17/12/10

42

SI FA DEL BENE E POI ?



Ho letto questa"barzelletta natalizia" dal caro amico Michele e ve la propongo, perchè a me non ha fatto ridere e a voi?

Questa é la storia di un impiegato postale che aveva il compito di controllare la corrispondenza con indirizzi strani o illeggibili.
Un giorno, sotto Natale, si trovò in mano una lettera sulla cui busta, come indirizzo, c’era scritto soltanto “ A Dio”. La aprì e si commosse. Diceva:
Caro Dio,
sono una vedova 83enne che vive della sua misera pensione sociale. L’altro giorno in metro mi hanno rubato il borsellino con tutto quello che avevo, 100 Euro, tutto ciò che mi restava per vivere fino all’arrivo della pensione successiva.
Tra pochi giorni è Natale e io avevo invitato a cena i pochi amici che ancora mi rimangono. E senza quei soldi non potevo più comprare la roba per il pranzo. Non ho più nessun parente, e la mia sola consolazione sono i pochi amici rimastimi. Tu, o Dio, sei la mia sola speranza. Ti scrivono i bambini, perchè non dovrei farlo io? Mi puoi aiutare tu, nella tua immensa benevolenza? Grazie, tua
Maria Luisa

L’impiegato postale, letto il messaggio, si commosse a tal punto che promosse una colletta tra i colleghi. Quasi tutti contribuirono con piccole offerte e così si raggiunse la cifra di 96 Euro, che misero in busta e la inviarono alla povera donna. Tutti quelli dell’ufficio erano felici e gratificati per quella buona azione, oltretutto nel momento natalizio. Avevano risolto il problema della donna, che finalmente poteva preparare la cena desiderata per gli amici.
Venne Natale e tutto andò serenamente bene.
Qualche giorno dopo lo stesso impiegato si trovò tra le mani un’altra lettera come la precedente, sempre indirizzata a Dio, scritta dalla stessa vecchietta. Allora radunò tutti i colleghi che avevano aderito alla colletta e insieme lessero il nuovo messaggio. Che diceva:
“Caro Dio, non ho parole per ringraziarti per aver esaudito la mia preghiera. Grazie alla tua prova di benevolenza nei miei riguardi ho potuto organizzare la cena di Natale con gli amici. E’ stata una serata indimenticabile, e ho anche detto loro chi me l’aveva donata... E anche loro si uniscono a me nel ringraziarti e nella preghiera. Proteggici sempre e ascolta le nostre suppliche.
T ua, Maria Luisa

P.S. - A proposito, mancavano 4 Euro. Penso che siano stati quei bastardi della posta a rubarmeli...

42 commenti:

  1. Ciao stella!
    Per me è una barzelletta simpatica...ovviamente leggendola con gli occhi di una barzelletta!
    Sempre a pensar male delle poste...^___^
    Bacio.
    Nunzia

    RispondiElimina
  2. I pregiudizi travisano la realtà, quando di realtà si tratta.
    Che ci siano impiegati che fanno la cresta lo posso confermare perché hanno tentato con me, senza riuscirci. Certuni hanno il metodo da un euro sul resto che fingono di aver confuso, sempre a loro favore. La nonnetta non sbagliava il suo giudizio. Per il resto ho letto il testo più come una favola con finale ironico che come barzelletta.
    Che ci siano molti a sbarcare il lunario con la pensione sociale, è una triste realtà della povertà.

    RispondiElimina
  3. è vero! se non si considera il p.s. fa più piangere che ridere
    ;-)

    RispondiElimina
  4. Ovviamente non bisogna prendersela, si sa
    che Michele è un burlone, e ne sono sicuro che ha cercato di mettere un poh di buon umore al suo post.
    Buona giornata cara Stella, qui siamo coperti da 30 cetimetri di neve, un abbraccio forte, Tomaso

    RispondiElimina
  5. Ciao cara Stella hai ragione non fa ridere, per me la vechietta
    alla fine poteva stare zitta e
    accontentarsi dei 96 euro....
    Un abbraccio nonna gianna.

    RispondiElimina
  6. Dalla serie:"non si è mai contenti..."
    Una barzelletta agrodolce (forse più agro....)

    Baci nevosi
    Cri&Anna

    RispondiElimina
  7. Sei forte Stella!
    Buon pomeriggio
    erika

    RispondiElimina
  8. traspare un po' d'ingratitudine, ma risponde alla realtà: chi riceve vorrebbe avere sempre di più... buon pomeriggio, carissima!

    RispondiElimina
  9. Buongiorno Stella, certo non è il massimo del divertimento!

    P.S. Mi è stato donato un premio che ho esteso a tutti se hai voglia di prenderlo!

    RispondiElimina
  10. Si.. è molto connovente , ma il finale è strepitoso e fa ridere!
    Ciao piripicchia.

    RispondiElimina
  11. Come barzelletta non fa ridere... ma non fa neppure piangre...però un po' di amaro lo lascia!
    Mari

    RispondiElimina
  12. Beh,io l'ho presa come una barzelletta e basta e mi ha fatto un sacco ridere! Penso che nel tuo blog ci sia spazio per tutto: riflessioni, indovinelli, informazioni, umanità soprattutto....e barzellette, quelle sono per me sempre divertenti e ridere, per qualche attimo, tira su! Grazie Stella

    RispondiElimina
  13. Heheheh!!No dai,è carina,heheheh!!Come hai giustamente riportato il titolo del post.."si fa del bene e poi"...mi fa ridere immaginare l'espressione dei volti degli impiegati della Posta..heheheh!Un bacione mamma Gianna,sei forte,sempre!!! :))

    RispondiElimina
  14. ...poteva essere una bella storia di solidarietà e amore, invece è una brutta barzelletta che no fa ridere. Brutti tempi anche per le barzellette!

    RispondiElimina
  15. Nunzia, non a caso i voti dei temi sono soggettivi...

    RispondiElimina
  16. Ma santa ingenuità!La nonnina ha davvero creduto che....
    Questo, combinato con il P.S. , convengo con Adamus, un po' ridere fa !!

    RispondiElimina
  17. Ciao Stella,saro' un ingenuo, ma io gli impiegati Postali non li ho mai ritenuti capaci di azioni cattive, il racconto e' commovente, ma quella parola io non l'avrei usata, avrei detto che quei quattro euro servivano per il caffe'di quei quattro impiegati ricurvi sulle scartoffie.
    Ti abbraccio con affetto.
    gaetano

    RispondiElimina
  18. Nou, un altro titolo che volevo dare al post era proprio...Quanto incidono i pregiudizi...

    RispondiElimina
  19. Pupottina, era una storia commovente, infatti!

    RispondiElimina
  20. Tomaso, qui fa freddo polare!
    Abbraccio caldo.

    RispondiElimina
  21. FELICES FIESTAS.
    SALUDOS Y ABRAZOS.

    RispondiElimina
  22. Cri e Anna...pure alla menta!

    RispondiElimina
  23. Sciarada, l'ho preso e ti ringrazio molto.

    RispondiElimina
  24. Mari, ti lascia l'amaro in bocca.

    RispondiElimina
  25. mammaMarina, ridi pure che ti fa bene...

    RispondiElimina
  26. Ci swaranno rimasti di sasso, Shirina.
    Io non è che abbia tanto il senso dell'umorismo...

    Baci

    RispondiElimina
  27. Pizarro, lietissime Feste a te.
    Baci e abbracci.

    RispondiElimina
  28. Ti confesso che il finale mi ha freddato, da una parte è scontato, dall'altra è una freddura, ecco, non ho nemmeno sorriso, ma a tanti è piaciuta, come vedi tutto è molto soggettivo!
    Bacioni da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  29. Vai a fare del bene...e ti danno pure del bastardo!!! Ma madre Teresa diceva:"...non importa, fai del bene!".
    Un bacione mia cara!!!

    RispondiElimina
  30. E' proprio vero che ogni testa e' un mondo!
    Ognuno la 'vede' a modo suo
    Chi si commuove dello stato sociale della vecchietta, chi non sopporta gli impiegati delle poste, chi qui.....chi la.....LA VERITA' CHE E' SOLO UNA BARZELLETTA CHE VUOL STRAPPARE UN SORRISO E A QUALCUNO UNA RISATA
    iL SOGGETTO E' LA BARZELLETTA NO LO STATO SOCIALE DELLA VECCHIETTA E LUNGI L'IDEA DI DERIDERE QUALCUNO!
    e' UNA BARZELLETTA NO UN DISCORSO POLITICO
    e' comunque per moltissimi e' PIU' FACILE PIANGERE, COMMUOVERSI CHE RIDERE! SECONDO ME
    ciao a tutti e buon natale
    Michele pianetatempolibero

    RispondiElimina
  31. Luca e Sabrina tante teste, tante idee...
    Lieta domenica.

    RispondiElimina
  32. Marina, facciamo del bene, a prescindere...

    RispondiElimina
  33. Michele sono contenta della tua conclusine...

    E' stato un bel confronto, come poche volte accade...e quindi benvenuta "barzelletta natalizia"!

    RispondiElimina
  34. Ciao la barzelletta non mi ha fatto ridere.....Certo che il ps la vecchietta poteva risparmiarlo...non si è mai contenti. Poveri impiegati postali.
    Buona domenica :-)

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...