20/02/11

32

STORIELLA E AVVISO IMPORTANTE

L'altro giorno ho visto una formica che trasportava una foglia enorme. La formica era piccola e la foglia doveva essere almeno due volte il suo peso. Ora la trascinava, ora la sollevava sopra la testa. Quando soffiava il vento, la foglia cadeva, facendo cadere anche la formica. Fece molti capitomboli, ma nemmeno questo fece desistere la formica dalla sua impresa.
L'osservai e la seguii, finché giunse vicino a un buco, che doveva essere la porta della sua casa.

Allora pensai: "Finalmente ha concluso la sua impresa!"

Mi illudevo. Perché, anzi, aveva appena terminata solo una tappa.
La foglia era molto più grande del foro, per cui la formica lasciò la foglia di lato all'esterno ed entrò da sola.
Così mi dissi:

"Poverina, tanto sacrificio per nulla."

Mi ricordai del detto popolare:

"Nuotò, nuotò e morì sulla spiaggia."

Ma la formichina mi sorprese.

Dal buco uscirono altre formiche, che cominciarono a tagliare la foglia in piccoli pezzi.

Sembravano allegre nel lavoro.

In poco tempo, la grande foglia era sparita, lasciando spazio a pezzettini che ormai erano tutti dentro il buco.

La condivisione con un parente, con un amico, con una persona qualsiasi... ci aiuta a risolvere qualsiasi problema in modo positivo...

E ritorna il "tutti uniti"

Ros,una blogger che io conosco poco,sta attraversando un terribile momento.

Ha bisogno in questo momento della nostra vicinanza e solidarietà.

Andate qui

32 commenti:

  1. difreonte a queste cose, che non dovrebbero MAI succedere
    le parole sono 'ridicole'
    ciao Michele pianetatempolibero

    RispondiElimina
  2. Meno che sene parla e meglio sarà!
    Sperando che una nuova notizia ci rallegri.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Cara Gianna,
    che cosa terribile.
    Le parole sono inutili, posso solo pregare.
    Un bacio
    A presto

    RispondiElimina
  4. Ciao Stella, ho appena letto il tuo post e sono corsa da Ros.
    Un bacio

    Erika

    RispondiElimina
  5. Grazie Gianna,
    sei molto gentile e cara.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Poverina...non la conosco, ma passerò da lei. Penso che in certi momenti sentire un pò di calore umano faccia solo bene.

    Ero passata per dirti che ho creato una newsletter...aggiungiti, se ti va. Ti aspetto!

    RispondiElimina
  7. Cara Stella, oltre che pregare, dicci come possiamo aiutarla, se c'e' bisogno di qualcosa vorrei essere di aiuto.
    Stellina queste cose non vorrei che succedessero mai.
    Ti saluto e ti auguro un buon inizio settimana.
    gaetano

    RispondiElimina
  8. ciao..una storiella davvero significativa....hai ragione dovremmo comportarci anche noi così..
    ciao..luigina

    RispondiElimina
  9. Stella carissima,
    torno e trovo questo tuo post...
    ...sono appena stata da Ros, e vado immediatamente a preparare un post di preghiera solidale x lei...

    Grazie d'averci notificato la tragedia che l'ha colpita.

    Ti abbraccio, cara.

    Maddy

    RispondiElimina
  10. Grazie cari amici, siete molto importanti...

    RispondiElimina
  11. Ho letto con interesse l'esempio della formica e sono convinta anch'io che la presenza delle persone care ci aiutino a superare i momenti critici. Sono andata a vedere il blog di Ros e non so quanto però le mie parole possano servire in questa tragica circostanza. Ci proverò...Sei una persona molto sensibile, Stella.

    RispondiElimina
  12. Ciao Stella. Mio Dio che cosa terribile è capitata a Ros. E' spaventoso. Volevo lasciarle due parole, ma il suo blog questa sera non me lo ha permesso, si è bloccato.
    Comunque complimenti per la tua attenzione verso gli altri.

    RispondiElimina
  13. Ciao stellina, sono appena passato da Ros per cercare di darle conforto e sostegno, per quanto è possibile.
    La tua sensibilià non si smentisce mai, in qualunque circostanza!
    Un bacione, buona serata.

    RispondiElimina
  14. Ambra, il mio blog parla spesso di solidarietà...vera, grazie!

    RispondiElimina
  15. Cara Stella, è tutta sera che ci penso...
    Da quando sono stata sul blog della cara Ros (che tempo fa ho sentito più volte via mail per problemi di link) non faccio altro che pensare....e pregare...e sperare...

    Anna

    RispondiElimina
  16. Non conosco Ros, ma la cosa che è accaduta a suo figlio è tremenda.

    Le sono vicino col cuore e con una preghiera. Mi auguro che il giovane possa reagire con forza.

    Grazie, Gianna, di questa segnalazione. Vedrò di passare anch'io da lei.

    L'apologo che hai postato, è passato in secondo piano, ma è molto significativo.

    Un abbraccio affettuoso.

    RispondiElimina
  17. Ho appena letto il tuo post e sono andata da Ros: per poco che si possa fare, una parola di conforto aiuta. Non conosco da tanto tempo Ros, ma sono rimasta sconvolta dalla notizia. Grazie Gianna: ti abbraccio

    RispondiElimina
  18. Cara Gianna..è molto importante ciò che hai scritto e appreso da questa piccola formica ed è bello sapere che le persone si soffermano ancora su queste cose..ora vado a vedere da ros..ciao e buona giornata

    RispondiElimina
  19. Accolgoil tuo invito.

    Un abbraccio e buon inizio di settimana!

    RispondiElimina
  20. Ringrazio tutti con affetto, siete straordinari...

    RispondiElimina
  21. ho letto con apprensione il dramma che sta vivendo Ros. non le mancheranno le mie preghiere. siamo tutti sulla stessa barca, ora è toccato a lei, purtroppo...
    la storiella ci insegna che davvero l'unione fa la forza e io direi... la differenza!
    buona settimana!

    RispondiElimina
  22. Prima ancora di cogliere il tuo invito ti voglio scrivere che sei davvero una persona speciale.
    Buona giornata, cara Gianna!!!

    RispondiElimina
  23. Con il tuo sprone sai cogliere nel segno.

    RispondiElimina
  24. Buona settimana a te, raggio!

    RispondiElimina
  25. Grazie Kais, buona giornata a te!

    RispondiElimina
  26. Ciao a tutti,
    sono Ale, sono un'amica di Ros. Le siamo tutti vicini e credo che sarà contenta di trovare tanti commenti nel suo blog. Spero di avere qualche buona notizia....... a presto e grazie.

    RispondiElimina
  27. Grazie Ale, non sai quanto ci rendi felici...grazie!

    RispondiElimina
  28. Cara Gianna,guarda sono sconcertata..ieri sera sono andata a trovare Rosanna nel suo blog,lasciandole un messaggio..la notizia mi ha agghiacciata,non so se esistono parole per esprimerle veramente ciò che sentiamo per lei..è terribile..spero che attraverso il nostro supporto,seppure morale,Ros possa trovare il coraggio,la forza per affrontare questa sfida..
    un forte abbraccio cara mamma...

    RispondiElimina
  29. Shirina è terribile...è una tragedia immane, figlia mia.
    Preghiamo e speriamo in bene.
    Ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
  30. ciao
    queste notizie ti sconvolgono.
    E' terribile.
    Mi unisco nella preghiera.

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...