04/05/11

36

I PROMESSI SPOSI IN 10 MINUTI


Divertente parodia degli Oblivion sul romanzo di Manzoni compresso per l'occasione in 10 minuti (sigla esclusa) di corsa contro il tempo.

36 commenti:

  1. Concedetevi 10 minuti di relax...non ve ne pentirete!

    RispondiElimina
  2. Non l'avevamo mai vista questa parodia, possiamo dirti che i Promessi Sposi riletti in questo modo sono un'altra cosa, ci hai fatto sorridere!
    Buona giornata Stella
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  3. stella,ma è bellissimaaaaa!!

    RispondiElimina
  4. Super Gianna...si sarebbe divertito anche Manzoni. Anche se, seriamente, io non lo trovo un libro inutile: sarà perchè a scuola me lo hanno fatto studiare per due anni e così ho imparato ad apprezzarlo...(ho avuto una insegnante di italiano molto brava, adorava il Foscolo e io Leopardi, unica cosa sulla quale non eravamo d'accordo) Bacio

    RispondiElimina
  5. Sabrina e Luca l'avevo postata anche due anni fa, si vede che non ci conoscevamo ancora...
    Buon pomeriggio!

    RispondiElimina
  6. Rita, inutile assolutamente no!
    Da come scrivi, avrai avuto certamente professori d'Italiano valenti.
    La parodia è carina e spassosa...
    Baci

    RispondiElimina
  7. oggi ci voleva, in questo giorno di malinconia, grazie!

    RispondiElimina
  8. Mi fa piacere, giglio.
    Bacio

    RispondiElimina
  9. Ahahah che ridere,serve sempre una risata!!!Un bacio

    RispondiElimina
  10. Alla tua età Desirè, devi ridere spesso e volentieri!
    Un bacione a te.

    RispondiElimina
  11. 1o minuti spesi bene di risate!!!! :))
    grazie!!!
    ciao
    da
    Nannarè

    RispondiElimina
  12. Guarda Stella, devo dire che mi sono divertita un sacco. Ma penso a quel povero Alessandro ...

    RispondiElimina
  13. Bellissima e divertente. Mi hai fatto pensare alle parodie del Quartetto Cetra.....uuuuh....ma quanto sono vecchia?! :O)

    RispondiElimina
  14. Il Manzoni si stara' rivoltando nella tomba, pero' in questa versione si segue piu' volentieri la storia.

    RispondiElimina
  15. Ambra, di Alessandro abbiamo letto e commentato il libro, perciò non può lamentarsi...

    RispondiElimina
  16. Sandra, quanto SIAMO...? E chi lo dice?

    Abbiamo ancora buona memoria, no?

    RispondiElimina
  17. Dony, per gli indolenti sicuramente...

    RispondiElimina
  18. Esilarante, Stellina!!
    Mi sono piaciuti molto, come musicisti e anche le canzoni che hanno scelto sono molto appropriate.
    Pensoo che "I promessi sposi" proposti in questo modo sarebbero graditi anche dagli studenti...!!
    Bacione serale.

    RispondiElimina
  19. hai ragione ne è valsa la pena!
    suggerisco agli studenti di cantarla alla maturità. chissà... :)) :)) ciao!

    RispondiElimina
  20. Ciao Stella, solo un saluto veloce perchè purtroppo da questo pc non vedo il video.
    Buonanotte e sogni d'oro! :)

    RispondiElimina
  21. Cara Stella, vorrei ritornare ragazzo per studiare cosi' alla svelta, divertendomi e senza fatiche.
    E' una parodia divertente e fatta bene, sei come al solito stupenda nel trovare cose divertenti ed interessanti.
    Ti saluto dolce Stella.
    gaetano

    RispondiElimina
  22. esilarante e irriverente parodia di una colonna della letteratura,ciao Stella

    RispondiElimina
  23. ciao...grazie stella...che bella parodia.... ben fatta...brava...ciao..luigina

    RispondiElimina
  24. Sirio...per i pelandroni...

    RispondiElimina
  25. Raggio...i professori riderebbero?

    RispondiElimina
  26. Gaetano, potrebbe trasformarsi in un invito a leggere Manzoni...chissà!

    RispondiElimina
  27. Graziella, non la definirei irriverente...

    RispondiElimina
  28. Ciao Lui, mi fa piacere che ti sia piaciuta.
    Buona serata con un abbraccio.

    RispondiElimina
  29. Adriano, facciamo 999, và...

    RispondiElimina
  30. Simpaticissima clip, in alcuni punti esilarante :-)) Molto bravi gli artisti.

    Il top: "Ho fatto un voto di castità permanente" di Lucia, con la musica di Battiato del "Centro di gravità permanente". Geniale... ;)

    Bravissima Maestra Gianna, nel proporre questa originale rivisitazione, per nulla irriverente, come già hai fatto notare.

    Anzi, mostra la modernità dell'opera manzoniana :)

    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  31. Grazie Antonio, ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
  32. Adriano scusa, va, senza accento, me ne sono accorta ora.

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...