24/09/12

41

TAGORE : Era un matrimonio povero ...



LA PIPA E IL PETTINE

Era un matrimonio povero.

Lei filava alla porta della sua baracca, pensando a suo marito.

Tutti quelli che passavano rimanevano attratti dalla bellezza dei suoi
capelli, neri, lunghi, luccicanti.

Lui andava ogni giorno al mercato a vendere un po’ di frutta e si
sedeva sotto l’ombra di un albero per aspettare i clienti. Stringeva
tra i denti una pipa vuota, non aveva soldi per comperare un pizzico
di tabacco.

Si avvicinava il giorno del loro anniversario di matrimonio e lei
non smetteva di chiedersi che cosa avrebbe potuto regalare al marito.
E con quali soldi? Le venne un’idea.Mentre la pensava, ebbe un
brivido, però dopo aver deciso, si riempì di gioia: avrebbe venduto
i suoi capelli per comperare il tabacco a suo marito.
Già immaginava il suo uomo nella piazza, seduto davanti alla
frutta, dando lunghe boccate alla sua pipa: aromi di incenso avrebbero
dato, al padrone della piccola bancarella, la solennità e il prestigio
di un vero commerciante.
Vendendo i suoi capelli ottenne solo alcune monete, però scelse
con attenzione il tabacco più pregiato.

Alla sera, ritornò il marito, arrivò cantando. Portava nelle sue
mani un piccolo pacchetto, c’erano alcuni pettini per la sposa, li aveva
acquistati dopo aver venduto la sua pipa.

L’amore è puro dono, pura gioia di pensare all’altro,
di togliersi dal centro della propria vita
per lasciare all’altro lo spazio d’onore.
Nel puro sguardo delle mani vuote,
che si donano e si accolgono,
si realizza il mistero infinito
di un amore eterno che non muore
perché «...solo l’amore rimane per sempre»

R. Tagore

41 commenti:

  1. ciao gianna buon inizio di settimana anche a te !! baci :)

    RispondiElimina
  2. Ciao Gianna...bel post per augurare una buona settimana!
    Condivido e...contraccambio.
    Buona settimana anche a te

    RispondiElimina
  3. Bellissima e commovente questa storia Gianna, l'amore VERO è tutto questo!
    Buonissima settimana carissima!

    RispondiElimina
  4. Cara Gianna, questo è l'amore vero, quello con la A maiuscola...che però pochi conoscono. A volte sembra amore ma non è quello vero, perchè per amare così bisogna usare la nostra parte Divina. Buona giornata "signora maestra"
    :)
    :) Rita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ebbene sì, concordo in pieno, Rita.

      Grazie per la "signora maestra".

      Per i miei allievi ero la "maestra Gianna".

      Elimina
  5. Questa storia è bellissima anche se mi ha rattristato un pò :(
    Buona settimana cara Gianna.
    Miky

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti lascia l'amaro in bocca, Miky.

      Elimina

  6. Buongiorno Gianna, buon inizio di settimana, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  7. Buon giorno Gianna anche si quì piove
    ti auguro un buon lieto inizio settimana
    ciaoo!!

    RispondiElimina
  8. Iniziare questo lunedì piovoso con le tue parole...una boccata di primavera!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tempo uggioso anche qui, allora ho provveduto con un'immagine radiosa.

      Elimina
  9. Racconto toccante e deliziosa morale poetica.
    Lieto giorno Gianna e per altri sette.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dimostrazione di amore vero e genuino.

      Elimina
  10. Buongiorno Gianna! piacere di conoscerti e grazie degli auguri per il compleanno del mio blog ;) questa storia che leggo mi ha commossa..davvero bella..non c'è nulla di piu' prezioso di un vero Amore! da oggi ti seguo anche io :) un abbraccio e buona giornata

    RispondiElimina
  11. Che dirti Gianna se non che di questo lunedì ne hai fatto un mondo d'amore!
    Un bacio per un sorriso

    RispondiElimina
  12. Buongiorno Gianna! piacere di conoscerti e grazie degli auguri per il compleanno del mio blog ;) questa storia che leggo mi ha commossa..davvero bella..non c'è nulla di piu' prezioso di un vero Amore! da oggi ti seguo anche io :) un abbraccio e buona giornata

    RispondiElimina
  13. NON POTEVA ESSERCI INIZIO MIGLIORE...GRAZIE E BUONISSIMA SETTIMANA ANCHE A TE lORY

    RispondiElimina
  14. Il pensiero di Tagore é puro come acqua di fonte alpina!

    RispondiElimina
  15. Una storia d'amore bellissima!!!
    Grazie Gianna e buona settimana anche a te

    RispondiElimina
  16. Ciao Gianna, bellissimo post da meditare durante la settimana.
    Buona giornata.
    Antonella

    RispondiElimina
  17. Cara Gianna hai trovato il modo di risvegliare il modo migliore per capire che il vero amore è quello molto povere... Li si può vedere cosa vuol dire amare veramente. Buona settimana cara amica con un mio abbraccio forte.
    Tomaso

    RispondiElimina
  18. Ciao Gianna,
    i tuoi posti sono sempre perle...per l'anima! Buona settimana cara! Un abbraccio. NI

    RispondiElimina
  19. Un bacione grande grande Gianna!!
    ..e un buon inizio settimana anche a te*

    RispondiElimina
  20. bello questo post, pieno d'amore.
    Ciao Gianna e buona settimana :-)

    Magda

    RispondiElimina
  21. Troppo bello e toccante questo racconto!!
    Un bacione grande
    buona serata!!

    RispondiElimina
  22. Tagore ha pensieri puri e semplici, ma pieni d'amore.
    A volte si dice che la povertà uccide l'amore, chissà?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se è amore vero, non credo proprio.

      Elimina
  23. Bello questo racconto di Tagore.Buona settimana,Olga.

    RispondiElimina
  24. ciao... un bellissimo racconto... sensibile e intenso... l'amore è così..
    ciao..buona serata..luigina

    RispondiElimina
  25. Che bello questo racconto. Ogni relazione dovrebbe essere così.

    Un abbraccione

    RispondiElimina
  26. Che bella storia! Direi commuovente nel considerare l'immensità di quell'amore! Ma per quanti è così, accidenti?!

    RispondiElimina
  27. Stupenda storia d'Amore. Meravigliosa. Grazie Gianna

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...