17/06/14

57

Appello a ... certi uomini !



57 commenti:

  1. Hai ragione al cento per cento Gianna, basta con questi fatti di morte, di sangue e di violenza assurdi.
    Nessuno obbliga qualcuno a restare unito a un'altra persona per sempre, ma è un sacrosanto DOVERE non ucciderla e non farle del male: meglio andarsene via e comportarsi civilmente.
    Condivido il tuo post con piacere, un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, un vero uomo si comporta civilmente, non peggio delle bestie...che a tanto non arrivano.

      Abbraccio, cara Melinda.

      Elimina
  2. Condivido al 100%, quelli non sono uomini.
    Un abbraccio
    Xavier

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neanch'io li considero uomini, caro Xavier.

      Ti penso e ti abbraccio.

      Elimina
  3. Sono con te Gianna..... Un pensiero per quei tre poveri Angeli, che non meritavano una fine così. E quella bestia deve soffrire il più possibile.
    Un abbraccio, buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora lo attende una vera gabbia, e sappiamo in che stato sono le carceri italiane...

      Buon pomeriggio e abbraccio a te, Ale.

      Elimina
  4. Lindo e bem escrito recado!!! beijos,tudo de bom,chica

    RispondiElimina
  5. Ciao Gianna...il genere umano, mai che si senta dire il contrario... Buona settimana. NI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Ni, per fortuna il "fenomeno" è limitato solo a certi individui...

      Buona serata.

      Elimina
  6. Cara Gianna, non ho parole!!! sono uomo ma mi ritengo fuori di quelli che non hanno più un cuore ma che sono molto peggio delle bestie.
    Spero che pensi che il blog ci aiuta a scaricare anche le nostre molte delusioni.
    Un abbraccio forte .
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso, per fortuna esistono uomini veri, legati alla famiglia e ai valori familiari, e tu ne sei un esempio.

      Ti abbraccio forte anch'io.

      Elimina
  7. codardi fino in fondo.......uno schifo!!!!
    Hanno anche il coraggio, poi di piangere e chiedere scusa, sarebbe meglio far funzionare il cervello sempre che ce l''abbiano.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andreina, anch'io penso che costoro abbiano il cervello all'ammasso, non si spiegano altrimenti i loro truci comportamenti.

      Buona serata.

      Elimina
  8. Ciao Gianna mi piace l'ultima frase, non ho parole per classificare tale persona certo che non può far parte del genere umano e nemmeno della bestie,
    buona serata un abbraccio
    Tiziano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo pienamente, caro Tiziano.

      Abbraccio.

      P.S. Stamattina sono venuta da te e non sono riuscita a commentare.

      Elimina
  9. Mia cara Dolce Amica Grazie di cuore per aver dedicato nel tuo blog un post importante per dire Basta alla violenza inaudita sulle donne! Poveri piccoli, vittime innocenti di uomini che non hanno il coraggio di affrontare la fine di un amore e scelgono la,via più crudele e feroce...a questi uomini rivolgo i brevi versi della poesia di Ungaretti...La morte si sconta vivendo!...affinché nel loro cuore, ammesso che ne abbiamo uno ma solo come muscolo, possa soffrire per il male commesso!
    E vorrei tanto che quella parte buona ed affettuosa di uomini, di mariti e di figli che esistono, potessero parlare tra di loro ed innalzare sempre di può un coro di rispetto profondo verso le donne!
    Grazie mia cara Gianna, abbracciamoci tutte noi amiche del web creando una catena di affetto in ricordo di queste innocenti vittime!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Stella, una bella catena di solidarietà che coinvolga anche quella - per fortuna grande - parte di uomini che hanno anzitutto rispetto per la vita.

      Grazie per la deilicatezza dei tuoi sentimenti, ti abbraccio forte.

      Elimina
  10. ciao .... cosa scatta nell'animo umano non si riesce a comprendere...... cosa scatta nella persona per arrivare a gesti così brutti? non vorrei dire una cavolata ma c'è stato un periodo in cui i figli uccidevano i genitori..adesso ci sono i mariti che uccidono la moglie e i flgli....scusa il pensiero un pò contorto..un sorriso...ciao.luigina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lui, il tuo commento è estremamente chiaro.
      Stiamo arrivando alla follia pura, e lo dico con grande tristezza.

      Ti abbraccio.

      Elimina
  11. Ma in che mondo viviamo? Per me non sono uomini ma bestie, nessuno è padrone della vita altrui, e ne ho visti uomini che han trovato la moglie con un'altro, e senza scomporsi gli hanno detto addio, non come in sicilia che addirittura esisteva il delitto d'onore, ma che bell'onore!
    Cara Gianna, ultimamente gli esseri detti umani hanno perso la testa compreso il corpo, e speriamo che non continuiamo a peggiorare.
    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Gaetano, le bestie sono migliori di certi uomini che di umano non hanno proprio nulla.
      Per fortuna, ce ne sono anche che mettono il rispetto alla vita al primo posto.

      Ti abbraccio.

      Elimina
  12. «Una famiglia felice», senza problemi di lavoro di salute di soldi.
    «Perché?».
    Il grido di Cristina è il mio grido, il nostro. E’ questo che ci rode dentro come un tarlo, che non ci lascia in pace, che ci fa stare increduli, incollati davanti alla tivù, o ci fa cambiare canale.
    Meglio sarebbe un maniaco, un serial killer, una resa dei conti, un ladro, un drogato, un pazzo scatenato, un latitante senza volto. Stessa efferatezza, ma vuoi mettere? Il cuore sarebbe in pace.
    Ora leggeremo le solite tiritere sul femminicidio. Cristina un’altra vittima. Sui social la vedi, la rabbia che monta. In galera, buttate la chiave! A morte! Dategli una corda ben solida, che provveda da sé a farla finita per sempre, a scomparire dalla faccia della terra.
    Cambiamo canale, spegniamo la tivù, diamo nomi nuovi alla cattiveria di sempre, indaghiamo sui moventi (quell’amore non ricambiato…) o vorremmo se ne andasse lui, Carlo, per sempre, per non vederlo più. Perché quel marito, quel padre ci ricorda che il male è dentro. Dentro quel nido, dentro quella famiglia felice, dentro ogni uomo, dentro di noi.
    Ma in questo mare di chiacchiere è l’unica cosa che non si può dire. grazie luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Luisa,benvenuta nel mio blog.
      Al tuo commento così ben articolato, mi sento di risponderti quanto sia vero che una persona possa apparire in pubblico in modo completamente diverso da quello all'interno di casa sua, quindi mai giudicare dal di fuori.

      Buona serata.

      Elimina
  13. Non ci sono parole per commentare tutta questa nefanda serie di delitti contro donne e bambini .......cosa scatta nella mente deturpata di questi uomini codardi ed incapaci di assumersi responsabilità, che non riuscendo a risolvere le loro difficoltà esistenziali pensano che eliminando l'oggetto (in tal caso la donna ) si liberano di un problema.....Ciò denota inaffettività,immaturità e difficoltà a rapportarsi con gli altri ,senso di vuoto interiore.....
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Cettina, è tutto vero ciò che affermi, c'è un femminicidio continuo...ora, però, si toccano pure i figli, pazzesco, povere vittime innocenti.
      Ma con che coraggio si possono sgozzare dei bambini, non riesco proprio a spiegarmelo.

      Abbraccio grande.

      Elimina
  14. Questo è un discorso giustissimo se è fatto a degli uomini. Purtroppo nel 99,99.% dei casi sono solo degli stronzi con una personalità deviata e bacata che poi magari se la cavano con pene inadeguate. Uccidono donne e bambini, magari simulano rapine per crearsi un alibi e poi se ne vanno a divertirsi e i vicini intervistati parlano di brave persone che hanno avuto un raptus. Un raptus un paio di maroni sono stronzi assassini.
    Buona giornata cara Gianna scusa i termini che ho usato, un abbraccio.
    enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ti copio caro Enrico.
      Chi8 si scaglia contro donne e bambini è uno stronzo assassino.

      Abbraccio a te.

      Elimina
  15. <vero vero vero!!!!
    hai fatto benissimo a condividere!!
    buona giornata, Gianna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Anna, certe verità non si possono tacere.

      Abbraccio e buona serata.

      Elimina
  16. Ciao Gianna,
    sono pienamente d'accordo. Quello che è accaduto è mostruoso altro che il massimo della pena, come si fa a sterminare la propria famiglia per una donna che tra l'altro ama un'altro.Mah!!!
    bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente, cara Audrey.
      Assassinare moglie e figli "per uscire dalla gabbia" e rifarsi una nuova vita, ma che ragionamenti sono?
      Solo una mente molto malata può pensare in questo modo.

      Bacione a te.

      Elimina
  17. hai ragione Gianna,
    gli ultimi eventi di cronaca , credo abbiano sconvolto molte persone....la mente umana è davvero uno strumento imprevedibile....

    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Sabri, è preoccupante essere circondati da persone apparentemente tranquille, che ad un tratto possono trasformarsi in mostri,
      La nostra vita, se ci pensiamo, non è più tranquilla pensando al futuro dei nostri figli e nipoti.

      Ti abbraccio anch'io.

      Elimina
  18. non ci sono altre parole,cara Gianna...siamo esauste,da tutta questa follia e dolore...un abbraccio,carissima :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbracciamoci e sosteniamoci vicendevolmente, cara Eli.

      Buona serata.

      Elimina
  19. Concordo pienamente con te cara Gianna.
    Se questa bestia avesse preso il trolley, messo dentro due mutande e se ne fosse andato di casa per vivere con la sua nuova fiamma ora ci sarebbero una mamma felice insieme ai suoi amati bimbi.
    Speriamo questo sia l'ultimo fatto di cronaca del genere.
    Una preghiera per tutte le vittime di queste bestie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Iole, penso tanto a quei poveri bambini, che dormivano sereni...quanta sofferenza!
      Hai ragione, preghiamo insieme per tutte le vittime innocenti.

      Abbraccio.

      Elimina
  20. ciao Gianna
    certi uomini sono proprio impazziti, ma che hanno al posto del cervello.....sono dei veri mostri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Robby, penso che il cervello si sia atrofizzato, non può essere diversamente.

      Bacio.

      Elimina
  21. Io sono sempre più sbigottita, Gianna. Con mio marito ci guardavamo increduli quando abbiamo sentito questa ennesima notizia di morte e follia. Gli animali hanno più umanità di questi individui!!!

    RispondiElimina
  22. Non riesco a pensare che possa essere una decisione, ma solo la reazione di una mente malata, anche se niente toglie all'orrore commesso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...per conquistare l'amore di una collega...

      Senza parole, Adry.

      Elimina
  23. Non è facile trovare le parole adatte per parlare di questa mostruosità, solo una mente malata, contorta, può arrivare a tale orrore!
    Un abbraccio e buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con che coraggio, dopo la strage, è andato a vedere la partita, esultando pure per i gol dell'Italia?


      Buona serata, Beatris.

      Elimina
  24. Ciao Gianna, non ci sono più parole ...non mi do pace a pensare che un uomo abbia potuto compiere una strage del genere...uccidere i figli per un motivo talmente futile!
    Un abbraccio.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza parole, hai ragione, Antonella.

      Abbraccio ricambiato.

      Elimina
  25. Applauso a scena aperta mia adorata Giannina!clap clap cclap...
    Bacionissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Nella, solidarietà innanzi tutto davanti a certe brutture.
      Grazie!

      Baci ricambiati.

      Elimina
  26. Parole sante! E' veramente una cosa terribile pensare che esistano esseri così spregevoli. Un caro saluto, Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Fabio, questi individui sanno mascherare molto bene la loro vera identità, purtroppo.

      Ti auguro buone vacanze e, a risentirci, spero.

      Elimina
  27. Ne parlavo ieri sera con un'amica. Sono d'accordo con te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non avevo dubbi, cara Kylie.
      Ormai ci conosciamo da tempo.

      Buona serata.

      Elimina
  28. condivido in pieno!
    certi uomini, quegli uomini, non hanno coraggio per affrontare la realtà e si comportano in modo infantile, ma MALVAGIO...
    ...che sia "la fine dei tempi?... osservo e rifletto!
    un abbraccio affettuoso!!!

    RispondiElimina
  29. Parole sante, massimo orrore e indignazione ma purtroppo, al livello in cui si trova oggi l’umanità (fortunatamente non tutta), non si finirà mai di elencare gli effetti di queste “deviazioni”: uomini, padri, madri, figli, ce n’è per tutti i gusti...
    La domanda è inquietante: abbiamo gli strumenti per prevenire questi delitti? O non ci resta altro che invocare pene esemplari se non addirittura la pena di morte che in ogni caso non riscatterebbero le vittime?
    Sarebbe bello trovare una soluzione definitiva...
    Ciao cara Gianna

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...