27/06/11

32

EMERGENZA...I bambini si stanno ammalando...



APPELLO DI MIRYAM CHE CONDIVIDO

“Rifiuti da respirare”, titolava Leggo un paio di settimane fa. Perchè è proprio questa l’emergenza napoletana più concreta. Nell’ultimo mese, da quando cioè si è aggravata la situazione dei rifiuti abbandonati per le strade, si è registrato un aumento del 10-20% delle patologie respiratorie tra i bambini. E la causa - affermano chiaramente i pediatri che stanno monitorando da oltre un anno la scena partenopea - è da ricercarsi nei roghi di immondizia. Chi li respira, si ammala. Ma anche chi inala i fetori dei sacchetti marciti al sole non sta certo meglio.
Per definirla con un termine da otorini, Napoli è un gigantesco aerosol di rifiuti e virus.
Da salvare ci sono soprattutto loro, i bambini: sono quelli più esposti, più a contatto con i cumuli durante passeggiate e partite di pallone.(LEGGO)
E' stato indagato Caldoro, lui si difende e minaccia di dimettersi.
Ora non ci interessa di chi è la colpa. Sarà la magistratura a indagare e condannare.
Spero si troveranno i responsabili ... e che PAGGERANNO CON LA GALERA.
Ma ora BISOGNA RISOLVERE IL PROBLEMA ... per i BAMBINI SOPRATTUTTO.
Bestie,di qualunque territorio e di qualsiasi colore siete, ma ce l'avete un cuore?
E se quelli fossero vostri figli?
Ma come si fa a poggiare la testa sul cuscino e dormire la notte ... avendo lasciato bambini esposti a simili pericoli?
Non ce l'ho solo con una parte, ma con tutti coloro che possono decidere e non lo fanno solo per propaganda politica. VERGOGNA... peggio della vergogna di chi ha ridotto Napoli una polveriera.
Interessante leggere ...
Quando Milano era Napoli, e i rifiuti se li prese Bersani
(clicca sul titolo per leggere)
C'è bisogno di un tam tam ...pubblicate questo appello sui vostri blog, sui forum , dove ritenete possa essere UTILE!

32 commenti:

  1. lo condivido immediatamente su facebook
    ciao

    RispondiElimina
  2. E con il presunto ministro della Sanità che stasera minimizzava ...

    RispondiElimina
  3. Dire "vergogna" è alquanto riduttivo...

    Maddy

    RispondiElimina
  4. Che dire, questo paese è da rifare....chi deve pagare per i danni che ha commesso non paga....In galera i potenti non ci vanno, è una storia già vista...io mi sono rotto di stare a parlare al vento, e tu Stella sai benissimo di cosa parlo....Miliardi di problemi ci sono, ad esempio guarda oggi cosa è successo a quelli della "NO TAV".....per difendere il proprio territorio....ma ancora una volta vengono presi a manganellate, e in TV fanno vedere solo quello che vogliono....Ma c'è ancora una cosa che è peggiore di tutte, milioni di persone usano la TV per informarsi....ecco perchè non ne veniamo fuori....Va beh, ciao ciao Stella...

    RispondiElimina
  5. Ho condiviso su Facebook dato che non posso che essere d'accordo con tutto quello che è riportato nel tuo post. Concordo con Davide: in galera i potenti non ci vanno, e sono sempre gli inermi e i più deboli a pagare le conseguenze delle loro malefatte.
    Ciao Gianna.

    RispondiElimina
  6. Ho sentito anch'io il ministro che minimizzava, ma non ci credo. La zona di Napoli statisticamente è quella con la maggior incidenza di tumori infantili. Non credo che l'aria e il territorio siano proprio così sani.

    Un abbraccio e buon martedì!

    RispondiElimina
  7. Ciao Gianna, non passo per commentare....... passo per mandarti un bacio ed un abbraccio!

    RispondiElimina
  8. non voglio far polemica ma hanno votato un sindaco che aveva promesso: in cinque giorni ripulisco la città...come mai non l'ha fatto?
    con questo caldo, poveri bimbi, respireranno l'inrespirabile...è una vergogna!
    ciao, Gianna, buona giornata

    RispondiElimina
  9. E'molto difficile chiamare " EMERGENZA" una situazione che si protrae immutata da anni.

    RispondiElimina
  10. Lasciamo stare quel ministro lì...Adriano.

    RispondiElimina
  11. Davide è stato un peccato chiudere il tuo blog, una voce in meno d'informazione vera...

    Grazie a te, avevo aperto gli occhi su tante cose...

    RispondiElimina
  12. Napoli non muore

    Napoli violentata

    Napoli beffeggiata

    Napoli umiliata

    Percossa, schiaffeggiata,

    Napoli CHE AFFOGA

    Nel fango degli uomini

    E’ l’inferno sulla terra

    La vergogna impersonale

    Napoli… una nave senza porto

    Via Caracciolo, Mergellina, Santa Lucia

    Posillipo e Marechiaro

    Pennellate d’autore

    Guidate dalla mano di Dio

    Sporcate da bestie umane

    Napoli è il chiaroscuro

    è la NOTTE

    Ed il GIORNO

    senza tempo e senza moto

    Napoli nel cuore

    Napoli d’ammore

    Il sole risplenderà

    Il mare ti bagnerà

    NESSUNO TI UCCIDERA’.

    NAPOLI non muore

    Napoli vivrà

    ALZATI E RISPLENDI

    NAPOLI TI AMOOOOOOOOOOOO!!!

    Miryam

    RispondiElimina
  13. Mary, buona continuazione di vacanza.

    RispondiElimina
  14. Giglio , non è la prima volta che si asserisce in pochi giorni Napoli ripulita dalla mmunnezza...
    C'è qualcosa insormontabile a monte, a mio modesto avviso.
    Poveri bimbi...il mio pensiero va a loro, soprattutto.

    RispondiElimina
  15. Enri, non è immutata, è peggiorata.
    Ieri un pediatra di Napoli ha dichiarato di non aver mai lavorato tanto nella sua vita come in questo periodo...i bimbi con problemi respiratori sono aumentati...
    Bisogna intervenire urgentemente...

    RispondiElimina
  16. ciao Gianna
    ho letto la email di Paola,ti ringrazio per il link.
    Buona giornata

    RispondiElimina
  17. Mammy condiviso su FB e speriamo che venga condiviso da tutti dato che e il social network del mondo...:D...poveri bimbi....che si vergogni tutti i politici xchè speccola cosi sulla loro salute....maledetti.Ti abbraccio forte forte mammy e speriamo bn

    RispondiElimina
  18. IO HO SANGUE NAPOLETANO , ORA DE MAGISTRIS SI è RIVOLTO A BRUXEL PER VEDERE COSA SI PUò FARE ....


    PASSO ANCHE PER DIRTI CHE C'è UNA COSA PER TE D ME ....CIAO .....

    RispondiElimina
  19. Ciao Gianna, con questo caldo ti sei rintanata in casa con la piccola Sara? un bacione ad entrambe

    RispondiElimina
  20. Lu, non si possono lasciare massacrare cagnolini...

    RispondiElimina
  21. Alina hai ragione, non si deve speculare sulla salute dei bambini.

    RispondiElimina
  22. Simo qui a Torino 37°.
    Sara abita in collina, per fortuna!

    RispondiElimina
  23. è proprio una vergogna! non c'è volontà politica...interessiamo a loro e ci cercano solo per avere il nostro voto...poi i loro interessi hanno il sopravvento... purtroppo!!!
    buona giornata, calda da noi, ma da te, penso, caldissima!

    RispondiElimina
  24. Raggio...issima, issima, issima!
    E pure domani!

    RispondiElimina
  25. Sul mio blog di poesia un anonimo ha scritto questi splendidi versi:

    Napoli...
    un mattino d'aprile
    tra odori di sfogliatelle
    e la salsedine che lavava il viso.
    Napoli...
    quel vociare a S.gregorio Armeno
    quando ti nascondevi tra la gente.
    Napoli...
    tra i vicoli a rincorrerci
    e non sapevamo che il tempo passava.
    Napoli...
    la sera a Marechiaro da soli
    e non pensavi al domani.
    Napoli...
    di notte sulla sabbia
    a contare i granelli e dare
    un nome alle stelle.
    Napoli...
    il luogo del sogno sognato
    e la partenza alla stazione
    che era un addio incompreso.
    Napoli...
    il ritorno cambiato dagli anni
    ma il cuore intatto
    che ti offrivo in silenzio.
    Napoli...
    eppure siamo ancora io e te
    senza sogni,senza amore ormai,
    senza illusioni.
    Napoli... e ti amo
    come fosse la prima sera
    quando piansi e solo
    i tuoi baci
    mi asciugarono le lacrime
    e non capivo
    quanto grande era il tuo amore
    e quanto grande era la mia pazzia.

    RispondiElimina
  26. Grazie Gianna per aver pubblicato questo appello e grazie a tutti coloro che lo hanno condiviso e a tutti quelli che hanno mostrato solidarietà.
    Ci tengo a ribadire che l'appello va oltre le responsabilità per questa situazione. Io penso che, di chiunque siano le colpe, non debbano pagare i bambini, esseri indifesi e non colpevoli di nulla.
    Un governo serio non reagisce ad una emergenza come sta facendo.
    Scusatemi ma Napoli e la Campania sono oppure no dei territori dello Stato italiano?
    Il sindaco aveva detto di ripulire in 5 giorni pensando che il decreto sarebbe stato fatto e non prevedendo i roghi che vanno interpretati come un continuare a creare "casino", emergenza e quindi speculazione.
    D'altronde se la situazione è quella che è lo dobbiamo anche alle regioni del nord, ai loro imprenditori che per anni hanno sversato le loro schifezze nei nostri territori, facendo patti con i criminali, contribuendo a rendere sature le nostre discariche.
    Non lo dico io, ci sono inchieste che lo provano.
    Cmq bisogna agire per la tutela della popolazione.
    Poi, spero tanto, che la magistratura, tanto delegittimata dai colletti bianchi, faccia finalmente PULIZIA.
    Grazie ancora a tutti.
    BACI GIANNA!

    RispondiElimina
  27. Cara Miryam, il problema di Napoli l'hai posto in evidenza in tutta la sua drammaticità.
    E' vero, ci sono state speculazioni, intrallazzi, disinteresse...e purtroppo a farne le spese - come avviene quasi sempre - sono gli innocenti, che pagano per le colpe altrui.
    Non è giusto, siamo in Italia, in una città, Napoli, conosciuta in tutto il mondo per le sue bellezze e le sue canzoni.
    Grazie a te di tutto.
    Baci.

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...