09/01/12

27

I BARBIERI ESISTONO ?



Un tizio si reca da un barbiere per farsi tagliare i capelli e radere la barba.

Appena il barbiere comincia a lavorare, iniziano ad avere una buona conversazione.
Parlano di tante cose e di vari argomenti. Quando alla fine toccano l’argomento Dio, il barbiere dice:
”Io non credo che Dio esista”.
“Perché dice questo?” - chiede il cliente.
“Be’, basta uscire per strada per rendersi conto che Dio non esiste. Mi dica, se Dio esistesse, ci sarebbero così tante persone malate? Ci sarebbero bambini abbandonati? Se Dio esistesse, non ci sarebbero più sofferenza né dolore. Io non posso immaginare che un Dio amorevole permetta tutte queste cose”.
Il cliente pensa per un momento, ma non replica perché non vuole iniziare una discussione.

Il barbiere finisce il suo lavoro ed il cliente lascia il negozio.
Appena dopo aver lasciato il negozio del barbiere, vede un uomo in strada con dei capelli lunghi, annodati e sporchi e con la barba sfatta. Sembrava sporco e trasandato.

Il cliente torna indietro ed entra di nuovo nel negozio del barbiere e gli dice:

”La sa una cosa? I barbieri non esistono”.

“Come può dire ciò?”  -chiede il barbiere sorpreso. “Io sono qui e sono un barbiere. Ed ho appena lavorato su di lei!”.

“No!” - esclama il cliente. “I barbieri non esistono perché se esistessero non ci sarebbero persone con lunghi capelli sporchi e barbe sfatte come quell’uomo là fuori”.

“Ma i barbieri ESISTONO! Questo è ciò che succede quando la gente non viene da me”.

“Esattamente!” - afferma il cliente. “Questo è proprio il punto!

Anche Dio ESISTE! Questo è ciò che succede quando la gente non va da Lui e cerca il Suo aiuto. Questo è il motivo per cui c’è tanto dolore e sofferenza nel mondo”.

da "Sorgente di Vita Yahoo groups"

27 commenti:

  1. Veramente bella cara Gianna.
    Questa la potrei chiamare una vera parabola del vecchio testamento.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Proprio ieri il celebrante - parlando del battesimo di Gesù - affermava : Noi pensiamo che Dio sia e viva in un altro mondo...e non ci accorgiamo che Lui si mette in fila con noi, per essere con noi e come noi...e tuttavia passa inosservato!!
    Molto istruttivo questo post cara Gianna, fa riflettere.
    Bacio.

    RispondiElimina
  3. Grazie Gianna... veramente da leggere e soffermarsi a considerare!!!

    RispondiElimina
  4. Ciao Gianna questa e una vera e proprio parabola per chi continua ha dire che DIO non esiste,
    ciao buona giornata

    RispondiElimina
  5. Verissimo! ciao Gianna e buon a settimana

    RispondiElimina
  6. molto divertente!
    buon inizio settimana

    ^_____________^

    RispondiElimina
  7. Parole sagge!Buona settimana!Rosetta

    RispondiElimina
  8. Cioa carissima!

    Anche oggi una piccola "pillola"!

    Ma soprattutto sono qui ad augurarti di cuore un bellissimo ANNO, anche se leggendo il tuo post precedente...di "crisi", sono d'accordo...ma pensiemo positivo...

    BUON ANNO Gianna. Kissssssss.. NI

    RispondiElimina
  9. Molto bello il tuo post... complimenti!!!
    Grazie di averlo condiviso.
    A presto

    RispondiElimina
  10. Bellissima ed efficace metafora...
    Grazie, Gianna!
    Un abbraccio.
    Mary

    RispondiElimina
  11. un'ottima riflessione! un bacione!!!

    RispondiElimina
  12. Ciao Gianna,bella e interessante storia,buona serata,un bacino.

    RispondiElimina
  13. Oggi, al ritorno dal week end, un mio collega mi ha detto:- Beh, finalmente ti sei ricordato che esistono i barbieri!- Un salutone, Fabio

    RispondiElimina
  14. Chiamiamolo: Dio, Yahvéh, Jehová , Buddha, Allah o negli altri cento modi diversi in cui si indica il Creatore
    Ma sarebbe ora che imparassimo ad amarci e rispettarci tutti
    ciao serena notte
    enrico

    RispondiElimina
  15. STUPENDA !!!!!!!!!!!
    E COSI' VERA !!!!!!!!!!

    M@ddy

    RispondiElimina
  16. Un vero filosofo, il cliente ;-)

    Brava Gianna :-))

    RispondiElimina
  17. Bel post.

    Buon martedì cara!

    RispondiElimina
  18. Fabio...forte la battuta dell'amico...

    RispondiElimina
  19. Enri è qui che casca l'asino...amare se stessi prima, per amare il prossimo e l'aiuto il Signore ce lo dà, se lo chiediamo umilmente.

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...