23/08/13

61

Voi come vi sareste comportati?



Oggi sono andata a fare shopping.

Solitamente acquisto durante il periodo dei saldi, mi conviene.

Bene, voglio raccontarvi questo piccolo aneddoto che la dice lunga su certi commercianti...

Io amo molto l'intimo e quando mi capita ne compro in quantità.

Entro in un negozio e chiedo una canottiera di cotone con le spalline strette.

La commessa, o forse no, me ne mostra una con il prezzo attaccato ad una etichetta di cartoncino: 9 euro, non mi piace e chiedo di vederne un'altra.

La nuova proposta mi piace e mi accorgo che costa pure meno: 8 euro.

Lo faccio notare alla signorina che di rimando strappa il cartellino con il prezzo, dicendomi che Ora costa come la prima, 9 euro.

Alle mie rimostranze che il prezzo attaccato era di 8 euro...niente da fare...

Ho salutato e sono uscita senza acquisto naturalmente, ma con una rabbia..., non certo per l'euro di differenza, ma per il principio.


61 commenti:

  1. E io avrei fatto esattamente come te Gianna, ma prima gliene avrei dette 4 alla commessa... e sicuramente non metterei mai più piede in quel negozio.
    Anche a me fanno rabbia certi comportamenti.
    Un caro abbraccio Gianna, non pensarci più e goditi serenamente il fine settimana, baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La tipa ha capito ciò che pensavo...l'ho guardata in un modo...

      Baci Betty e lieto fine settimana a te.

      Bacioni a Matteo.

      Elimina
    2. Betty, hai visto come sono ingrassata?

      Al mare e in montagna ho mangiato di tutto e di più e le mani sono perfette...altro che Balsamo del Perù...

      Elimina
    3. Hai fatto bene Gianna, ma io non ti vedo ingrassata, comunque sia ora puoi fare un po' di dieta come me... dopo la "baldoria" si deve ritrovare la "parsimonia" ahahahah!!!
      Allora che dici... non è niente vera l'allergia?

      Elimina
    4. L'allergia c'è, ma è stata bloccata dal relax, penso...

      Le mie rotondità sono nascoste dalla busta blu e dall'abito ampio...

      Bacioni, Betty.

      Elimina
  2. mi sarei comportata come te e sicuramente non mi vedevano più in quel negozio...certa gente ha proprio una faccia tosta.....

    RispondiElimina
  3. Ti sei comportata nel modo più logico ,perchè il prezzo era quello segnato sull'etichetta,quindi non ti creare problemi. Ti auguro un buon fine settimana e ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi creo problemi Cettina, ma, come dice Andreina:che faccia tosta hanno certe persone...

      Abbraccio.

      Elimina
  4. Tu cara Gianna ti sei comportata da signora. Sarebbe venuto un nervoso che non ti dico anche a me. Che gente però ,non hanno ancora capito che siamo noi che li facciamo lavorare , se nessuno ci mettesse più piede avrebbero ancora poca voglia di fare i furbi !!!! Non te la prendere ,non meritano . Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E pensare che il negozio fa parte di una catena famosa...

      Baci

      Elimina
  5. Cara Gianna, i prezzi esposti credo che non si possono cambiare, e su questo mi posso informare, però la correttezza e l'onestà, ultimamente sono state abbandonate, ti sei comportata molto bene.
    Ti lascio un saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La corretteza e l'onestà ormai appartengono a pochi...caro Gaetano.

      Buona domenica

      Elimina
  6. ciao Gianna hai ragione, il prezzo era sul cartellino, quindi si faceva riferimento a quello, allora di questo passo poteva dirti che sostava anche 10 euro, poco furba la commessa, ha perso una cliente, anche per lei penso che l'euro non facesse molta differenza, quel che e' giusto e' giusto, brava, buon week end a presto rosa.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Rosa, ho avuto la netta sensazione che volesse l'euro in più, eccome!!!

      Era merce dello scorso anno...e voleva propinarla per nuova...

      Baci e a presto.

      Elimina
  7. Gianna mi sarei comportata esattamente come Te!Buon fine settimana di shopping

    RispondiElimina
  8. Avrei fatto lo stesso! Certo comportamenti danno sui nervi!!!

    RispondiElimina
  9. Inqualificabile gesto, evidentemente quel giorno la commerciante era girata male e tu sei stata il capro espiatorio... un sorriso e si va.
    Buona domenica Gianna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per un euro in più...Paola.

      Ancora buon compleanno!

      Elimina
  10. Cosa potrei dire cara Gianna! Sicuramente quella non è stata per niente furba, credo che fosse non solo commessa ma la padrona di quel negozio.
    Comunque hanno perso una cliente.
    Ciao e buon fine settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso anch'io che non fosse commessa, altrimenti non avrebbe cambiato il prezzo...

      Buona domenica, caro Tomaso.

      Elimina
  11. Ciao Giannina.....eccomi di passaggio con un sorrisone e un bacio.
    La commessa è stata molto maleducata perchè quel gesto è stato molto offensivo nei tuoi confronti. Io non so se mi sarei limitata a non comprare.....probabilmente sentendomi presa in giro l'avrei insultata e le avrei lasciato un euro sul banco immaginando che ne aveva un gran bisogno....sono cattivissima? ahahahah ! a presto Rita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aveva bisogno di un euro la poverina...

      pur essendo io aperta, talora mi blocco di fronte a certe situazioni.

      Baci a te e a Vanessa.

      Elimina
  12. Ciao Gianna ,questo non mi succede spesso ,generalmente io ho i miei negozi ,dove conosco bene il personale e che vengo servita gentilmente . Ma una volta é successo con mia madre, in un grande negozio, aveva preso in mano una camicetta ,e la commessa l'ha sgridata , mia madre non ha capito niente ,lei non parlava il tedesco ,ma io ho fatto chiamare il direttore, così la figuraccia l'ha presa quella commessa ,che non ha saputo trattare bene una cliente ! ! Ti auguro un buon Wochenende, Bianca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E hai fatto bene, Bianca.

      Grazie della visita e a presto.

      Elimina
  13. Io ti vedo benissimo, sei molto rilassata e anche l'allergia è sparita... Dovresti inserire un cibo alla volta per qualche settimana e se non ti ritorna, aggiungi un'altro, sempre con pazienza...
    I prezzi non si possono cambiare, hai fatto bene a venire via.
    Un abbraccio e buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il prezzo l'ha tagliato con le forbici, incredibile, ma vero.

      L'allergia viene anche con lo stress...al di là di ciò che mangio, sperimentato Ale.

      Bacione

      Elimina
  14. secondo me la commessa era "fuori come un terrazzo" x il caldo , poverina! hai fatto bene a uscire dal negozio senza tante polemiche,non ne vale la pena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non valeva la pena polemizzare...anche se mi è salita una rabbia...

      Elimina
  15. Ciao Gianna, le vacanze ti hanno giovato: ti vedo splendida, molto serena e rilassata.
    Io avrei fatto esattamente come te, e in quel negozio non mi avrebbero più vista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le vacanze rigenerano in tutti i sensi, cara kry.

      In montagna ti ho pensata molto...

      Baci e buona domenica!

      Elimina
  16. sono obbligati a venderti al prezzo scritto sul cartellino, quella commessa è stata proprio maleducata, avrei girato i tacchi anche io

    RispondiElimina
  17. Quanto odio le commessa maleducate. Boicotto sempre i posti dove mi sono trovata male anche se così facendo sto limitando molto i negozi dove fare shopping il che è assurdo! Sembra che facciano di tutto pur di non vedere i loro prodotti, bah...! hai fatto benissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna che non tutti i venditori cercano di fregare...

      Benvenuta, Greta!

      Buona domenica!

      Elimina
  18. bè se mi piaceva tantissimo io l'avrei comprata... ma se ero indecisa glielavrai lasciato pure li, la maleducazione si paga... compliementi per il tuo blog è bellissimo mi sono iscritta come follower se ti va passa anche da me
    a presto ciao

    http://nailartpassopasso.blogspot.it/

    RispondiElimina
  19. Hai fatto bene: si era comportata da vera cafona.
    Anzi, prima di uscire, avrei detto che avevo un blog e che avrei pubblicato la sua cafonaggine!!!
    Sono brava e buona, ma se mi girano....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto è che sono rimasta allibita...

      Elimina
  20. Avrei minacciato di chiamare i VIGILI, ma come si permette di "fregare" la gente così? come siamo conciati...
    ciao, Gianna cara, buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho voluto evitare di dare in escandescenza, cara Anna...

      Baci e buona domenica!

      Elimina
  21. Io avrei piantato un casino che non finisce più e avrei segnalato il caso alla Guardia di Finanza. Vedevi come sarebbe diventata rispettosa dopo un controllo.
    Buon fine settimana
    enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se tu fossi stato al mio fianco, ti avrei incoraggiato, Enrico...

      Bentornato, Enrico!

      Buona domenica!

      Elimina
  22. non ho visto nessun chilo di troppo, stai molto bene, riposata e abbronzata...!

    arrivo dopo una pausa dovuta ad obblighi di famiglia, ma ora riprenderò come sempre...intanto corro a leggere quanto mi son persa nei giorni scorsi! un abbraccio, ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una taglia in più, Ines!

      Mi sei mancata, ma capisco che gli obblighi sono obblighi, soprattutto quelli familiari...

      Bacione e buona domenica.

      Elimina
  23. Io mi sarei comportato esattamente come te.
    Ti auguro una serena domenica.

    RispondiElimina
  24. La commessa ( ma lo era?) si è comportata da perfetta truffaldina, più che giusta la tua reazione e la conseguente uscita dal negozio, pure io avrei fatto così!

    Bacione e buona serata.

    RispondiElimina
  25. Anch'io mi sarei comportata come te,hai fatto bene ad uscire.Buona domenica!

    RispondiElimina
  26. Bellissimo scatto, hai negli occhi la luce che ti illumina e ti riempie di gioia e di serenità!
    Buona domenica da Beatris

    RispondiElimina
  27. chi ci ha rimesso è stata lei....ha perso una vendita e una cliente..
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  28. Credo che gli addetti siano oggi come oggi sempre più angariati, vale a dire indotti a comportarsi male verso i clienti, dai titolari dei negozi. Padroni o dipendenti, non passa giono che anche dalle mie parti non si sentano notizie che definire di dubbio gusto é poco: scherzano con il fuoco della crisi, oltrettutto!

    RispondiElimina
  29. Beh, non si poteva proprio fare in altro modo!

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...