09/09/10

53

IL TRENO DELLA VITA


"Qualche tempo fa ho letto un libro, dove la vita veniva paragonata ad un viaggio in treno.
Una lettura molto interessante.

La vita è come un viaggio in treno:

Spesso si sale e si scende, ci sono incidenti, a qualche fermata ci sono delle sorprese piacevoli e a qualcun’altra profonda tristezza.
Quando nasciamo e saliamo sul treno, incontriamo persone, in cui crediamo, che ci accompagneranno durante tutto il nostro viaggio: i nostri genitori.


Purtroppo la verità è un’altra.

Loro scendono in una stazione e ci lasciano senza il loro amore e affetto, senza la loro amicizia e compagnia.

Comunque salgono altre persone sul treno, che per noi saranno molto importanti.
Sono i nostri fratelli e sorelle, i nostri amici e tutte le persone meravigliose che amiamo.
Qualcuna di queste persone che sale, considera il viaggio come una piccola passeggiata
Altri trovano solo tristezza nel loro viaggio.
E poi ci sono altri ancora sul treno sempre presenti e sempre pronti ad aiutare
coloro che ne hanno bisogno.


Qualcuno lascia quando scende una nostalgia perenne...

Qualcunaltro sale e riscende subito, e lo abbiamo a mala pena notato...
Ci sorprende che qualcuno dei passeggeri, a cui vogliamo più bene, si segga in un altro vagone
e che in questo frangente ci faccia fare il viaggio da soli.
Naturalmente non ci lasciamo frenare da nessuno, a prenderci la briga, di cercarli e di spingerci
alla loro ricerca nel loro vagone.
Purtroppo qualche volta non possiamo accomodarci al loro fianco,
perché il posto vicino a loro è già occupato

Non fa niente, così è il viaggio: pieno di sfide, sogni, fantasie, speranze e addii…
....ma senza ritorno.


Cerchiamo di fare il viaggio nel miglior modo possibile.

Cerchiamo di andare d’accordo con i nostri vicini di viaggio e cerchiamo il meglio in ognuno di loro..
Ricordiamoci, che in ogni fase del tragitto uno dei nostri compagni di viaggio può vacillare
e possibilmente ha bisogno della nostra comprensione.

Anche noi vacilleremo spesso e ci sarà qualcuno che ci capisce.

Il grande mistero del viaggio è che non sappiamo quando scenderemo definitivamente, e tanto meno quando i nostri compagni di viaggio lo faranno, neanche colui che sta seduto proprio vicino a noi.
Io penso che mi dispiacerà tanto, quando scenderò per sempre dal treno...


Sì, ne sono convinta.

La separazione da tutti gli amici che ho incontrato durante il viaggio,
sarà dolorosa,lasciare i miei cari da soli, sarà molto triste.
Ma ho la speranza che prima o poi arrivi la stazione centrale e ho l’impressione,
di vederli arrivare tutti
con un bagaglio, che quando erano saliti sul treno ancora non avevano.

Ciò che mi renderà felice, è il pensiero che ho contribuito ad aumentare e arricchire il loro bagaglio impreziosendolo.
Voi, tutti i miei amici, facciamo il possibile, per far sì che si faccia un buon viaggio
e che alla fine ne sia valsa la pena.
Mettiamocela tutta per lasciare, quando scendiamo, un posto vuoto
che lascia nostalgia e bei ricordi in coloro che proseguono il viaggio."





53 commenti:

  1. ma che bella metafora! leggendo il tuo racconto pensavo proprio che il nostro posto su quel treno è insostituibile ed è doveroso lasciare un segno, meglio se positivo, fatto con amore e col sorriso. è ciò che cerco di fare ora che sono in corsa, senza tralasciare di guardare, dal finestrino, le meraviglie che il treno attraversa, gioendo anche di quelle!!! grazie e buona giornata!

    RispondiElimina
  2. Cara Stella, splendido quello che hai scritto un post di quelli che lasciano il segno per le incredibili verità che sottolinei dietro delicate metafore.
    Ci siamo tutti sul treno della vita ognuno con i suoi pregi e difetti ma proprio perchè nessuno di noi sa a quale fermata dovremo scendere consiglio ai compagni di viaggio di vidimare il biglietto di sola andata
    con la FEDE e l'Amore per il prossimo prima d'incontrare il Controllore.

    RispondiElimina
  3. è proprio vero ...un viaggio sullo stesso binario ...
    kissssssssssssssss

    RispondiElimina
  4. Evviva, son riuscita a ritagliare un'oretta questa mattina!

    Metafora assolutamente calzante, cara Stella.
    Sì, cerchiamo di "mettercela tutta"...
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  5. buon giovedì di settembre ^_______^
    finalmente ho un po' di collegamento internet e ne approfitto per salutarti ;-)

    RispondiElimina
  6. E' un bellissimo racconto...molto realistico ....la vita è un viaggio ...ognuno di noi spera che sia un buon viaggio e di abbandonarlo lasciando un buon ricordo...molto dipende dal caso...ma altrettanto dipende da noi renderlo speciale!!!!Ciao bellissima Stella!!!!I tuoi post ci fanno riflettere e sono ricchi di sensibilità!!!!Bacioni,Liza.

    RispondiElimina
  7. E' un racconto meraviglioso e molto vero. C'è anche un bellissimo video su youtube sul treno della vita...
    Un caro abbraccio!

    RispondiElimina
  8. Che bella questa descrizione!!!
    Beh, sono contenta di fare un pezzetto di viaggio con te, anche se fisicamente non sono seduta nel tuo vagone...
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  9. stupendo racconto ,mi hai dato delle emozioni fortissime.Un abbraccio forte

    RispondiElimina
  10. mi sa che e' proprio cosi'
    bel racconto, bella metafora
    ciao Michele pianetatempolibero

    RispondiElimina
  11. mi sa che e' proprio cosi'
    bel racconto, bella metafora
    ciao Michele pianetatempolibero

    RispondiElimina
  12. Bel post! Sì, è così la nostra vita. Mi auguro anche che alle fine di questo 'viaggio' possa (possiamo) essere meritevole/i del 'Premio' finale. E se accadrà sarà sempre per Grazia...

    Un caro saluto :)

    RispondiElimina
  13. e che sia un viaggio buono per tutti!

    RispondiElimina
  14. Ciao Stellina...sn passata x ringraziarti di persona x gli auguri che mi hai fatto ieri e di chiederti scusa ma nn sn riuscita a venire xchè appena entrata nel blog e messa a leggervi ho dovuto chiudere xchè era arrivato il mio capo a mangiare poi ho detto che sarei rientrata più tardi ma nn mi e stato più possibile.Mi dispiace tanto x questo e ci tengo a ringraziarti di cuore adesso e spero che mi perdonerai.1 forte abbraccio,buona serata e grazie ancora di cuore...smack

    RispondiElimina
  15. ciao Stella^;^ grazie carissima,per questo bellissimo e riflessivo post...la tua è una metafora stupenda e reale,quindi,a tratti,per forza di cose,un po' malinconica;ma c'è una morale molto importante,a cui fai riferimento..il nostro viaggio,inteso come passaggio sulla terra,dev'essere quanto meno finalizzato a lasciare un amorevole ricordo di noi..ce la mettero' tutta,insieme a te,cara^;^ bacioni

    RispondiElimina
  16. Cara raggio, che il nostro viaggio sia il più sereno possibile e anche divertente, perchè no?

    RispondiElimina
  17. CLUB DEI CENTO, i compagni di viaggio sono sicuramente importanti: questo è un treno particolare, perchè ognuno di noi avrà un capolinea riservato e personale.
    Fede e Amore sono le due estremità del blglietto...di sola andata,certamente!

    RispondiElimina
  18. Stasera mi hai lasciato delle forte emozioni nel mio cuore leggendo questo racconto di vita.Tutti siamp passeggeri del teno della vita e ognuno deve cercare di essere ricordato per le sue virtù e l'unico modo per essere ricordati e far del bene.
    Ti auguro una dolce notte,saluti a presto

    RispondiElimina
  19. Pupottina grazie, a te dico : buon venerdì!

    RispondiElimina
  20. Liza sì, quante volte si fa un viaggio e si è persi nei propri pensieri, senza accorgerci neanche di chi ci è accanto...

    RispondiElimina
  21. Grazie Ely, ricambio l'abbraccio.

    RispondiElimina
  22. Ciao Michele, ti offro un po' di quel buon vinello...

    RispondiElimina
  23. Alina non devi assolutamente preoccuparti...
    Anche altri amici ti hanno lasciato gli auguri da me.
    Con calma poi li leggerai.
    Baci

    RispondiElimina
  24. Eli in compagnia si possono fare grandi cose...

    RispondiElimina
  25. Ciao stellina, sarebbe bellissimo se ci fosse consentito di arrivare al capolinea con le persone che amiamo,ma penso che il "Capotreno" nella sua infinita saggezza abbia disposto diversamente...!!

    Un bacione.

    RispondiElimina
  26. Stellina e' vero il paragone, sei brava a trovare le similitudini, ed e' anche vero che non sempre ci piace la compagnia con cui stiamo viaggiando, magari chi ci piace e' nell'altro scomparto, pero' sono sicuro che alla fine del viaggio c'e' un'altro treno che ci attende con tutti quei passeggeri che abbiamo lasciati lungo il percorso e ci troveremo in un treno molto spazioso e comodo con tutti i cofort possibili ed inimmaginabili.
    Ti saluto o dolce compagna di viaggio.
    gaetano

    RispondiElimina
  27. Si, la metafora del viaggio dà anche il senso della coralità, il viaggio ci accomuna tutti, quelli che sono saliti prima di noi, quelli che viaggiano con noi e quelli del futuro. Ci fa sentire parte dell'umanità intera, di un tutto.

    RispondiElimina
  28. ... e durante il viaggio quanto ci interroghiamo? Quante volte su chi ci accompagna o si è seduto in un altro vagone? Se avessi corso forse avrei fatto in tempo a salutare la compagna di viaggio seduta più avanti e scesa troppo in fretta, e quello che ha sostato un po' sulla soglia per mandarmi il suo abbraccio lontano! ... così adesso mi alleno a correre... ci sto provando...
    Questo post è bellissimo Stella, grazie!
    Ti abbraccio Stella

    RispondiElimina
  29. Com'è bello questo post: in me, leggendolo, è entrata una struggente malinconia..è così, la nostra vita è come un viaggio in treno..i compagni di viaggio possono essere tanti, chi rimane nel cuore e chi appena si intravede... ma tutti fanno parte della nostra vita e, come dici tu, speriamo, quando lasceremo il treno, che il nostro posto vuoto lasci bei ricordi a chi prosegue il viaggio. Ti abbraccio, lieta di essere una tua compagna di viaggio e che tu lo sia per me.

    RispondiElimina
  30. Eh, sì; un viaggio di sola andata, con tante fermate impreviste, compresa la nostra :-(

    Ma, come hai ribadito, per foortuna qualcuno con cui fare due parole si trova sempre, tra tanta gente.

    Si può trovare anche chi, col suo portatile, scrive un commento al blog di Stella... ;-)

    Un saluto ferroviario, mia cara Stella :-))

    RispondiElimina
  31. Bellissimo questo post.

    Buona giornata cara

    RispondiElimina
  32. Mamma mia Stella,splendida splendida metafora.Questo brano è degno del tuo bellissimo cuore,un cuore tanto grande che ha visto,ha vissuto,ha insegnato,ha amato tantissimo ed io ho percepito questa grande emozione,straordinario post.Molto molto intenso.Grazie di cuore cara amica e mamma.Ti voglio bene Gianna! *.* Ti auguro una splendida giornata e i miei bacini volano da te!!! :) <3

    RispondiElimina
  33. Amo il viaggiare in treno, proprio perchè porta con se tante simbologie, e una delle più affascinanti l'hai raccontata in questo post. Un bacio grande miao
    ps. wow che look settembrino

    RispondiElimina
  34. Gaetano, e perchè non ci piacciono alcuni passeggeri?
    Non potremmo fare qualcosa per loro?

    RispondiElimina
  35. GM, tutti ci accorgiamo poi...che forse avremmo potuto o dovuto intervenire tempestivamente...
    L'importante, però, è accorgersene per tempo..

    RispondiElimina
  36. Paola, viaggiamo pure a braccetto!

    RispondiElimina
  37. Cara figlioletta forse non sai che ho anche sofferto tanto...ma è meglio che non traspaia...
    Ti voglio bene Shiri!♥

    RispondiElimina
  38. Fel,non mi piace la monotonia...

    Miaoooooooooooooooo!

    RispondiElimina
  39. Ti ringrazio perché la lettura di questo tuo bel post, almeno in parte, mi ha dato il suggerimento
    giusto per scribacchiare qualcosa sullo stesso tema del treno. Sempre che ci riesca naturalmente.

    RispondiElimina
  40. Aldo ci riuscirai sicuramente!
    Ancora tanti cari auguri per il tuo compleanno!

    RispondiElimina
  41. E' vero Stella e quando non succede perchè abbiamo valutato male i tempi di fermata del treno... l'ultimo abbraccio rimane lì per sempre, sospeso, in attesa di essere dato!

    RispondiElimina
  42. GM, penso che quell'abbraccio sia arrivato a destinazione.

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...