02/11/10

49

RIFLETTIAMO : c'è chi sta meglio di noi, ma...

La seguente mail

è stata votata come la migliore dell'anno















Cerchiamo di lamentarci di meno e di aiutare di più!


AMA IL PROSSIMO TUO COME TE STESSO Matteo 22:39

49 commenti:

  1. c'è veramente molto da riflettere perchè c'è molto egoismo in ognuno di noi.
    Un abbraccio e grazie
    Pinuccia

    RispondiElimina
  2. facciamo tante parole e pochi fatti! le immagini sono chiare ed eloquenti. ho provato un po' di vergogna per tutto ciò che possiedo, invece loro... riflessione adatta alla giornata che sta per finire! buona serata.

    RispondiElimina
  3. Credo che tu abbia riassunto al meglio il messaggio del post,bello rendersi conto che il più antico suggerimento giunge proprio dalla Parola..molto importante.Grazie carissima Gianna,bacino serale. :)

    RispondiElimina
  4. Davvero: lamentiamo ci di meno!
    E pensiamo e riflettiamo su quanti pseudo "bisogni" ci ostiniamo a definire irrinunciabili, noi di questa parte di mondo opulento e ingordo.

    RispondiElimina
  5. Troppo spesso ci dimentichiamo degli altri ...

    RispondiElimina
  6. Questa immagini e ciò che hai scritto, cara Stella, portano davvero a riflettere.. Hai proprio ragione, dobbiamo sempre pensare che c' è chi sta peggio di noi e che questo qualcuno darebbe non si sa cosa per avere ciò che abbiamo noi!
    Buona serata!
    Eli

    RispondiElimina
  7. ciao,Stellina^;^ grazie per queste immagini e frasi..è proprio cosi'..ne parlavo ora con un'amica che lamentava il cattivo tempo...finche' la pioggia non porta dannni e morti,le ho detto,non possiamo che benedirla..che dire delle disgrazie degli altri??acioni cara e buona settimana^;^

    RispondiElimina
  8. Grazie Stellina, quando dobbiamo rifflettere...e imparare ad amare il prossimo!

    RispondiElimina
  9. Stella, il commento che hai letto da Lo fa riferimento ad una notizia che mi ha sconvolto, una blogger tra le nostre conoscenze ha perso il suo bimbo di 14 mesi e quando l'ho saputo sono rimasta agghiacciata!
    Ti abbraccio
    Sabrina

    RispondiElimina
  10. Sabrina ci credo!
    Mi dispiace tantissimo, non ci sono parole...per alleviare il dolore della mamma.

    Una preghiera per il piccolo angelo.

    RispondiElimina
  11. Cara Stella sono con te con tutta me stesssa e tutto il mio cuore, quando ho dei periodi bui, mi volto indietro e c' è sempre qualcuno che sta molto, ma molto peggio di me.
    Un bacissimo.

    RispondiElimina
  12. Pinuccia, noi "piccoli" lo riconosciamo, ma...i "grandi" dove sono?

    RispondiElimina
  13. Stellina cara, quando ero ragazzo c'era poco benessere nella mia zona e si viveva molto meglio di oggi, oggi non ci accontentiamo di quello che abbiamo, ma se mi guardo indietro ad almeno 35 anni fa', allora vedo che oggi sprechiamo molto ed e' un insulto all'umanita'.
    Se l'uomo riesce a trovare un equilibrio ai propri desideri, allora si accorgera' che per vivere ci basta meno di quanto abbiamo.
    Ti saluto o parsimoniosa amica.
    gaetano

    RispondiElimina
  14. Non servono parole...incominciamo a far fatti.
    ciaoo STELLA e grazie per queste riflessioni.

    RispondiElimina
  15. E' vero, bisognerebbe sempre pensare a chi sta peggio di noi!!!Però spesso ci concentriamo troppo sui nostri problemi, dimenticandoci quelli grossissimi degli altri!!!Un caro saluto,Liza.

    RispondiElimina
  16. Grazie Shiri, bacini tanti a te.

    RispondiElimina
  17. Ad ogni immagine, per ogni frase, non ho potuto dire altro che "Dio mio!"

    RispondiElimina
  18. Ciao Stella, il tuo post mi fa stringere il cuore, che tristezza per le persone meno fortunate di noi:(( ancora di più mi reputo fortunata, ma che dolore vedere quelle realtà...

    RispondiElimina
  19. ciao... è vero... non dobbiamo mai dimenticare chi sta peggio di noi..ciao..grazie per aver inserito questo post...ciao..luigina

    RispondiElimina
  20. Grazie Stella di aver pubblicato questo post dal contenuto molto profondo che ci aiuta a riflettere.
    Un abbraccione
    erika

    RispondiElimina
  21. Ogni commento sarebbe inutile, le immagini gridano da sole!

    Un abbraccio
    Cri

    RispondiElimina
  22. Grazie per averci fatto riflettere!
    Come mamme a volte facciamo fatica a far passare i valori più importanti!

    Baciii
    Cri&Anna

    RispondiElimina
  23. Sono vissuta nella sobrietà...ma pur sempre in una società consumistica. Fa bene riflettere!

    RispondiElimina
  24. Eli sapersi accontentare di ciò che si ha e gioirne.

    RispondiElimina
  25. La mia saggia Elisabetta...
    Baci

    RispondiElimina
  26. Teo, è l'unica soluzione...

    RispondiElimina
  27. Gaetano e lo vediamo pure dalla mole di rifiuti,dai tanti mercatini dell'usato e via discorrendo...

    RispondiElimina
  28. Ciao Carla e buona giornata!

    RispondiElimina
  29. Liza, se facessimo il contrario, staremmo meglio pure in salute...

    RispondiElimina
  30. Ciao Luigina, buona giornata.

    RispondiElimina
  31. Ricambio l'abbraccione, Erika.

    RispondiElimina
  32. Un grande sorriso a te, Cri.

    RispondiElimina
  33. Quante volte diciamo: ho fame?

    Sarebbe più esatto dire: ho appetito!

    RispondiElimina
  34. ciao stella, e' un messaggio che va dritto al cuore!! Quante volte ci lamentiamo per nullita', siamo veramente futili noi che abbiamo tutto o quasi, una casa, stiamo bene fisicamente, e ci lamentiamo per cose banali, come per esempio non riusciamo a trovare un postoper l'auto nel parcheggio oppure il nostro parrucchiere ci ha sbagliato la tinta ai capelli, etc.....
    e invece? se pensassimo solo per un attimo quanto siamo fortunati ...dovremmo pregare per noi ed in particolare per chi sta peggio di noi che si trova per strada senza cibo ....senza casa.....
    davvero... accontentiamoci del poco che abbiamo perche' se veramente ci pensiamo abbiamo tutto e non lo apprezziamo perche' forse guardiamo a chi sta ancora meglio......
    ma si sa questo e' sbagliatissimo....
    rivolgiamo una vera preghiera a tutte queste persone.
    ciao a tutti e buona giornata

    RispondiElimina
  35. Grazie per il tuo commento riflessivo, nanussa.

    RispondiElimina
  36. La verità è che siamo tutti dei grandi egoisti, viziati, abituati ad avere più del superfluo e crediamo che tutto ci sia dovuto...
    Tutto ciò che abbiamo è dono di Dio e come tale è nostro dovere condividerlo con chi non ha niente, ma non le briciole, non il tanto superfluo...dobbiamo imparare a rinunciare allo stile di vita che siamo abituati ad avere (e vivremo ugualmente bene anche con un paio di pantaloni di meno, una giacca di meno, una macchina di meno, un cellulare di meno e tanto cibo di meno che spesso osiamo sprecare)per cambiare il corso dell'economia mondiale...Non è certo la ricchezza che manca nel mondo, è solo mal distribuita. I paesi occidentali godono più di tutti della ricchezza mondiale ma soffrono anche più di tutti di un malessere spirituale che sta raggiungendo livelli molto preoccupanti...Il tuo post sorellina spero che contribuisca a smuovere le coscienze di tutti noi e a farci impegnare seriamente per un mondo più giusto...non aspettiamo che sia il vicino a cominciare, ognuno pensi a fare la sua parte...

    RispondiElimina
  37. Grande mia dolce sorellina...!

    RispondiElimina
  38. grazie per questa riflessione.
    E' vero si sentono in giro troppe lamentele, troppo egoista l'uomo. Dovremmo pensare di più agli altri.

    RispondiElimina
  39. Sono senza parole...

    Qualunque cosa che possa dire sarebbe inadeguata.

    E un po' mi vergogno di me stesso.

    Grazie, cara Stella, per questo esame di coscienza visivo.

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...