28/01/12

56

MI POTETE RISPONDERE ?




MOMENTI  DI  STUPIDITA'

La causa dei miei momenti di stupidità è l'ingenuità.
Ne ero consapevole, ma ho avuto l'ennesima conferma  dal  test  a cui mi sono sottoposta (mai risultato è stato più veritiero)

"E' colpa dell'ingenuità
Gentile utente, dalle risposte fornite al nostro test ci sembra di poter dire che i tuoi momenti di stupidità dipendono essenzialmente da un certo candore tipico del tuo carattere. Tendi a vedere il mondo in modo ingenuo: hai fiducia nelle istituzioni, nei superiori, nella gente. Ma in questo modo rischi di non considerare le mille ipocrisie e i tanti tranelli che contraddistinguono i rapporti umani. Sei convinto che l'atteggiamento più giusto e sensato sia comportarsi secondo le regole. Sia chiaro, però: questo non è affatto un male. Perché l'ingenuità può rappresentare anche un punto di forza. Guardare il mondo con gli occhi di un bambino aiuta, per esempio, a non bloccarsi mai di fronte a un imprevisto".

Ecco una mia domanda forse ingenua :

Perchè con la crisi a tutti i livelli e le scosse di terremoto in atto,  la cattiveria degli uomini persiste? 

56 commenti:

  1. perchè siamo fatti così e quando abbiamo paura siamo anche peggio. Il problema è: dobbiamo cominciare noi ad essere diversi o devono farlo prima gli altri??
    Tanto per restare in tema oggi pomeriggio ho la riunione condominiale... devo ricordarmi di non lasciar uscire il peggio da me.
    Ciao

    RispondiElimina
  2. Sicuramente noi...per dare l'esempio, ma ciò non basta Aliza.

    La cattiveria non è farsi le proprie ragioni...penso io.

    RispondiElimina
  3. ...E se cominciassimo a prendere a pedate nel sedere le persone marce?
    mediate, meditate :-)
    ciao dolce Gianna
    buona giornata
    enrico

    RispondiElimina
  4. Un vero problema cara Gianna, quando persiste il pericolo tutti cercano di salvarsi... Credo che tutti dobbiamo cambiare, sicuramente no è facile in certi cari! proviamoci.
    Buon fine settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. Penso che la cattiveria persista sempre, cara Gianna;cerchiamo di portare avanti i nostri buoni principi, insegnamo i nostri ragazzi a fare lo stesso e speriamo in un mondo migliore.. ma vediamo, con grande rammarico, che il mondo va sempre peggio e che c'è tanta cattiveria e tanta disonestà... quasi quasi sarebbe meglio dare ascolto a Enri!

    Un abbraccio e buon fine settimana

    P.S. sai che ieri anche qui si è sentita una scossa?

    RispondiElimina
  6. Enri...e forse hai pure ragione!

    RispondiElimina
  7. Ciao Gianna!
    Passo ad augurarti una buona giornata.
    E' vero,essere buoni sarebbe la cosa giusta, ma davanti a tante cattiverie dare un calcio nel sedere(come di ce Enrico) a chi lo merita non sarebbe mica sbagliato!
    Bacio.
    Nunzia

    RispondiElimina
  8. Ciao tesoro mio, la cattiveria persiste nelle persone in cui la stupidità che è diventata cronica gli fa credere di essere tanto intelligenti per essere riusciti a sopprimere la loro ingenuità che gli permetteva di guardare il mondo con tutte le sfumature colorate degli occhi dei bambini. I "momenti di stupidità" li abbiamo tutti,
    ma solo perché il nostro cervello per allentare lo stato di tensione a cui è perennemente sottoposto si obnubila e sbaglia strada, è umano, perdoniamo almeno questo a noi stessi!!!
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  9. Perché la crisi è una crisi di coscienza. Fino a quando le linee guida della società saranno basate su quello che l'uomo è: "avido, competitivo, brutale, violento.." non potrà esserci cambiamento, anzi solo peggioramento. Occorrono nuovi paradigmi affrancandosi completamente dal vecchio attraverso un cambiamento della Coscienza.
    Ciao e buon fine settimana

    RispondiElimina
  10. Se non siamo sotto stress riusciamo a gestire la maschera (la corazza, chiamala come vuoi)che ciascuno di noi si è creato. Sotto sttress le nostre risorse non possono essere sprecate a gestire la maschera, e agiamo solo per quello che siamo, non più per quello che vorremmo mostrare agli altri di essere.

    La tua domanda sembrerebbe partire dall'assunto che nei momenti di pericolo l'essere umano debba essere buono, o per lo meno generoso.
    Io non credo che l'essere umano sia per sua natura buono. Credo che ciascuno di noi sia un individo più o meno buono. Di certo non siamo tutti uguali.

    RispondiElimina
  11. Geremia 17:9-10: "Il cuore (ndr: dell'uomo) è ingannevole più d’ogni altra cosa, e insanabilmente maligno; chi lo conoscerà?"

    poi aggiunge:

    "Io, l’Eterno, che investigo il cuore, che metto alla prova le reni, per retribuire ciascuno secondo le sue vie, secondo il frutto delle sue azioni.".

    Certamente di fronte a Dio è meglio essere 'ingenui' che malvagi. Ho cercato di dare una risposta.... Cmq buona serata e buona domenica cara Gianna :)

    RispondiElimina
  12. Gianna proverò a fare il test più tardi....per il momento di mando un saluto

    RispondiElimina
  13. Caro Tomaso, è triste constatare che non si ha più fiducia nel prossimo...per cui ci si chiude in se stessi.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  14. Cara Paola, l'esempio va di c erto al primo posto.
    Constatare che la cattiveria esiste, fa veramente male, purtroppo.
    A questo proposito, mi viene in mente il detto : fai il bene e dimenticolo, fai il male e ricordalo.

    Non pensavo che la scossa fosse arrivata fin da te!
    Io questa volta, a differenza di mercoledì, non l'ho avvertita.

    Un abbraccio grande e buona domenica.

    RispondiElimina
  15. Proprio in questi giorni che si ricorda il passato, ma anche purtroppo il presente, non posso dire altro che l'uomo sa essere veramente cattivo, cattiveria dettata, forse, da un profondo senso di egoismo. Ognuno di noi cerchi di dare il meglio di sè, ci sarà sempre qualcuno che ci darà dello stupido, dell'ingenuo o, come è capitato a me in un C.D...."su, dai, non scriviamo un'altra pagina del libro cuore!" L'avrei sbranata!

    RispondiElimina
  16. Nunzia, ci accorgiamo che a volte verrebbe proprio voglia di alzare la mani...o i piedi, ma non è da noi!
    Buona domenica con un abbraccio.

    RispondiElimina
  17. purtroppo nei momenti difficili molte persone diventano ancora più cattive ed egoiste.....
    ma per fortuna ci sono ancora tante persone buone ed altruiste....
    Buona domenica

    RispondiElimina
  18. Carsissima Sciarada, come non condividere!

    Le persone che credono di essere tanto intelligenti danno per scontato di essere superiori: niente di più sbagliato.

    Io mi perdono per i momenti "no", ma non riuscirei a fare del male neanche ad una mosca.

    Ti abbraccio forte forte.

    RispondiElimina
  19. Cara I am, è vero.
    Tanti sono gli uomini che seguono le regole dettate dalla società, escludendo di fatto la coscienza.

    Io pensavo che le brutture del mondo facessere meditare e migliorare, purtroppo non è così.

    Buona domenica a te.

    RispondiElimina
  20. Cara NonnaPapera, sono d'accordo sulla maschera "difensiva" creata ad hoc.
    Io penso, però, che alla nascita siamo tutti buoni, sono poi le circostanze della vita a farci cambiare atteggiamenti e comportamenti.
    Buona domenica.

    RispondiElimina
  21. CAro Romano, la tua risposta è molto esauriente.

    Buona domenica.

    RispondiElimina
  22. Cara Simo, fammi sapere, poi.
    Buona domenica.

    RispondiElimina
  23. Marina, so cosa può accadere in un C.D.
    Le persone che intervengono desiderano prevaricare e in fondo in fondo, sono invidiose, perchè prive di sentimenti.

    Lasciamo stare il libro Cuore...che andrebbe letto, riletto. commentato e rivalutato.
    Un abbraccio grande.

    RispondiElimina
  24. Cara Andreina, l'egoismo è una brutta bestia, chi pensa solo a se stesso rimarrà sempre solo.

    Buona domenica a te.

    RispondiElimina
  25. Gianna, questa domanda me la sono posta anch'io proprio ieri...
    Ho persino pensato, ecco...ce lo meritiamo tutto questo perchè siamo cattivi e opportunisti (mi ci metto dentro anch'io perchè non vorrei peccare di superbia). Non siamo più consapevoli della vita, della gente che vive accanto a noi ma anche estranei, i più deboli anche gli animali, perchè no. Ma dove stiamo andando? anch'io vorrei tanto una risposta! Ti abbraccio con grande affetto

    RispondiElimina
  26. Stiamo andando verso il baratro Giglio...se non miglioriamo in tutti i sensi.

    Spero sempre che gli uomini si ravvedano...la speranza è l'ultima a morire.

    Bacio

    RispondiElimina
  27. Questa volta me la cavo ribadendo che i test non li gradisco affatto! Possono sbagliare (quasi sempre!) e annullano il dialogo tra persone. Infatti, se ricordo bene, sono un'invenzione americana.

    RispondiElimina
  28. la cattiveria è in noi, in quanto uomini, ma si può dominare, attenuare, farla scomparire del tutto. io ci provo sempre!
    un abbraccio di bontà!!!

    RispondiElimina
  29. Adriano, si prendono con le pinze, infatti.
    In questo caso specifico mi sono ritrovata...

    RispondiElimina
  30. Perchè sono cattivi...semplicemente cattivi!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  31. Raggio...chi sa d'essere cattivo, può ravvedersi...

    Sei sempre buona.

    Un carissimo abbraccio.

    RispondiElimina
  32. Sei sempre piena di idee.
    Nel giudizio del test dovevano aggiungere "brillante".
    L'ho fatto anch'io ma non ho ancora avuto il responso.
    Cristiana

    RispondiElimina
  33. Perchè non si ferma un istante ad ascoltare...
    solo nelle grandi tragedie che ci toccano fisicamente riusciamo a comprendere il vero valore della Vita...
    sereno week end Gianna Cara...
    un abbraccio..
    dandelìon

    RispondiElimina
  34. Ciao Gianna,un post per riflettere e poi di questi tempi come possiamo vedere la cattiveria abbonda,credo che sia giusto aver fiducia cercando di tenere anche gli occhi ben aperti.
    Buon fine settimana cara amica.

    RispondiElimina
  35. Ciao gianna, sono come te, troppo ingenua, mi fido troppo delle persone perche' penso che siano tutte come me, invece bisogna stare all'occhio, la cattiveria e' fine a se' stessa con conduce a nulla tranne che alla sofferenza di terzi, vediamo che i furbi, chi alza la voce e chi rompe le scatole hanno sempre ragione,ad essere buoni e bravi non sempre paga, ma se siamo di carattere cosi' non possiamo farci niente, dobbiamo cercare di difenderci, imparare e rendere pan per focaccia, piano piano a forza di batoste ce la possiamo fare anche noi:) ciao grazie baci rosa a presto.)buon week end

    RispondiElimina
  36. Upupa, si rendono conto della loro cattiveria?

    RispondiElimina
  37. Non credo sia possibile dare una risposta.

    I cattivi vivono per mangiare e bere, mentre i buoni mangiano e bevono per vivere.

    (Socrate)

    Baci

    RispondiElimina
  38. Non so dirti se l'ingenuità sia positiva o negativa, sicuramente ci fa vivere un po' più male e ci dissillude spesso. In quanto alla cattiveria sono del parere che sia purtroppo un lato oscuro del nostro essere che forse è legata alla soppravivenza.
    buona domenica

    RispondiElimina
  39. ciao.... bè....i test sono sicuramente limitati..però guardare la vita con gli occhi di un bambino può essere positivo perché fa uscire sempre la parte bella che esiste in ogni persona..ma tante persone la tengono chiusa dentro..
    invece nel tuo caso i tuoi occhi fanno uscire la parte più bella del cuore...ciao..buona domenica..luigina

    RispondiElimina
  40. Certo, il mondo di oggi molto spesso smarrisce il senso del bene.

    Ma proprio per questo bisogna ribadire con serena fermezza i valori positivi della vita.

    Anche se costa un po' di fatica, è una fatica spesa bene, che ripaga almeno interiormente. Ma non solo ;-)

    Un abbraccio, carissima Gianna :-)

    RispondiElimina
  41. Condivido il commento di Kylie

    I cattivi vivono per mangiare e bere, mentre i buoni mangiano e bevono per vivere.

    (Socrate)

    PS. educazione e rispetto verso il prossimo
    ciao buona giornata Gianna

    RispondiElimina
  42. Cristiana...troppo buona.
    Felice domenica.

    RispondiElimina
  43. Stupidità, egoismo, cecità d'animo... Forse è l'eterna bilancia tra BENE E MALE...sta al comportamento di ciascuno salire su un piatto piuttosto che sull'altro.

    RispondiElimina
  44. persiste perchè l'egoismo supera l'amore. Per fortuna non tutti sono così.. esiste anche chi ama il prossimo

    RispondiElimina
  45. Ciao carissima Dan, mentre scrivo, c'è letteramente una nevicata coi fiocchi...

    RispondiElimina
  46. Achab, sai che è stato proprio il blog a farmi aprire un pochino gli occhi?

    RispondiElimina
  47. Rosa, condivido...ma il male è come un boomerang...non aggiungo altro, perchè non sono vendicativa...

    RispondiElimina
  48. Kylie, attuale Socrate...

    Baci

    RispondiElimina
  49. Adriana più che alla sopravvivenza, alla vanagloria di qualcuna...

    RispondiElimina
  50. Eh sì, caro Antonio.

    Abbraccio

    RispondiElimina
  51. Infatti, Valerio...basta così poco.

    RispondiElimina
  52. Sandra...e pure presunzione, purtroppo!

    RispondiElimina
  53. S.i.r. queste persone malvagie pensano di essere "superiori"...agli altri esseri umani...

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...