12/06/12

58

13 giugno 2012 : Sant'Antonio da Padova.


"Ad ogni molestia e insulto che ti venga fatto, devi rispondere con mansuetudine e con umiltà.

È degno veramente di essere chiamato uomo,solo chi non si lascia sconvolgere dal vento delle chiacchiere".

Sant' Antonio da Padova 

 E' il Santo delle tre grazie al giorno, chi si rivolge a Lui  con fede e raccoglimento viene esaudito nelle sue richieste, almeno così si dice..

Tra i suoi numerosi miracoli il seguente mi ha colpito molto:  

Verso la metà di maggio del 1894 una signora si trovava nella carrozza d'un treno in compagnia di altri viaggiatori. Erano passate quattro ore dalla partenza, quando la signora si accorse d'aver smarrito il biglietto di viaggio: e avendola aiutata nelle ricerche quanti erano nella stessa carrozza, ne rovistarono ogni cantuccio; ma inutilmente.

 "Sant'Antonio trovatelo voi!"esclamò con vero slancio di fede la pia signora.

Scoppiò un'ilarità irrefrenabile a queste parole ed uno di quegli increduli viaggiatori si permise di aggiungere:

"Sicuro! Signora, Sant'Antonio glielo rimanderà da uno dei finestrini!"

 La buona signora tutta mortificata da questo lazzo, vergognosa d'aver esposta agli scherni di quegli increduli la fede che aveva nel Santo, credette bene di tacere, fece la sua promessa e pregò il Santo in cuor suo.
Dopo qualche minuto il treno si fermò ad una stazione, e poco dopo, ripreso il cammino, ecco si presentò allo sportello uno dei verificatori, montando sulla predella della carrozza.
Al vederlo la signora più che mai si smarrì, cercò per l'ultima volta il suo biglietto, essendo per lei gravosissimo di doverlo ripagare.

Uno di quei viaggiatori disse:

"E' proprio inutile, Signora, lei non ha il suo biglietto, lo sa benissimo che lo ha perduto!"

A queste parole, dette tra le risa generali e villane, il verificatore soggiunse:

 "Lei ha perduto il suo biglietto? Per quale destinazione?"

La signora gli nominò la città

 "Ebbene, stia tranquilla: il suo biglietto è stato trovato sul marciapiede della stazione di partenza:
 ho ricevuto a quest'ultima fermata un telegramma che me ne avvisa."

E senz'altro le porse dal finestrino un foglio di riscontro che sostituiva il biglietto.

La buona signora ringraziò con effusione il verificatore, e, rivolgendosi a quello dei viaggiatori che alla sua incredulità aveva aggiunto il sarcasmo gli diss:

"Lei l'ha indovinata: Sant'Antonio mi ha rimandato il biglietto dalla finestra!!"


Fonte:  http://www.cartantica.it/pages/santantonio.asp

Buon onomastico a chi porta questo bel nome

58 commenti:

  1. una fede salda è un grande dono,auguri a tutti gli Antonio,Antonia ,Antonella,un abbraccio a te

    RispondiElimina
  2. Concordo con Gabe, è un vero dono. Auguri anche da parte mia e un abbraccio a te cara Gianna.
    Miky

    RispondiElimina
  3. Grazie per gli auguri che indirettamente hai fatto a mio fratello, Antonio!

    RispondiElimina
  4. Sono tanti anni che non vado più a Padova alla grande basilica di S. Antonio sono stato parecchie volte a fare visita a quella basilica, ti confesso che era sempre una grande emozione cara Gianna.
    Buona serata cara amica di oggi e di sempre, un abbraccio forte forte.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tomaso, grazie, sempre carinissimo.

      Elimina
  5. mi ricordo sempre questo giorno perchè festeggiavamo l'onomastico di mio marito..ah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giorno triste e felice contemporaneamente...

      Elimina
  6. Cara Gianna, al paese in cui abito, gli si fa' un bel festeggiamento, sai durante un assalto( non ricordo di che guerra precedente all'unita' d'Italia) volevano tirare una cannonata verso l'abitato, invece il cannone esplose in tredici pezzi, e da allora il Santo e' stato il piu' festeggiato.
    Auguri a tutti gli Antonio e Antonietta.
    gaetano

    RispondiElimina
  7. Che bel racconto!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  8. Sai bene che sono atea,cara Gianna, ma questo non ha mai influito sulla nostra stima, credo.
    Ecco, penso che sant'Antonio dovrebbe dedicarsi a cause ben più importanti.
    Ho una cara amica, proprio di Padova, che sta vivendo l'inferno, ma non arriva nessun miracolo, ahimè.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rispetto il credo di chiunque, cara Cristiana.

      I miracoli accadono, ma ogni tanto, purtroppo...

      Elimina
  9. Gianna....io non so dove tu possa trovare tutti gli aneddoti e le curiosità che ci regali....ma Grazie! Questa poi è davvero bella!
    Anche da noi S. Antonio viene festeggiato alla grande!

    RispondiElimina
  10. Grazie Gianna!!!
    Augurissimi a tutti gli Antonio che festeggiano oggi ma da noi si usa festeggiare a gennaio il 17 con dei grandi falò e la benedizione di tutti gli animali domestici.
    Un abbraccio forte e buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora festeggiate Sant' Antonio Abate.

      Bacioni e buona giornata.

      Elimina
  11. "Ad ogni molestia e insulto che ti venga fatto, devi rispondere con mansuetudine e con umiltà.

    Un insegnamento da seguire anche se è più facile a dirsi che a farsi
    Auguri a chi porta il nome di Antonia, Antonio, Antonietta, Antonella, Antonino, Nina, Nino ect.....

    RispondiElimina
  12. Mi ricorda certe piccole infiorate che si facevano in una certa zona di Bordighera quando ero bambino: la scuola di solito finiva in quei giorni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quante belle tradizioni, un tempo...

      Elimina
  13. Aguri a tutte le persone che si chiamano Antonio;il miracolo che hai scelto mi ha fatta sorridere...
    buona giornata

    RispondiElimina
  14. "Ad ogni molestia e insulto che ti venga fatto, devi rispondere con mansuetudine e con umiltà". Non è sempre facile farlo.
    Lui ci riusciva e l'hanno fatto santo.
    Ciao Gianna buona giornata un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  15. Mi spiace Gianna...."la mia banca è differente". Non solo ad ogni molestia e insulto che vien fatto a me ma anche verso gli altri io rispondo a dovere e prendo i provvedimenti del caso. L'umiltà e la mansuetudine vengon spesso scambiati per codardia e i violenti, i disonesti van trattati per come sono senza mai mettersi ai loro livelli.
    Un bacio dolce donna!

    AUGURISSIMI A TUTTI GLI ANTONIO E DERIVATI DEL NOME, AL MASCHILE E AL FEMMINILE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora ti assumo come guardia del corpo...mi piacerebbe.

      Elimina
    2. ;-)!!!!!!!
      Mi ripagherai in sorrisi?

      Elimina
    3. In tutto ciò che vuoi...l'unione fa la forza!

      Elimina
  16. auguri a tutti quelli che oggi festeggiano l'onomastico!
    Lu

    RispondiElimina
  17. Mai unisco nel porgere i migliori auguri a tutti coloro che portano il nome di questo Santo.. Bello l'esempio di miracolo di cui hai scritto. Un bacio e buona serata, con affetto di sorellina!

    RispondiElimina
  18. questa mattina messa nella chiesetta dedicata al santo dove sono esposte molte testimonianze di grazie ricevute! nel mio paese è una festa sentita perché durante la II guerra mondiale, la popolazione dovette andare profuga. viaggiando sotto i bombardamenti, si raccomandò al santo e ne uscì illesa. per ringraziamento ancora oggi il Santo va "profugo" dalla sua chiesetta in quella parrocchiale per poi ritornarvi, a fine mese. rimane via tanti giorni,come è durato il periodo fuori casa della gente...ogni anno si ripete, per non dimenticare e per ringraziare!!!
    un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissima testimonianza, grazie Raggio.

      Baci

      Elimina
  19. Ciao Gianna, bello il piccolo miracolo che hai raccontato, che poi magari non è neanche un miracolo però che male c'è a pensare che lo sia? Potrebbe far bene all'anima! Un abbraccio e grazie a tutti quelli che hanno fatto gli auguri.
    Antonella.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Crediamoci, Antonella.

      E ancora auguri a te.

      Elimina
  20. Buon onomastico a chi porta questo nome!
    Cinzia

    RispondiElimina
  21. Tantissimi auguri a tutti, zio compreso ;)
    ciao Gianna, buona serata

    RispondiElimina
  22. Sono stata in visita al Santo a Padova tantissimi anni fa, dovrei tornarci. Ha moltissimi fedeli.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, a Padova si limitano a chiamarlo : il Santo.

      Elimina
  23. Risposte
    1. Auguri di cuore Antonietta.

      Benvenuta!

      A presto...

      Elimina
  24. Un santo molto amato e per il quale c'è tanta devozione.Non solo a Padova.

    RispondiElimina
  25. si,cara Gianna..prego tanto...ma a volte...buona giornata,cara,un bacio.

    RispondiElimina
  26. GRAZIE per gli auguri


    ^___________^

    RispondiElimina
  27. Ciao Gianna che bello vederti. Da oggi anche tu fai parte del club, ne sono felice. Gianna mi fa piacere che ti piace il mio caffè... Gianna con il mio caffè... hai scoperto un lato di me che conoscevi poco. Un grande abbraccio Giovanni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora sei proprio tu...l'immaginavo Giovanni.

      Hai aperto un bel blog.

      A presto.

      Elimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...