26/06/10

32

PASSEGGIATA IN CENTRO





Ho trascorso un bel pomeriggio in centro. La giornata era gradevole, non troppo soleggiata e neanche troppo afosa, inizialmente.
Avevo avuto notizia di un artista di strada, uno di quelle persone che hanno l'estro artistico e fanno i loro lavori all'aperto, in modo che i passanti possano ammirare le loro capacità.
Un tempo questi lavori venivano dipinti a terra, oggi mi sono accorta che, giustamente, sono su tele che successivamente vengono rimosse.
Prima di raggiungere piazza san Carlo, mi sono fermata per una sosta in piazza CLN dove
sorgono due fontane: una che rappresenta il fiume Po e l'altra la Dora Riparia.

PO

Po

Doria Riparia

Dora Riparia

Prima sorpresa in piazza san Carlo : davanti alla chiesa di santa Cristina era in sosta una Wolkswagen cabrio d'epoca, addobbata...per gli sposi !! Eccola.


Ho fatto tutto il giro della piazza, chiedendo anche dove fosse il "madonnaro".
Una coppia mi ha dato l'indicazione, e così l'ho raggiunto.
Guardate che opere d'arte.


Lavoro eseguito in 150 giorni

ECCO L' ORIGINALE

La scuola di Atene è un grande affresco realizzato tra il 1509 ed il 1511 dal pittore Raffaello Sanzio per commissione del papa Giulio II


Cristo morto di Mantegna


Il finale della passeggiata è... floreale!

32 commenti:

  1. Vedo che le mie indicazioni hanno fatto centro: non è il più bravo madonnaro che tua abbia visto?
    Perlomeno ha fatto il disegno più grande e complicato che io abbia mai visto!
    Buona serata.
    mari

    RispondiElimina
  2. Beata te...che bel pomeriggio :)
    Ciao Stellina buonanotte

    RispondiElimina
  3. sei radiosa, felice e molto rilassata... la passeggiata è stata ricca di stimoli ed hai fermato momenti molto belli!
    è proprio un peccato che artisti come quello fotografato, debbano lavorare in condizioni di disagio. l'opera è una meraviglia!!!

    RispondiElimina
  4. Mari ti ho seguita alla lettera, tranne che per il gelato che non mi piace tanto...
    Mio figlio abita a Chieri e lavora ad Alba...con la nutella!

    RispondiElimina
  5. Mirella, ogni tanto mi muovo.
    Dolce notte a te!

    RispondiElimina
  6. Raggio, verissimo.
    Con tanto talento un vero artista deve arrangiarsi così, con oboli vari...
    Che peccato!

    RispondiElimina
  7. Un bel reportage di un delizioso pomeriggio, pieno di gradevoli incontri, ed è sempre un grande piacere vedere il tuo sorriso, dà un senso di serenità e di gioia.

    Un abbraccio
    Cri

    RispondiElimina
  8. Carissima, l'artista e' davvero bravo, stai bene anche tu sulle foto, poi il maggiolone senza gli sposi non e' tanto bella, gia' ma c'e' una bella Stella vicino e quindi prende valore anche lei.
    Mi fa tanto piacere vedere le foto che vai facendo tra la bella Torino.
    Ti saluto cara Stella.
    gaetano

    RispondiElimina
  9. Abbia fatto cambio,tu a Torino e tuo figlio a chieri,io a Chieri e mio figlio a Torino.
    pensa un po'...
    mari

    RispondiElimina
  10. Cristina sono sempre me stessa, l'avrai capito.

    RispondiElimina
  11. Gaetano grazie, è che sono fotogenica.
    Abbraccio.

    RispondiElimina
  12. Gaetano grazie, è che sono fotogenica.
    Abbraccio.

    RispondiElimina
  13. Ciao Stella,

    che bel pomeriggio rilassante, chi sa osservare ed aprezzare la bellezza dei luoghi scopre sempre cose nuove anche se è passato mille volte in quella via o in quella piazza.
    Buona domenica.
    Gabriella

    RispondiElimina
  14. scusa l'errore, mi correggo "apprezzare"

    Gabriella

    RispondiElimina
  15. Gabriella vero, verissimo!
    Dolce notte ed è ora anche per me.

    RispondiElimina
  16. Stella
    complimenti , sei una bella e simpatica amica e signora.
    BUONA DOMENICA
    LINA

    RispondiElimina
  17. Ma chi è il bravo fotoreporter che tallona tanto da vicino questa bella signora?!

    RispondiElimina
  18. Una mano eccezionale quel madonnaro: ma mica li fa a memoria? ha l'immagine dell'originale davanti, voglio sperare... e in ogni modo è veramente in gamba.
    Bella passeggiata la tua, con il tuo vestitino frusciante e con il tuo fotografo personale, sempre pronto a ritrarti. Un bacione, a domani.

    RispondiElimina
  19. Buongiorno Stella, anche io tanti anni fa mi soffermavo delle ore ad ammirare i madonnari che con i gessetti dipingevano a terra. Una meraviglia sopratutto perchè Venezia si prestava molto a queste opere che rimanevano a terra anche per giorni!!
    Sono proprio degli artisti!
    Buona domenica

    RispondiElimina
  20. Cara Stella, si, hai ragione, sei sempew rw ateasa e questa è una cosa bellissima perchè la tua sincerità e traspare sempre. per questo ti vogliamo bene !

    Un bacio grande
    Cri

    RispondiElimina
  21. Grazie Lina, tu non sei da meno.
    Buona domenica a te.

    RispondiElimina
  22. Sandra è un amico con la A... che ama la fotografia.
    Accompagnarmi per fare foto è un suo divertimento e per me va benissimo.
    Contenta?

    RispondiElimina
  23. Paola, ha l'originale davanti, infatti...

    Sono fortunata ad avere un fotografo a portata di mano...!
    Buona domenica con tanti baci

    RispondiElimina
  24. Mary, ora usano pure pennelli sottilissimi...
    Ti abbraccio e continua a goderti la vacanza.

    RispondiElimina
  25. Cristina, sei bellissima fuori e dentro!

    RispondiElimina
  26. Bravissimo il madonnaro (ma è un vero pittore!)

    Ho visto anche raffigurato il mio avatar dalla Scuola di Atene di Raffaello ;-)

    Niente male però nemmeno la bionda signora tra il Po e la cerulea Dora... ;-)

    RispondiElimina
  27. Un vero artista questo madonnaro, anche se non so se sia giusto definirlo tale. I madonnari realizzavano le loro opere sull'asfalto, sui marciapiedi, con i gessetti, l'effimero del loro lavoro era una componente essenziale della loro arte povera di materiali. Ero bambina, andavo a scuola, lungo il mio itinerario quotidiano una Santa Lucia nata all'improvviso dalla strada svaniva rapidamente. Ricordo i rivoli di acqua colorata, pioveva e gli occhi nel piattino si dissolvevano.
    Sai con quali materiali lavora il madonnaro delle tuo foto? dalla vivacità dei colori non mi sembrerebero i famosi gesetti.

    RispondiElimina
  28. Bella, disinvolta, leggiadra, estiva, la mia zia Stellina,ti volevi porta via il maggiolone eh eh in tono con il tuo abitino!
    Baciolino,
    Ele

    RispondiElimina
  29. NonnaPapera i madonnari di un tempo li ricordo molto bene.
    Quest'artista usava pennellini sottilissimi, modernità pure in questo tipo di lavoro?

    RispondiElimina
  30. Elena come mi hai dipinta bene, grazie!

    Quella macchinina mi ha fatto sognare...

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...