26/01/11

50

IL GIORNO DELLA MEMORIA

LA CANZONE DEL BAMBINO NEL VENTO (AUSCHWITZ) - I NOMADI

Per non dimenticare...

50 commenti:

  1. Credo che istituire una Giornata per la Memoria sia stata una delle cose più belle e giuste che si potessero fare.
    Buona serata

    RispondiElimina
  2. oggi ho trattato già l'argomento... per non dimenticare MAI!!!
    è incredibile come i bambini reagiscono di fronte a tanto orrore! ho cercato di raccontarlo scegliendo termini e vicende meno crude, ma i visi attoniti di fronte a tanta cattiveria umana mi emozionano sempre... anche il tuo video è molto toccante! un abbraccio.

    RispondiElimina
  3. Dolcissima Stella, tu sei madre, io padre, tu da madre hai conosciuto il travaglio, io l'ho assistito, il che e' diverso, se l'uomo provasse per un istante il dolore per mettere al mondo una creatura, forse ci penserebbe bene prima di stroncare la vita altrui, so che ad Auschwitz hanno fatto molti esperimenti medici sulle persone vive, non voglio ripetere cio' che so' perche' non e' da umani il solo raccontarlo, ma nonostante tante prove e ricordi, molti dicono che l'olocausto e' un'invenzione.
    Non mi va di aggiungere altro, perche' mi sa che poi scopro che non siamo umani.
    Ti saluto cara Stella.
    gaetano

    RispondiElimina
  4. Questo pezzo dei miei conterranei mi commuove oggi come quando uscì.

    RispondiElimina
  5. La scorsa estate sono andata a visitare i campi di concentramento di Auschwitz ed ho provato delle forti emozioni varcando il cancello su cui dominava la scritta "Arbeit macht frei" o quando sono entrata nella sala in cui dietro ad una vetrata ho potuto vedere le valigie, gli indumenti, gli occhiali, le protesi, i capelli di coloro che erano stati ingiustamente condannati ad una morte atroce ed inutile. Mi sono sentita ancora peggio quando sono apparsi davanti ai miei occhi i vestitini dei bambini ed alcune loro foto.
    Non si può e non si deve dimenticare!
    Grazie del post Stella.
    Un abbraccio
    erika

    RispondiElimina
  6. Il sangue degli innocenti versato per la follia di un uomo.Vite spazzate nel nulla per mano di un pazzo.Ecco cos'è il Male,questi innocenti lo avevano conosciuto.Una preghiera per le tantissime vite che hanno pagato questo assurdo conto,nella memoria non solo oggi ma sempre.
    Ti stringo forte forte mamma Gianna.

    RispondiElimina
  7. Ciao Stella...sempre commovente questo pezzo dei Nomadi...sì, bellissimo...lo metto anch'io nel blog...

    un abbraccio
    Sabri

    RispondiElimina
  8. Un momento per ricordare un periodo buio della nostra Europa.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Ritengo in questa occasione ogni iniziativa giusta, anche perché utile a significare condanna e sdegno contro la barbarie umana in ogni luogo ed in ogni epoca.

    RispondiElimina
  10. Non è mai successo che abbia ascoltato questa canzone, senza che i miei occhi non si siano inumiditi e che il mio cuore non si sia sentito stringere in una morsa. Un abbraccio a te Gianna, ed un pensiero d'amore per tutti coloro che hanno subito atrocità e sofferenze immani.

    RispondiElimina
  11. Importante capire la lezione che viene da quel male assoluto che ha portato a quegli orrori :-(

    Un abbraccio, carissima Gianna :-)

    RispondiElimina
  12. Una preghiera per questi angeli!

    RispondiElimina
  13. Stamattina mi sono riascoltata Gam Gam, la canzone che si ascolta anche nel film "Giona che visse nella balena"...
    Stranamente mi ero scordata di questa dei Nomadi.

    Certo che dobbiamo impegnarci a ricordare e a far sapere...
    E' una sfida!

    Ti auguro buona giornata, carissima!

    RispondiElimina
  14. non si possono e non si devono dimenticare!!!!!!
    Questa canzone ogni volta che la sento mi mette i brividi,grazie Stella
    Un abbraccio
    Pinuccia

    RispondiElimina
  15. Pensare a cosa sia riuscito a fare l'uomo,trainati dall'idea di creare e formare una razza pura e invincibile, mi piange il cuore. Ci sono idee che vanno smascherate subito altrimenti portano altre idee e altre idee ancora e poi è troppo tardi perchè l'idea è diventato un fatto. Quello che successe allora è un marchio di vergogna che resterà stampato sulle nostre anime per sempre.

    RispondiElimina
  16. Abbiate fiducia nella vita, mille volte fiducia.
    Cacciate la disperazione e allontanerete da voi la morte.
    L'Inferno non dura in eterno.
    Elie Wiesel

    RispondiElimina
  17. Buongiorno Gianna, grazie :-*

    RispondiElimina
  18. Mai dimenticare, lo strazio e il dolore non conoscono parole...milena a.

    RispondiElimina
  19. e' giusto non dimenticare mai simili orrori!
    ciao Michele pianetatempolibero

    RispondiElimina
  20. Ciao Gianna,
    non conoscevo questa canzone... guardando il video e ascoltando le parole mi son venuti i brividi.
    E' inconcepibile quanto male si possa fare a degli innocenti...
    Vivo questa giornata, oltre che in ricordo dell'accaduto, come una denuncia ad oltranza per le atrocità commesse e come manifestazione di rabbia e sdegno per i crimini commessi.
    Ti auguro una buona giornata
    A presto

    RispondiElimina
  21. Ire d'accordo, ma bisogna ricordare ogni giorno...

    RispondiElimina
  22. Una preghiera...per non dimenicare!

    Baciii
    Cri&Anna

    RispondiElimina
  23. Raggio hai fatto bene, i piccoli hanno ottima memoria...

    RispondiElimina
  24. Purtroppo c' è pure questa diceria assurda, caro Gaetano!

    RispondiElimina
  25. Ciao cara, purtroppo c'è stato un problema con il sondaggio della Gara di creatività. Sul mio blog troverai tutte le spiegazioni...
    Ti chiedo scusa.
    Buon pomeriggio!

    RispondiElimina
  26. Vengono i brividi.
    La memoria va trasmessa alle generazioni future perchè sappiano quello che è stato, l'orrore perpetrato, il disegno di cancellare un popolo.
    Ciao Stellina
    un bacio
    Bruna

    RispondiElimina
  27. Cara Sandra, il binomio Nomadi-Guccini è stato per tanti anni motivo di successi e di canzoni che hanno fatto la storia degli anni di protesta.
    Ne vai fiera, eh ?
    Ne hai tutti i buoni motivi.

    RispondiElimina
  28. Erika, posso immaginare solo lontanamente le emozioni e i sentimenti che hai provato visitando quel luogo dell'orrore...
    Ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
  29. Ciao Shirina mia, teniamo presente il male per non incorrere nuovamente in simili errori e orrori.
    Ti stringo forte a me.

    RispondiElimina
  30. Sabrina, hai fatto bene.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  31. ...Kylie, perchè non si ripeta mai più!

    RispondiElimina
  32. Adriano, qui mi sono espressa con la musica, nel post successivo ci sono delle considerazioni molto forti.

    RispondiElimina
  33. Paola, condivido. La tua sensibilità mi è nota già da tempo.
    Un bacione.

    RispondiElimina
  34. Antonio, noto con piacere che siamo in tanti ad essere solidali in questa giornata di ricordo.
    Un caro abbraccio.

    RispondiElimina
  35. Kaishe, siamo già in tanti ad impegnarci e non dobbiamo mai smettere...la sfida continua.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  36. Caro Tonino hai ragione.
    Non possiamo tornare indietro, però evitiamo che questi enormi errori si ripetano.

    RispondiElimina
  37. Elettra, le testimonianze vanno custodite e tramandate.

    RispondiElimina
  38. Non si potrà mai dimenticare! la memoria deve diventare fissa nelle nostre menti.
    Grazie cara Stelle delle foto e della bella canzone, un abbraccio forte.
    Tomaso

    RispondiElimina
  39. Un sorriso enorme a Michele.

    RispondiElimina
  40. zicin, sono lieta che tu abbia scoperto questa canzone...tu sei così giovane...
    Un bacio

    RispondiElimina
  41. Bruna, non sparire nuovamente.
    Si avverte la tua assenza.
    Baci

    RispondiElimina
  42. Tomaso un grazie e un abbraccio a te!

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...