03/03/11

33

SANREMO IN QUARESIMA


newsletter Paoline N. 3 M A R Z O 2 0 1 1


Cari amici,
se vi ritrovate nelle espressioni di queste due canzoni di Sanremo, siete nella situazione ottimale per vivere la Quaresima, un tempo che la Chiesa offre ai cristiani e a tutte le persone “pensanti e intelligenti”, per nutrire la propria interiorità con idee e pensieri alti, per entrare in relazione con Dio ascoltando la sua Parola, per difendere la nostra umanità.

Mi ritrovo in entrambe le canzoni.

E voi?


33 commenti:

  1. Sono pienamente d'accordo con te... ognuna parla di cose molto importanti nella vita...
    Bisogna avere il coraggio di fare una scelta.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Tomaso, sei sempre puntuale, grazie!

    RispondiElimina
  3. si mi ritrovo sto suonando così dentro di me!buona serata

    RispondiElimina
  4. per me sono solo parole! o meglio, il testo di Vecchioni è una poesia, l'altro meno profondo,comunque non vedo nessun legame con la
    Quaresima. un dolce saluto!

    RispondiElimina
  5. Anch'io mi ritrovo in queste canzoni,credo che siano molto più di semplici canzoni,sono poesie.Una canzone ha un potere incredibile,proprio per i messaggi che rivolge e queste canzoni arrivano dritte al cuore,sono dense di significato.Ricordo con piacere la serata in cui Vecchioni fu premiato,credo sia stata la prima volta a cui ho assistito ad un coinvolgimento emotivo collettivo mai visto prima.Questo è un buon segnale,significa che gli italiani vogliono cambiare e credono di avere il coraggio di farlo.Lo ha ribadito anche il grande Benigni,con il suo magnifico monologo,siamo un Paese "memorabile".Il nostro Paese ha un cuore enorme e non dimentichiamo mai che è la Casa di Dio.Chi nel Mondo ha questo privilegio?
    Bellissimo post mami...ti stringo forte forte. :X

    RispondiElimina
  6. Mi ritrovo, mi lascio trasportare e forse vago invano ma poi ritrovo la via
    buona serata Stella!

    RispondiElimina
  7. A me piace molto il testo di Max Pezzali: mi sembra un richiamo all'essenziale, a rimettersi in gioco con cuore alleggerito per cercare solo ciò che vale. E se vuoi, è in sintonia con la Quaresima.
    Il testo di Vecchioni per certi aspetti è affascinante, ma....mi sembrano un po' parole.
    E poi, vero che è una canzone, ma visto che Vecchioni è un insegnante poteva evitare gli errori di forma.....

    RispondiElimina
  8. Stellina, il buio della vita dovra' far posto alla luce di Dio, e liberarci delle cose superflue e' vero, perche' sono una zavorra per l'anima, io ritengo giuste le parole di queste canzoni, spesso le canzoni con un bel significato restano molto impresse nei confronti di quelle canzoni belle di ritornelli e musica ma senza senso.
    Ti saluto cara persona eccezionale.
    gaetano

    RispondiElimina
  9. I PIU' LETTI DI TALENTI

    * Del giorno
    * Della settimana
    * Del mese

    * Joan As Police Woman - The Magic da Sorellajc
    * SII FELICE da Stella
    * I migliori racconti di febbraio da Marcofre
    * UN IMMENSO SHALOM da Stella

    Mi permettete d'inorgoglirmi un po'?
    Due dei miei post, in breve tempo, sono tra i più letti in Paperblog.

    RispondiElimina
  10. La Quaresima...commemorazione dei 40 giorni trascorsi nel deserto da Gesù, per unirci al quale siamo tutti invitati al digiuno, alla preghiera e alla penitenza più che mai...
    ..."buttare quello che non vale"...
    ..."difendi questa umanità che è così vera in ogni uomo"...

    ...io me lo sento sottopelle...

    (Congratulazioni per la bella notizia finale!)

    Un calorosissimo abbraccio, cara!

    Maddy

    RispondiElimina
  11. Stella, mi ci ritrovo molto, dentro la canzone di Vecchioni in particolare, Luca si ritrova in entrambe!
    Stella, che sorpresa quando ho letto quella dedica in cima al tuo blog, non me l'aspettavo, sei proprio un tesoro!!!! Grazie di cuore.
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  12. Stella,

    Buona notte!
    Che bel blog!
    Ho amato la visita e torna spesso!
    Congratulazioni!

    Un abbraccio a te!

    Aristides Monteiro
    http://aristides-monteiro.blogspot.com
    :D

    RispondiElimina
  13. CIAO GIANNA, SCUSA HAI NOTIZIE DEL FIGLIO DI rOS?

    RispondiElimina
  14. Cara Gianna,
    bel post, come sempre.
    Si, anche io mi ci ritrovo.
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  15. Mi ritrovo un po' di più in quella di Vecchioni.. io faccio sempre molta fatica a svuotare armadi e buttare via.. comunque è un bel post che ci fa riflettere. Buona giornata Gianna, e tanti baci

    RispondiElimina
  16. Cara Stella le parole di queste canzoni sono poesie, la prima ci aiuta saper cercare ciò che veramente vale e buttare ciò che fa male, e la seconda... l'amore... se esprime in parole che sono farfalle e stelle luccicanti... Un carissimo saluto!! :-*

    RispondiElimina
  17. Belle entrambe, io mi ritrovo soprattutto nella prima :)

    RispondiElimina
  18. Raggio se le parole restano tali, bene; ma se invitano alla povertà o a denunciare situazioni insostenibili...forse servono.

    RispondiElimina
  19. Carissima Shirina, questo tuo commento mi rispecchia alla perfezione.
    Erano anni che il festival di Sanremo non mi diceva proprio niente, quest'anno invece, sarà per il monologo di Benigni, sarà per Morandi che mi è sempre piaciuto, sarà perchè la canzone di Vecchioni mi ha subito presa dalla prima serata,in parte l'ho seguito e apprezzato.
    Coccole a volontà.

    RispondiElimina
  20. Cara Graziella, lasciarsi coinvolgere da canzoni così è normale, perchè il testo ha un impatto immediato.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  21. Cara Annamaria, concordo con te.
    A volte, il testo di una canzone viene "adattato" per l'esigenza musicale.
    Dato che Vecchioni è cantautore, evidentemente ha sorvolato sulla forma.
    Potrebbe essere?

    RispondiElimina
  22. Caro Gaetano, i testi di queste due canzoni mi hanno colpita proprio perchè trasmettono dei valori che, guarda caso, si addicono proprio al periodo a cui stiamo andando incontro.
    Grazie del complimento e buona serata a te.

    RispondiElimina
  23. Cara Maddy, certamente.
    Prepararsi per la Pasqua facendo penitenza è il modo per avvicinarsi a questa grande Festa della Cristianità.
    Ricambio l'abbraccio, buon pomeriggio

    RispondiElimina
  24. Cara Sabrina, mi piace socializzare sia i fatti tristi, sia quelli gioiosi.
    Sempre ad maiora, ragazzi!

    RispondiElimina
  25. Ciao Aristo, benvenuto!
    Torna a trovarmi quando vuoi, mi farai piacere.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  26. Lucrezia, leggi la postilla in alto al blog.

    RispondiElimina
  27. Ciao Zicin, buon fine settimana a te.

    RispondiElimina
  28. Paola, un tempo ero anch'io così come te.
    Ora, butto via senza pensarci troppo su.
    Bacioni.

    RispondiElimina
  29. Mirta, anche il tuo è un commento poetico che condivido appieno.
    Complimenti.

    RispondiElimina
  30. Per certi aspetti sarebbe da fare Quaresima tutto l'anno! Una Quaresima laica, insomma, tipo "austerità".

    RispondiElimina
  31. Eppure hai ragione, Adriano.

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...