19/07/15

26

Pausa per il caldo infernale

Carissimi amici, questo luglio cocente mi ha impedito di collegarmi ad internet. Come sapete, già non reggo"l 'afa normale", figuriamoci questa...

Sono scappata letteralmente al mare, per sopravvivere, ma anche lì nessun refrigerio.


In spiaggia andavo il mattino presto e il tardo pomeriggio, l'acqua del mare era calda e talora sporca...mi rifugiavo allora nel giardino dell'albergo e ahimè ero punta dalle zanzare...



La brezza marina si faceva desiderare pure la sera e la notte...dormendo con le finestre aperte, non provavo giovamento.


Alla fine ho deciso di tornare volentieri a casa, dove per fortuna, ho i condizionatori e tutte le comodità.

E voi come state?

Penso agli ammalati e agli anziani soli...


26 commenti:

  1. Ciao
    allora buon riposo a casetta. Mi piace molto l'ultima fotografia.

    RispondiElimina
  2. Cara Gianna, questo luglio è una sofferenza infernale!Sai che io soffro il caldo come te e quest'anno è da morire!Speriamo passi quest' altra settimana di fuoco!Baci,Rosetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non hai idea di come ti pensi, cara Rosetta...

      Baci

      Elimina
  3. hai ragione forse a casa con le comodità si sta molto meglio!
    un bacione simona

    RispondiElimina
  4. Purtroppo siamo in presenza di un'estate anomala, è stata paragonata a quella tristemente famosa del 2003...ma credo che questa ondata africana sia ancora peggiore.
    Hai fatto benissimo a "battere in ritirata", avendo la fortuna dei condizionatori.

    Bentornata cara Gianna, un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Leo, mi reputo fortunata...ecco perchè penso alle fasce più deboli.

      Elimina
  5. Ad averne di questi problemi...
    Maurizio

    RispondiElimina
  6. Sto bene chiusa in casa Gianna..... condizionatore basso, fuori 35 gradi, ma è l'afa che non fa respirare. Serene giornate comunque. Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dobbiamo riguardarci per la nostra salute, Ale.

      Faccio come te.

      Baci.

      Elimina
  7. cara Gianna... qui fa caldo, ma se passi da me ti faccio vedere come abbiamo affrontato il caldo ...
    per ora ho dedicato il mio tempo libero per progetti per bambini e giovani... ma ad agosto ho in mente un progetto per gli anziani del mio paese e per quelli confinanti....
    venerdì presento il tutto al direttivo e poi se ottengo il si si parte... tema polenta e alpini... polenta con sto caldo mi dirai la polenta... ma qui da noi si mangia sempre volentieri... e poi serata di ballo liscio, gare di bocce....
    mannaggia la lontananza ... se non facesse così caldo ti adotterei io... ma io a casa non ho il condizionatore, anche perchè qui da noi fino al anno scorso non ce ne era bisogno

    Mi raccomando Gianna, rilassati, occhio alla pressione, ma trova anche il tempo per uscire e divertirti ... il tuo sorriso ti fa volerti tanto bene!
    un bacione VAleria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Valeria, ho letto le tue lodevoli attività vanno a gonfie vele e non hai neanche il tempo di pensare all'afa opprimente.
      La polenta mi piace con un ottimo spezzatino, mannaggia davvero la lontananza.
      Il tempo per uscire ce l'ho, ma mi blocca il "termosifone" per strada...
      Io i condizionatori li avevo messi dopo il 2003, ma non li avevo mai utilizzati.
      Questa estate, invece, funzionano eccome!

      Baci e buon lavoro!

      Elimina
  8. hai ragione, questo caldo torrido non rende piacevole neppure andare al mare....un abbraccio forte forte e speriamo passi quanto prima!!!! Lory

    RispondiElimina
  9. Questa afa che ci attanaglia è terribile speriamo passi presto, attenta con i condizionatori, perchè a lungo andare fanno male....però adesso sono indispensabili. Ciao Gianna un bacione, Angelo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li accendo solo in caso di necessità, caro Angelo.

      Temo che l'afa continuerà pure in agosto...spero di sbagliarmi.

      Bacione fresco.

      Elimina
  10. Se sei venuta al mare lo sai...caldo insopportabile e acqua caldissima (non me la ricordo un'acqua così).
    Ti abbraccio e buon rientro :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna, allora puoi capirmi...

      Che il Signore ci protegga.

      Abbraccio.

      Elimina
  11. peccato che non tu abbia pensato alla montagna.
    qui la notte 18°C il giorno al massimo 31 °C ma sempre ventilazione e grandi alberi di faggio che danno tanto refrigerio e ossigeno. Tutto sommato costa meno del mare e rigenera assai di più
    abbi cura di te

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai pienamente ragione, caro Andrea, a saperlo prima...non avrei avuto problemi.

      Elimina
  12. io sono a casa, sotto un grande tiglio in giardino si sta d'incanto, ma quando ci si sposta... sembra essere in un forno! faccio compagnia ai miei genitori, anziani, così, tra una chiacchiera e l'altra, sentono meno il caldo!
    un bacione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non potresti fare cosa migliore, cara Ines.

      Un bacione a te e ai tuoi genitori.

      Elimina
  13. Mi unisco al club di chi non sopporta il caldo e anche adesso che si è leggermente attenuato è fastidioso e la voglia di stare in internet è pari a zero; piano, piano, ricominceremo .
    Un bacio Mio Dolce Sorriso !

    RispondiElimina
  14. Condivido, mia carissima Diletta.

    Baci

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...