24/04/13

70

Per tutti e due...

Chiesa di San Francesco di Sales a Torino

Un uomo aveva l'abitudine di dire ogni domenica mattina a sua moglie:

"Va' in chiesa tu e prega per tutti e due".

Agli amici diceva:

"Non c'è bisogno che io vada in chiesa: c'è mia moglie che va per tutti e due".

Una notte quell'uomo fece un sogno. Si trovava con sua moglie davanti alla porta del Paradiso e aspettava per entrare.

Lentamente la porta si aprì e udì una voce che diceva a sua moglie:

"Tu puoi entrare per tutti e due!".

La donna entrò e la porta si richiuse. L'uomo ci rimase così male che si svegliò.

 La più sorpresa fu sua moglie, la domenica dopo, quando all'ora della Messa si trovò accanto il marito che le disse:

"Oggi vengo in chiesa con te".

Bruno Ferrero 

Conosco persone che, spesso,  delegano gli altri ad operare al posto loro.

Perchè?

Perchè sono indolenti ?

 Troppo comodo non assumersi responsabilità!

 

70 commenti:

  1. Piu' chiaro di così!Messaggio arrivato!Baci,Rosetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perfetto, Rosetta!

      Buon 25 Aprile con un bacio.

      Elimina
  2. ognuno si prende le proprie responsabilita' nel bene e nel male............

    ciao cara, felice giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovrebbe essere così Nan...purtroppo non è !

      Buon 25 Aprile con un bacio.

      Elimina
  3. Un gran racconto dalla morale chiarissima!!!
    Devo dire che mi ha fatto sorridere, bellissimo finale!!!
    Come sempre sei grandiosa cara Gianna!
    I tuoi post sono sempre una sorpresa!!!
    Buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
  4. Caspita che insegnamento,sono pienamente d'accordo.
    Facile delegare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Delegare qualcuno vuol dire togliersi dalle responsabilità...e non va bene!

      Buon 25 Aprile con un bacio.

      Elimina
  5. Meditate, gente, meditate!

    Grazie dello spunto, Gianna :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non bisognerebbe mai smettere di meditare...

      Buon 25 Aprile con un bacio.

      Elimina
  6. Cara Gianna come vedi il mio trasloco stressante è finito e riprendo la mia vita normale. Sai che il tuo post con questo racconta fa meditare tutti!!!
    Certe cose si devono fare sempre personalmente! Solo così si potrà capire il vero valore di quello che si fa.
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Finalmente cara Tomaso, chissà ccome sarai stanco...ma soddisfatto!
      Ti abbraccio caramente, Buon 25 Aprile.

      Elimina
  7. Questo racconto dovrei farlo leggere a qualcuno...
    Concordo con te, troppo comodo :(
    Un bacio Gianna.
    Miky

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fallo leggere Miky, fallo leggere...!

      Buon 25 Aprile con un bacio.

      Elimina

  8. ░░░ ░
    ░░░░♪░░░
    ░░░░░░ ♪
    ░░░░░░░
    ♪░░░░ ░░░
    ░░░░♪
    __████████████
    __███▒(“v”)▒▒▒▒▒███████
    _███▒▒ ‘v’▒▒▒▒▒▒▒███__ ██
    ███▒▒▒▒▒▓▓▓▓▒(“v”)██ __██
    ██▒▒▒▒▓▓▓▓▓▓▓▒’v'▒██ _ ██
    ██▒▒▒▓▓▓▓░▓▓▓▓▒▒▒██ ██
    ██▒▒ ▓▓▓░░░▓▓▓▓▒▒ ████
    ██▒▒▓▓░◕░◕░▓▓▓▒▒███__█
    ██▒▒▓▓░░♥░░▓▓▓▓▒███_██
    _██▒ ▓▓▓░░░▓▓▓▓▒██ ███
    __ ██▓▓▓░░░░▓▓▒██
    ___ ██▓▓▓░░▓▓▓██
    _____██████████
    _████████████████ Buon caffe!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie della tua gentilezza!
      Il caffè era proprio buono.

      A te buona cena e buon 25 Aprile con un bacio.

      Elimina
  9. dipende sempre da quello che si fa ......e da cosa ci viene chiesto ....buona giornata gianna .....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Barbarella, a volte non mi viene proprio chiesto! Devo pensarci io...

      Buon 25 Aprile con un bacio.

      Elimina
  10. Purtroppo sono tanti coloro che delegano .salvo poi a prendersi dei meriti che non si meritano .Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Cettina, hai colto in pieno il significato del mio messaggio.

      Buon 25 Aprile con un bacio.

      Elimina
  11. Io credo che, soprattutto nelle cose importanti, devi provvedere in prima persona.
    Ciao Gianna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo commento non fa una piega, caro Pino.

      Buona serata.

      Elimina
  12. Ciao Gianna bella storia che fa riflettere, c'e' questa usanza a delegare invece che fare di persona le cose, puo' essere per pigrizia o perche' non si ritiene importante la presenza, ogni tanto si puo' delegare qualcosa di futile, ma come dice anche Pino le cose importanti vanno affrontate a quatrocchi prendendo le necessarie responsabilita', ciao grazie baci rosa buon pomeriggio.))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Rosa, purtroppo ci sono anche persone irresponsabili...

      Buona serata.

      Elimina
  13. Carina, la storiella, ma anche significativa. Ciao, Gianna, buon 25 aprile!

    RispondiElimina
  14. Non si può delegare agli altri ciò che dobbiamo fare noi… ciascuno di noi deve provvedere al da farsi…
    e come dice il proverbio… chi fa da se fa per tre
    Ti abbraccio cara Gianna, da domani… Vacanza!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Serene e buone vacanze, cara Betty.

      Un grande abbraccio a te e a Matteo.

      Elimina
  15. A volte, quando ci si fida ciecamente di qualcuno , lo si può anche delegare per rappresentarci o per altro, convinti che farà proprio quello che si farebbe noi...e in questo caso non credo si possa parlare di indolenza; a parte questo però, a me non piace incaricare gli altri e mi piace assumere le mie responsabilità .
    Una storiella anche questa, molto educativa.
    Bacio, Gianna, con affetto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Paola, mi riferisco a una persona che da sola non sa o non vuole assumersi le proprie responsabilità, per pigrizia ed indolenza...

      Bacioni.

      P.S. Ho pubblicato la tua bellissima poesia.

      Elimina
  16. Ti riferisci all'attualità politica? :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Adriano, potrebbe starci eccome...

      Buona serata.

      Elimina
  17. Cara Gianna, il racconto è bello e veritiero, un detto dice; Chi vuole va, chi non vuole manda! A me capita di andare sempre solo a Messa, mia moglie va la domenica sera quando capita, però spesso mi chiede se prego anche per lei, come pure molti ammalati o amici, in casi particolari chiedono preghiere, in alcuni passi dei Salmi c'è proprio menzionato di pregare Dio per i vivi ed i defunti.
    Buon 25 Aprile ed auguri ai Marco, io dico a mio nipote che lui non vale nulla perchè il Marco è fuori corso come la Lira.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Gaetano, sei sempre spiritoso!
      Mi hai fatto fare una bella risata.

      Buon onomastico al tuo Marco.

      Buona serata a te.

      Elimina
  18. I brevi racconti di Bruno Ferrero racchiudono sempre una loro morale e sono fatti apposta per farci riflettere sulle nostre azioni.

    Buona giornata di festa Gianna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo Kry, infatti ho pubblicato diversi racconti di Bruno Ferrero, perchè fa meditare.

      Buon pomeriggio.

      Elimina
  19. Carissima Gianna, buongiorno!

    Leggendo il bellissimo post mi hai fatto venire in mente le parole di Papa Francesco, le bellissime parole... te ne ricopio una piccola parte:

    "Le donne sono spinte dall’amore e sanno accogliere questo annuncio con fede: credono, e subito lo trasmettono, non lo tengono per sé, lo trasmettono. La gioia di sapere che Gesù è vivo, la speranza che riempie il cuore, non si possono contenere. Questo dovrebbe avvenire anche nella nostra vita. Sentiamo la gioia di essere cristiani! Noi crediamo in un Risorto che ha vinto il male e la morte! Abbiamo il coraggio di “uscire” per portare questa gioia e questa luce in tutti i luoghi della nostra vita! La Risurrezione di Cristo è la nostra più grande certezza; è il tesoro più prezioso! Come non condividere con gli altri questo tesoro, questa certezza?

    Nei Vangeli, invece, le donne hanno un ruolo primario, fondamentale.

    le prime testimoni della Risurrezione sono le donne. E questo è bello. E questo è un po’ la missione delle donne: delle mamme, delle donne! Dare testimonianza ai figli, ai nipotini, che Gesù è vivo, è il vivente, è risorto. Mamme e donne, avanti con questa testimonianza! Per Dio conta il cuore, quanto siamo aperti a Lui..."

    Un caro saluto e abbraccio a te, bella figlia di Maria ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevo sentito pure io le belle affermazioni di Papa Francesco, un elogio alle donne che è arrivato dritto dritto al cuore.
      Ti ringrazio del tuo profondo commento, e ti auguro una serena serata.

      Elimina
    2. Io ringrazio te, per la tua accoglienza, per la tua bellezza e per i tuoi preziosissimi spunti.

      Grazie, con un'abbraccio

      Elimina
  20. Forte e chiaro. Hai ragione, ognuno deve assumersi le proprie responsabilità.

    Buon 25 aprile!

    Un abbraccio forte

    RispondiElimina
  21. Bello questo breve racconto. E' proprio così, dobbiamo impegnarci sempre in prima persona!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Adriana, il proprio impegno deve essere sempre al primo posto. Delegare ad altri è troppo facile...e comodo.

      Elimina
  22. Importantissimo messaggio!!!
    Un abbraccio e buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del tuo intervento pertinente.

      Un abbraccio, cara Beatris.

      Elimina
  23. Ciao Gianna, eh eh si è dato una mossa il marito!:))))
    Ciao buon 25 aprile un abbraccione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il marito è riuscito a darsi in fretta una mossa...
      buon pomeriggio festivo a te.

      Bacione.

      Elimina
  24. Molto simpatica, e molto significativa, la storia ;-)

    Grazie per la "lezione", carissima Gianna :-)

    Un grande abbraccio :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Antonio, mi ero preparata seriamente per una "lezione di vita".

      Grazie per averla apprezzata.

      Un abbraccio grande.

      Elimina
  25. Un racconto molto bello speriamo che la prossima domenica ci siano tante persone che seguono l'esempio di questo uomo. ciao.

    RispondiElimina
  26. Hai perfettamente ragione, cara Simo.

    Buon pomeriggio festivo.

    RispondiElimina
  27. Buon 25 Aprile cara Gianna. Come sempre i tuoi post sono istruttivi. Io non delego mai...a volte vengo delegata ...:)
    un abbraccio grande Rita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Rita, allora sei come me,andremo dritte in Paradiso... e da sole!


      Bacioni a te e alla nipotina.

      Elimina
  28. Wow! Giannina...molto molto incisivo questo racconto....Oggigiorno purtroppo è pieno di persone così...la gente non è più abituata a farsi carico delle responsabilità...c'è sempre qualcuno a cui delegare di acchiappare la patata bollente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Biancaneve, qualcosa del genere l'avevo letto in un tuo post di qualche tempo fa...

      Bacioni e buon fine settimana.

      Elimina
  29. Condivido pienamente... delegare ad altri molte volte vuol dire solo scaricarsi delle proprie responsabilità!!!
    Tante serene e gioiose giornate a tutti
    nonnAnna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Anna, se siamo arrivati al punto in cui siamo, è perchè viviamo in una società che delega, delega...

      Felice fine settimana.

      Elimina
  30. Un abbraccio e buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio e buon fine settimana, cara Beatris.

      Elimina
  31. molto significativa questa storia,cara Gianna!!in molti casi è davvero cosi'..un bacione e sereno weekend cara!!baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Eli è sempre un piacere averti qui.

      Bacioni e buon fine settimana.

      Elimina
  32. per alcuni costa troppa fatica...
    buon pomeriggio, anche se grigio, purtroppo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. So che il tuo cuore è rosa...

      Bacini e buon fine settimana.

      Elimina
  33. Ciao Gianna, grazie della tua gradita visita,
    oggi va abbastanza bene ma questa volta
    é stata un po' dura, domani ritornerò con un nuovo post.
    Ti auguro un buon fine settimana

    p.S. da me succede tutto il contrario

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere che va meglio, Tiziano.

      A presto.

      Elimina
  34. Hay cosas que no se pueden delegar, como en esta caso.

    Un abrazo.

    RispondiElimina
  35. E già, molti ti chiedono: la dici una preghiera anche per me? ....

    RispondiElimina
  36. Già, davvero troppo comodo. Ma, spesso, finché non ci si sbatte il naso di persona.....

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...