27/08/10

51

DISPERATA E SENZA UN SOLDO


"Disperata e senza un soldo" è il grido d'aiuto della Turina, rivolto alla figlia Daria,
con cui da tempo non ha più rapporti, dalle pagine di "Di Più":
«È il periodo più brutto della mia vita. Non voglio più sbagliare anche come genitore»
«La tua mamma è stata una madre assente nel corso della tua vita. Lo confesso, per questo mi sento in colpa, figlia mia. Ma tu sai bene che vita ho fatto in tutti questi anni»
Racconta di quando dovenne famosa come cantante, di quando era sempre in tournée e di quando decise di affidarla a sua zia Ave per farle avere «il calore di una famiglia».
Con il passare degli anni, però, i rapporti si sono raffreddati, non solo con lei ma anche con la madre.
«Ho già sbagliato io, non farlo anche tu, non voglio fare lo stesso errore che feci con mia madre. Voglio riprendere le "trasmissioni", sentirmi finalmente mamma di una figlia adorabile quale tu sei».

Poi Luciana Turina ricorda la vacanza alle Eolie, in cui sembravano essersi riavvicinate.
«Ma da allora, dopo quella breve parentesi, un' illusione, siamo di nuovo scivolate nel distacco. Sento il peso del mio fallimento di madre, perché non sono mai riuscita a chiarirmi con te. Un peso che è ancora più devastante per le serie difficioltà economiche nelle quali mi dibatto. E l'ho sempre tenuto nascosto per non allarmarti, ma soprattutto perché tra noi non c'è dialogo.
Ho sbagliato, lo so ma ora non voglio più sbagliare e ti racconto tutto. Non arrivo più a fine mese, dolce amore mio. E la tua mamma è disperata, in piena crisi depressiva.
Sì, cara Daria da un paio d'anni tua madre lavora sempre meno e la situazione è ormai diventata insostenibile».
Fonte: Libero News

Dopo aver letto quest'articolo mi sono soffermata a riflettere.
Quante donne trascurano i figli per la carriera...?

Quando, però, si trovano in difficoltà si ricordano di essere mamme... e vogliono riconquistare i figli.

La mia attenzione non si posa tanto sul lato economico, quanto su quello affettivo.

Mi chiedo:

Non è troppo tardi per riallacciare un rapporto autentico tra madre e figlia, dopo anni di indifferenza reciproca?

51 commenti:

  1. Non vorrei ricordare male, ma in primavera appariva molto spesso in collegamenti televisivi assieme al suo compagno e ha (forse) anche un altro figlio, se non ricordo male.
    I rapporti con questa prima figlia, che avrà oramai un'età adulta i rapporti se li poteva riprendere prima, quando già il lavoro stava diminuendo....ed aveva più tempo da dedcare alla famiglia.
    Non credo sappia fare solo la cantante o l'attrice, deve esere anche una buona cuoca.......quindi....

    RispondiElimina
  2. Cara Stella, hai perfettamente ragione.
    Difficile riallacciare un rapporto dopo anni di indifferenza reciproca!
    E poi...a noi da molto fastidio leggere queste cose sui giornali: se davvero vuole recuperare con sua figlia, perchè non telefonarle o scriverele una lettera personale?
    Perchè sbandierare tutto ai quattro venti?
    Probabilmente perchè è solo una trovata pubblicitaria, solo per risollevare l'attenzione su di un personaggio che non interessa più....
    ...che pena....

    Baciii
    Cri&Anna

    RispondiElimina
  3. ...prima di tutto una buona mamma, Mary, ma non lo è stata, detto da lei.
    Vive col compagno caduto in disgrazia pure lui, perchè ha perso il lavoro!

    RispondiElimina
  4. Credo che i rapporti si costruiscano con la presenza, dedicando tempo e attenzione..genitore è chi ti cresce, non chi ti mette al mondo (per poi, a quanto pare, dimenticarsene per diversi anni)

    RispondiElimina
  5. Non mi piace giudicare l'operato di altre persone,sono sempre del parere che nel modo di comportarsi di ognuno di noi influiscano migliaia di fattori che gli altri non potranno mai capire ed accettare.A volte ci si allontana per puro egoismo,altre volte pensando di fare il bene della persona cara.In questo caso senza chiedere all'altra persona cosa ne pensa.Sono una persona molto positiva e quindi voglio credere che questa donna abbia il desiderio di riavvicinarsi alla figlia,la cosa che mi rende perplessa è il modo con cui cerca questo riavvicinamento.Io avrei provato a contattarla personalmente,o chiedendo l'aiuto di persone a lei care.No mi piace il ricorso a mezzi di comunicazione di massa, le confessioni pubbliche che la Turina ed altri ultilizzano ultimamente,le vedo come un modo innazitutto per far pietà al grande pubblico,ma sopratutto per far sentire in colpa l'altra persona e raggiungere il fine che si erano prefissate.Di pentimento vero o di assunzione delle proprie responsabilità in questi casi ne vedo purtroppo ben poche.Un abbraccio Gilda

    RispondiElimina
  6. Gilda ho pubblicato un post sul giudicare gli altri... mai farlo, non ne abbiamo nessun diritto.

    Il mio interrogativo è chiaro: si può ricucire un rapporto rotto da anni...tra madre e figlia?

    RispondiElimina
  7. Perlamica, vero.
    Già un'altra attrice aveva chiesto aiuti economici, tramite la stampa.

    RispondiElimina
  8. Carlotta, benvenuta!
    Giustissimo ciò che affermi.

    RispondiElimina
  9. non lanciamo troppe pietr su questa madre poco presente,diciamo pure che l'appello mediatico può suonare stonato,che cercare la figlia solo quando ha bisogno,non riscatta il suo pentimento,ma se foste quella figlia ve la sentireste di chiudere la porta ad una richiesta d'aiuto?ciao Stella,sempre brava a farci pensare e non solo con i quiz

    RispondiElimina
  10. Attenendomi al tuo quesito e lasciando da parte il discutibile metodo scelto dalla Turina per riavvicinarsi alla figlia, mi vien da dire SI' , non so se sia possibile, ma bisogna sempre e comunque tentare. Occorre grande umiltà , sguardo diretto e voce sincera : aprire il cuore e TENTARE.
    Per non avere rimpianti.

    RispondiElimina
  11. Gabe hai messo il dito sulla piaga...ecco, una figlia può chiudere la porta in faccia alla madre 64enne, bisognosa in tutti i sensi?

    RispondiElimina
  12. Sandra, tentar non nuoce e mi auguro una riappacificazione, tanto più che la stessa madre pubblicamente afferma d'essersi comportata male...

    RispondiElimina
  13. Secondo me i rapporti si possono sempre aggiustare se ci sono sentimento, volontà, sincerità, ma non attraverso una rivista....Si va, si bussa alla porta...e poi il resto.
    Ciao, Stella, sono tornata dalle brevi vacanze, agosto sta finendo e purtroppo ora devo mettere la testa a posto.

    RispondiElimina
  14. Avrà fatto degli errori (lo ammette lei stessa) e forse la lettera pubblica non è l'ideale, però penso che perdonare e provare a riallacciare i rapporti farebbe star bene anche la figlia, è brutto provare rancori, litigare... è sempre la madre ed è una donna bisognosa di aiuto, a volte un figlio può essere più maturo del genitore e ristabilire l'amore mancato.
    La Turina vive nel paese dove abito io adesso, ma non l'ho mai vista, credo faccia una "vita ritirata".
    Baci Stella
    Evelin

    RispondiElimina
  15. La cosa che mi fa pensare è che si rivolge così ora che è in difficoltà economica!!!Quando tutto andava bene...probabilmente della figlia non gli importava poi tanto...visto che questa manifestazione pubblica d'affetto arriva solo ora!!!!L'Amore non si compra e se una persona non lo sente nel cuore...io penso che è difficile ricostruire certi rapporti...ci sono ferite che restano sempre aperte!!!Ciao Stella ,baci,Liza.

    RispondiElimina
  16. Cara Stella, mi è difficile capacitarmi del fatto che una mamma possa abbandonare una figlia per un qualsiasi motivo, a maggior ragione per perseguire la carriera, con sacrificio si possono conciliare tante cose. Ma ormai la frittata è stata fatta. La lettera, questo grido disperato della Turina, non mi lascia indifferente, ma mi auguro che per contattare la figlia non si sia limitata a questa lettera pubblicata da una rivista, mi auguro che abbia inviato una lettera molto più sentita anche alla figlia, in modo diretto. Il fatto che abbia riconosciuto di avere sbagliato tutto ha un certo peso, personalmente penso che la figlia potrebbe riallacciare i rapporti, sempre se questo desiderio della mamma è vero e sincero e non solo dettato da necessità puramente materiali.
    Non è facile.
    Buona serata!
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  17. ciao,Stella^;^ buon pomeriggio;sono d'accordo con te,cara,mi spiace per l'artista,anche se non è la sola,dopo i luccichii del palcoscenico,il vial del tramonto,ha serbato amare sorprese per parecchi artisti,anche stranieri..ma ricordarsi di essere madre,come appunto dicevi tu,quando ci si trova in difficolta',non mi sembra giusto.Ai tempi,all'amore di una figlia ,ha preferito la carriera..e adesso,paga il conto,con gli interessi.Se fossi sua figlia,se potessi,l'aiuterei,per rispetto di una mamma,che l'ha messa al mondo,ma non potrebbe pretendere,l'amore,che avrebbe conquistato,stando accanto alla figlia,giorno dopo giorno,sempre,in ogni modo,in ogni luogo.Questo,il mio modesto parere..felice weekend,cara:-*

    RispondiElimina
  18. mammaMarina, bentornata!
    Sarà un po' dura tornare alla routine quotidiana...pazienza!

    RispondiElimina
  19. Agave, se l'amore non c'è, non può scaturire all'improvviso.

    RispondiElimina
  20. Liza, temo che tu abbia ragione.

    RispondiElimina
  21. Luca e Sabrina, non mi sento di aggiungere altro al vostro completo commento.

    RispondiElimina
  22. Eli, non sappiamo neanche se e quanto potrebbe aver sofferto la figlia in un così lungo lasso di tempo...senza l'affetto materno.

    RispondiElimina
  23. Stella...questo post racchiude è triste ma molto profondo.
    Mi spiace per questa donna,attrice....ma è pur sempre un essere umano.
    Gli sbagli li commettiamo tutti Stella...lei per quel che ho letto ne ha fatti tanti...ma ciò non toglie che è sempre una mamma.
    Mia madre mi ha insegnato una cosa molto importante...mi ha sempre detto:Giusy tesoro...nella Vita c'è il bello e il brutto,il buono e il cattivo...un padre che o una madre affettuosi o veceversa.Farà molto male la sofferenza...ma tu ricorda che quel pizzico d'amore che hai nel cuore lo devi a loro...sei venuta al mondo?lo devi a loro.Bene Stella mia madre ha ragione...non importa ciò che si è creato e come,non importa le conseguenze...ma ciò che conta e saper perdonare...è una madre e io credo che sia giusto dargli una possibilità....sia giusto aiutarla.
    Io la vedo così...anzi sono così.Posso anche sbagliare...ma son figlia di un padre che di sofferenze me ne ha date tante...ma amo mio padre...e in qualsiasi momento io ci sono.Ciao Stella un bacione.

    RispondiElimina
  24. Cara Stella,si .. credo proprio che si possa ricucire un rapporto interrotto da anni, anche se con fatica e non poche sofferenze, credo che sia sempre possibile soprattutto se si tratta di genitori e figli .. a nessuno è stato insegnato come essre padri e madri e buoni bambini ma ad un certo punto ci rendiamo conto che è inutile serbare ancora rancore o rabbia e che l'unica cosa che resta da fare, con forza e tantissima umiltà, è amare ..... solo amare.

    Ti abbraccio, a presto. Zoe.

    RispondiElimina
  25. La sofferenza di questa figlia posso in un certo senso capire cosa ha provato...Sopratutto se ella ha scelto la carriera invece che l'amore per i figli.
    Stella è brutto il dolore di un genitore...credimi per una che ci è stata dentro.
    E comprendo molto...ma è anche vero che è una madre...gli ha dato la Vita...è và aiutata.
    Sembrerà ingiusto...lo sò...ma non riesco ad odiare mio padre...anzi.Lo amo tanto.E io credo che questa figlia...prima o poi capirà la sua mamma e la perdonerà.

    RispondiElimina
  26. Prima di arrivare a leggere i tuoi commenti, ho pensato le stesse cose...non basta partorire un figlio per essere madre, è necessario crescerlo con amore questo figlio...ora credo che per Luciana sia troppo tardi anche perchè solo adesso che è senza soldi si ricorda della figlia...caso mai ci vorrà del tempo e deve comunque dimostrare che il suo non è solo un ravvicinamento dettato dalla necessità...Ma chissà cosa ne pensa la figlia che sicuramente ha avuto per madre la zia?
    Un bacione sorellina...

    RispondiElimina
  27. Io penso comunque sia, a parte il discorso mediatico, che una figlia "dovrebbe" comunque aiutare una madre in difficotà. Dico dovrebbe perchè poi la cosa è soggettiva
    La Turina l'ho sempre considerata "Strana" ma mi chiedo...quando guadaganava tanto..come spendeva i soldi...non pensava al futuro, Sono troppoi gli artisti o presutn itali che si trovano in vecchiaia a piangere miseria dopo aver scialacquato troppi milioni..
    Sinceramente...della Turina poco mi importa...peggio per lei (non è cattiveria...)
    ciaoooo Stella

    RispondiElimina
  28. certo, è troppo semplice ammettere le proprie colpe dopo una vita fatta di egoismo! solo quando hanno perso tutto, si ricordano delle persone care, per avere da loro comprensione. certo, chi ha la carità cristiana, può riallacciare i rapporti, ma non tutti lo fanno... ancora una volta è giusto il proverbio che si raccoglie ciò che si semina...

    RispondiElimina
  29. Fru, forse si riesce a vivere meglio , avendo solo l'affetto materno,piuttosto che solo quello paterno.
    Vedi la tua mamma ti ha insegnato a voler bene al tuo papà.
    Puoi considerarla una gran donna!

    RispondiElimina
  30. Zoè, in teoria è giusto, ma in pratica nutro dei dubbi.

    RispondiElimina
  31. Marina esatto, bisognerebbe sentire anche l'altra campana...

    RispondiElimina
  32. Carla, sono d'accordo con te.
    Brutta cosa non pensare al futuro e scialacquare tutto e subito.

    RispondiElimina
  33. Toccare certe tasti emotivi è sempre dolente, di getto direi che si raccoglie quello che si semina...ma ora sono mamma e guardo il mondo con più tolleranza...difficile per me in qualità di figlia con cicatrici sul cuore prendere le parti della madre, perchè so quanto dolore reca con sè la sua assenza. Ma altrettanto difficile come madre non comprendere quanta fatica e scelte si fanno pensando al bene dei figli...

    RispondiElimina
  34. Loretta è un tasto delicatissimo, infatti!

    RispondiElimina
  35. leggendo la news così è chiaro che si dovrebbe darle torto marcio perchè i rapporti tra madre e figlia non devono mai interrompersi,a priori.
    Ma nelle vicende personali credo sia difficile criticare,perchè bisognerebbe meglio capire le dinamiche che hanno distrutto una relazione così importante.
    un abbraccio e buon w.e.
    Lella

    RispondiElimina
  36. La madre dichiara chiaramente di avere sbagliato nei confronti della figlia...
    Nessuna critica, lella.

    RispondiElimina
  37. Grazie Stella...mia madre lo è...una donna tutta d'amare...Ringrazio Dio di avere una madre così.
    Sono mamma anch'io...e capisco.Anche se le mie bimbe hanno una 14 e l'altra 10...essere mamme è una cosa bellissima...Essere genitori è bellissimo...ma purtroppo ahimè c'è chi vive di egoismo...agisce per i propri scopi trascurando la cosa fondamentale...i figli.
    Donne in carriera...donne che pensano al oro successo....ma non solo...ci sono donne che pensano ad altri scopi pur di divertirsi e accantonano gli affetti famigliari.
    E un discorso molto delicato e lungo...Spero solo che trovino entrambe la serenità,e quello che il tempo ha portato con sè.
    Certo non sarà mai come aver avuto una carezza sin da piccoli...ma l'importante che nel perdonare si riesca anche a RI-TROVARE l'equilibrio fondamentale per un vero rapporto tra madre e figlia.
    Ti stringo Stella.

    RispondiElimina
  38. Grazie fru del bellissimo commento conclusivo.
    Un abbraccio grande.

    RispondiElimina
  39. Se la dovranno vedere loro,la figlia potrà legittimamente riallacciare rapporti con la madre o meno,certo è,visto da fuori,pare un tantino dettata da opportunismo il grido d'allarme della cantante.

    Ma nei sentimenti,specie legati al cordone ombelicale tutto è possibile.

    [Sui poveri minatori in Cile]

    Purtroppo il cedimento della miniera risulta di difficile soluzione,stanno usando la fresa per aprire un nuovo cunicolo,ma ci vorranno settimane per raggiungerli.

    Ci sono buone speranze.

    RispondiElimina
  40. Ivo, ma resisteranno tanto tempo così?

    RispondiElimina
  41. Penso sia evidente che riusciranno a far arrivare ai poveri minatori i viveri,pare tramite il passaggio del cavo che ha permesso di riprendere i poveri sventurati,altrimenti sarebbero spacciati,sarà il lato psicologico che dovrà essere un fattore importante da infondere quotidianamente.

    Ho prelevato l'immagine delle bandierine del traduttore dal tuo spazio,spicca all'occhio degli ipotetici visitatori.

    Notte

    RispondiElimina
  42. La prima cosa che ho pensato leggendo il post, è stato messo in evidenza anche da altri: il mezzo usato per riallacciare questo rapporto a me non piace; a me, così facendo, sembrerebbe di perdere di dignità. Ma ognuno è libero di agire come crede.
    A parte questo, rispondendo alla tua domanda: penso che il rapporto tra madre e figlia, con molta buona volontà e affetto da parte della figlia, e con tanto amore da parte della madre, possa riallacciarsi:non potrà forse essere come sarebbe stato se la madre fosse stata presente al momento giusto, ma una figlia non può chiudere la porta di fronte alla mamma che implora perdono, oltre che aiuto.
    Poi bisogna anche dire che è facile parlare senza essere dentro a certe situazioni....comunque, ancora una volta ci hai dato di che riflettere.
    Tanti baci( vedi che non me li scordo più!?!)

    RispondiElimina
  43. Mi riferivo proprio all'aspetto psicologico, Ivo.

    Hai fatto bene.

    RispondiElimina
  44. Paola, commento più che condivisibile, ma ci sono i se... e i ma... d'altronde la rottura c'è srata.
    Baci

    RispondiElimina
  45. Grazie infinite per gli auguri Stella!!
    baci Chiara

    RispondiElimina
  46. Chiara, è stato un piacere.
    Trascorri una bellissima giornata...

    RispondiElimina
  47. ciao!!! piacere di conoscerti e grazie davvero per partecipare al mio give away...ti auguro buona fortuna!
    per l'iscrizione ieri c'erano problemi in friend connect, spero che li abbiano risolti...
    a presto
    tamara :)

    RispondiElimina
  48. Tamara, mi si continua a dire :

    Siamo spiacenti...

    Non siamo stai in grado di gestire la tua richiesta. Riprova oppure torna più tardi.

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...