02/04/11

35

Voi quanti polli mangiate a testa ?


LA STATISTICA

Sai ched'è la statistica? E' 'na cosa

che serve pe' fa' un conto in generale

de la gente che nasce, che sta male,

che more, che va in carcere e che sposa.


Ma pe' me la statistica curiosa

è dove c'entra la percentuale,

pe' via che, lì, la media è sempre eguale

puro co' la persona bisognosa.


Me spiego, da li conti che se fanno

seconno le statistiche d'adesso

risurta che te tocca un pollo all'anno:


e, se nun entra ne le spese tue,

t'entra ne la statistica lo stesso

perchè c'è un antro che se ne magna due.

Trilussa

35 commenti:

  1. Grande Trilussa, da romano (d'origine) ti ringrazio per avermi ricordato questo sonetto :-)

    RispondiElimina
  2. buon weekend Stella
    ciao Dany

    RispondiElimina
  3. PS: aggiungo che io ho sempre odiato la statistica e non ho mai saputo cosa fosse un "test chi quadro" ; e su cosa ho fatto la tesi e la mia (per ora) unica pubblicazione? su meccanica statistica, obviously.

    RispondiElimina
  4. Verità amara...ma VERITA' !!!!
    (E comunque in questa statistica io non sono annoverata...sono vegetariana...ma vuoi vedere che mi fregano anche con le verdure ?!?!? )

    Bacione!

    Maddy

    RispondiElimina
  5. Quanto mi piace Trilussa!
    Stella ma il pollo che io non ho mangiato te lo sei mangiata tu?
    Bisogna indagare.....

    RispondiElimina
  6. Qui scatta l'ovazione per una perla della poesia,partorita dal più grande "osservatore romano".Ti auguro una splendida Domenica di primavera con bacini infiniti! :-*

    RispondiElimina
  7. Trilussa era un poeta ma la cosa straordinaria (e triste) è che spesso i cosiddetti esperti di statistica parlano di dati proprio come nella poesia.

    RispondiElimina
  8. ma pensa!!!mi hai ricordata le mie scuole elementari....mamma mia quanti anni sono passati!!!!ricordo benissimo che la mia maestra era innamorata di trilussa e spesso e volentieri ci faceva studiare i suoi versi.grazie stella per avermi fatto fare un piacevole tuffo nel passato!!!!

    RispondiElimina
  9. Stellina cara, se andiamo dietro alle statistiche o ingrassiamo o moriremo di fame, Trilussa e' forte Na' cifra, ti voglio lasciare un suo racconto come me lo ricordo, e' bello perche' ha una sua morale:
    Un somaro si rivolge ad una delle prime Automobili;C'hai fatto a rotta de collo? hai sbudellato un pollo, n'oca e na gallina, nun vedi che quanno passi tu lasci un macello?
    Quanno passo io ve dovete na scansa' nun sapete che in questo mio motore ce la forza de cento e piu' cavalli e nun posso perde tempo appresso a tutti quelli che me se ficcano pe davanti! E ner di' queste parole qlie' sali' a pressione che glie sarto' un pistone e d'un tratto muto' d'accento e disse; E mmo' chi m'arrimorchia fino all'officina? chi me da' na mano?
    Amico mio ce devi da penza' tu!
    Anvedi un po' disse er somaro la forza de cento e piu' cavalli all'occasione hanno bisogno d'un Somaro solo!
    Stellina ti abbraccio.
    gaetano

    RispondiElimina
  10. Grande Trilussa..per quanto riguarda le statistiche...la penso proprio come lui!

    RispondiElimina
  11. Grande Trilussa!!! e comunque io oggi non ho mangiato nessun pollo ;)

    Ti aspetto per la mia Gara di Creatività, se ti fa piacere :)
    Buona serata ^^

    RispondiElimina
  12. Grande Trilussa.Ti auguro una serena notte;saluti a presto

    RispondiElimina
  13. e come si fa a contraddire Trilussa?!
    anche se la statistica e' molto importante il problema e' saperla interpretarla correttamente
    ciao Michele pianetatempolibero

    RispondiElimina
  14. Ehhh cose strane della statistica.... Ti auguro Stella una domenica fantastica! Ci conosceremo nel pranzo dei bloghini a Bologna...

    RispondiElimina
  15. Ciao Stellina, buona domenica!
    Come va? ti si vede un po' meno sul blog o è solo una mia impressione?
    Bacioni

    RispondiElimina
  16. Marco, a me è venuto in mente leggendo statistiche di qua e di là...

    RispondiElimina
  17. Maddy tu ne mangerai più di coloro che non ne mangiano affatto...

    RispondiElimina
  18. Mary, ho mangiato il mio e...il tuo!

    RispondiElimina
  19. Shirina, grazie della collaborazione...mamma finchè non è convinta...insiste...
    Radiosa domenica a te!

    RispondiElimina
  20. Sabrina, questo sonetto lo presentai ai miei alunni di quinta elementare, per parlare del concetto di statistica...bei tempi che furono...

    RispondiElimina
  21. Gaetano, grazie della tua chicca...

    RispondiElimina
  22. Alessandra, statistiche...non veritiere...

    RispondiElimina
  23. Buon pomeriggio, Cavaliere.
    A presto.

    RispondiElimina
  24. Michele, occorre saperla interpretare...

    RispondiElimina
  25. Mary, non è una tua impressione...

    Altri impegni...mondani...ehehehhhhhhhhhhhhhh!

    RispondiElimina
  26. ...e ci riempiono la testa di statistiche! Trilussa ci spiega la la loro veridicità... :-/

    RispondiElimina
  27. Mi piace molto Trilussa, e anche in questi versi dice una verità, perché la verità che esce da una statistica, è sempre relativamente vera... per quel che mi riguarda, il mio pollo se lo mangia di sicuro qualcun'altro :)

    RispondiElimina
  28. Paola come i soldini che ci appioppano in più...statisticamente parlando...

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...