50

NOVEMBRE


Novembre

Gémmea l’aria, il sole così chiaro
Che tu ricerchi gli albicocchi in fiore,
e del prunalbo l’odorino amaro
senti nel cuore.

Ma secco è il pruno, e le stecchite piante
Di nere trame segnano il sereno,
e vuoto il cielo, e cavo al piè sonante
sembra il terreno.

Silenzio, intorno: solo, alle ventate,
odi lontano da giardini ed orti,
di foglie un cader fragile. E’ l’estate,
fredda, dei morti.

Giovanni Pascoli
Celebrazioni
1- Festa di Tutti i Santi
In questo giorno si festeggiare tutti i Santi conosciuti e non conosciuti
Dice un antica credenza che pregare il proprio santo in questo giorno, possa procurarci protezione e fortuna per tutto l’anno.

2- Commemorazione dei defunti
In questo giorno che non deve essere considerato triste e melanconico, preghiamo per i nostri defunti ricordandoli con affetto e devozione.


4- Festa della Vittoria e delle Forze Armate

11- S. Martino di Tours: protettore dei militari, poveri, gestori d’alberghi e vinai.

22- S. Cecilia: protettrice dei cantanti, musicisti e fabbricanti di strumenti musicali.

23- S. Clemente: patrono di naviganti e barcaioli

25- S. Caterina d'Alessandria: protettrice dei fabbricanti di ruote, delle mamme che allattano e delle balie

29- San Saturnino.

30- S. Andrea: patrono di pescivendoli, pescatori e fabbricanti di cordami
Onomastico e compleanno di AndreinaBirthday Balloons



LEGGENDA
"L'estate di San Martino dura tre giorni e un pochinino"

La leggenda narra che Martino, l'11 novembre si trovasse ad Amiens in Gallia nel cammino di ritorno verso casa. Nel bel mezzo di una bufera incontrò un mendicante rattrappito dal freddo e con un moto di generosità gli offrì metà del suo mantello. Dopo pochi attimi la pioggia smise di cadere, il vento si placò ed un bel sole fuoriuscì a riscaldare la temperatura. Quindi la leggenda prevede che la breve interruzione di tre giorni della morsa del freddo, si ripeta ogni anno per commmemorare il gesto magnanimo e generoso, visto che Martino quelle stessa notte ebbe in sogno Gesù, che ebbe parole di stima per il futuro santo, sostenendo che dietro il travestimento del mendicante vi era proprio lui.



Proverbi


Per ogni santi mantello e guanti.

Per i santi la neve è per i campi

Prima o dopo i morti la burrasca è alle porte

Per i morti la neve negli orti.

Oca castagne e vino per festeggiare San Martino

Da San Martino l'inverno è in cammino

Chi vuol far buon vino zappi e poti a san Martino

A San Martino ogni mosto è vino

A San Martino si lascia l’acqua e si beve il vino

Per San Clemente l'inverno mette un dente

Per Santa Caterina la neve si avvicina

Per Santa Caterina o neve o brina

Da Santa Caterina il freddo si raffina

Per Santa Caterina tira fuori la fascina

A Sant'Andrea la neve è per la via

Sant'Andrea porta o neve o bufera

Felice novembre a tutti!


12

ECCO L'OGGETTO MISTERIOSO


Astuccio con penna e portachiavi

Grazie a tutti i partecipanti!

Sabrina non ha mollato, come sempre...

A Lei va il mio plauso!
88

NUOVO OGGETTO MISTERIOSO


CHE COS' E' ?
47

DUECENTOMILA...???



Bouquet

L''immagine è stata realizzata da Tonino del blog http://visitarelasicilia.blogspot.com/


Sono commossa ed emozionata per tale successo, non ho parole...

Vi lascio, quindi, ai piacevoli versi in rima del carissimo amico AmicusplatoBravo!


"Il segreto del successo"

Mentre tranquillo, in mezzo alla nottata,

davo ai post degli amici una guardata,

ho sentito arrivar come una scossa

nel veder una cifra tonda e grossa.


Duecentomila! Sì, duecentomila

visitatori, messi tutti in fila,

che hanno contattato il blog di Stella;

un bel traguardo, una gran cosa bella!


Ho pensato al segreto del successo;

credo di aver capito, e non da adesso...

È un blog sereno, caldo, luminoso,

e Stella ha sempre un bel volto radioso.


Una casa vivace ed accogliente,

dove si trova sempre bella gente!

Vuoi ridere con qualche barzelletta?

Il blog di Stella è pronto che ti aspetta!


Pianto e dolor ti serrano la gola?

C’è Stella che ti coccola e consola!

Ti piace provar qualche indovinello?

Stella mette alla prova il tuo cervello!


Se vuoi le discussioni ed i commenti,

lì troverai un’infinità di utenti.

Se invece ami silenzio e riflessione,

una bella poesia Stella propone.


Amico, che del web corri le vie,

se vuoi ricaricar le batterie,

passa da Stella, star di simpatia,

e ti ritrovi pieno di energia!


200.000 utenti han visitato

questo sito, che ormai va dichiarato

patrimonio comune italianeo,

come Piazza San Pietro e il Colosseo.


Dalla Svezia al Sud Africa, e Argentina,

dagli Usa, alla Germania, a Malta, e Cina,

da Nord a Sud, e quanto terra è tonda,

giungon visitatori a questa sponda.


Ma come fa un cinese o un africano

a capire il linguaggio in italiano?

Signori miei, in cima al blog di Stella

c’è il traduttor per qualunque favella!


E poco sotto, posta in bella vista,

dei followers ci sta la lunga lista.

Belle faccine o avatar astratti,

quattrocencinquantuno amici attratti


dal carisma di Stella, donna vera,

bella, bionda, simpatica e sincera.

Tra i followers, se cerchi, avrai trovato

anche l’avàtar dell’Amicusplato…


E Amicusplato, al termine dell’ode,

dà al blog di Stella centodieci e lode.

E a Stella-Gianna, per le doti sue,

l’accademico bacio, anzi, anche due!

Amicusplato

Amici cari tutti

non c'è altra parola,

se non quella che segue,

per esprimervi quanto vi sono grata e riconoscente:


GRAZIE!!!






42

RIDERE A NAPOLI


Una signora di Napoli:

"Ho 10 figli; si chiamano tutti Gennarino."

"E come fai a distinguerli?"

"Li chiamo per cognome!"


Sempre a Napoli: un rapinatore sale sull'autobus grida:

"Fermi, questa è una rapina!"

Un signore si alza e dice:

"Maronn' mia... che spavento... pensavo fosse 'o controllore!"


I vigili urbani di Napoli, per incoraggiare l'utilizzo delle cinture, hanno deciso di dare un
premio di 5.000 Euro al primo automobilista che ogni mattina passa davanti a una
pattuglia con la cintura allacciata.

Il primo giorno il premio va a una macchina che sta uscendo dal porto.

I vigili la fermano e si congratulano con l'automobilista.

Uno dei vigili gli chiede cosa pensa di fare con i soldi vinti.

"Beh" dice l'automobilista "Penso che andrò a scuola guida per prendere la patente".

"Non statelo a sentire" interrompe la donna vicino a lui "Sragiona sempre quando è ubriaco".

Sul sedile posteriore un uomo che stava dormendo si sveglia, vede la scena e grida:

"Lo sapevo che non saremmo passati con una macchina rubata!".

Improvvisamente, si sente un colpo dal baule, e due voci con accento africano chiedono:

"E allora, siamo fuori dal porto?"



Nel quartiere di Napoli dove vive, Donna Maria è molto apprezzata per la sua bellezza; moglie di un medico, è colta ed elegantissima.
Gennaro il custode la desidera pazzamente ed una mattina mentre la signora gli passa davanti si lascia scappare, sia pur sottovoce:
- 'Madonna che bella femmina ! Non so cosa darei per averla !'

La signora lo sente, torna sui suoi passi e dice:
- 'Come avete detto?'
- 'Niente, Signo', perche' ?'
- 'Su, Gennaro, non fate il furbo ! Vi ho sentito benissimo...abbiate il coraggio di ripetermelo in faccia !'
- 'Ma veramente... ecco non volevo essere scortese ma... voi... siete così bella che io... io sto uscendo pazzo, Signò!'
- 'Ah si ? Ma bene ! Allora sapete che cosa dovete fare ?'
- 'Sì, Signò. Mo mi faccio una doccia fredda e scusate tanto... '
- 'Ma no, Gennaro, non fate così... vi piaccio proprio tanto ?'
- 'Da impazzire... non so che cosa pagherei.... oh mi scusi, ma vede, non ragiono...'
- 'Gennaro, volete togliervi lo sfizio ?'
- 'Signo', che dite ?'
- 'Dico che se volete togliervi il capriccio, venite domani mattina alle undici con in mano tremila euro ed io soddisferò ogni vostro desiderio...'
- 'Tremila euro ?... Ma, Signo', dove li trovo tremila euro ?...Non ho tutti quei soldi !'
- 'Eh, Gennaro, ma se si vuole togliere lo sfizio...uno deve fare una pazzia !'
- 'Ha ragione... ma, vede, io non saprei come trovare quei soldi...'
- 'Mi dispiace, Gennaro... comunque, la proposta è sempre valida: venite con tremila euro e non vi pentirete !'
- 'Si, certamente... grazie Signo', grazie tanto lo stesso !'

Ma l'indomani mattina Gennaro si presenta puntuale con tremila euro, con la sorpresa della stessa Signora:
- 'Gennaro, ma allora siete proprio pazzo di me, se siete arrivato a svenarvi..!'

E così, la signora si concede a Gennaro facendogli provare emozioni indescrivibili.
Dopo un paio d' ore rientra il marito...

- 'Ciao, Mari'. Come stai ?'
- 'Bene, grazie e tu ?'
- 'Io bene... senti... è venuto su Gennaro ?'
- 'Co... cosa ? non ho capito.'
- 'Avanti, su !... ti ho detto: è venuto Gennaro verso le 11 ?'
- 'Sì, sì è venuto... '
- 'E ti ha portato tremila euro ?'
- 'Sì, ma guarda che... '
- 'Basta così, volevo solo avere la conferma !'
- 'Ma caro, ti posso spiegare...'
- 'Non c'è nulla da spiegare... Gennaro è un vero uomo !... Un uomo di parola !'

La moglie rimane allibita...
- 'Ma caro, non capisco ?'
- 'Sai, ieri pomeriggio mi incontra e mi fa: Dottore, prestatemi tremila euro che domani alle 11, quant' è vero Iddio, ve li riporto !!!'.
46

ACCETTATI ADESSO ...



Non incolpare nessuno

Non incolpare nessuno,
non lamentarti mai di nessuno,
di niente,
perché in fondo Tu
hai fatto quello che volevi nella vita.

Accetta la difficoltà di costruire te stesso
ed il valore di cominciare a correggerti.
Il trionfo del vero uomo
proviene delle ceneri del suo errore.

Non lamentarti mai della tua solitudine
o della tua sorte, affrontala
con valore e accettala.
In un modo o in un altro è il risultato
delle tue azioni e la prova
che Tu sempre devi vincere.

Non amareggiarti del tuo fallimento
né attribuirlo agli altri.

Accettati adesso o
continuerai a giustificarti come un bimbo.
Ricordati che qualsiasi momento
è buono per cominciare e che nessuno é
così terribile per cedere.

Non dimenticare che la causa del tuo presente
é il tuo passato,
come la causa del tuo futuro sarà il tuo presente.

I tuoi problemi, senza alimentarli, moriranno.
Impara a nascere dal dolore e ad essere piú grande,
che è il più grande degli ostacoli.

Guarda te stesso allo specchio
e sarai libero e forte e finirai di essere
una marionetta delle circostanze,
perché tu stesso sei il tuo destino.

Alzati e guarda il sole nelle mattine
e respira la luce dell’alba.
Tu sei la parte della forza della tua vita.
Adesso svegliati,
combatti, cammina, deciditi e
trionferai nella vita;
Non pensare mai al destino,
perché il destino è il pretesto dei falliti.
Neruda
52

TEST DI LETTURA


Conta, senza impiegare troppo tempo, quante "F" sono comprese nel seguente testo inglese.


FINISHED FILES ARE THE RESULT OF YEARS OF SCIENTIFIC STUDY COMBINED WITH THE EXPERIENCE OF YEARS.



Fatto?


Allora? Quante? Tre?







Sei sicuro? O vuoi provare a rileggere un'altra volta?










Le "F" nel testo sono in tutto SEI !!!

Pare infatti che il cervello umano non sia in grado di elaborare gli "OF".

Chi ha contato tutte e SEI le "F" al primo colpo è un Genio.

TRE è normale ... Quattro già un po' più raro.
60

VIOLENZA


Pensate che potrebbero servire tanti di questi cartelli per frenare la feroce violenza di questi ultimi tempi?
50

IN QUALE TI RITROVI?

MASSIME GIORNALIERE SUL MIO CELLULARE

1. La gelosia è prima di tutto insicurezza.
Ricordatelo oggi se doveste sentirvi come minacciati nel vostro territorio o nella vostra coppia.

2. La strada lunga e tortuosa verso la porta dell'amore è assediata di prove e tribolazioni.
Non cedete alla tentazione di rinunciare.

3. Di tanto in tanto è bene estirpare le radici e piantarle in qualche luogo nuovo.
Potrebbe essere arrivato questo momento anche per voi.

4. La giornata di oggi ha un surplus di energia per voi, ma non preoccupatevi perchè rimarrete sorpresi da come è facile rilassarsi anche in compagnia.

5. E' il momento di stringere la cinghia e arginare l'istinto spendaccione e la tentazione materialistica.
La parsimonia verrà ricambiata in futuro.

6. Oggi potreste sentirvi un po' pigri e avere la sensazione di non riuscire a fare nulla.
Cambiate marcia subito e le cose andranno meglio.

7. Se siete stati in attesa a lungo per formulare una domanda delicata ad una persona cara, oggi è il momento ideale per buttarsi.

8. Alcuni successi sul lavoro saranno in grado di compensare e fare passare in secondo piano le nuvole pesanti passate sulla vita sentimentale.

9. Mettete da parte le distrazioni emotive, massimizzate le opportunità a livello lavorativo e finanziario che si apriranno nella giornata di oggi.

10. I vostri sforzi per mantenere la pace in famiglia possono essere incompresi.
Consolatevi con il fatto di aver tentato.

11. Ricordate che non potete sempre essere i paladini del bene.
A volte è meglio rimanere in disparte e lasciare che gli altri se la cavino da soli.

38

L' ATEO E L' ORSO



Un ateo stava facendo una passeggiata nella foresta.
"Che alberi maestosi! Che fiumi impetuosi! Che animali belli!" si diceva.

Mentre camminava lungo il fiume sentì un movimento tra i cespugli dietro di sé.
Si voltò per dare un'occhiata e vide un orso di 3 metri che lo caricava.
Si mise a correre più velocemente che poteva su per il sentiero.
Guardò sopra la sua spalla e vedeva che l'orso si avvicinava sempre più.
Guardò ancora e vide che l'orso era sempre più vicino.
Il suo cuore pompava freneticamente e cercava di correre ancora più veloce.
Inciampò e cadde a terra.
Rotolò per cercare di tirarsi su ma vide che l'orso era proprio sopra di lui, avendolo raggiunto con la sua zampa sinistra e alzando la destra per colpirlo.
In quell' istante l'ateo gridò:
"Mio Dio!"

Il tempo si fermò. L'orso si congelò. La foresta era silenziosa.

Mentre una luce abbagliante brillava sull'uomo, una voce venne fuori dal cielo:
"Hai negato la mia esistenza per tutti questi anni, insegnato ad altri che non esisto e addirittura attribuito il creato ad un incidente cosmico. Ti aspetti che ti aiuti in questa circostanza? Devo considerarti un credente?"

L'ateo guardò diritto verso la luce:
"Sarebbe ipocrita da parte mia chiederti all'improvviso di considerarmi cristiano ora, ma forse puoi rendere cristiano l'ORSO?"

"Molto bene", rispose la voce.
La luce se ne andò.
I suoni della foresta ricominciarono.
L'orso abbassò la sua zampa destra, accostò insieme entrambe le zampe, abbassò il capo e disse:
"Signore, benedici questo cibo che sto per ricevere e per il quale sono molto grato."
56

SI PUO' RIMEDIARE ...


Mail inviata da uno studente arabo a suo padre:

Caro papà
Berlino è magnifica, la gente è molto buona e veramente mi piace tanto qui, però papà, mi vergogno un po’ ad arrivare al collegio sulla mia Ferrari 599 GTBs di Oro Puro, quando tutti i miei professori e compagni viaggiano in treno.

Tuo figlio Nasser

Mail ricevuta in risposta alla precedente:

Mio caro figlio,
vado a trasferirti venti Milioni di Dollari sul tuo conto.
Per favore smetti di vergognarti: vai e comprati un treno anche tu!

Ti voglio bene
Tuo papà
64

QUANDO AMARE UN UOMO


Ama l'uomo

Che
ti chiami bella invece di sexy.

Che
ti chiami ancora dopo avergli attaccato il telefono.

Che
rimanga sveglio solo per vederti dormire.

Che
bacia la tua fronte.

Che
non gli importi se ingrassi o dimagrisci col trascorrere degli anni.

Che
ti domandi:
Che cosa vuoi mangiare oggi?
o
hai già mangiato?

Che
prenda la tua mano di fronte ai suoi amici.

Che
ti dica costantemente quanto gli importi e quanto è fortunato ad averti.

Che
quando ti presenti ai suoi amici dica è lei...

Amalo perché lui ti ama e difficilmente smetterebbe di farlo.
14

DEDICATO A SIRIO



free image hosting

BUON COMPLEANNO!

Credo in te, amico.
Credo nel tuo sorriso,
finestra aperta nel tuo essere.
Credo nel tuo sguardo,
specchio della tua onestà.
Credo nella tua mano,
sempre tesa per dare.
Credo nel tuo abbraccio,
accoglienza sincera del tuo cuore.
Credo nella tua parola,
espressione di quel che ami e speri.
Credo in te, amico,
così, semplicemente,
nell'eloquenza del silenzio.
Elena Oshiro
32

20 OTTOBRE : A MIO PADRE







Oggi sarebbe stato il tuo compleanno...a cui tenevi molto, papà..

Il mio pensiero corre da te con una speciale preghiera e so che...

free image hosting

POST DI GRAZIELLA


L'amicizia è fatta di piccoli gesti..... di carezze, di parole, di abbracci ma anche di momenti silenziosi e di lacrime.

In questo particolare giorno, voglio esserti vicina cara Stella e donare a Tuo padre questo pensiero

Presagio

Lacrimano tutti!
Tu sorridi:
spirito placante
esorti al coraggio
e ci ricompensi
con il tuo amore.

Ti ringrazio infinitamente,cara Graziella, per questo bellissimo gesto d'amicizia!
36

IL CANE MERAVIGLIOSO


Un ingegnere, un contabile, un chimico, un informatico e un funzionario pubblico si vantano ognuno di avere un cane meraviglioso.

Per dimostrarlo, l'ingegnere chiama la sua cagnolina:
"Radicequadrata, facci vedere cosa sai fare!".
La cagnetta trotterella verso la lavagna e disegna un quadrato, un cerchio ed un triangolo.

Il contabile dice al suo cane: "Attivopassivo, mostraci le tue competenze!"
Il cane va in cucina, torna con una dozzina di biscotti e li ordina in 3 pile uguali da 4 ciascuna.

Il chimico dice: "Termometro, fai il tuo numero!"
Il cane apre il frigo, prende un litro di latte, un bicchiere da 10 cl e vi versa esattamente 8 cl di latte senza farne cadere una goccia.

L'informatico ormai sicuro di batterli tutti: "Discorigido, impressionali!"
Il cane si mette davanti al computer, lo avvia, fa partire un antivirus, invia una mail ed installa un nuovo gioco.

I quattro guardano il funzionario pubblico e gli chiedono: "Il tuo cane cosa sa fare?"

Il funzionario con un sorriso dice:
"Pausacaffè, facci vedere i tuoi talenti da funzionario!".
Il cane si alza, mangia i biscotti, beve il latte, cancella tutti i files del computer, si accoppia con la cagnetta dell'ingegnere e giura che, facendolo, si è fatto male alla schiena; quindi compila il formulario di incidente sul lavoro e prende un congedo di sei mesi.
40

IMMAGINI DIVERTENTI









44

POST DELICATO



DELUSIONE

Per tutte le parole che non ti ho mai detto
e che avrei sempre voluto dirti,
anche se già sapevo che con esse avrei potuto ferirti.
Per tutti quei giorni passati ad ascoltarti,
anche quando nulla avevi da dirmi.
Per tutti quei silenzi che non hai saputo riempire,
per quelle frasi che non mi hai mai detto
e che avrei voluto sentire.
Per tutte quelle piccole cose che non mi hai saputo donare,
per quei semplici gesti che non hai saputo fare.
Per tutti quei sorrisi che non mi hai regalato,
per quegli sguardi con cui i tuoi occhi non mi hanno guardato,
per le carezze di cui le tue mani mi hanno privato.
E se tutto questo non dovesse ancora bastare,
mi basterà di te ricordare,
tutte le promesse che non hai mantenuto,
tutte le attenzioni che da te non ho avuto.
Tutte quelle foto che non vorrò più guardare,
istantanee di istanti che non ho mai vissuto.
Tutti quei bei ricordi che non potrò ricordare,
perché con te niente è stato reale,
sei stato soltanto una mera illusione,
ed io da illusa e dal sentimento accecato,
illudermi ho voluto, così ho continuato,
ripetendomi che forse era quello il tuo unico modo di amare,
fino a quando infine, triste e delusa,
l'amara realtà ho dovuto accettare.
Ma nonostante tutti quei dolci momenti che con te non ho avuto,
nonostante tutto quel tempo che grazie a te ho perduto,
eppure ti dico, in questo amore, per quanto strano, io, ci ho creduto.

Xavier Wheel
42

GRAZIE AMICHE


free image hosting



Grazie mio Dio perché sono nata donna...

Quando ero bambina pensavo che l'amica era una sola: l'amica del cuore!

Crescendo ho capito che si dà il meglio di sé in tante amiche....
Di una hai bisogno quando hai problemi sentimentali con la tua coppia.
Un'altra quando hai problemi con la tua mamma.
Ad un'altra parlerai dei tuoi figli e delle tue attività.
Un'altra ancora per fare shopping, scherzare, ridere insieme...
Un'amica ti dirà "piangeremo insieme"
Un'altra "litigheremo insieme"
Altra "andiamo tutte insieme"....
Un'amica saprà dei tuoi bisogni spirituali,
altra del tuo debole per le scarpe,
altra della tua passione per il cinema,
altra sarà con te quando ti sentirai confusa,
un'altra ancora ti aiuterà a chiarirti le idee.

Forse per qualcuna tutte queste personalità sono concentrate in un'unica donna, per altre sono diverse:
una della quinta,
una delle superiori,
un'altra ancora dell'università,
un'altra di un lavoro precedente,
altre volte è la tua mamma,
la tua vicina,
o tua sorella,
o forse tua figlia...

Ma non importa se è stata la tua amica per 20' o per 20 anni
invia questo messaggio a tutte le donne che hanno un posto nel tuo cuore
e/o hanno lasciato un segno nella tua vita .

Io lo sto facendo …Grazie amiche!Le amiche sono come il reggiseno : vicine al cuore e sempre pronte a sostenerti
free image hosting

Il bene in noidiGiannaDesign byIole