06/12/08

53

L' AMICO VERO


Come una medicina amara si prende più volentieri con un po' di zucchero,così la bellezza di una storia-reale o inventata-può facilitare l'accettazione di verità difficili da essere assimilate.

Tutti cerchiamo qualcuno che ci comprenda.Avere amici è una necessità dell'essere umano.L'istinto di socievolezza,insito nell'uomo più che lo stesso istinto di conservazione,
avvicina le persone in funzione di affinità profonde per le quali ci si capisce e ci si vuole bene.

Una bella lezione la riceviamo da questa storia.

Amir e Farid erano due ricchi mercanti e grandi amici.
Per questo viaggiavano sempre insieme per vendere le loro mercanzie.
In uno di questi viaggi,passando vicino ad un fiume in piena,a Farid venne in mente di bagnarsi.
Improvvisamente,distrattosi,fu trascinato dalla corrente.
Amir,vedendo che il suo più caro amico correva il rischio di morire,si gettò in acqua e,con grande sforzo,riuscì a salvarlo.
Farid,chiamato uno dei suoi schiavi,fece incidere su una roccia lì vicino la seguente frase :

"Qui,dando grande prova di amicizia e rischiando la sua vita,Amir ha salvato il suo amico Farid".

Di ritorno sullo stesso luogo,si fermarono per un breve riposo.
Mentre conversavano,cominciarono a discutere e Amir,alterandosi,schiaffeggiò Farid.
Costui si avvicinò alla riva del fiume e,con una bacchetta,scrisse sulla sabbia :

"Qui,per motivi futili,Amir ha schiaffeggiato il suo amico Farid".

Lo schiavo che era stato incaricato di scrivere nella pietra il ringraziamento di Farid,gli chiese : "Mio signore,quando sei stato salvato dalle acque,hai fatto incidere quel fatto nella pietra.Ed ora scrivi sulla sabbia l'offesa ricevuta.

Perchè fai così ?"

E Farid gli rispose :"Gli atti di bontà,d'amore e abnegazione devono essere incisi nella roccia,affinchè tutti coloro cui capiterà di venirne a conoscenza,cerchino di imitarli.

Al contrario,quando riceviamo un'offesa,dobbiamo scriverla sulla sabbia,vicino all'acqua, in modo che scompaia in breve tempo,nessuno ne venga a sapere e soprattutto,affichè sparisca al più presto qualsiasi risentimento dal nostro cuore".

53 commenti:

  1. che bella storia. Leggerla mi ha fatto capire molte cose soprattutto in questo periodo...eh si...devo proprio schiarirmi le idee...un post sull'amicizia è proprio quello che ci voleva!

    RispondiElimina
  2. Mi è difficile Stella comportarmi in questo modo, di amici ne ho veramente pochi, proprio perchè ho paura di essere illusa.....
    Sbaglio?

    RispondiElimina
  3. bella la vignetta ed anche la storia ... però i veri amici li conto sulle dita di una mano... mi fido sempre poco... forse ho ricevuto troppe bastonate... eheheh
    ciao e buon weekend lungo

    RispondiElimina
  4. La morale della storia è l'amicizia tra onori ed offee ed è giusto il comportamento che ci consiglia..scrivere in maniera scolpita le cose belle belle.
    Le cose brutte?? E' già successo e non me ne ricordo più ^_^
    Un abbraccio cara Stella...ma..com'è difficile attuare corpomentecuore..sempre :(
    a volte faccio dei ruzzoloni tremendi :(

    RispondiElimina
  5. Cara Stella
    dovremmo comportarci tutti con rispetto,ma siamo esseri umani ,destinati a sbagliare.
    Solo dopo aver commesso lo sbaglio,ci rendiamo conto di quello che abbiamo fatto.
    Far male ad un amico ti fa star male dentro.

    RispondiElimina
  6. Un ottima lezione ci insegna questa storia.... è difficile metterla in atto.... piu' che ricevere e gioire, bisogna saper incassare dei brutti colpi per dimostrare l'amicizia bisogna saper soffrire.... chi sa soffrire sa anche amare...
    ciao Stella.

    RispondiElimina
  7. Bella e molto vera questa storiella. Sarebbe bene imparare!!!

    RispondiElimina
  8. ahahah
    La vignetta di inizio post è splandida.

    RispondiElimina
  9. Bella storia...fa pensare molto!!!
    Buona domenica ;)

    RispondiElimina
  10. From Navona Square - Rome

    L' amicizia e' quel profondo sentimento che unisce due corpi in un' anima sola.

    Complimenti anche per i due precedenti post. Mi hanno fatto sorridere.
    Buona domenica
    Vale

    RispondiElimina
  11. gturs gli amici veri sono pochi e tu sei fortunata ad averli.

    RispondiElimina
  12. Calliope,tutti facciamo ruzzoloni, prenderne coscienza è già tanto!

    RispondiElimina
  13. Lello, se ti far stare male dentro è perchè non volevi far del male volontariamente o mi sbaglio?

    RispondiElimina
  14. Chi sa soffrire,sa anche amare...Tony sono d'accordissimo.

    Come stai?

    E' da un po' che non ci si sente.

    RispondiElimina
  15. Sergio si impara tanto dalle storielle... che si possono raccontare pure ai bambini.

    RispondiElimina
  16. Ciao pino,buona domenica a te!

    RispondiElimina
  17. Pierre, allora noi due siamo un'anima sola?

    Lieta domenica!

    RispondiElimina
  18. Se siamo amici, come credo, si'. Questo vale anche per gli altri tuoi amici e gli altrimiei amici.
    Vale

    RispondiElimina
  19. Avere un amico vero è un privilegio,generalmente i cosiddetti "amici" cercano solo di sfruttare la situazione!
    Chi ha la fortuna di avere un amico vero faccia in modo di tenerselo ben ben stretto.

    Ciao stella,buona domenica.

    RispondiElimina
  20. Sirio,avevo già postato sull'amicizia e il proverbio :chi trova un amico,trova un tesoro ce l'ho in mente.

    RispondiElimina
  21. "Vorrei poter scrivere le offese ricevute sulla sabbia e farle lavare via dall'acqua... vorrei che le mie offese pesassero come granelli di polvere..." Ho scoperto che non è così!!! Piacevole incontro con il tuo blog, invita a riflettere sulle piccole cose che spesso diamo per scontate... M

    RispondiElimina
  22. Nella "Cittadella" Cronin scriveva: Credo che la vita possa risultare molto più allegra di quello che è, se si ha un amico con cui fare due passi insieme, ogni tanto.
    Sileno

    RispondiElimina
  23. Stella, E' FANTASTICA!!!!!...in effetti quasi nulla può scalfire una VERA amicizia..
    Alle volte siamo messi davanti a delle prove verso i veri amici, anche belle pesanti, ma se è una Vera amicizia, QUELLA VINCE SEMPRE!!!!!
    BRAVA STELLA, un bacione grande grande.

    RispondiElimina
  24. Insegnamento prezioso cara Stella... è facile dimenticare piccoli torti ricevuti, per quelli più grandi, quelli che ti lasciano vere "ferite" dentro... ci vuole più tempo... ma, forse, è possibile...
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  25. Emme benvenuta.

    Amo le piccole cose.Bel commento il tuo. Spero ritornerai.

    Buona domenica.

    RispondiElimina
  26. Sileno : Cronin grande scrittore!

    RispondiElimina
  27. Davide mi sconvolgi per la tua convinzione e determinazione! Magari avessi un amico come te!!!

    RispondiElimina
  28. questa storiella un po' modificata si trova ancora nei libri di psicologia dei miei tempi passati...
    salutoni

    RispondiElimina
  29. Maurizio quanto mi piacerebbe conversare con te!

    RispondiElimina
  30. Asterix allora non è proprio una storiellina.


    Mi fa piacere!

    RispondiElimina
  31. Ricambio la visita godendo di questa storia che ho molto gradito,tornerò a leggere le altre.Un saluto e buona domenica

    RispondiElimina
  32. Nero le storie ogni tanto.

    Alterno.

    Benvenuto

    RispondiElimina
  33. Bella ed anche vera, anche poi non è sempre così facile dimenticare i torti.

    RispondiElimina
  34. ciao, si ho passato una bella serata in compagnia di sorelle, fratelli, cognate ecc.., regali vari, come i bambini felice di aprire i pacchi mi ritengo fortunata, grazie ancora
    un bacio, imma

    RispondiElimina
  35. Molto saggia la risposta data da Farid al suo schiavo. Invece nella vita reale capita non di rado che per un fatto futile ci si dimentichi di quelli importanti, arrivando a sacrificare un'amicizia.

    Baciotti
    annarita

    RispondiElimina
  36. Du,i torti minori si possono dimenticare.

    RispondiElimina
  37. Carissima Imma ne sono lieta!

    RispondiElimina
  38. Annarita quanta verità nelle tue parole!

    A me è capitato proprio così!

    RispondiElimina
  39. Cara Stella, è capitato anche a me, purtroppo.

    Però, in realtà, forse non era una vera amicizia perché questa è fatta di comprensione, di complicità e di accettazione dell'altro con i suoi piccoli e grandi difetti...e di dire le cose come stanno quando è il caso di farlo, sinceramente.

    L'amicizia è una forma distillata dell'amore, quello vero.

    Aribaciotti, cara.

    RispondiElimina
  40. Annarita sono d'accordo.

    Per me è molto importante chiarirsi,prima di essere abbandonati,si rischia di non comprenderne neppure il motivo.

    Ed è per questo che l'amicizia è rara.

    Uno dei miei proverbi pubblicati dice anche che non esistono amici senza difetti e sono consapevole di ciò.

    Però che tristezza quando all'improvviso sei delusa da chi meno te l'aspetti!

    Un caro abbraccio.

    RispondiElimina
  41. Annarita sono d'accordo.

    Per me è molto importante chiarirsi,prima di essere abbandonati,si rischia di non comprenderne neppure il motivo.

    Ed è per questo che l'amicizia è rara.

    Uno dei miei proverbi pubblicati dice anche che non esistono amici senza difetti e sono consapevole di ciò.

    Però che tristezza quando all'improvviso sei delusa da chi meno te l'aspetti!

    Un caro abbraccio.

    RispondiElimina
  42. Buona serata domenicale cara Stella ^_^

    RispondiElimina
  43. Stella,
    grazie dei tuoi passaggi da me
    e grazie di avermi vista.
    Quanta disperazione...quanto dolore
    Un bacio
    Ornella

    RispondiElimina
  44. Ornella cara io passo volentieri da te e vorrei poterti dare più affetto.
    Speriamo in un altro incontro televisivo perchè non è possibile che una vicenda così crudele passi inosservata.

    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  45. Sempre più rara l'amicizia ma ancora esiste.

    Ciao Stella

    RispondiElimina
  46. Romano,voglio crederci.

    Un abbraccio

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...