12/03/13

64

E' successo davvero !


  Incidente didattico in una scuola torinese.

E' importante leggere prima il testo per capire la foto che seguirà!!!

E' successo davvero...!!

Incredibile la genialità delle maestrine dal pollice verde!!!

In una scuola elementare torinese (La Kennedy, di via G.Pacchiotti) per la festa della mamma, alcuni bimbi hanno deciso di piantare una piantina da regalare alle mamme, e questo in un vaso dalla forma di un clown... Idea simpatica... poi...
E' stata scelta una pianta facile da mantenere: il cactus.

 Tutto è andato bene, i cactus sono cresciuti, ma... i bambini non hanno potuto portare il risultato del loro lavoro a casa.
Osservando la foto capirete il perché...











Mail ricevuta ieri e ho scoperto che gira da un bel po'.

Mie considerazioni

Io come mamma avrei apprezzato il bel vasetto, non mi sarei mai scandalizzata..

Cosa è stato detto ai bambini per non portare a casa il cactus da loro curato?

La malizia è tipica degli adulti...


Aggiornamento post



Questa è l'immagine di cui parla Enrico nel suo commento.

64 commenti:

  1. Ritengo sia stato opportuno non portarli a casa.
    Penso che le maestrine dovevano intervenire prima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono intervenute dopo, con la delusione dei bambini, penso.

      Elimina
  2. Ahahahah...però che sfortuna! manco un rametto laterale...^_____^
    Concordo però che avrei portato lo stesso la piantina a casa, poi una mamma intelligente, se pensa che possa essere sconveniente, avrebbe sempre potuto inventarsi una scusa per spostare il cactus in un vasetto normale!
    Sono gli adulti che devono rovinare sempre tutto!
    Bacio, Gianna.
    Nunzia

    RispondiElimina
  3. Anche a me ha fatto moooooooooooooolto sorridere...la malizia è negli adulti e non nei bambini!!! Bacio. NI

    RispondiElimina
  4. Per me è stato sbagliato la forma del clown poteva avere un ampio cappello dove mettere il fiore...
    Per evitare parole inutili a fatto bene a non farli portare a casa.
    Ciao cara Gianna è meglio evitare critiche inutili.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bell'idea la tua, caro Tomaso.

      Bacione

      Elimina
  5. ahahahha le maestre dovevano pensarci prima ........ahahahhahahahah questa mi ha fatto troppo ridere...............

    ciao gianna felice giornata!!

    RispondiElimina
  6. Mai andar contro natura ......
    Un bacio Gianna!!!!!!

    RispondiElimina
  7. Solo noi adulti notiamo che l'insieme vaso - cactus non sia molto felice. I bambini sicuramente non ci hanno trovato nulla di strano. È noto l'esperimento serio fatto mostrando un disegno particolare a dei ragazzi. Noi adulti vediamo una coppia loro vedono solo 9 delfini.
    guarda: http://antoniolombardo72.blogspot.it/2008/02/lillusione-della-bottiglia.html
    Buona giornata, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il tuo commento acuto, Enri.

      Ho pubblicato la foto in questione.

      Abbraccio.

      Elimina
  8. ciao Gianna ahah, forse era meglio lasciare le cose cosi', nella loro ingenuita' i bambini non avrebbero pensato ad altro che alla pianta, secondo me, comunque fortissima, nell'altra vedo tutti e due delfini e amanti, ciao grazie baci rosa presto, buon pomeriggio.))

    RispondiElimina
  9. rsssss...Muito legal, diferente! E, "perigoso",rss beijos,chica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Possono essere "pericolosi" perchè i cactus...pungono!

      Buona serata con un bacione.

      Elimina
  10. Peccato non averle portate a casa... forse le mamme avrebbero gradito.
    Nell'immagine di primo acchitto ho visto una coppia, poi anche i delfini.
    Ciao, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Trillina, era comunque un diritto dei bambini portare il loro lavoro a casa.
      L'immagine è in effetti un' illusione ottica.

      Buona serata.

      Elimina
  11. Bisognava intervenire prima... A quel punto era meglio far finta di niente e lasciare che i bambini portassero a casa la piantina: io, mamma, non mi sarei scandalizzata...
    del resto , sollevando perplessità, gli adulti, hanno solo fatto peggio. Sono curiosa di sapere che cosa hanno detto ai bambini per non far loro portare il vasetto a casa.

    CiaoGianna, buona giornata, con il sole( qui c'è ..ed è bellissimo) ed un sorriso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io sono curiosa della spiegazione.Io avrei lasciato così,poveri bimbi,come sono rimasti male!!!

      Elimina
    2. Cara Olga, i bambini ci sono rimasti male sicuramente.
      Quale spiegazione? Non la conosco neppure io.

      Buona serata.

      Elimina
    3. Cara sorellina, ancora una volta i nostri pensieri coincidono in tutto.

      Sono contenta che da te ci sia il sole, qui se ne sta di nuovo andando via...

      Bacioni.

      Elimina
  12. ...ma perché scusa non li hanno potuti portare a casa?!
    ...ahhhh...guardandoli bene ho capito! ...forse perché hanno l'espressione del viso un po triste!
    Seriamente...sono d'accordo con Paola...
    e poi al massimo si sarebbe potuto ..."ridacchiare" in modo "innocente" sulla stranezza ...se il bambino stesso avesse manifestato qualcosa...
    Ahahah simpatico post però
    Ciao Gianna
    Buona giornata.
    P.S. nota la coincidenza...domenica sera sono andato a prendere mio figlio che era andato ad assistere ad una gara di atletica a cui partecipava una sua compagna di liceo nella palestra di quella scuola...mah..così...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì caro Pino, il lavoro dei bambini andava riconosciuto, al di là del pensiero degli adulti, maestre in prima fila.

      Buona serata.

      Elimina
  13. Che ridere fa questa storia! Però non ci vedo proprio niente di male... anch'io non mi sarei affatto scandalizzata!

    RispondiElimina
  14. Forse hanno detto ai bambini che quella piantina non era stata una scelta giusta e avrebbero potuto pungersi portandola a casa?

    In realtà ha tantissime spine...

    RispondiElimina
  15. Ho riso da morire e rido ancora: le cose buffe mi fanno impazzire! Mettendomi seria: 1°non crediate che i bambini siano così ingenui....anzi! 2° una pianta grassa ci mette una vita a crescere così tanto...secondo me le maestre le hanno comprate già belle e pronte e, una volta sistemate, si sono rese conto della bella composizione. Le ingenue, alla fine, sono state loro. Come risolvere? Una bella festa genitori e alunni assieme, con regalino a SORPRESA: sai quante risate!!!!

    RispondiElimina
  16. questo dimostra come si cade sempre sull'apparenza senza prenderne il senso .....buona giornata gianna un sorriso per te

    RispondiElimina
  17. ^__^ ci fai sempre sorridereeee... grazie zia Gianna! Baci baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu sei sempre molto carina!

      Bacioni.

      Elimina
  18. Gianna,Gianna...e come non ridere????????????

    RispondiElimina
  19. Beh, almeno io ti faccio ridere...

    RispondiElimina
  20. Sì, ho sorriso anch'io...come non farlo? Ingenui i bimbi e ancor più le maestre che non hanno previsto l'INGROSSARSI della situazione SPINOSA...ah! Quanti nomi hanno le cose...questa è stata proprio una buffa pagliacciata! Allegria! Magu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hai fatto ridere pure tu, maestra Magu.

      Bacio

      Elimina
  21. Capisco la maestra! Sicuramente avrebbe attirato tante critiche su di se, alcune persone sono talmente prive di tatto! Che forte però!
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E avranno pensato così, Sabrina.

      Abbraccio

      Elimina
  22. Beh, scandalizzarmi forse no...però a me avrebbe fatto ridere un pò, quello si!!!

    RispondiElimina
  23. Ebbene cara Gianna ci fai sempre scompisciare dalle risate, guardando la faccia dei Clown ritengo che sono tristi ad avere qualcosa di spinoso, però la maestra dal pollice verde proprio un Cactus doveva piantarci?
    Poi leggendo i commenti, c'è una vasta scelta di interpretazioni che ci lasciano molto da pensare,veniamo dallo stesso ventre ma non con la stessa mente.
    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi, proprio vero: tante teste, tante idee...

      In generale, povere maestre!

      Abbraccio.

      Elimina
  24. devo dire che al primo sguardo non ho capito perchè non gliele avesse fatte portare a casa, poi riguardando (con occhi da adulto malizioso) ho pensato lo stesso perchè non le abbia fatte portare a casa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' capitata la stessa cosa a me, Adry.

      Elimina
  25. Però dai, poteva anche essere divertente mandarli a casa con quei cosi lì.

    Baci

    RispondiElimina
  26. Ahahahahahahah.....bella questa.....ahahahahah
    ciao Gianna, un abbraccio!
    fiore

    RispondiElimina
  27. Io, maestra, non avrei fatto una piega e vorrei sapere cosa hanno detto ai bambini per non far portare a casa la piantina.
    Sai che ho stentato a vedere i delfini?
    Sempre speciale, Gianna.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riprova: concentrati sulle zone scure...

      Elimina
  28. 1- Ma dove hanno trovato dei pagliacci con le facce così tristi?
    2- Decisamente quelle piantine hanno troppe spine per essere maneggiate da dei bambini... mi sembra che l'idea di quella maestra lasci un pochino a desiderare.
    Comunque una volta fatto un lavoretto (non capisco quanto abbiano contribuito i bambini) deve essere portato a casa.
    La malizia è solo degli adulti!!!
    Tante serene e gioiose giornate a tutti
    nonnAnna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Serena e gioiosa giornata a te, Anna.

      Elimina
  29. a me piacciono queste piantine...meno i pagliacci!
    lu

    RispondiElimina
  30. Li trovo molto belli e artistici,vero la malizia è negli adulti,ciao cara Gianna,bacino.

    RispondiElimina
  31. Proprio vero che la "malizia è tipica degli adulti"!

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...