02/02/15

58

Riflettiamo . . .



"Ode alla vita", bellissima poesia che qualcuno di voi sicuramente conosce, è di Martha Medeiros, giornalista e scrittrice brasiliana nata nel 1961, e non di Pablo Neruda.


 Lentamente muore

Lentamente muore
chi diventa schiavo dell'abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marcia,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente
chi fa della televisione il suo guru.
Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco
e i puntini sulle "i"
piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore
davanti all'errore e ai sentimenti.

Lentamente muore
chi non capovolge il tavolo
quando è infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per l'incertezza
per inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta nella vita,
di fuggire ai consigli sensati.

Lentamente muore
chi non viaggia,
chi non legge,
chi non ascolta musica,
chi non trova grazia in se stesso.


Muore lentamente
chi distrugge l'amor proprio,
chi non si lascia aiutare
chi passa i giorni a lamentarsi
della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore
chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,
chi non fa domande sugli argomenti che non conosce
o non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi,
ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore
del semplice fatto di respirare.

Soltanto l'ardente pazienza
porterà al raggiungimento di una splendida felicità.



Martha Medeiros


58 commenti:

  1. Non conoscevo questa splendida poesia, e nemmeno l'autrice.
    Grazie cara Gianna di averla condivisa con tutti noi.
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Versi bellissimi, veri e ricchi di saggezza. Un salutone, Fabio

    RispondiElimina
  3. Ciao cara Gianna, dove hai trovato questa poesia? Buonissima settimana. Ciao. NI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Ni, l'avevo letta tanto tempo fa e sono andata a ritrovarla su internet.

      Buon fine settimana.

      Elimina
  4. Splendida poesia, non la conoscevo, grazie di questa condivisione, ciao e buona settimana, Angelo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, caro Angelo,

      Un caro saluto.

      Elimina
  5. Bella poesia!La dedicherei a mia madre che non sposta una virgola della sua giornata!E' convinta di essere viva, perchè ha 83 anni ma non si gode proprio niente e lo vuole lei!Baci,Rosetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Rosetta, ad una certa età si diventa abitudinari e rimane difficile cambiare modo di fare o di vedere.
      Bisogna avere pazienza, con gli anziani.

      Ti abbraccio.

      Elimina
  6. Mia dolce e tenera amjca ti ringrazio col,cuore per avere postato una emozione così vera e profonda come si evince da questi versi che credevo fossero di Neruda,,grazie davvero per la tua precisazione e sai che penso amica mia leggendo ogni periodo di questo post? La,frase che disse la grande Rita Levi Montalcini...Aggiungiamo vita ai giorni, non giorni alla vita!
    Ti abbraccjo mia saggia, dolcissima amica, con un caloroso abbraccio, ringraziandoti per l'entusiasmo, la forza, la,speranza che hai trasmesso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Stella, grazie a te per avermi ricordato Rita Levi Montalcini, una grande donna che ho stimato moltissimo.
      Dobbiamo avere la forza di reagire alla routine quotidiana e lasciarci trasportare da nuovi entusiasmi.

      Un abbraccio affettuoso e buon fine settimana.

      Elimina
  7. Molto bella...senza contare chi non sa amare ed è già morto.
    Grazie Gianna
    Vittorino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravo, Vittorino filosofo!

      Un caro abbraccio.

      Elimina
  8. Una poesia che riflettendo insegna.
    Grazie Gianna
    Ciao :-)
    Nou

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per la visita, cara Nou.

      Un abbraccio.

      Elimina
  9. Linda poesia e Martha Medeiros é daqui da minha cidade onde moro, Porto Alegre! beijos, ótimo fevereiro! chica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Chica, hai una bravissima "vicina di casa".

      Un abbraccio e buon fine settimana.

      Elimina
  10. adoro questa poesia la trovo meravigliosa. Un abbraccio e buon inizio settimana mia cara ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certamente è una poesia che non lascia indifferenti.

      Un bacio, Audrey.

      Elimina
  11. Mio Dolce Sorriso, tu apprezzi la sincerità ed io in tutta sincerità ti dico che questo decalogo in bianco e nero di Martha Medeiros, discriminante da ogni angolazione lo si guardi, non mi piace, mi chiedo ad esempio perché mai un sordo dovrebbe morire lentamente rispetto a chi ha il privilegio di poter ascoltare, mi chiedo anche come fa chi viaggia a non morire lentamente quando vede un bambino che muore di fame, potrei continuare ma preferisco fermarmi qui, lo sai che è solo una mia opinione , niente di più, ti voglio bene, bacio e dolce giorno !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia Diletta, ti ringrazio e ti ammiro per la tua sincerità.

      Io penso che questo decalogo sia rivolto a chi si lamenta, ma si rifiuta di migliorare...

      Poi giustamente ci sono le eccezioni...allora la penso come te.

      Ti abbraccio infinitamente.

      Elimina
  12. Questa poesia la rileggo sempre volentieri. Chissà perché in Italia c'è chi l'ha attribuita a Neruda?
    Buona giornata un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Enrico, proprio non saprei, la stessa autrice lamenta che non è solo questa ma anche altre sue poesie sonoi state attribuite ad altri autori.

      Buone fine settimana con un abbraccio.

      Elimina
  13. è più facile lamentarsi che prendere decisioni e rischiare!
    sono abituata ad andare al nocciolo delle questioni e cercare di risolvere i problemi...
    ti confesso, però, che non sono sola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Ines, il fatto di non essere sola indubbiamente ti aiuta molto.

      Ti abbraccio forte.

      Elimina
  14. Splendida poesia ricca di saggezza amorevole!
    Un forte abbraccio e buona serata da Beatris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un forte abbraccio a te, cara Beatris.

      Elimina
  15. Cara Gianna bella poesia grazie per averla fatta conoscere.un abbraccio nonna di Sara gianna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un forte abbraccio a te, cara Gianna e buon fine settimana.

      Elimina
  16. Bellissima poesia che conoscevo...non nascondo che mi irrito sempre un po' quando vedo di che viene ancora spesso attribuita a Neruda.
    Un abbraccio.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è irritata pure Martha, cara Antonella.

      Abbraccio.

      Elimina
  17. Si muore lentamente nell'indifferenza ......e nella superficialità
    Un caro abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'indifferenza è un male grave, cara Cettina.

      Abbraccio ricambiato.

      Elimina
  18. anche io la conoscevo come poesia di neruda..hai reso lode al merito! bravissima! un abbraccio Lory

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che è giusto, è giusto, Lory.

      Abbraccio.

      Elimina
  19. allora io,sicuramente,per adesso,non muoio,cara Gianna..perche', mi sento sempre sulla punta di una trottola...mi annoia chi si lagna e sta con le braccia incrociate e chi non ringrazia dovutamente del dono stupendo,della vita, che ci è stata data,solo il fatto di respirare,è un bene immenso,saltellare sulle opportunita' che la vita mi offre,è il mio mestiere e godermi ogni attimo di ogni giorno,che mi è donato,è altrettanto un mio dovere..sempre!!!se non ti dispiace,talmente è bella questa poesia,che la condivido sul mio diario fb,cara...un abbraccio ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro bello, certamente !

      Ti abbraccio forte.

      Elimina
  20. quanti morti iersera.
    l'isola dei famosi ha fatto stragi di fanatici televisivi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per carità...Andrea!

      Orribilante per me !!

      Elimina
  21. quanto adoro io questi versi, che già conservo gelosamente nella mia agenda..., una cosa dovrei imparare a non lamentarmi troppo



    ...prendi un sorriso, regalalo a chi non l'ha mai avuto
    Prendi un raggio di sole, fallo volare la dove regna la notte
    Scopri una sorgente, fa bagnare chi vive nel fango.
    Prendi una lacrima, posala sul viso di chi non ha mai pianto
    Prendi il coraggio, mettilo nell'animo di chi non sa lottare
    Scopri la vita, raccontala a chi non sa capirla
    Prendi la speranza e vivi nella sua luce
    Scopri l'amore e fallo conoscere al mondo....


    un bacio VAleria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bei versi, Valeria, li insegnavo ai miei alunni...

      Abbraccio.

      Elimina
  22. Ciao Gianna, quando leggo dei versi e ci trovo riflessioni che ho già vissuto, ne resto incantato, e gioisco nel pensare di non essere solo a vederla in quel modo e ne sono felice, la vita è bella proprio per le varie cose che apprendiamo di continuo;( Nati non fummo per viver come bruti, ma per seguir virtute e conoscenze.Dante)
    Grazie per ogni nuova che ci doni, ed io ti dono un abbraccio.

    RispondiElimina
  23. Più bella di un canto angelico, più profonda di un trattato di filosofia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Costantino, quando è il cuore a parlare . . .

      Buon fine settimana.

      Elimina
  24. Grazie Gianna, mi ha fatto bene rileggere questi versi (che anche io non sapevo essere di questa scrittrice!) e fermarmi un attimo a riflettere.... C'è una saggezza profonda in ogni parola!

    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Maris, quando una poesia ci manda dei messaggi, non la si dimentica facilmente.

      Un abbraccio e buon fine settimana.

      Elimina
  25. Si, io conoscevo questa bellissima poesia, ma mi piace sempre rileggerla.

    Un abbraccio, cara Gianna e buona fine settimana,
    Cristina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido, cara Cri.
      Rileggerla aiuta a migliorarci la vita.

      Buon fine settimana.

      Elimina
  26. E' sempre da rileggere questa famosissima poesia!
    Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, Arianna.

      Un bacio e buon fine settimana.

      Elimina
  27. Cara Gianna ti auguro un buon San Valentino

    RispondiElimina
  28. molto bella questa poesia, grazie per averla proposta e fatta conoscere, ciao

    RispondiElimina
  29. è una poesia stupenda... chiunque l'abbia scritta :)

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...