10/06/10

35

ESTATE BREVE E FREDDA



Una corta estate fredda
in News

Dopo un inverno rigido e una primavera piovosa, ci aspetta davvero una bella stagione meno calda del solito?
Magari come nel 1816, quando nevicò ad agosto? difficile dirlo, ma anche allora c'era di mezzo un vulcano...

Questa strana primavera è ormai agli sgoccioli, con il suo carico di vento, pioggia e freddo. E se pare ormai assodato che "non esistono più le mezze stagioni", qualche preoccupazione comincia a destare anche l'arrivo di una stagione che mezza di solito non è: l'estate.
Ansiosi di crogiolarsi al sole, dopo mesi di gelo e di umidità, gli aspiranti vacanzieri sono raggiunti in queste ultime settimane da previsioni tutt'altro che confortanti.
"La stagione calda sarà più fresca del solito" (e ben venga, visti i torridi e soffocanti precedenti). Anzi no: "Sarà secca e piacevolmente mite fino a settembre inoltrato".
Inutile dire che trattandosi di previsioni a così lungo termine il margine di errore è molto ampio, e così sono molto diverse anche le varie interpretazioni dei "segni" metereologici.E c'è qualcuno che ricorda il 1816, anche conosciuto come l'"anno senza estate": un inverno freddo, una primavera tardiva e infine un giugno e un luglio con neve e punte sotto zero in Nord Europa, fino a un'illusione di caldo all'inizio di agosto cui seguì una nuova irruzione molto fredda che arrivò fino al Mediterraneo in Europa e nel golfo del Messico in America.
Sappiate che c'è chi ritiene che 2010 e 1816 presentino qualche analogia (nel 1815 vi fu l'eruzione del vulcano Tambora che esplose sparando nell'atmosfera un'enorme quantità incredibile di ceneri e detriti... Vi ricorda qualcosa?), il che vorrebbe dire "addio estate".

35 commenti:

  1. Si Stella, io sarò l'unica a ricordare tutto di quegli anni, tremendi, un freddo terribile, brrrrr!!...
    Tanto per cambiare, fra alcuni giorni me ne vado in montagna anche se le previsioni sono funeste, poi da la ti saprò dire come va questo inizio d'estate.
    Buona giornata

    RispondiElimina
  2. Ciao Stella, sarà che vivo in Sicilia, ma credo che non ci risparmieremo il caldo... qui da giorni non si respira c'è già un caldo afoso ed una temperatura simile a quella di Agosto!
    Evelin

    RispondiElimina
  3. Agave, so... ho sentito che in meridione e, soprattutto in Sicilia,le temperature sono alte, ma non saranno costanti come gli altri anni.♥

    RispondiElimina
  4. Mary, ti auguro un lieto soggiorno e...non prendere freddo, mi raccomando!

    RispondiElimina
  5. Stellina nn so cm ma nn credo che sara più fredda l'estate xchè qua da me oggi anche se nn c'è il sole l'affa si sente tantissimo e nn solo ma i gradi andranno sui 32.Secondo me sarà più calda dell'anno scorso...1 forte abbraccio e buona giornata...:-*

    RispondiElimina
  6. Novelina qui a Torino non è così e considera che siamo all'11 giugno.
    Dal 15 dovrebbero già scendere le temperature... Mah, vedremo.

    RispondiElimina
  7. Ciao Stella, tempo fa trovai in un manoscritto una cronostoria climatica del 1810, mi colpì molto per le similitudini con il nostro 2010, poi un mio lettore mi fece scoprire che il decennio che va dal 1810 al 1820 è oggetto di studio da parte di alcuni studiosi.
    Hehehe la storia...
    Clicca qui

    Un caro saluto, Roberta.

    RispondiElimina
  8. Ciao Stella ho parlato nel mio blog sulla Sicilia di una festa particolare nella mia provincia. Spero ti piaccia :)

    http://visitarelasicilia.blogspot.com/2010/06/il-cristo-lungo-di-castroreale.html

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  9. ops.. devo aver sbagliato qualcosa nel collegamento;(( così non sbaglio:
    http://isolacometivorrei.blogspot.com/2010/05/avvenimenti-climatici-del-1810.html
    Ciao.

    RispondiElimina
  10. Ciao Stella,

    Mi fa piacere leggere che anche nei secoli passati il tepo faceva le bizze forse possiamo ancora sperare di avere nuovamnete le nostre amate quattro stagioni?

    P.S.
    (Scusami per ieri sera ho lasciato un commento nel tuo blog usando un account diverso ossia quello legato al blog che ho pensato di dedicare ai miei nipoti e così mi sono firma zia Gabri ma sono sempre Gabri dei sassi.Grazie per la visita sei sempre molto gentile)

    Gabriella

    RispondiElimina
  11. Cara Stella posso "rubarti" il sole? Ne ho bisogno!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  12. Ti dirò...! Fosse anche così, non sarei troppo scontenta. Dalle mie parti si soffre molto l'umidità quando fa caldo, perciò l'estate non è in cima alla lista delle mie preferenze stagionali. Adoro le stagioni di mezzo
    ciaoooo!!

    RispondiElimina
  13. buon pomeriggio,Stellina!!poco male,almeno per me,cara,se sara' piu' fresca,quest'estate..non sopporto il sole e la calca delle spiagge..adoro il fresco delle pinete ed i sentieri di montagna...eppure sono nata in una citta' di mare e sono del segno dei pesci...mah..bacioni!!!!

    RispondiElimina
  14. ogni anno le previsioni risultano essere non veritiere. certi allarmismi sono fuori luogo: uno dice, l'altro smentisce... staremo a vedere, poi tireremo le somme! qua c'è vento fresco, ma se smette c'è afa... ciao ciao!!!

    RispondiElimina
  15. speriamo ,allora che abbiano ragione...il caldo fa male!! A me tanto,male!!!!
    baci lu

    RispondiElimina
  16. Roberta non sapevo..., su clicca qui niente.
    Vedrò all'altro link.

    RispondiElimina
  17. L'avevo presagito..io amo il caldo,pazienza,prendiamo quello che viene,basta stare bene !

    Buona giornata, qui oggi soleggiata e ,dopo il temporalone di ieri , afosa .

    Ciao ☺

    RispondiElimina
  18. Tonino, verrò a farti visita.

    RispondiElimina
  19. Gabriella, bellissima idea quella di dedicare un blog ai nipotini...e mi è piaciuto molto come l'hai iniziato.
    Continua...

    RispondiElimina
  20. Upupa per te il sole che preferisci...scegli pure sul mio blog dei premi, ne ho aggiunto uno bello caldo caldo...

    RispondiElimina
  21. Le ceneri vulcaniche creano scompensi termici, anche il Pinatubo fece lo stesso.A fine estate forse riusciremo a tracciare le conclusioni.Ti auguro una buona giornata,saluti a presto

    RispondiElimina
  22. No, questa previsione non mi piace. Oggi è appena il secondo giorno di caldo....e siamo al 10 giugno.

    RispondiElimina
  23. Angelo anch'io, ma la primavera chi l'ha vista?

    RispondiElimina
  24. Eli sono pesciolina anch'io.
    Il mare mi piaca ma senza afa e soprattutto il mattino presto.

    RispondiElimina
  25. Raggio quando prevedono estate torrida, cominciano a martellarci da mesi... ora evidentemente è poco chiara la situazione.

    RispondiElimina
  26. Vero Alessandra, l'importante è stare bene...

    RispondiElimina
  27. Sere sai già come la penso, avevamo fatto una lunga chiacchierata quest'inverno...

    RispondiElimina
  28. C'è veramente un clima stranissimo: la settimana scorsa pioggia a catinelle, il fine settimana passato ( per fortuna ) bello...e ho fatto anche il primo bagno, ora...un vento fastidioso che minaccia il prossimo week end. Io però continuo a sperare: dopo un inverno grigio e piovoso c'è veramente tanto bisogno di sole. Un caro saluto, Fabio

    RispondiElimina
  29. Roberta, molto interessante ed era un post che avevo pure commentato...incredibili le similitudini!
    Grazie.

    RispondiElimina
  30. Stellina cara, da noi si dice: Stamme sotto o cielo! Siamo sotto il cielo e ci dobbiamo prendere quello che ci piove addosso, non ci possiamo fare niente, ma tu sei una Stella e ci puoi irradiare il tuo calore.
    Be oggi da me ha fatto una giornata torrida e nel pomeriggio c'era un piacevole venticello di aria secca, per fortuna, io non soppotro il caldo, pensa che d'inverno vado a riscaldare il letto per mia moglie.
    Ciao dolcissima Stella.
    gaetano

    RispondiElimina
  31. Gaetano, pure io non tollero il caldo afoso...

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...