12/05/10

29

IO MI SAREI COMPORTATA ALLO STESSO MODO



“Gli studenti di una classe si misero d’accordo che in un momento ben preciso
della lezione avrebbero tutti lasciato cadere un libro dal banco; giunta l’ora stabilita, fecero quanto convenuto.
L’insegnante, che stava scrivendo alla lavagna, fu colta alla sprovvista;
voltandosi verso gli allievi, poteva scegliere fra tre reazioni:

1. ‘contrattaccare’ punendo i ragazzi, ma questo avrebbe comportato il rischio di inimicarseli e di andare avanti in un’escalation di atti di indisciplina e di punizioni;

2. far finta di niente sperando che tutto finisse lì, ma con il pericolo che, il giorno dopo, gli allievi fossero invogliati a lasciare cadere due libri invece di uno;

3. ricorse invece all’umorismo, unendosi agli studenti:
andò alla cattedra, prese un libro e lo lasciò cadere a terra dicendo:
‘Scusate se sono in ritardo’.

Tutti scoppiarono in una risata e la lezione poté riprendere; come ulteriore beneficio, i ragazzi si formarono un’idea migliore dell’insegnante:

‘Ehi, è un essere umano; ha il senso dell’umorismo!’”.

29 commenti:

  1. l'umorismo è una grande dote. non sempre rispondo così, non lo possiedo...anche se a volte mi sforzo, ma non è la stessa cosa! ciao e buona serata!

    RispondiElimina
  2. Non ho neanch'io tanto sviluppato il senso dell'umorismo raggio, ma con gli alunni ne combinavo di tutti i colori per farli divertire, poi un mio certo sguardo li portava subito alla serietà...

    RispondiElimina
  3. Donna in gamba la maestra.
    Non credo che sarei riuscita a pensare di fare la stessa cosa. Insegnare non è facile.
    Baci.
    Nunzia

    RispondiElimina
  4. Questa è prontezza di riflessi e "saperci fare" con i ragazzi.
    Conoscendoti, confermo che ti saresti comportata anche tu così!
    Cioa stellina, buona notte.

    RispondiElimina
  5. Io ne avevo di umorismo, a paccate. Ironia ed autoironia ed avrei risposto come ha fatto l'insegnante. Ma ahimè ci son momenti della vita in cui il sole ci viene rubato e di conseguenza anche l'umorismo va in ferie.
    Buona serata Stella.

    RispondiElimina
  6. Il senso dell'umorismo è vitale in tante di quelle situazioni, soprattutto riporta quella leggerezza che ci permette di sorridere e di tirare avanti anche nei momenti difficili!
    La maestra ha agito nel modo migliore, mettendosi non sulla cattedra in quel momento, ma sullo stesso piano dei ragazzi. Non so cosa avremmo fatto al suo posto, troviamo davvero difficile fare la maestra. La maestra è davvero un punto di riferimento importantissimo nella crescita.
    Buona notte da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  7. mi sono spesso trovata in situazioni comiche,non poter lasciarmi andare mi costava fatica,ma ho capito da subito che un sorriso o una battuta ottenevano di più dello sguardo truce,che pure sfoderavo tutte le volte che si rendeva necessario.Notte Stella

    RispondiElimina
  8. Secondo me ha impartito una bella lezione ai suoi studenti.

    RispondiElimina
  9. Un'intelligente battuta di spirito stempera la tensione in classe, fa ripartire tutti sereni, e scoraggia comportamenti sciocchi.

    Davvero brava l'insegnante :-))

    RispondiElimina
  10. Non ho fatto l'insegnante perchè mi manca la pazienza necessaria. Io mi sarei arrabbiata!

    Un bacio cara e buona giornata

    RispondiElimina
  11. buongiorno Stella!!!io,fossi stata la loro insegnante,avrei fatto la stessa cosa..a volte, sdrammatizzare una circostanza imbarazzante,con una risata,aiuta,fortifica e rinvigorisce un rapporto di stima,conme in questo caso:insegnante/alunni!!felice giovedi!!;.))

    RispondiElimina
  12. Nunzia ed io non so creare gioielli...

    RispondiElimina
  13. Lu non devi disperare, se l'umorismo fa parte di te, uscirà ancora fuori...

    RispondiElimina
  14. Sabrina e Luca sono d'accordo con voi.

    RispondiElimina
  15. Aldo, non avevo dubbi sul tuo pensiero...conoscendoti.

    RispondiElimina
  16. Un sorriso d'intesa, amicus.

    RispondiElimina
  17. Ottima la reazione di questa/o insegnante, una persona che sa rapportarsi ai ragazzi con intelligenza e sapienza. Un esempio da seguire !

    Ti auguro una bellissima giornata, Stella

    Cri

    RispondiElimina
  18. Radiosa giornata a te, Cristina!

    RispondiElimina
  19. Cara Stella e' dura la vita per gli insegnanti se non sanno rispondere colpo su colpo, se sapessi cosa mi combinano in azienda quando di proposito mi fanno dei guasti sui macchinari, per questo sono un barzellettiere, devo prenderli in giro con le barzellette e fargli capire che non e' giusto che per non lavorare molto loro, sono io costretto agli straordinari.
    Un saluto da gaetano

    RispondiElimina
  20. L'insegnante ha dato prova di una psicologia intelligente! non tutti avrebbero avuto la sua reazione..è stata in gamba e, sono certa, che tu ce l'avresti fatta a reagire allo stesso modo e a conquistarti la simpatia dei tuoi allievi.

    RispondiElimina
  21. Paola il primo obiettivo d'un insegnante, a mio avviso, è innanzitutto conquistarsi la fiducia, il rispetto e la simpatia degli allievi e, dopo, tutto diventa più facile.

    RispondiElimina
  22. Insegnanti col senso dell'umorismo sono davvero rari!

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...