27/03/11

55

PRIMAVERA E INVERNO


La Primavera e l'Inverno sono due stagioni completamente opposte che non sono mai riuscite a trovare la corretta armonia per andare d'accordo. Fortunatamente esse non devono convivere, infatti, quando compare una deve umilmente ritirarsi l'altro.

Un giorno il signor Inverno si trovò faccia a faccia con la giovane signorina Primavera. L'anziana stagione, con quella sua aria sapiente prese a dire:

"Mia cara amica, tu non sai essere decisa e determinata. Quando giunge il tuo periodo annuale, le persone e gli animali ne approfittano per precipitarsi fuori dalle loro case o dalle loro tane e si riversano in quei prati che tu, con tanta premura, hai provveduto a far fiorire. Essi strappano i giovani arbusti, calpestano senza pietà l'erba e assorbono ogni sorso di quel sole splendente che, col tuo arrivo diventa più caldo. I tuoi frutti vengono ignobilmente raccolti e divorati e infine, con il baccano e la cagnara che tutti fanno, non ti permettono neppure di riposare in pace.
Invece io incuto timore e rispetto con le mie nebbie, il freddo e il gelo. La gente si rintana in casa e non esce quasi mai per paura del brutto tempo e così mi lascia riposare tranquillo".

La bella e dolce Primavera, colpita da quelle parole, rispose:

"Il mio arrivo è desiderato da tutti e le persone mi amano. Tu non puoi nemmeno immaginare cosa significhi essere tanto apprezzati. E' una sensazione bellissima che non potrai mai provare perché con il freddo che porti al tuo arrivo anche i cuori più caldi si raggelano".

L'inverno non disse più niente e si fermò a riflettere. Forse, essere ammirati ed amati dagli altri, poteva anche essere una bella sensazione.

Per ottenere rispetto ed amore non serve utilizzare la forza ed incutere paura invece i migliori risultati si ottengono con la bontà a la sensibilità.

Esopo

55 commenti:

  1. la morale di questa storia è vera però a volte per farsi rispettare bisogna mettere anche un po' paura.....

    RispondiElimina
  2. Approvo totalmente la morale di questa bella favola di esopo.

    RispondiElimina
  3. Come mi hai scritto tu cara mamma,bisogna continuare a fare del bene perchè quando meno ce lo aspettiamo quell'amore ritorna...Parola di mamma,vero? :X Buona Domenica mia Primavera. :-*

    RispondiElimina
  4. Buona primavera di sole in te da portare tra gli altri!
    Buon inizio settimana Stella:-))

    RispondiElimina
  5. L'inverno della mia favola (http://nonnanna-linventafavole.blogspot.com/2011/03/inverno-e-primavera.html) è decisamente più "bonario" infatti ha addiruttura chiesto aiuto alla primavera...
    Tante serene giornate
    nonnAnna

    RispondiElimina
  6. Questo racconto Stella è fantastico, ci dobbiamo ricordare bene la morale.Il tuo blog primaverile è un sogno! Buon inizio di settimana!:))

    RispondiElimina
  7. l'inverno è faticoso e pesante..ma ha i suoi lati positivi...però io rinasco in primavera! un abbraccio

    RispondiElimina
  8. l'insegnamento è ottimo, ma metterlo in pratica è molto difficile.
    oggi è una giornata decisamente invernale, un pomeriggio accanto al caminetto come mesi fa... :)

    RispondiElimina
  9. L'inverno l'abbiamo salutato ed ora ospitiamo questa tanta sospirata primavera! ciao Stellina

    RispondiElimina
  10. Saper cogliere gli aspetti migliori di entramb sarebbe la cosa migliore...comunque io amo il sole e le belle giornate come quella di ieri...oggi pioggia e freddo mi hanno rattristita!
    Ciao Stella, Roberta

    RispondiElimina
  11. Le stagioni devono fare il loro corso, se vogliamo che questa terra che ci ospita non ci si rivolti contro, come sta facendo ultimamente.
    La morale della favola di Esopo dovrebbe farci riconsiderare , e a fondo, il modo di comportarci sia verso la natura sia verso i nostri simili!
    Un bacione stellina, buona serata.

    RispondiElimina
  12. Solo seminando amore, si raccoglie amore !!!
    Grazie, Stellina!

    Maddy

    RispondiElimina
  13. Esopo...le sue favole mi hanno fatto compagnia nell'infanzia.
    Bacione zietta Stellina,
    dolce notte e buon inizio nuova settimana.

    RispondiElimina
  14. Stellina e' vero che la dolcezza porta piu' frutti ed io la preferisco, si dice che si pigliano piu' mosche con due gocce di miele che con un barile di aceto, ma l'inverno pure ci vuole per temprare le ossa.
    Buon inizio di settimana cara Stella Alpina.
    gaetano

    RispondiElimina
  15. Stella...

    Come sempre GRAZIE!!!

    Anche per me la dolcezza premia SEMPRE!

    Il BENE ed il MALE tornano come li si distribuiscono! ;o)

    BACIIII...

    P.S. sai che quando apro il tuo blog si attiva un sito di scommesse calcistiche?

    RispondiElimina
  16. però Vivaldi ha reso ad entrambe il giusto merito :)

    RispondiElimina
  17. Forse l'inverno è così bisbetico perché sa di non essere molto amato...
    Molto belli i due dipinti che hai scelto per illustrare il post.
    Buonanotte Stellina.

    RispondiElimina
  18. Solo un salutino: torno con calma domani :-*

    RispondiElimina
  19. il guaion e' che l'inverno prima di lasciare iln 'posto' alla primavera rompre con le sue pioggie, improvvisi freddi ecc
    ieri e oggi qui fa freddo, altro che primavera!
    ciao Michele pianetatempolibero

    RispondiElimina
  20. Io amo la primavera. Tutto è un simobolo che ci aiuta nella nostra anima. Rinascere, il caldo della luce, la belleza dei colori.
    Bello il tuo post.
    Un abraccio

    RispondiElimina
  21. Il top è saper cogliere gli aspetti positivi di tutte le stagini. C'eravamo illusi per qualche giorno, oggi giornata grigia.
    Buon a settimana!!!

    RispondiElimina
  22. Sabrina, con la paura si intimidisce, non si conquista.

    RispondiElimina
  23. Parola mia shirina, parlo per esperienza diretta...
    Coccole a volontà!

    RispondiElimina
  24. Stupenda!!!
    Non la conoscevo...davvero bella e... la dice lunga.
    Felice settimana

    RispondiElimina
  25. Ciao cara Stella è sempre un piacere venire nel tuo blog
    Leggerti e ascoltarti.Un abbraccio nonna gianna

    RispondiElimina
  26. Ma non è oggi il compleanno di qualcuno o meglio, di qualcosa?forse mi sbaglio?
    Ho letto il dialogo tra la Primavera e l'Inverno: molto veritiero...ha ragione la Primavera, che amo particolarmente come quasi tutti del resto: con la dolcezza si ottiene tante cose, e il rispetto insieme all'affetto , sono le principali soddisfazioni che si possano avere. :X

    RispondiElimina
  27. sono tornataaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!

    RispondiElimina
  28. Cosimo, che bel verso poetico!
    Grazie, buona primavera anche a te.

    RispondiElimina
  29. Cara nonnAnna, nella tua favola si sono scambiati i ruoli...
    Buona serata.

    RispondiElimina
  30. Mirta, davvero?
    Ne sono felice.
    Bacio.

    RispondiElimina
  31. Cara Lo, siamo in tanti ad aspettare le primavera.
    Per il calendario è già arrivata, ma...
    Buon pomeriggio.

    RispondiElimina
  32. Raggio, è sempre faticoso portare a termine "cose belle".
    Anche qui è freddo.
    Bacio.

    RispondiElimina
  33. Graziella, andiamole incontro.
    Prima si stabilizza e meglio è.

    RispondiElimina
  34. Roberta, marzo è proprio pazzerello.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  35. Sirio, condivido il tuo pensiero.
    Buon pomeriggio.

    RispondiElimina
  36. Maddy ne sono più che convinta.
    Baci.

    RispondiElimina
  37. Ele, anch'io raccontavo le favole di Esopo ai mei scolari, tu potevi essere una di loro.
    Baci.

    RispondiElimina
  38. Caro Gaetano, dici bene.
    Se non ci fosse inverno non potrebbe esserci primavera.
    Grazie dei complimenti!

    RispondiElimina
  39. Ni, non so come mai ci sia questa interferenza.
    Tu hai mai provato a scommettere?
    Forse è la volta che vinci...!
    Un caro saluto.

    RispondiElimina
  40. Marco, veramente a tutte e quattro le stagioni...

    RispondiElimina
  41. Krilù, mi fa piacere che hai apprezzato i due dipinti.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  42. Michele forza e coraggio, prima o poi arriverà.

    RispondiElimina
  43. Angelo, grazie del tuo bel commento.
    Un abbraccio a te.

    RispondiElimina
  44. E' vero Pino, bisogna trarre benefici da ogni stagione e trattarle con dolcezza.

    RispondiElimina
  45. Zicin, è una bella morale infatti.
    A presto.

    RispondiElimina
  46. Gianna, adesso non sforzi più gli occhi ascoltando il post.
    Ho pensato anche a te!
    Un caro abbraccio.

    RispondiElimina
  47. Cara Paola,negli ultimi tre giorni di marzo due compli-blog...il tuo e il mio!
    Che bello,nella rete siamo nate quasi insieme.
    Baci a volontà.

    RispondiElimina
  48. Anche questa, come tutte le morali favolistiche, è ineccepibile.

    RispondiElimina
  49. Sandra, eh sì che te ne intendi!

    RispondiElimina
  50. Sono un po' in ritardo, ad ogni modo ti auguro una felice primavera :)

    RispondiElimina
  51. Grazie nou, altrettanto a te!

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...