05/06/09

49

LO STUPIDARIO dei call center


Vi presento il secondo "stupidario" comprato alla Fiera del libro.

Titolo : Parlo con un UOMO o con una MACCHINA ? Aliberti editore

Il libro è la prima raccolta delle più incredibili, fantasmagoriche e irresistibili situazioni realmente capitate ai lavoratori dei call Center.
Fra strafalcioni verbali degni di Totò ed equivoci surreali, è nata un'antologia di comicità involontaria che ha davvero pochi rivali, nel panorama odierno.

Inutile dire che è tutto vero, tutto registrato, tutto vissuto e ascoltato.
L'Italia al telefono è ancora una volta capace di dare il meglio e il peggio di sè, di esaltarsi di fronte alla possibilità di dialogare con uno sconosciuto al di là del filo.

Ecco alcune "chicche" :

Salvaschermo
Cliente : ho un problema grave.Un amico mi ha messo un salvaschermo, però ogni volta che muovo il mouse sparisce!

Copri-mouse
Cliente : senta, il vostro mouse con questo coprimouse antipolvere è molto difficile da controllare.
Operatore: il copri-mouse signora?
Cliente : sì, la busta di plastica!

Ho fame
Giovane cliente: mi chiedevo se potete aiutarmi.
Operatore : qual è il problema?
Giovane cliente: mio padre mi ha comprato un computer la scorsa settimanae, stavo estraendo un CD quando è squillato il telefono.Siccome contemporaneamente stavo anche mangiando una pizza, ho appoggiato la pizza sullo sportellino del CD, così ho potuto rispondere al telefono.
Operatore : e poi che cosa è successo ?
Giovane cliente : beh, lo sportello si è chiuso e la pizza è chiusa nel computer! E ora non si apre più...è un gran casino...mi può aiutare?
Operatore : che brutta situazione
Giovane cliente : Si e poi io ho fame! Mi aiuta a tirare fuori la pizza ?

Parentela
Operatore : il sig B. non c'è lei è un parente ?
Parente : no, sono la figlia.

Presto, un'ambulanza!
Cliente: mia moglie è incinta e ha una contrazione ogni 2 minuti!
Operatore: è il suo primo figlio?
Cliente: no! sono il marito!

Momento di crisi
Operatore: mi fornisce il suo numero di telefono?
Cliente: il mio numero...Sì, un attimo...Non lo ricordo. Sa, non mi chiamo mai...

Umts
Operatore: Mi fornisce marca e modello del suo cellulare?
Cliente: Nec Uranio, Metano, Titanio, Sodio...
Operatore: Scusi signore, che modello è ?
Cliente: Umts! Le ho fatto lo spelling!

49 commenti:

  1. uahuahuahauhau ma questo è un libro per me!
    Sapessi quante ne potrei dire...
    vediamo un pò....e che ne pensi di.....
    Solo due chicche raccontabili..

    OPERATORE: Signora,lei che gestore telefonico ha?
    UTENTE: Io ho il Fuoristrada...
    (anzicchè infostrada)

    0_0

    Oppure...

    OPERATORE:Signore...dovrebbe staccare la spina per provare a vedere se è un problema di memoria!
    UTENTE:Allora, ho capito...mi faccio una vacanza,può essere che si sistema.

    ihihihihihihihihih
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. Sempre simpatici questi libri.
    Il primo in assoluto mi sembra fosse di circa 50 anni fa, di un maestro francese e, tradotto, s'intitolava "La fiera delle castronerie"!

    RispondiElimina
  3. molto carino .. davvero :)
    un abbraccio e bn fine settimana cara Stella :)

    RispondiElimina
  4. che ridere...bello.... chissa quante se ne entono..ciao buon week

    RispondiElimina
  5. Che persona allegra e vitale che sei Stella: una fanciulla.
    Baci.

    RispondiElimina
  6. Ciao star , non scrivo sempre nei tuoi post ma ti "controllo" sai?
    ,-)

    RispondiElimina
  7. il più pazzo è quello della pizza :)

    RispondiElimina
  8. il più pazzo è quello della pizza :)

    RispondiElimina
  9. Di stupidari ce ne dovrebbero essere a bizzeffe! Quello dei politici c'è?
    Anche loro non sono da meno!!

    RispondiElimina
  10. Peccato che sono finite, abbiamo pensato quando abbiamo letto l'ultima chicca! Questi libri ti ridanno il buonumore anche dopo una giornata allucinante come quella di oggi, che abbiamo finito di lavorare poche ore fa.
    Cara Stella, non temere, ti faccio avere la poesia, è che ne vorrei scrivere una per l'occasione!
    Un abbraccio da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  11. Ciao passo per un saluto e per dirti che ho scisso il mio blog (http://pinoamoruso.blogspot.com/) da Aschenazia (http://aschenazia.blogspot.com/); ho creato un nuovo blog che mi piacerebbe vedere nel tuo blogroll per pubblicizzarlo e farlo conoscere ai tuoi lettori. Se ti va lo scambio link anche con Aschenazia (http://aschenazia.blogspot.com/), fammelo sapere sul nuovo blog.
    Nel frattempo ti auguro un buon fine settimana ;)
    Pino Amoruso

    RispondiElimina
  12. Zoè, un grandissimo abbraccio a te!

    RispondiElimina
  13. Marina, che grosso complimento!
    A volte mi sento proprio così!

    RispondiElimina
  14. Bene re, allora posso ritenermi al sicuro...

    RispondiElimina
  15. Mary, alla Fiera del libro non l'ho visto.

    RispondiElimina
  16. Luca e Sabrina...calma con il lavoro...
    Ok bella, attendo fiduciosa.
    Baci

    RispondiElimina
  17. buongiorno Stella mia bella! ieri ho avuto una giornata campale! sull' orlo poi di una crisi di nervi poichè i miei angioletti si sono scatenati un bel pò.. ma mi dicono sempre, gli altri, che quelli buoni e fermi sono una noiaaaa... vabbé!
    Stai bene tu? che bello, svegliarsi col sorriso: trovo che chiamare il call c. metta sempre un pò d' ansia, io sono il tipo che se posso faccio chiamare mio marito e poi, vedendo che non si esprime a dovere lo faccio penare cercando di suggerirgli( che pallosa!). quando poi, mi arrangio alla fine mi passa l' ansia e mi trovo sempre bene.
    allucinante la pizza nel pc, soprattutto perché delll' eventuale danno al ragazzo importava nulla!
    da perdonare il padre in procinto di avere un figlio: che ansia, poverino!
    ma siamo tutto favolosi: quella del non chiamarsi al telefono, é una battuta che potrei aver fatto anch' io per mascherare l' imbarazzzo di non ricordare subito il proprio numero..
    esilarante il tutto! grazie anche oggi, ti abbraccio stretta!

    RispondiElimina
  18. Diana ti capisco, con due figlioletti maschi, a volte c'è da impazzire.
    Però che tenerezza vederli dormire, no? Cresceranno e ti saranno grati per i sacrifici che fai...Tutto torna...col tempo!
    Lieta giornata.

    RispondiElimina
  19. Proprio da sbellicarsi dalle risate!!!!
    E ti dirò di più, con una giornata di pioggia a lavoro di sabato, ci voleva proprio!!!
    Un abbraccio, Debora

    RispondiElimina
  20. Sabato con il buonumore... bene, chissà che continui.
    Un Bacione

    RispondiElimina
  21. Grazie Debora. Buon lavoro!

    RispondiElimina
  22. SIR Facciamo sì che continui...
    Un bacio

    RispondiElimina
  23. ahahha che ridere...ma quante ne devono sentire...questi operatori telefonici?...però lo devo confessare ...nemmeno io so il mio cell a memoria...mi sono memorizzata nella rubrica per quando me lo chiedono uhhhhhh

    RispondiElimina
  24. Lo, ne sentono...
    Non potevo scrivere tutto il libro!
    Il tuo cellulare memorizzalo, però.

    RispondiElimina
  25. Buongiorno Stella,
    sei una persona incredibilmente eterogenea e simpaticissima, riesci a passare da argomenti seri e a volte drammatici a barzellette e cose divertenti come questa con una naturalezza da fare invidia.
    Bello mi piace :-))
    Sono contento di averti conosciuta

    Un buon fine settimana ...Ciaooo

    RispondiElimina
  26. Drummer, mi hai inquadrata!
    A scuola con i bambini, idem!
    Forse questo è il motivo per cui ho tanti fantastici lettori.
    Anch'io lieta di averti conosciuto.

    RispondiElimina
  27. Ciao dolce Stella,bizzarro questo post!!ahah!un caro abbraccio...vieni da me ti regalo un dolce sorriso.Ti voglio bene.

    RispondiElimina
  28. Ahahahahahah! Tutti simpaticissimi! Quello della pizza poi...ma come si fa?! Ahahahahahah! Un bacio cara Stella e buon sabato!

    RispondiElimina
  29. Anton incredibile se non fosse vero, quello della pizza...
    Bacione.

    RispondiElimina
  30. Stellaaaaaaaaaaaaaaa saluti da Avian è bellissimo! Volare è bellissimo!
    mio cugino mi ha anche fatto trovare il pc in camera ma devo ancora
    Bacioni

    RispondiElimina
  31. Hahahahahaha.... si decisamente è un libro che farebbe al caso mio (almeno per donarmi un pò di buonumore)...
    Grande quella della pizza!!!! hihihihihi
    Chissà che suonava alla fine... hehehehe
    Ciao Stella buon sabato e scrivi qualche altra chicca... un abbraccione

    RispondiElimina
  32. Rosy sono contentaaaaaaaa!
    Allora? Poi mi dirai.
    Felice vacanza!

    RispondiElimina
  33. Cerco di immaginare lo sforzo per stare seri a coloro che rispondono nei call center...!!
    A sentire cose come queste a me verrebbe da ridere in faccia al cliente, ma non si può...!!

    In compenso ci hai fatto ridere tutti, cara stella!!

    Ciao, un abbraccione più forte del solito, da fine settimana.

    RispondiElimina
  34. Cara Stella,
    perdonami se vengo poco ultimamente ma sono un po' impegnata in casa.
    QPerò oggi, questa visita qui, è stata una cosa che mi ha fatto stare "benissimo"...
    il buonumore è necessario alla salute!!!

    Si dovrebbe ridere di gusto almeno una volta al giorno ^_^
    GRAZIE!!

    bacio baciooooooo

    RispondiElimina
  35. Pasticcino avevo postato in merito...
    Ridere fa buon sangue e fa star bene veramente.
    Bacio grande.

    RispondiElimina
  36. sapessi quante ne sentiva io padre quando aveva la farmacia!

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...