14/11/13

61

Emergenza Filippine


Preghiamo per l'immane catastrofe nelle Filippine

 “Desidero assicurare la mia vicinanza alle popolazioni delle Filippine e di quella regione, che sono state colpite da un tremendo tifone. Purtroppo le vittime sono tante e i danni enormi. Preghiamo un attimo in silenzio, e poi alla Madonna, per questi nostri fratelli e sorelle, e cerchiamo di far giungere ad essi anche il nostro aiuto concreto. Preghiamo in silenzio”. (Recita “Ave Maria”)
papa Francesco


Per l’emergenza nelle Filippine,  UNICEF e World Food Programme Italia hanno lanciato un numero solidale per donare 1 euro da rete mobile e 2 euro da rete fissa.

Il numero è il 45590

Anche i "Medici senza frontiere" si sono immediatamente attivati per portare soccorso ai Filippini, particolarmente ai bambini di quelle zone.




61 commenti:

  1. mentre leggevo, vedevo quelle manine tese in cerca di acqua e cibo trasmesse oggi al telegiornale.
    non ci sono parole, ma servono davvero preghiere ed aiuti economici... in tanti possiamo realizzare qualcosa di importante!
    grazie per la condivisione e buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Situazione davvero drammatica...interveniamo come meglio possiamo, cara Ines.

      Bacione a te, Ines.

      Elimina
  2. Una catastrofe....mi sento addolorata per tutto quello che succede nel mondo...tragedie davvero che toccano il cuore e l'anima

    RispondiElimina
  3. È una tragedia senza fine per quelle povere regioni,. spariamo che le solidarietà mondiali possano fare qualcosa per alleviare quelle sofferenze della povera gente.
    Ciao e biûona sera cara Gianna.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questi casi la solidarietà è d'obbligo, caro Tomaso.

      Bacio

      Elimina
  4. Cara Gianna è inpossibile rimanere insensibile a questa tragedia, si preghiamo e aiutiamo con il cuore in mano.un abbraccio nonna di Sara gianna

    RispondiElimina
  5. Tutto vero Gianna, impossibile rimanere insensibili! Un abbraccio. NI

    RispondiElimina
  6. impossibile rimanere insensibile a questi disastri!!
    ciao serena serata !

    RispondiElimina
  7. Una vera sciagura per questa martoriata popolazione delle Filippine.
    Preghiere, aiuti concreti e la preziosa mobilitazione dellle varie associazioni umanitarie.

    Un caro saluto!

    RispondiElimina
  8. Quello che è successo è spaventoso. Io nel mio piccolo cerco sempre di dare qualcosa anche se solo 2 euro dal cell. Comunque è stato un bel gesto da parte tua dedicargli questo post.
    Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evviva la solidarietà !

      Buona domenica, Audrey.!

      Elimina
  9. ciao Gianna, che disastro poveretti, mi unisco nelle preghiere, grazie per il numero per gli aiuti, spero che intervengano velocemente per soccorrerli, ciao baci rosa, buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ce l'auguriamo tutti, cara Rosa.

      Baci e a presto.

      Elimina
  10. Un disastro immane, pernsare a quella povera gente mette tanto dolore .
    Sono gli aiuti che servono, le preghiere...non credo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ognuno aiuti come si sente...

      Buona domenica, Adriana!

      Elimina
  11. Di fronte a simili tragedie tutti dobbiamo attivarci, tenendo conto delle nostre possibilità concrete.
    Auguriamoci che questo numero solidale, il 45590 , porti subito gli aiuti dove più occorrono.

    P.S. Penso che la rete sia piuttosto intasata, ci ho messo un bel po' per lasciare questo commento!

    RispondiElimina
  12. Cara Gianna, mi unisco a te nella preghiera…
    Grazie per il numero, speriamo ci siano molti aiuti concreti.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No si può essere insensibili in questi terribili momenti...

      Buona domenica con un grande abbraccio, Betty.!

      Elimina
  13. ciao... davvero una tragedia enorme... preghiere ed aiuti.. con la speranza che ce ne siano tante sia di preghiere che di aiuti...ciao.. luigina

    RispondiElimina
  14. Ciao Gianna, siamo tutti sulla stessa barca, e se non aiutiamo il prossimo, chi aiuterà noi?
    Ti abbraccio e spero in una partecipazione molto numerosa per gli aiuti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo Gaetano, cos'è un euro per noi?

      Elimina
  15. Ciao Gianna,
    una bella ed edificante iniziativa, la tua!
    Ti auguro una serena giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il minimo che potessi fare, Antonio.

      Buona serata.

      Elimina
  16. Ciao Mio Dolce Sorriso, stringerci intorno a loro e fargli sentire che ci siamo è il minimo che possiamo fare per questa gente colpita così duramente! Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche la vicinanza dà calore...e spranza, mia Diletta!

      Ti abbraccio forte forte.

      Elimina
  17. Terremoti, tsunami, tifoni, epidemie, guerriglia, ci sarà mai un po' di pace per quella povera gente?
    Buon fine settimana Gianna un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so risponderti, caro Enrico...

      Auguriamocelo.

      Abbraccio

      Elimina
  18. Purtroppo queste catastrofi sono sempre più frequenti, è la natura che si ribella all'uomo.
    Non dubito che i nostri soccorritori saranno i primi ad arrivare!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  19. ciao
    una tragedia che colpisce il cuore. Mi è venuto da piangere vedendo alla televisione le immagini, e i sacchi neri che impressione. Ieri ho letto di un bambino che è nato, però non si sa se lui e la mamma sopravvivono, non ci sono medicine, speriamo che arrivino tanti aiuti a questa popolazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Porgiamo un aiuto...non possiamo restare insensibili...

      Bacio, Robby.

      Elimina
  20. Nel nostro piccolo diamo una mano concreta e mettiamoci in raccoglimento e in preghiera!
    Buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
  21. che grande tragedia!
    un abbraccio e buon w.e.

    RispondiElimina
  22. Povera gente.....speriamo nella bontà di tutti , sono tante le persone che in queste situazioni sanno mettere una mano sul cuore e tendono una mano......E tutta la mia stima nei tuoi confronti dolcissima Gianna ,perchè ancora una volta dimostri la tua grandissima sensibilità.. Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sempre per la solidarietà, cara Mirtilla.

      Elimina
  23. Gianna, mi conosci, più che alla rpeghiera io credo nei fatti e nell'aiuto concreto che soccorsi e associazioni sapranno dare insieme a noi cittadini.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  24. Mi associo al tuo pressante appello di solidarietà verso il popolo filippino, carissima Gianna!

    È il momento della generosità. Lo dico per primo a me stesso.

    Un abbraccio :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non si può rimanere indifferenti, caro Antonio.

      Ti abbraccio e ti auguro radiosa domenica.

      Elimina
  25. A volte leggendo di queste tragedie immani, mi capita di pensare che siamo davvero contorti...Occorre guardare la distruzione, per essere migliori e fare qualcosa? Quante tragedie restano ignorate nel mondo! Sapremo perdonarci?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Com'è difficile rispondere ai tuoi interrogativi, cara Rosanna.

      L'uomo è molto egoista e arrogante...non si pone il problema del perdono, tutto gli è dovuto...

      Ti auguro una buona domenica.

      Elimina
  26. Già fatto cara Giannina, in questo nostro mondo così dilaniato dalle catastrofi e dalle sofferenze ..quanti morti , quante vittime innocenti..e mettiamoci pure il soccorso ai poveri animali!!!
    Un bacio triste!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E perchè no, cara Nellina?

      Bacio col sorriso di speranza...

      Elimina
  27. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io trovo il video ancora attuale, Antonio: spersonalizzazione dell'essere umano

      Grazie dell'intervento, da riportare forse nel posto giusto..

      Elimina
  28. D'accordissimo con il tuo appoggio, ma qui in Francia hanno già creato 10 associazioni per l'aiuto alle Filippine. Ho sempre il dubbio che dietro ci siano dei bidoni, pur essendo solidale con questo popolo che non sarà certo al suo ultimo tifone. Il proliferare delle associazioni nuoce a tutte le associazioni. Ciao Gianna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi siamo solidali...e poi, purtroppo, tutto può accadere.

      Ciao e grazie, Elio.

      Elimina
  29. Che tragedia.... sono con te nella preghiera

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...