86

Oggi è il mio compleanno


Benvenuti alla mia festa !




Ringrazio la carissima amica
 Sciarada
per avermi fatto conoscere la seguente citazione,
 così confortante quanto consolante,
 visto che la mia età anagrafica avanza...





L'età dell'anima è diversa da quella registrata all'anagrafe.

Credo che l'anima
 abbia una determinata età
 fin dalla nascita,
 e che questa età non cambi più.

Etty Hillesum



  Il rinfresco a buffet,  è di tipo internazionale e vi permette di gustare prodotti genuini, freschi e preparati con amorevole cura da Enrico zio 


  Servitevi pure da soli, 
visto che ho le mani occupate... 


Brindiamo...a me e a voi !







57

Sempre in febbraio ...

E la psoriasi alle mani è tornata, dopo un anno, puntuale come un orologio.
Ho avuto fastidi vari, ma non mi sono preoccupata più di tanto, come successe allora.
Il morale è andato sotto terra, perchè non poter muovere le dita per alcuni giorni mi ha resa parecchio invalidante e nervosa.

Leggere qui, per capire meglio

Ora va meglio,

 voglio farvi sorridere

 e ...




... vi invito alla mia festa di compleanno che si terrà il 25 febbraio.



65

Buon San Valentino a tutti

Un grazie sincero
 a chi dona
 amore incondizionato sempre

un pensiero
per chi amore non ne riceve mai


San Valentino Senza Amore

    San Valentino, arriva senza amore
    comprerò una rosa, per ricordare


    Vellutata e bianca, da colorare
    Il suo vaso sarà ancora il mio cuore


    Ci sono rose rosse di dolore


    Gialle di gelosia, da sistemare


    Rose blu, dove puoi vedere il mare

    Nel mio vaso... nessuna rosa muore.

Fiorella Cappelli



58

Riflettiamo . . .



"Ode alla vita", bellissima poesia che qualcuno di voi sicuramente conosce, è di Martha Medeiros, giornalista e scrittrice brasiliana nata nel 1961, e non di Pablo Neruda.


 Lentamente muore

Lentamente muore
chi diventa schiavo dell'abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marcia,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente
chi fa della televisione il suo guru.
Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco
e i puntini sulle "i"
piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore
davanti all'errore e ai sentimenti.

Lentamente muore
chi non capovolge il tavolo
quando è infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per l'incertezza
per inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta nella vita,
di fuggire ai consigli sensati.

Lentamente muore
chi non viaggia,
chi non legge,
chi non ascolta musica,
chi non trova grazia in se stesso.


Muore lentamente
chi distrugge l'amor proprio,
chi non si lascia aiutare
chi passa i giorni a lamentarsi
della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore
chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,
chi non fa domande sugli argomenti che non conosce
o non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi,
ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore
del semplice fatto di respirare.

Soltanto l'ardente pazienza
porterà al raggiungimento di una splendida felicità.



Martha Medeiros


Il bene in noidiGiannaDesign byIole