19/05/12

42

A MELISSA


Melissa aveva solo 16 anni ed è stata uccisa da un terribile ordigno davanti alla sua SCUOLA, ma perchèèèè?


E' stata distrutta una famiglia, la ragazza era figlia unica.


Esprimo profondo dolore e tanta rabbia...


Tutta la mia vicinanza ai genitori straziati.


Il caro amico  Pino  le  ha dedicato dei versi molto toccanti

A  Melissa

Quando le bombe cesseranno di fare violenza,
quando volti innocenti non cadranno più sul selciato,
strappati alla vita da mani assassine,
quando madri sconvolte non piangeranno lacrime amare
per tutta la vita,
torneremo ad essere umani,
potremo guardarci negli occhi,
sorriderci ancora,
sperare in una vita diversa.

Solo sangue stamane,
con le solite frasi di gente
lontana, pronta a toccare, con mani unte di ricchezza rubata,
bare di fiori falciati da una morte
che non conosce padroni.
Domani giornali con titoli a cinque colonne,
indagini a pieno regime, processi che durano anni
contro fantasmi.
Con una madre dal cuore spezzato
che passeggia nel vuoto e lo sguardo già spento
che fissa l'orizzonte colmo di nuvole nere.

    19/05/2012   Giuseppe Romano

Brindisi, 19/05/2012 ore 7,50 - perde la vita Melissa Bassi in un attentato terroristico effettuato all'ingresso della sua scuola.



42 commenti:

  1. Senza parole...tenta rabbia e dolore!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. un abbraccio ai genitori che devono sopportare un dolore così enorme.

    RispondiElimina
  3. Non ci sono parole cara Gianna, difronte a simili assurdità.. Quella povera bimba che troppo presto è stata strappata alla vita... Fa molto male, così come mi fa male pensare a quei poveri genitori. A loro il mio pensiero, la mia solidarietà per quel che può servire. Un dolce pensiero a Melissa. Ciao Gianna

    RispondiElimina
  4. La pena più grande è la Sua morte e lo strazio di altri ragazzi che lottano fra tormenti fisici e psicologici.. i Nostri ragazzi! Fra queste rime di Giuseppe Romano c'è lo sdegno e il dolore che oggi alberga in tutti Noi.

    RispondiElimina
  5. Quanto dolore in un solo attimo.Resterà impunita la mano dell'assasino?
    Una preghiera per questo povero Angelo volato in cielo troppo presto.
    Un abbraccio
    Pinuccia

    RispondiElimina
  6. C'è tanto freddo ancora attorno noi tutti. Il dolore, la rabbia e l'impotenza che ci invadono. Siamo allo sbaraglio. Si può colpire ovunque. E' questa l'Italia per la quale abbiamo lottato? Oggi si ha paura a mandar a scuola i nostri figli e domani?
    Il perchè ripetuto all'infinito da quei genitori e da quelle giovani vittime, ferite, deturpate e spogliate d'ogni aspettativa, rimarrà a lungo senza risposta.
    Un bacio Gianna, da Italiana ferita ed incazzatissima

    RispondiElimina
  7. Una vita spezzata troppo presto ...perchè, perchè, perchè?

    RispondiElimina
  8. Sai una cosa Gianna, quando gli artefici di questa vigliaccata, incontreranno gli occhi di Melissa per gratificarsi della loro azione compiuta inizieranno a sentire un lieve peso sulla loro testa che col tempo diventerà un macigno che li schiaccerà.

    Condoglianze alla famiglia!

    RispondiElimina
  9. Una tragedia che non ha spiegazione. Mi dispiace molto.

    RispondiElimina
  10. Ciao Gianna, nel cxommento che mi hai lasciato chiedi come si possa essere sereni dopo quanto è accaduto ieri. E' chiaro che le mie parole si riferiscono ad uno stato d'animo personale e alla forza che dobbiamo sprigionare da noi stessi per affrontare le difficoltà della vita. Ma come non posso darti ragione dopo quanto accaduto ieri? Certe cose vanno oltre le nostre capacità di accettazione e di rassegnazione. Questa gente vuole creare disperazione, panico, senso di impotenza. farci sapere che loro non hanno ostacoli e che le vite umane non significano nulla. Mi chiedo come sia possibile che , dopo tutti questi anni di gravissimi fatti violenti ancora comandino loro? Cosa c'è dietro? Termino questo mio semplice intervento con questa domanda che, forse, non avrà mai risposta.

    Un abbraccio
    Cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco, Cri.

      Hai pienamente ragione.

      Il mio è stato uno sfogo...

      Elimina
  11. Cara Gianna mi sento male al solo pensiero,mi domando in quale mondo viviamo...
    Scusa non posso continuare, penso a quei genitore.-
    Un abbraccio infinito.
    Tomaso

    RispondiElimina
  12. Mi unisco...
    Un abbraccio, Gianna

    RispondiElimina
  13. la fantasia di questi criminali non ha limite! va sempre peggio, ma ciò che resta invariato è il dolore di coloro che perdono una vita innocente! vicinissima al cuore delle madri che piangono le loro figlie!!!

    RispondiElimina
  14. Arrivederci piccola Melissa vi è un angelo in più in paradiso
    pregheremo per te ...

    Esprimo il mio cordoglio alla famiglia .


    Ps la MAFIA FA SCHIFO!!!!!!

    RispondiElimina
  15. Ciao Gianna...

    ancora sconvolta mi unisco al dolore dei genitori di Melissa e di tutti i ragzzi che stanno lottando conto la vita e la morte ma, anche alle famiglie in ginocchio ed alle 7 vittime del terremoto in Emilia.
    Io, sono nell'epicentro del terremoto...la paura è tanta...notte in bianco, e minaccia di altre scosse... ;*

    Un abbraccio. NI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sto seguendo, Nì...purtroppo altre scosse.

      Dacci notizie, mi raccomando.

      Tanta vicinanza e preghiere per le popolazioni colpite dal terremoto.

      Un abbraccio grande.

      Elimina
  16. Partecipo al dolore di una famiglia distrutta che si chiede perché devono pagare sempre gli innocenti? E perché le bombe?
    Stamattina a Messa il sacerdote gli ha offerto la messa di stamattina sperando che i genitori trovino conforto alla sciagura che li ha colpiti!
    Finché il Signore gli dara' vita non potranno consolarsi da tale dolore.
    Un abbraccio.
    gaetano

    RispondiElimina
  17. ciao gianna sono senza parole, anch'io mi unisco al dolore dei genitori, una cosa inaudita!!a presto rosa

    RispondiElimina
  18. mi unisco a tutti, poveri genitori, sara' infinito il loro dolore......
    un abbraccio cara gianna serena domenica.

    RispondiElimina
  19. Un pensiero a quei due genitori... Un pensiero agli operai morti per il terremoto.
    Non ho più parole. Solo tanta tristezza nel cuore. Questa notte ho sentito la scossa, è stata molto forte. Che angoscia...
    Ti abbraccio affettuosamente Gianna.

    RispondiElimina
  20. Non ho parole per quello che è successo ieri, sono un misto di rabbia, dolore, impotenza. Mi unisco anch'io al dolore di quella famiglia straziata. Un bacio, a presto

    P.S. sono sicura che sei una nonna dolcissima ^_^

    RispondiElimina
  21. mi unisco al dolore della famiglia...non ho parole!

    RispondiElimina
  22. Non ci sono parole che possano alleviare tale sofferenza,ho provato un senso di rabbia e schifo per quello che è capitato a questa povera ragazza,mi unisco al tuo pensiero,ciao cara Gianna.

    RispondiElimina
  23. Troppo dolore... Quando finirà?

    RispondiElimina
  24. Il cielo cupo e la pioggia che scende ininterrotta... rappresenta perfettamente la tristezza che sento in me per tutto il dolore che ci circonda in questo momento:
    fatti vigliacchi ed assurdi come quelli causati dall'uomo (se tale si può chiamare) a Brindisi e quelli della natura (scosse di terremoto)...
    Spero che tutti trovino la forza di superare al più presto questi momenti terribili.
    nonnAnna

    RispondiElimina
  25. Cara Gianna è terribile tutto questo,povera cara Melissa e il dolore dei suoi genitori.non posso pensarci.un abbraccio nonna di Sara gianna

    RispondiElimina
  26. Ciao tesoro,
    che triste rientro nel web per me...
    ...anch'io ho inserito nel mio ultimo post un riferimento alla tragedia dell'Istituto di Brindisi, insieme ad uno sul terremoto in Emilia Romagna.

    Dio ci aiuti...

    Una preghiera per tutti.

    Un bacio, stellina...

    M@ddy

    RispondiElimina
  27. ciao Gianna
    buon inizio settimana che inizia con strascichi di angoscia per gli eventi degli ultimi due giorni.
    sono tragedie che possono accadere a chiunque e stiamo tutti male per questo.
    povera Melissa, perché così bella ha fatto una fine simile per mano di un folle. speriamo che lo trovino. io mi sto tenendo aggiornata. non deve rimanere impunita. è sicuramente un individio che va fermato

    RispondiElimina
  28. Ho assistito in diretta alle esequie di Melissa.

    STRAZIANTE!!!

    RispondiElimina
  29. Molto toccante la poesia di Pino! Povera creatura, povero fiore spezzato!

    RispondiElimina
  30. Cara Gianna una preghiera per Melissa e un grazie a mio cognato Pino sempre attento e preciso in queste cose, ciao un bacio Angelo.

    RispondiElimina
  31. Grazie Pino, per questi versi emozionanti.

    RispondiElimina
  32. Giorni davvero angosciosi. E tanta retorica da parte di tanti....tante parole che sentiamo da tanto , troppo tempo. Io di parole non ne provo più, faccio fatica anche a pensare. Non sono riuscita a seguire i funerali in TV: trovo OSCENI gli applausi agli interventi di cordoglio, ai messaggi, alla bara che passa....

    RispondiElimina
  33. Ciao Gianna, condivido pienamente il tuo dire e trovo molto bella la poesia che accompagna le tue parole. E' un'indecenza che dei vigliacchi, che agiscono distante con un telecomando, se la prendano con dei giovani solo perché la loro scuola è intestata a Falcone ed a sua moglie. A meno che non si tratti di un caso isolato, ma allora vedrai che la Sacra Corona Unita si preoccuperà di farlo prendere al più presto per tornare ai loro diversi traffici. Un addolorato saluto e passo sopra.

    RispondiElimina
  34. Tempi brutti, insopportabili...amici miei!

    RispondiElimina
  35. thanks for sharing useful info for me, glad to be part of this site, are also proud to comment on this site, our greetings :sigit

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...