25/05/12

64

La terra continua a tremare in Emilia


Un'amica blogger mi scriveva già ieri:

"...ora tutta l'Emilia è in ginocchio...ed io sono nell'epicentro!
La paura è all'ordine del giorno...scosse...anche 20 distribuite nell'arco della giornata...paura, infinita...e la televisione ne fa cenno alla sua maniera! ;(
...5000/6000 persone che non hanno casa e nemmeno lavoro, ospedali, carceri, negozi...tutto chiuso...non urliamo, non creiamo confusione, non imprechiamo...si sente solo l'urlo del terremoto..."

Nel primo pomeriggio di oggi un' altra forte scossa
Diamo conforto e sostegno con la nostra vicinanza e dimostrazioni d'affetto agli amici sconvolti.
Rincuoriamoli.

Dal canto mio assicuro preghiere.

64 commenti:

  1. Uniamo le nostre preghiere alle tue, cara Gianna!

    Cri&Anna

    RispondiElimina
  2. Que triste.Só podemos rezar!! beijos,chica

    RispondiElimina
  3. Cara Gianna...

    Conosco bene queste parole! GRAZIE! ;*

    Una preghiera...(anche poco fa...un'altra scossa...forte...e di nuovo il panico!). NI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sto seguendo, Nì.

      Forza, siamo con voi.


      Baci

      Elimina
  4. Abito a circa 60/70 km dall'epicentro e inoltre quella zona l'ho percorsa tante volte. Ci vuole un serio piano di prevenzione e soprattutto mettere in sicurezza gli edifici storici.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  5. Gianna, sono accorata e vicinissima a tutti, vado a letto la notte terrorizzata, se hai seguito il mio blog, lo scorso anno fine giugno ho lasciato casa, terrorizzata.
    La prima 4,9 e lo sciame sismico successivo, fra i monti Nebrodi e le isole non ha dato pace fino ad i primi di agosto 2011. Dovrei essere abituata, vivo in una terra ballerina, ma la paura interiore e l'impotenza che si insinua nella mente, fa un danno biologico permanente.
    Vi sono vicinissima, e non resta che pregare... sopratutto per raggiungere serenità.
    Un abbraccio
    gingi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La tua testimonianza è toccante...

      Elimina
  6. Capisco gli emiliani,io ricordo come fosse ora il terribile sisma del Friuli(1976 con mille morti).Sono vicina ai terremotati,non scoraggiatevi,le scosse,purtroppo,durano per lungo tempo.Coraggio!!!

    RispondiElimina
  7. Io ricordo i terremoti dell'Irpinia quando ero bambina...che paura!

    RispondiElimina
  8. Che brividi! La natura è potente e l'uomo ben piccola cosa!

    RispondiElimina
  9. mi unisco alle tue preghiere e speriamo che un giorno ci sia pace per tutti. Occorre prevenire...
    un abbraccio

    RispondiElimina
  10. ...so cosa significa,il terrore ti entra dentro e non ti abbandona,speriamo si calmi!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione: provare per credere.

      Elimina
  11. E' senza dubbio un momento in cui rimanere uniti e pensare ....alla precarietà della vita, magari anche per non abbandonarsi a futili problemi ...un abbraccio a tutti.

    RispondiElimina
  12. mi unisco nelle preghiere. è ciò che possiamo fare, oltre all'invio di un piccolo contributo materiale! un caro saluto!

    RispondiElimina
  13. Speriamo che questi movimenti finiscano presto...
    E' tremendo vivere sempre con la paura...
    Il terremoto ti toglie tutto, la sicurezza della tua casa, del tuo nido dove si è soliti trovare ristoro e conforto.
    Io sono stata fortunata e le ulteriori scosse si sentono e non si sentono.
    Speriamo che anche queste persone presto ritrovino un po' di serenità.
    Un bacio a te.
    Nunzia

    RispondiElimina
  14. ciao gianna anch'io mi unisco con le preghiere, ho visto adesso il telegiornale, anche i pesci sono morti, case piene di sabbia, pazzesco, mai visto fin'ora, son vicina a tutte quelle povere persone con il cuore, ciao grazie baci a tutti rosa...

    RispondiElimina
  15. Ciao Gianna,io ne ho avvertita una abbastanza evidente attorno alle 5,20 di questa mattina.Buona giornata

    RispondiElimina
  16. Ciao Gianna mi unisco alle tue preghiere
    sperando che plachino questo terremoto e mettano in moto
    una serie di provvedimenti per ridare dignità a tutta
    questa popolazione dignitosa,
    ciao buona serata.

    RispondiElimina
  17. Quella mattina alle ore 4, 05 ho avvertito anch'io la scossa sismica e ho avuto un po' di timore; abito ad Arezzo, pensa un po'. Mi immagino la paura, il terrore della popolazione emiliana.

    E ogni giorno che passa, cresce la sofferenza per quanto una ha perduto, oltre alla irreparabile perdita delle sette vite umane.

    Sono anch'io vicino con tutto il cuore alla cara gente emiliana, così duramente provata.

    Grazie a te, Gianna, di questo pensiero di solidarietà e di fede.

    Coraggio, gente emiliana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' il minimo che possiamo fare...

      Elimina
  18. Cara Gianna, sono addolorato per quello che molte persone soprattutto bambini e giovani devono subire dal pianeta su cui viviamo, oltre a farci perdere i beni su cui facciamo affidamento ma anche la pace di una vita normale, non ci si abitua al terremoto, fa sempre paura, e' come la morte, puo' giungere quando vuole.
    Non ci resta che pregare il Padrone della Vigna affinche' non la faccia devastare dal Cinghiale selvatico.
    Ti saluto cara Gianna.
    gaetano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppo brutto vivere col patema d'animo...

      Elimina
  19. Il terremoto è una cosa terribile, speriamo bene, perchè ormai non c'è più nessuna
    zona che non sia sismica la nostra penisola è tutta ballerina. Siamo vicini alle popolazione colpite dal sisma con la nostra preghiera. Ciao Gianna buon fine settimana, Angelo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie della visita e buona domenica, Angelo.

      Elimina
  20. un abbraccio a tutti gli emiliani, l'ho sentito bene ....paura tanta, un abbraccio virtuale è poca cosa, aiuti NON virtuali al più presto !!!

    ciao Gianna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo su aiuti concreti, ma anche la solidarietà virtuale può aiutare.

      Elimina
  21. Sono vicina a quelle popolazioni perché fa paura anche a me questa situazione.

    Buon fine settimana!
    Baci

    RispondiElimina
  22. un abbraccio a tutti quelli che sono stati colpiti dal terremoto...sentirsi la terra tremare da sotto i piedi è un'esperienza bruttissima...
    baci Baci

    RispondiElimina
  23. Li ho nel cuore! mi unisco alle tue preghiere Gianna cara, e ti abbraccio con tanto affetto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio a tutti coloro che soffrono...

      Elimina
  24. Ciao Gianna, mi auguro che tutti i terremotati possano sentire la nostra vicinanza come una piccola carezza al cuore che non li fa sentire soli.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  25. °`°º♫°♫♫♪¸
    Deixo um abraço solidário, também eu estarei rezando.
    Bom sábado!
    Bom fim de semana!
    Beijinhos.
    Brasil.
    º♫°♫♫♪¸

    RispondiElimina
  26. Non son bravo a pregare però mi sento sempre vicino a chi soffre. Un caro saluto, Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' importante la solidarietà espressa in qualsiasi modo...

      Elimina
  27. che brutto periodo, anche la natura è contro di noi...
    ciao, Gianna cara, ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La natura sta rendendo pan per focaccia...

      Elimina
  28. Risposte
    1. Cara Sandra, vi penso, vi penso tanto.

      Elimina
  29. Ancora stanotte due scosse di magnitudo superiore a 3.

    La gente è sfinita...

    RispondiElimina
  30. Un brutto momento questo,non ci resta che sperare che tutto passi,un pensiero anche a quelli che non sono più tra noi,buona domenica Gianna.

    RispondiElimina
  31. ciao Gianna
    che disastro! povere famiglie in difficoltà!!!
    mi unisco alle tue preghiere

    RispondiElimina
  32. Proprio oggi ho sentito a viva voce dell'apporto fattivo in Emilia dei volontari della Protezione Civile della mia zona!

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...