15/11/11

77

PERLE AI PORCI


Qualcuno vi ha mai detto:


"Non dare le perle ai porci?"

A me è stato detto più di una volta.

Io sono portata a fare del bene, a donare il mio affetto e la mia fiducia in modo incondizionato.

E c'è chi ne approfitta...e si rivela poi malvagio.

Questo modo di dire deriva dal vangelo secondo Matteo : 
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
"Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci, perché non le calpestino con le loro zampe e poi si voltino per sbranarvi."

77 commenti:

  1. magari sarò masochista, però penso che in ogni caso è sempre meglio buttarsi. è vero che sarebbe meglio non essere feriti, però così non si vive

    RispondiElimina
  2. mi è capitato più di una volta. subito ci rimango male,poi mi consolo pensando che le brutte figure è meglio riceverle che farle...

    però, i tuoi porcellini stanno bene con le perle, quindi...non te la prendere! buona serata!

    RispondiElimina
  3. Quante cose ci insegni cara Gianna!Un saluto ed un bacio,Rosetta

    RispondiElimina
  4. Purtroppo ciò che hai scritto è vero cara Gianna.
    Gesù disse anche che il buon grano e la zizzania sarebbero cresciuti insieme...ma alla fine sarebbero stati separati!
    In quest'ottica dobbiamo analizzare il nostro comportamento, e comportarci di conseguenza, anche se è difficile...
    Buona serata!

    RispondiElimina
  5. Questa parola di Gesu' l'ho sentita molte volte e purtroppo corrisponde al vero, cara Gianna, avrai donato qualcosa a qualcuno e ti si e' ritorto contro? Purtroppo Gesu' dice anche: Se hanno fatto questo a Me che sono legno verde, figuriamoci a voi!
    Ti saluto Gianna.
    gaetano

    RispondiElimina
  6. Non avevo mai sentito questo detto...forse da noi non è così usato
    Ciao Gianna e buona serata

    RispondiElimina
  7. Cara Gianna quella frase è il mio must di quest'anno!
    Troppo spesso si viene calpestati per il bene che portiamo ma non è giusto e allora a volte "un bel tacer non fu mai scritto".....

    Grazie Gianna per la tua presenza.
    Un abbraccio
    Robi

    RispondiElimina
  8. I porcellini mi piacciono, raggio.

    RispondiElimina
  9. Certamente, Isabel; buttarsi sempre...

    RispondiElimina
  10. Rosetta, esperienze vissute...

    RispondiElimina
  11. Commento molto significativo Sirio, grazie!

    RispondiElimina
  12. Simo, userete un altro detto per esprimere lo stesso concetto.

    RispondiElimina
  13. ciao....bè...secondo me..dipende dal carattere, che difficilmente si riesce a cambiare....
    ciao..interessante la tua riflessione...ciao..luigina

    RispondiElimina
  14. io cerco di fare quello che ritengo bene, poi se incontro dei porcellini, mi rattristo per loro perchè non sanno ricevere...
    un abbraccio

    RispondiElimina
  15. Bisogna seguire sempre la Voce del Cuore... non importa se non si trova riscontro. Non saremmo certo Noi a vergognarcene.
    Un abbraccio grande,
    Mary

    RispondiElimina
  16. Sono rimasta piacevolmente sorpresa, grazie Gianna della visita che hai fatto da me, così ho potuto conoscere questo tuo bel blog.
    Un abbraccio. Ciao

    RispondiElimina
  17. Gesù ha sempre ragione, quindi effettivamente ci sono delle circostanze in cui le 'perle non vanno buttate ai porci'. Sta a noi capire quando questo è da farsi e qui ci vuole l'aiuto dello Spirito Santo, facciamoci guidare da Lui.

    Ciao Gianna e buona serata

    RispondiElimina
  18. Se il porco è intelligente, può darsi che qualche perla venga raccolta.

    Ciao Gianna :)

    RispondiElimina
  19. Cara Gianna è proprio vero!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  20. le perle è meglio buttarle,se i porci non le riconoscono peggio per loro.Dalle mie parti si usa la variante"dare i confetti ai maiali".buonanotte Gianna

    RispondiElimina
  21. Poveri porci, sono loro che danno le perle a noi, sotto forma di salami, prosciutti ecc..
    Quanto ai cani, cose sante (?) no, ma il mio cuore sì, tutto intero.
    Cristiana

    RispondiElimina
  22. Sono come te, Stellina.
    Ed è vero, Gesù ci ha detto quelle parole.
    Ma, mettendoci in guardia, ci chiede anche di pregare per i peccatori...
    ...Gli chiedo di aiutarmi a farlo, è un Atto la cui nobiltà richiede più che mai il Suo Santo Supporto...

    Ti abbraccio ^_^

    M@ddy

    RispondiElimina
  23. Un'espressione che non ho sentito spesso. Però non ne conoscevo l'origine. Grazie cara.

    Un abbraccio e buona giornata!

    RispondiElimina
  24. non sapevo da dove derivasse.
    capita di sbagliare a giudicare le persone poiché pensiamo sempre che siano in buona fede...
    buon mercoledì ^______^

    RispondiElimina
  25. A me e' capitato a volte, ma ora sono piu' attenta ed un po' piu' guardinga(purtroppo la vita ti ci fa diventare..).Comunque e' peggio sempre per chi si comporta male e non per chi fa una buona azione, perche' alla fine si resta soli!
    Cri.

    RispondiElimina
  26. Purtroppo capita spesso anche a me di riporre fiducia e speranza in alcune persone che ritenevo amiche che poi non si sono rivelate affatto tali!
    Prima o poi imparerò a non dare perle ai porci..;)
    A presto...Sibilla

    RispondiElimina
  27. Gianna, le persone buone come te - e poco umilmente mi metto anch'io nella stessa condizione - dovrebbero tenerlo sempre a mente...

    RispondiElimina
  28. Purtroppo soffriamo della stessa " malattia". Anch'io sono sempre in buona fede e tendo ad aiutare il prossimo, senza ritenermi per questo certo una santa, ma troppo spesso la gente invece di esserne felice ed apprezzarlo, ne approfitta e anzi, ti fa passare pure per stupida...Però, da questa malattia non si guarisce, si nasce così...Si soffre, ma si hanno anche molte soddisfazioni. ;) Un bacio. Nataha

    RispondiElimina
  29. ciao cara Gianna,i tuoi post insegnano sempre molte cose.un abbraccio nonna di sara Gianna.

    RispondiElimina
  30. Non ricordavo proprio la fonte più antica di questa plastica espressione!

    RispondiElimina
  31. Per fortuna ho quasi sempre ricevuto del bene da coloro ai quali ho dato del bene, può capitare di trovare persone che non meritano, ma alla fine posso dire di essere quasi sempre stata circondata da persone splendide (con qualche eccezione che rende più "movimentata" la vita!).
    Evelin

    RispondiElimina
  32. Ciao Gianna,post molto interessante,
    vero,non dare le perle ai porci ma pensa che fatica dare i porci alle perle,tutto questo ci serve e fa riflettere.
    Buona serata.
    Un bacino.

    RispondiElimina
  33. Sì, si sente dire spesso. Ma aldilà del consiglio evangelico, che ha una sua ragione d'essere, credo non si possa essere diversi da come si è...continua a "donare" così come ti viene e con naturalezza. Se poi qualcuno non capisce...pazienza...è un problema suo. Io almeno la penso così e riesco a farmene una ragione.
    :O)

    RispondiElimina
  34. Buona serata, Gianna.
    Credo che non serve rammaricarsi, tanto difficilmente possiamo sapere se abbiamo a che fare con dei porci...
    Gesu pensava, credo, al caso in cui sappiamo di fare bene a chi non merita, a chi non sa apprezzare...
    Del resto il bene va fatto senza aspettarsi nulla.
    Mi piace il tuo blog, complimenti.

    RispondiElimina
  35. ...passo per un saluto, buona serata :)

    RispondiElimina
  36. ...quando una persona è buona non può che offrire solo amore e affetto intorno a se...ma capisco sai, anche a me è capitato e non e piacevole ma non riesco a cambiare, sono sempre me stessa. Buona serata!

    RispondiElimina
  37. Lo, è preferibile ignorarli, ma se ti fanno del male, è un'altra storia.
    Abbraccio ricambiato

    RispondiElimina
  38. Mary, magari si vergognassero...il loro stile di vita glielo impedisce.

    RispondiElimina
  39. Speradisole, grazie e benvenuta!

    A presto.

    RispondiElimina
  40. Bravo Romano...proprio l'aiuto dello Spirito Santo...
    Tu mi conosci da quando ho aperto il blog, non aggiungo altro.

    RispondiElimina
  41. Nou, viene raccolta eccome...

    RispondiElimina
  42. ciao,Gianna cara :)concordo con le prime due amiche..sii sempre te stessa,in ogni caso..deviare la natura del nostro cuore,fa male soprattutto a noi stessi..la ricompensa piu' bella,per le tue azioni,ti arriva dal cielo,lo sai..felice giornata carissima ed un bacione:-*

    RispondiElimina
  43. ciao Gianna
    buon giovedì ^_____^

    RispondiElimina
  44. Fare del bene e sempre gratificante, poi il ricevente non lo merita,sono cavoli suoi. Ciao,un abbraccione.

    RispondiElimina
  45. Non lo ricordavo questo brano del vangelo, andrò a rileggerlo, grazie!

    RispondiElimina
  46. Graziella, non parlo di gratitudine, ma di cattiveria che ti si rivolta contro.

    RispondiElimina
  47. Cristiana, allora traduciamo "porci" in persone schifose...persone che ti pugnalano alla schiena, pur ricevendo del bene...

    RispondiElimina
  48. Mddy, gli insegnamenti di Gesù li ho sempre a mente...ma un'amara e triste riflessione me la permetterà, spero.

    RispondiElimina
  49. Cri, hai perfettamente ragione!

    RispondiElimina
  50. Sibilla, fare del bene l'ho sempre detto, al di là di ogni aspettativa.

    RispondiElimina
  51. Adriana, fa male...ma sono persone particolari, lo so, e bisogna capirle...

    RispondiElimina
  52. Ho usato tante volte la frase, ma non sapevo da dove provenisse. Grazie Gianna per avermi messo a giorno. Buonanotte.

    RispondiElimina
  53. Carissima Gianna, anch'io col blog sto imparando tanto...

    Baci

    RispondiElimina
  54. Non capire è il meno, cara Sandra.

    Capiscono fin troppo...

    RispondiElimina
  55. Soledoro non mi aspetto nulla...ma non il male...

    RispondiElimina
  56. Vale, essere sempre se stessi, è il meglio.

    RispondiElimina
  57. Adam...sono pure affari miei...

    RispondiElimina
  58. Mia dolcissima Gianna, la capacità di offrire è un dono che appartiene a chi le perle le dà e anche se i porci le distruggono divorandole, per me la cosa importante è che pur inconsapevoli i porci quelle perle hanno avuto la fortuna di incontrarle e di conservarle, in un modo o in un altro, dentro di sé, al di la della loro natura!

    Un bacio e bellissima giornata a te!

    RispondiElimina
  59. Cara Sciarada, però fa male, molto male a chi le perle le dona...

    RispondiElimina
  60. la penso come isabel, ma aggiungo canche che errare è umano, perseverare è diabolico... quindi una possibilità te la dò, ma se vedo che non ce n'è arrivederci e grazie!!!

    RispondiElimina
  61. Fede, più che perseverare...sono esseri diabolici.

    RispondiElimina
  62. Al doppio senso ci ero arrivata. Volevo semplicemente alludere al fatto che a volte diamo dei porci agli altri con estrema leggerezza. Per esempio, all'insegnante che ha preso in 'antipatia' il figlio/a, oppure a chi osa 'criticare' il nostro operato, senza chiederci se non abbia una parte di ragione.
    Cristiana

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...