18/12/10

34

RISTORANTE TROPICALE




Un gruppo di amici, intorno ai quarant'anni, dibatteva e dibatteva per scegliere il ristorante dove passare una bella serata.
Finalmente si decisero sul "Ristorante Tropicale" perché le cameriere usavano minigonne corte e scollature generose.

Dieci anni più tardi, ai cinquanta, il gruppo si riunì di nuovo e riprese a dibattere per scegliere il ristorante dove passare una bella serata.
Finalmente si decisero sul "Ristorante Tropicale" perché si mangiava bene e c'era un'ottima scelta di vini.



Dopo ulteriori dieci anni, ai sessanta, il gruppo si riunì di nuovo e ripresero a dibattere e a dibattere per scegliere il ristorante dove passare una bella serata.
Finalmente si decisero sul "Ristorante Tropicale" perché lì si poteva mangiare in pace e c'era una sala per fumatori.


Dieci anni più tardi, ai settanta, il gruppo si riunì di nuovo e riprese a dibattere animatamente per scegliere il ristorante dove passare una bella serata.
Finalmente si decisero sul "Ristorante Tropicale" perché c'era una comoda rampa per sedie a rotelle e c'era pure un piccolo ascensore.

Trascorrono ancora altri dieci anni, ormai tutti ottantenni, il gruppo si riunì di nuovo e riprese a dibattere per scegliere il ristorante dove passare una bella serata.
Finalmente si decisero sul "Ristorante Tropicale" che trovarono tutti essere una gran bella idea, poiché non ci erano mai stati.

E' un finale amaro ... questo.

Che ne dite?

34 commenti:

  1. E' si, amarissimo. La vecchiaia sarebbe solo un'epoca della vita, se non fosse che si accompagna molto spesso a un decadimento cognitivo e diventa perciò triste e sgradevole per sé e per gli altri.
    Buone Feste, Stella, non so se riuscirò ancora a passare nei prossimi giorni, perché arrivano figli e nipoti che mi assorbono tutto il tempo. Allora ti mando adesso i miei auguri per le Feste, perché siano per te serene e dolci.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. Vedo che anche oggi cara Stella hai portato un bellissimo argomento...
    Ogni stagione ha i suoi frutti...
    Anche noi abbiamo le nostre gioie e dolori!!! però non dimentichiamo mai che la vita è sempre bella! Dunque a Natale ringraziamo il signore di esserci anche quest'anno e sperando anche nell'anno prossimo.
    Buona giornata cara amica un abbraccio,
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Amiga, siempre un placer volver por tu casa...

    Saludos y un abrazo.

    RispondiElimina
  4. A velhice é triste,mas chega pra todos...Pena.Tratemos de viver cada dia bem e feliz! Um lindo fim de semana,beijos,chica

    RispondiElimina
  5. Stella il post 10 e lode
    pero', concedimi, non prendere il mio vizio di concludere con un 'finale amaro'
    ciao Michele pianetatempolibero

    RispondiElimina
  6. Buongiorno
    Avrei scelto, da sempre, un ristorante dove tutti potevano accedere facilmente. E per tutti non intendo solo il mio gruppo di amici, ma tutta la gente con piccoli o grandi problemi di deambulazione. Mi sarei ritrovato nel mondo vero.
    Buon fine settimana
    Buon Natale

    RispondiElimina
  7. Bellissimo post che fa riflettere..sai cosa mi hai fatto venire in mente?Questa storia,o meglio,il finale della storia,mi ha portato indirettamente a sentirmi vicina ai tantissimi anziani che in queste feste natalizie resteranno soli..letteralmente abbandonati dalle famiglie..non ho mai capito il motivo per cui debbano "disfarsi" di un nonno,che è un padre,che è un uomo,che era colui che li portava in braccio,colui che li portava al parco a far volare gli aquiloni..che li rialzava dal pavimento e curava le ferite dopo una caduta dalla bici..un uomo che ha dato loro la vita..il bene più prezioso..sai dov'è l'errore?Sta nel guardare quest'uomo nelle pieghe del tempo e non negli occhi..capiremmo tutti tante cose in più.
    Non so Gianna,probabilmente questo mio pensiero non avrà alcun collegamento con questa storia che hai riportato ma mi ha portato a riflettere su questo tema.
    Gran bell'argomento mamma Gianna,brava.Un bacione dolcissimo,buon fine settimana! :)

    RispondiElimina
  8. Beh guardiamo il lato positivo: loro sono arrivati a 80 anni! ^_^

    Concordo con Shiri, dagli anziani c'è solo da imparare e si deve portar loro rispetto e amarli finchè abbiamo la fortuna di averli vicini.....

    Buon week end Gianna carissima
    Sesè

    RispondiElimina
  9. Cara Ambra, dici bene, arrivare avanti con l'età mantenendosi lucidi è un privilegio.
    Ai soli acciacchi, si può sempre rimediare.
    Ti rivolgo i tuoi stessi auguri: Festività serene e dolci!

    RispondiElimina
  10. Caro Tomaso, tu sei tra i fortunati che, insieme alla salute, mantieni attivi mente e spirito...
    Complimenti!

    RispondiElimina
  11. Antonio grazie, il piacere è anche mio!
    Abbraccio

    RispondiElimina
  12. Chica già, il tempo passa per tutti...
    Il tuo augurio molto gradito è anche il mio!
    Buona fine settimana a te con tanti baci.

    RispondiElimina
  13. Michele, la realtà è anche questa, purtroppo!
    I finali delle storie non sono sempre come noi vorremmo...magari...
    Abbraccio.

    RispondiElimina
  14. Caro Cosimo,l'ideale sarebbe appunto di non limitarsi al ristretto gruppo di amici...bensì aprirsi anche a chi ha qualche problema.
    Questo è lo spirito del Natale.
    Ricambio gli auguri!

    RispondiElimina
  15. Cara Shiri, grazie a te di aver riportato un tema attuale, quello della solitudine a cui troppi anziani devono sottostare, per trascuratezza e indifferenza da parte dei familiari.
    Che brutta cosa! Ma non pensano che gli anni passeranno anche per loro?
    Purtroppo è un problema corrente, che non si presenta solo a Natale.
    Un sorriso a tutti i nonni soli e a te una quantità di coccole!

    RispondiElimina
  16. Sesè, e come potrei non essere d'accordo con il tuo pensiero?
    Si godano gli anziani chi ha la fortuna di averli ancora.
    Baci.

    RispondiElimina
  17. Ciao Stella! Arrivo ora dal pranzo per gli auguri di Natale alla casa di riposo dove abita mia mamma che, come sai,è prigioniera dell'Alzheimer. Sicchè...
    ---
    Un bcino di buon sabato sera :O)))

    RispondiElimina
  18. Beh, sì, è un finale amaro, ma a me ispira anche un po' di tenerezza e...un sorriso buono.E' un racconto che infine parla del tempo che passa, delle cose che cambiano con il tempo, ma c'è qualcosa che rimane fino all'ultimo: l'amicizia!
    Un bacio grande

    RispondiElimina
  19. Dolce Stella, la vita alla fine ci porta un conto piu' o meno salato secondo il nostro comportamento da giovani,e qui' potrei raccontarti molte cose direttamente o indirettamente osservate.
    Io abito con i miei suoceri 77 e 71, e ci aggiungiamo noi 51 e 50, non so se ci saranno i due figli per Natale, ma mi fa piangere mio suocero quando dice che sara' brutto a morte loro che questa casa sara' vuota o quasi, una casa che ha visto tanta gente prima ed ora stanze vuote, prima si facevano minimo sei figli, ora tre famiglie ognuno con un figlio unico, mia moglie e i suoi cugini, nella zona dove vivo vedo quasi solo anziani ed e' la realta' di molti luoghi purtroppo.
    Ti auguro una buona domenica e giorni felici.
    gaetano

    RispondiElimina
  20. Ciao Stella sei sempre imprevedibile! posso farti gli auguri? se li accetti vieni .....io sarò ad aspettarti e se vuoi portare tanti amici meglio ancora

    RispondiElimina
  21. Ciao Stella e sì il finale è triste perdere la memoria è terribile.

    Se passi da me ho lasciato gli auguri di Natale http://lalberodeisassi.blogspot.com/2010/12/dedicato.html.
    buona domenica

    RispondiElimina
  22. Sì, il finale è triste, ma quello che oltre a questo mi ha colpito è il valore dell'amicizia che ha continuato a legare questi uomini, per tutti questi anni e questo non è poco! Triste sì, ma leggendo tra le righe c'è qualcosa di bello lo stesso, non trovi?
    Baci da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  23. Beh, arrivare ad 80 anni e ritrovarsi per scegliere il ristorante non è poi così triste, magari anche noi potessimo a quell'età!!! E anche se la memoria non funziona più tanto...
    Buona domenica sorellina!!!

    RispondiElimina
  24. Sandra, per due anni consecutivi, a Natale, ho pranzato con gli ospiti di una struttura per anziani, quindi...!!!
    Baci

    RispondiElimina
  25. Brava Paola, qui subentra l'amicizia!!

    RispondiElimina
  26. Capisco tuo suocero, Gaetano...dagli un bacio da parte mia...

    RispondiElimina
  27. Gabe, graditissimi i tuoi auguri, grazie!

    RispondiElimina
  28. Gabriella, sono passata, albero stupendo!

    RispondiElimina
  29. Sabrina, il ritrovarsi puntualmente tra amici è molto bello. sìììì!

    RispondiElimina
  30. l'aspetto positivo è che all'appuntamento... c'erano sempre tutti!

    RispondiElimina
  31. Vorrei dire il mio "brava" alla signora @shiri, anche se spero che le situazioni da lei denunciate non siano oggi così diffuse come nel passato!

    RispondiElimina
  32. Ciao Ste! Amaro perche' mi ricorda cose personali, la vecchiaia ti ruba le persone che ami se toglie loro l'identita'!Un bacio!

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...