27/07/10

47

DAL GINECOLOGO


Se avete in programma una visita dal ginecologo...attenzione!!!

DAL GINECOLOGO

In una radio emittente canadese danno un premio da 1000 a 5000 dollari alla persona che racconta la storia vera più imbarazzante capitata, di quelle che ti fanno venir voglia di buttarti dal quinto piano.

Questa è la storia che ha vinto 5000 dollari:
Avevo un appuntamento dal ginecologo fissato per questa settimana, ma dimenticarono di chiamarmi per confermarmi il giorno e l'ora.

Alla mattina presto ricevetti una telefonata dalla segretaria del consultorio che mi informava che la visita sarebbe stata la mattina stessa alle 9 e mezzo.
Avevo appena finito di fare colazione con mio marito e i miei figli ed ero pronta per cominciare le mie commissioni, erano esattamente le 8:45.

Presa dal panico non avevo un minuto da perdere. Sono sicura che sono come tutte le donne, ci teniamo molto all'igiene intima, specialmente quando dobbiamo andare dal ginecologo.

Però questa volta non avevo tempo di farmi la doccia, così salii le scale correndo, mi tolsi il pigiama, presi il primo asciugamano lavato e piegato che stava sul bordo della vasca, lo aprii, lo bagnai, lo passai con cura in tutte le parti intime per essere sicura di essere il più pulita possibile.

Buttai l'asciugamano tra le cose da lavare, mi vestii e volai al consultorio. Ero in sala d'aspetto da poco, quando mi chiamarono per farmi l'esame.
Dato che già conosco la procedura, mi sedetti senza bisogno d'aiuto sul bordo del lettino e cercai, come faccio sempre di immaginarmi molto lontano da lì, ai Caraibi, o in qualsiasi altro bel posto lontano da lì.

Rimasi molto sorpresa quando il medico mi disse:

"Oh là là, stamattina abbiamo fatto uno sforzo extra per essere più carine!".

Non accettai di buon grado il complimento ma non dissi nulla.

Tornai a casa tranquilla e il resto della giornata scorse normalmente: pulii la casa, cucinai...

Dopo la scuola, mia figlia di sei anni gridò dal bagno:
"Mamma, dov'è il mio asciugamano?".
Le risposi di prendere un altro asciugamano nell'armadio.

Quando mi rispose, giuro che quello che mi passò per la testa fu il desiderio di sparire dalla faccia della terra.
Il commento del medico martellava nel mio cervello senza sosta........e mia figlia mi disse:

"No mamma, non voglio un asciugamano nell'armadio; voglio quello che stava sulla vasca da bagno.

Ci avevo lasciato tutti i miei brillantini, le paillettes e le stelline dorate per giocare!!!!"

47 commenti:

  1. immagino l'imbarazzo... ma io sto ancora ridendo!
    Ciao Stella, un bacio

    RispondiElimina
  2. Ora che mi sono rimesso dal ridere! credo che posso dire che pure il ginecologo stia ancora ridendo...
    Coraggio anche alla signora, l'imbarazzo vero lo ha saputo
    molto dopo...
    Buona serata cara Stella con un forte abbraccio,
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Xò mica male cm racconto...ecco xchè ha vinto tutti quei soldi...:D:D:D:D:D:D.Sai da Luna ho provato e riprovato ad entrarci ma mi da sempre che nn sn stata invitata e che devo farmi mandare l'invito...:(((...buona serata carissima

    RispondiElimina
  4. ola! ola!!!! come luccica doveva dire altro che !!!!!

    RispondiElimina
  5. TESORAAAAAAAAAAAAA...

    Madddddddddddddai...meritava un premio ancora più grande!!!

    FANTASMAGORICA storia!

    Kisses a lot. NI

    RispondiElimina
  6. Questa si che è originale! Da ridere per una settimana!
    Sei forte sorellina!

    RispondiElimina
  7. GM continua a ridere che fa buon sangue...

    RispondiElimina
  8. Buona serata a te, caro Tomaso.

    RispondiElimina
  9. Novelina, allora anche altri e non solo tu hanno problemi ad entrare...Buona serata con tanti baci.

    RispondiElimina
  10. Marianna, la signora si sarebbe infuriata di più...non sapendo...

    RispondiElimina
  11. Marina, faccio il possibile...

    RispondiElimina
  12. non pensavo andasse a finire così, fortissima e ... luminosa!!! buona serata con un bacio!

    RispondiElimina
  13. Chissà se poi la signora in questione avrà cambiato ginecologo, perchè c'è da sprofondare dal ridere, è la storia più buffa nella quale ci siamo imbattuti!
    Baci da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  14. Raggio, molto luminosa
    Tanti baci.

    RispondiElimina
  15. Sabry, suppongo di sì.
    Ahahahhhhh!

    RispondiElimina
  16. Stellina cara, gli han dato tutti quei soldi solo per il racconto, io sono curioso, avrei voluto vedere una foto della parte interessata, tanto mica si vedeva a chi appartenesse quello spettacolo!
    Certo che sei originalissima, non te ne sfugge una delle curiosita' dal mondo.
    Un grosso abbraccio.
    gaetano

    RispondiElimina
  17. hahahhahah,.....troppo forte!
    Ciao Stella, Roberta.

    RispondiElimina
  18. Oh cavolo mi sono imbarazzata per la malcapitata!

    RispondiElimina
  19. Parrebbe quasi impossibile una storia del genere,eppure nella sua semplicità potrebbe essere davvero capitata.Sono dell'idea che i dottori ginecologi siano abituati a qualsiasi situazione.

    La notizia del bavaglio sta diventando realtà,chiunque gestisca un blog dovrà stare attento alle rettifiche e alle critiche,specie se si parla di sociale e di politica,due materie particolarmente sensibili alla suscettibilità di chicchessia.

    I commenti su blogger sono possibili,ma ho idea che su particolari pressioni,toccherà inserire sul post anche l'eventuale protesta e rettifica.

    Una legge che nessun paese democratico avrebbe potuto interpretare,essendo un blog una passione o tempo libero che dir si voglia,assolutamente quasi o del tutto senza scopo di lucro.

    Come ho spiegato,se chiunque di noi è impossibilitato ad inserire la rettifica,per dimenticanza o per assenza di qualsiasi motivo,rischia una multa fino a 12mila euro.

    Grazie alla destra e chi vota questa maggioranza da quasi ventanni.

    Occhio alla mail,cosa che da Freedom in ogni post inseriremo,naturalmente insieme ai commenti pubblicati.

    Buenas noches!!

    RispondiElimina
  20. Ivo, leggi il mio post:

    http://www.blogger.com/post-edit.g?blogID=6463565036209778514&postID=4977239809887297324

    Poi fu detto che era una bufala...

    I miei lettori ne sanno qualcosa.

    RispondiElimina
  21. Gaetano sono in pensione...e me lo permetto perchè mi diverto a farvi divertire...

    RispondiElimina
  22. Ciao Roberta, lieta giornata.

    RispondiElimina
  23. Erika grazie, bel lavoro eh?

    RispondiElimina
  24. Mary...se no non la pubblicavo...

    RispondiElimina
  25. ih ih ih
    Che imbarazzo per lei e...quante risate per noi!!!

    Baciii
    Cri&Anna

    RispondiElimina
  26. Cri e Anna baci.

    Con ritardo auguri ad Anna!

    RispondiElimina
  27. ciao Stella
    eccomi tornata
    e no, dal ginecolog preferisco non andare almeno finché non ne trovo uno che mi dia fiducia....

    ^________________^

    RispondiElimina
  28. Pupottina, bentornata!

    Brutte le esperienze precedenti?
    Mi dispiace.

    RispondiElimina
  29. buon mercoledi,Stella!!diciamo che la signora è apparsa"brillante" senza volerlo...bacioni

    RispondiElimina
  30. Eli vedi, a volte, cosa può capitare?

    RispondiElimina
  31. ^____^!!!! per fortuna ho due figli, e non usano pagliette e lustrini!!Un abbraccio ridendo di gusto.

    RispondiElimina
  32. Buongiorno Stella
    stamani son riuscita a passare da te e mi hai rallegrato la giornata....Grazie!

    Andare dal ginecologo come dal dentista porta un certo scombussolamento ... ora quando ci andrò ricorderò la storia e mi farò 4 risate scarica stress...

    Buone vacanze ^__^

    Robi

    RispondiElimina
  33. Robi mi fa piacerissimooooooooo...

    Buone vacanze a te!

    RispondiElimina
  34. Eccezionale e "brillante" suggerimento!

    RispondiElimina
  35. Da rotolarsi dal ridere, immaginando la scena!
    Devo dire, però, anche il ginecologo....ironico e spiritoso.
    Chissà se poi la signora avrà cambiato medico?!

    RispondiElimina
  36. Davvero molto divertente! Ma certo molto imbarazzante per la signora. Ma sarà capitato davvero oppure è il racconto di qualcuno che ha una grande e vivace fantasia?

    RispondiElimina
  37. Ciao Stella... non ti nego che ne vorrei qualcuno in meno...
    Grazie per essere passata dal mio blog...e se ti va partecipa al mio candy...
    baciotti Chiara

    RispondiElimina
  38. Ahahahah!!Chiedo perdono,ma non riesco a riprendermi!!!Stella,sei tremenda,ma come hai fatto a scovare questa curiosità?!Sei un portento!!! :D
    Certo che deve essersi trattato di uno di quei momenti in cui vorresti sparire dal mondo dall'imbarazzo!!
    Ahahah!!Poi la bimba disperata poverina che cercava il suo asciugamano..immagino il visino della piccola...una roba comicissima!!! :D
    Sei grande Stella!!! :D
    Un bacione enormissimo,felice giornata con un sorriso che ti rivolgo con tanto affetto ed un abbraccio! :)

    RispondiElimina
  39. Chissà, forse anche quella signora soffriva del “fastidioso prurito intimo” e il ginecologo le avrà prescritto la famosa polverina del Tantum Rosa, tanto pubblicizzata dalla ragazza che confida il suo problema alle amiche e che le rende edotte del suo acquisto in farmacia. La polvere “rosa”, a fine giornata, la fa stare meglio e può divertirsi senza prurito. Pare, peraltro, che questo spot pubblicitario sia stato sospeso per le intossicazioni che l’uso improprio del prodotto avrebbe causato ad una cinquantina di soggetti. Il Tantum Verde, della stessa casa produttrice, prometteva la” bocca sana”, questo la “vagina sana” Tuttavia alcune consumatrici, forse tratte in inganno dal fatto il prodotto “verde” è da utilizzare come colluttorio, hanno sciolto la polverina nell’acqua del bicchiere, anziché in quella del bidet.
    L’avrà messa in guardia quel ginecologo?

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...