05/06/11

37

GRANDE ADRIANO !

Rosa stamattina mi ha fatto conoscere questa bella canzone di Adriano Celentano:

"Il forestiero"

E siccome mi ha emozionata molto e oggi si celebra l'Ascensione, ve la propongo.



Il forestiero

C'è un' oasi nel deserto dove un giorno a

chieder l'acqua si fermò

un forestiero

in mezzo ai palmeti verdi c'era un pozzo e una

ragazza era là

il suo nome era Sara.

"Tu sei un Giudeo" gli disse la donna

"Con quale coraggio mi chiedi da bere

sono mille anni e più che i tipi come te

non passan di qui e non parlano con noi

ed il primo sei tu ma perché tu lo fai

alla Samaritana i Giudei un po' d'acqua non

chiesero mai".

"Tu donna se conoscessi il forestiero che sta qui

davanti a te

gli chiederesti

un sorso di acqua e allora sarei io che darei da

bere a te

io che sono un Giudeo".

A quel forestiero rispose la donna

"Ma dove la trovi quest'acqua da bere

io vedo che non hai la secchia insieme a te

profondo è il pozzo sai vuoi dirmi come fai".

Lui la donna guardò

sorridente spiegò

"Non si trova nel pozzo quest'acqua di vita che

io ti darò".

E lei, e lei, e lei

era incredula

e lui, e lui, e lui

all'orecchio le si avvicinò

le bisbigliò qualcosa

e lei sbiancò.

"Tu sai tutto di me

mi vuoi dire chi sei

solamente un profeta conosce i segreti di

ognuno di noi"

mi vuoi dire chi sei

"Signore, io so che un giorno il messia

come un povero verrà in

mezzo a noi

e quando verrà sta scritto già sta scritto

che ogni cosa ci dirà

perché viene dal cielo".

E quel forestiero di tanta bellezza

guardò quella donna con molta dolcezza

e disse "sono io colui che dici tu

se l'acqua mia berrai mai più tu morirai"

e la prima fu lei

a sapere di lui

che quell'uomo del pozzo era il figlio di

Dio chiamato Gesù.

Voi la conoscevate?




37 commenti:

  1. bellissima non l'avevo mai sentita ;)
    baci Dany

    RispondiElimina
  2. Io ho il 45 giri: pensa che è il lato B di "Sotto le lenzuola"!

    RispondiElimina
  3. Cara Gianna, diverso tempo fa' l'ho sentita, e' stato emozionante risentirla, il grande Adriano ha fatto molte canzoni che mi piacciono come Preghero' per te, e' una persona cresciuta negli Oratori e non li ha dimenticati, splendida sei Gianna a proporre cose stupende.
    Ti lascio una carezza per iniziare una settimana nuova con la speranza che il tempo si stabilizzi.
    gaetano

    RispondiElimina
  4. io non la conoscevo,è bellissima,il grande adriano non si smentisce mai!

    RispondiElimina
  5. Ciao, molto bella, ma nn la conoscevo proprio!
    Cinzia

    RispondiElimina
  6. Neanche io la conoscevo.. bella.
    Grazie di averla postata
    Felice settimana

    RispondiElimina
  7. Non me la ricordavo proprio,questa.
    Celentano non è nuovo a questo genere di canzoni, basta pensare a "Chi era Lui", lato "B" della famosissima "Il ragazzo della via Gluck" , e, come ha scritto Gaetano alla splendida "pregherò".
    Grazie di questa chicca, un bacione!

    RispondiElimina
  8. Io non la conoscevo, ma mi è piaciuta moltissimo. È veramente una bella canzone. Un carissimo saluto! Ti auguro una settimana fantastica!

    RispondiElimina
  9. Cara Stella, ho studiato la Bibbia e in nuovo testamento per 7 anni e già allora l'episodio della samaritana al pozzo mi aveva colpito, ora questa bella canzone di Celentano che non conoscevo, mi ha fatto tornare in mente, l'episodio. Grazie Gianna per l'emozione, perchè questo passo ha un grande significato dove Gesù si rivela in Colui che è. I Giudei non hanno creduto in lui perchè se lo aspettavano il Messia come un condottiero, un re come Davide o Salomone. Come si poteva ascoltare la voce di un " povero " senza poteri e eserciti...eppure una samaritana lo ascoltò e credde in Lui ....una straniera...e per i maschilisti ...anche una donna ! Impariamo amici tante cose da questa SARA e avremo un mondo migliore. Grazie Stella !

    RispondiElimina
  10. ciao...che bella non la conoscevo...una bellissima scoperta..ciao..luigina

    RispondiElimina
  11. Grazie di questa bellissima canzone, in questa bella festa dell'Ascensione :)

    Credevo di conoscere Celentano... questa non la conoscevo :(

    Brava Rosa a scovarla e tu, cara Gianna, a proporla qui :)

    Grazie! Un abbraccio :)

    RispondiElimina
  12. Non mi dispiace Celentano, ma questa proprio non la conoscevo.
    Smak,
    Ele

    RispondiElimina
  13. No, Stella, non la conoscevo...ed è stupenda...

    Un bacio, grazie!

    Maddy

    RispondiElimina
  14. E chi l'avrebbe detto DR, grazie!

    RispondiElimina
  15. Gaetano, io non la conoscevo...è stata l'ennesimo sorpresa di oggi.
    Grazie delle tue visite costanti.

    RispondiElimina
  16. Cinzia, pure tu?
    Sto notando che siamo in tanti a non aver conosciuto prima questa stupenda canzone.

    RispondiElimina
  17. Zicin, ci siamo arricchite...

    RispondiElimina
  18. Sirio, mi fa piacere socializzare anche quello che non sapevo.

    RispondiElimina
  19. Grazie Mirta, sei gentilissima, bacio.

    RispondiElimina
  20. Ciao
    è la prima volta che ascolto questa canzone. Carina. Fa anche riflettere.
    Buona settimana

    RispondiElimina
  21. No! O non la ricordavo! Ma e' una canzone che quantomeno fa riflettere ...

    RispondiElimina
  22. Sì, la conoscevo; è degli anni 70 se non sbaglio ed è bellissima. Non so se è perché a me piace molto Celentano, ma in genere le sue canzoni mi emozionano moltissimo e questa è tra le più emozionanti. Grazie per avermi dato modo di riascoltarla...e oggi ci stava proprio bene. Ciao Gianna e buon Lunedì.

    RispondiElimina
  23. Ecco vedi Gianna? Io la ricordavo perché da piccola lho ascoltata molto, avevo il 45 giri che fá riferimento l' amico " DR " Ero l' unica della famiglia ad ascoltarla, forse perché sono stata sempre una bambina sensibile come anche oggi,va be, oggi non più tanto bambina fuori, solo dentro.:-)
    Ci ho messo decenni prima di ritrovarla, ingredibile non la conosceva nessuno... Oggi però ( come dici tu) per il giorno dell`Ascensione si è fatta ritrovare da me... sono contentissima che anche tu lhai postata, così i tantissimi amici che hai hanno potuto avere la possibilitá di ascoltarla e a loro volta farla conoscere ad altri.
    Grazie di aver fatto riferimento al mio Blog. Un Bacione, Ciao.

    RispondiElimina
  24. Cara Gianna, credevo di conoscere tutte le canzoni del molleggiato...ma devo confessare che questa proprio non l'avevo mai sentita...deve averla fatta ai tempi di "pregherò", quando ha avuto la crisi mistica :) bellissima....Celentano non finisce mai di sorprendere bacio

    RispondiElimina
  25. Buona settimana a te, Robby.

    RispondiElimina
  26. Non è la solita canzonetta, Adriano.

    RispondiElimina
  27. Paola, è proprio degli anni 70.
    Buon lunedì a te, tesoro.

    RispondiElimina
  28. Grazie a te Rosa per averci fatto riscoprire una canzone degna di nota.
    Un abbraccio grande.

    RispondiElimina
  29. Rita, credevi...sai quante altre belle canzoni ignoriamo...

    RispondiElimina
  30. Gianna, non la conoscevamo, ma nell'ascoltarla mi ha emozionata molto, stasera la faccio sentire anche a Luca.
    Ti mando un abbraccio e ti dico solo che sei super!
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  31. mi sono bastate le prime note, poi l'ho cantata ricordandomi la melodia, sopita ormai da troppo tempo...ecco cosa vuol dire essere negli "anta"... il testo è molto profondo ! è stato un piacere risentirla!

    RispondiElimina
  32. Mai sentita prima. Un Adriano d'annata!

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...