22/05/10

38

IL VERSETTO 129


Un prete che sta viaggiando con la vettura parrocchiale incontra lungo la strada una bellissima e giovane suora.
Si ferma e le dice:
"Cara sorella, salite sulla mia macchina che sono ben lieto di darle un passaggio fino al convento". La suora sale e si siede a fianco del prete incrociando le gambe, la tunica si apre leggermente, facendo intravedere una parte delle gambe.
Il prete non riesce a distogliere gli occhi da tale visione, quindi colto da passione comincia ad accarezzare le gambe della giovane suora. Questa gli dice:

"Padre, ricordatevi del versetto 129".

Il prete si scusa e continua a guidare.
Passa un po' di tempo e la visione di queste cosce semi-scoperte annebbia la volontà del prete che ricomincia a toccare le gambe dell'avvenente suora.
La suora gli dice:

"Padre, ricordatevi del versetto 129".

Il prete toglie la mano e risponde:
"Perdonatemi sorella, ma la carne è debole".
Nel frattempo il tragitto fino al convento è terminato, la suora scende dall'auto e saluta il prete ringraziandolo.
Una volta rientrato nella sua parrocchia, il prete decide di visionare il famoso versetto 129 a cui la suora faceva riferimento e scopre che dice

"Continuate a cercare più in alto e troverete la Gloria..."


Consiglio per le donne:
Se non volete restare tutta la vita insoddisfatte, parlate chiaro!

Consiglio per gli uomini:
Mettetevi in testa una volta per tutte che le donne non ve lo diranno mai.

38 commenti:

  1. Encantador como siempre, un placer haberme pasado por tu espacio.

    Saludos y un abrazo!

    RispondiElimina
  2. Ma dove le trovi queste storielle...troppo divertente, mi hai fattoi sorridere ancroa. Grazie Stella !

    Un bacio
    Cri

    RispondiElimina
  3. E' vero! a noi piace parlare un po' per antifone, e spesso gli uomini non capiscono... quindi bisogna vedere di cambiare... bisogna solo stabilire se dobbiamo parlare noi più chiaramente o se l'uomo deve diventare molto più arguto.
    Ciao Stellina, a domani

    RispondiElimina
  4. Stella,
    simpaticissimo post...
    e ora parlo alle donne : DITELO MALEDIZIONE !!!

    ciao ciao, un caro saluto..

    RispondiElimina
  5. è il caso di dire:PAROLE SANTE! buon fine settimana ciao Milena a.

    RispondiElimina
  6. ahahahahhahaha stpunda sta storiellaaaaaa....hai ragione gli uomini aspettano troppo eh :DDD

    RispondiElimina
  7. Stella, ma quanto è vero! Noi donne siamo fatte così, lasciamo solo intuire e poi con le amiche diciamo che gli uomini sono proprio tonti!
    Baci da Sabrina e da Luca che sta ancora ridendo

    RispondiElimina
  8. grazie cara Stella, mi hai fatto sorridere, anche con le barzellette precedenti che mi avevi detto di leggere commentando un mio post
    buon weekend:)

    RispondiElimina
  9. hahahahhaah! bella questa!

    Si, è vero! a volte essere troppo galanti crea dei problemi, il prete è sopratutto maleducato.
    Non avrei mai fatto una cosa del genere. Si inizia sempre con gli sguardi,poi i bacetti, ecc..ecc..
    Ma trattadosi di una barzelletta..direi esemplare.

    Ciaoooooooooo !

    RispondiElimina
  10. Bellissima la storiella!
    Comunque hai ragione, noi donne ce ne stiamo zitte...

    Un abbraccione e buon week end!

    RispondiElimina
  11. Sorriso, è un piacere passare anche da te.
    Buona domenica con un abbraccio.

    RispondiElimina
  12. Cri, mi fa piacere e dopo quello che mi hai detto ti voglio ancora più bene!

    RispondiElimina
  13. Cara Paola, io dire l'uno e l'altro.
    Essere sfacciati non va bene, ma neanche troppo ermetici.
    Naturalmente vale sia per lei che per lui...

    RispondiElimina
  14. Mirella, sei troppo generosa!
    Grazie, buona domenica.

    RispondiElimina
  15. Caro Massimo mi hai fatto ridere di gusto, quindi simpatia reciproca.

    RispondiElimina
  16. Cara Milena, d'accordissimo!
    Buona serata.

    RispondiElimina
  17. Arthur...e le donne si fanno desiderare.

    RispondiElimina
  18. Cara Sabrina, effettivamente noi donne non siamo esplicite, ma con il comportamento a volte lasciamo intuire, rispondendo con lo sguardo, con una stretta di mano...

    RispondiElimina
  19. Ciao Carissima Preziosa Radiosa Stella del mio Cuore
    Mi viene in mente il grande Martin Lutero che sposò Caterina una monaca di clausura ed ebbero 2 figli, ma questa è un'altra memoria antica..
    Un Buon Fine Settimana al Tuo Prezioso Luminoso Cuore ed al Cuore dei Tuoi Cari

    RispondiElimina
  20. Anche se non ci conosciamo di persona, mi fa tanto piacere leggere le tue parole qui sopra.....ed io ricambio l'affetto, carissima Stella, perchè sei un vero tesoro .

    Un bacino ed un abbraccio
    Cri

    RispondiElimina
  21. MOlto bella e simpatica, la giro subito ad altri ciao Angelo.

    RispondiElimina
  22. Emi vieni a trovarmi più spesso, ti distrai.
    Baci

    RispondiElimina
  23. Che gentiluomo Adam!
    Ai nostri tempi si faceva così, anche se uno dei tempi che furono...con me voleva andare ancora più oltre di una carezza alle gambe, al primo appuntamento!!!

    RispondiElimina
  24. Scusa sai, ma potevi anche pubblicarla prima, così sarei stato informato.

    RispondiElimina
  25. Raffaele, buona domenica a te!

    RispondiElimina
  26. Cri grazie a te per l'affetto che mi dimostri.

    RispondiElimina
  27. BC. di quante altre cose non sei informato...
    Colpa tua che non mi leggi da un pezzo.
    Bacio.

    RispondiElimina
  28. MOlto divertente ed anche vera! Buon fine settimana e grazie per le risate che ci fai fare con queste storielle!

    RispondiElimina
  29. Grazie a te, per la tua presenza, Francesca.

    RispondiElimina
  30. Molto ma molto divertente cara Stella,e' vero, noi uomini a volte siamo molto timidi e aspettiamo che l'iniziativa la prenda Lei, io sono stato sempre timido e per questo che la mia prima volta e' stata la sera delle nozze, pensa che il giorno della promessa di matrimonio, mio suocero da lontano ci intavide scambiarci un bacio e la sera sgrido' la figlia.
    Certo che con questi episodi ci porti alla mente cose del passato e ci porti a raccontartele come ad una amica che realmente sei.
    Una buona domenica.
    gaetano

    RispondiElimina
  31. Gaetano, non parlarmi dei tempi di una volta... sbotterei...!

    RispondiElimina
  32. vedi cosa fa l'ignoranza... se avesse saputo, non avrebbe perso l'occasione! però lei poteva recitargli il versetto!!!
    troppo forte, Stella, oggi la racconterò alle colleghe!

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...