29/04/10

60

La donna si lambicca il cervello, l'uomo no. VI RITROVATE?

Supponiamo che un tipo di nome Marco si senta attratto da una donna di nome Luisa. Lui le propone di andare assieme al cinema, lei accetta. I due si divertono.Sharing   Popcorn

Alcune sere dopo lui la invita a cena e di nuovo stanno bene assieme. Continuano a vedersi regolarmente e nel giro di poco tempo nessuno di loro vede più qualcun altro.Holding   Hands

Una sera, in macchina, rincasando, a Luisa viene in mente una cosa e senza pensarci dice:
"Hai pensato che giusto oggi sono sei mesi che ci vediamo ?"Make A   Wish

Si fa silenzio in auto.
A Luisa quel silenzio sembra pieno di significati.
Pensa:
"Mi chiedo se gli avrà dato fastidio che abbia detto questo, forse si sente oppresso dal nostro rapporto; forse crede che io voglia forzarlo a prendersi un impegno che lui non desidera o del quale non é molto sicuro."

Ma Marco sta pensando:
"Ma guarda, sei mesi..."

E Luisa pensa:
"Ma neanche io sono sicura di volere questo tipo di rapporto. A volte mi piacerebbe avere un po' più di libertà, per aver tempo di pensare a ciò che voglio veramente, per capire la direzione verso la quale ci stiamo muovendo lentamente... voglio dire, verso dove stiamo andando? Continueremo semplicemente a vederci a questo livello di intimità? Ci muoviamo verso il matrimonio? Figli? Una vita assieme? Sono pronta per questo tipo di impegno? Conosco veramente questa persona?"Shy Girl

E Marco pensa: "Quindi questo significa che era... vediamo... febbraio quando iniziammo a uscire, che era giusto dopo aver lasciato l'auto dal meccanico, cioè... vediamo il contachilometri... merda, devo cambiare l'olio alla macchina."Envious

E Luisa pensa: "E' sconvolto. Glielo leggo in faccia. O forse sto interpretando male. Forse vorrebbe di più dal nostro rapporto, più intimità, più impegno; forse lui ha sentito prima di me che ho delle riserve. Sì, scommetto che é questo. Per questo non vuol dire niente dei propri sentimenti. Ha paura di sentirsi rifiutato."

E Marco pensa: "Devo dire loro di guardarmi di nuovo il carburatore. Non mi importa niente di quello che dicono quegli imbecilli, non va ancora bene. E questa volta sarà meglio che non diano la colpa al freddo. Che freddo ? Ci sono 30 gradi fuori e questa cosa cammina come un camion dell'immondizia, io pago quei ladri incompetenti un sacco di soldi."

E Luisa pensa: "E' arrabbiato. E io non posso biasimarlo. Anch'io lo sarei. Dio, mi sento così colpevole, facendogli passare questo, ma non posso evitare di sentirmi come mi sento. Semplicemente non mi sento sicura."

E Marco pensa: "Probabilmente mi diranno che ha solo tre mesi di garanzia! Si, è così, é giusto quello che mi diranno quei disgraziati."

E Luisa pensa: "Forse sono troppo idealista, aspetto che arrivi il principe azzurro sul suo cavallo bianco quando ho al mio fianco una persona perfettamente comune, normale e buona, una persona con la quale mi piace stare, una persona che davvero é importante per me e alla quale io importo. Una persona che soffre per le mie egocentriche fantasie da adolescente romantica."

E Marco pensa: "Garanzia ? Vogliono una garanzia ? Gliela do io la garanzia, gliela metto al ..."

"Marco !" dice Luisa a voce alta

"Cosa ?" dice Marco sorpreso

"Per favore non ti torturare così" dice lei, con gli occhi velati di lacrime, "forse non avrei dovuto dirti... O Dio, mi sento così..." e si interrompe singhiozzando

"Cosa c'è?" dice Marco

"Sono così stupida" singhiozza Luisa "Voglio dire, lo so che non esiste quel principe. Davvero lo so. è stupido. Non esiste nè cavaliere nè cavallo..."Horse

"Non c'é il cavallo?" dice Marco stupìto

"Pensi che sono stupida, vero?" dice Luisa

"Ma no" dice Marco, contento finalmente di avere una risposta certa
"è solo che... solo che... ho bisogno di un po' di tempo" dice Luisa

C'è una pausa di 15 secondi durante la quale Marco, pensando più velocemente che può, cerca di dare una risposta sensata. Finalmente gliene viene in mente una che può funzionare:

"Certo, ti capisco" dice luiYes!

Luisa, fortemente emozionata, prende la sua mano:
"Oh, Marco, davvero pensi questo ?"

"Cosa?" dice Marco

"Questo sul tempo" dice Luisa

"Ah" dice Marco "sì, sicuramente..."

Luisa si volta per guardarlo e fissa profondamente i suoi occhi, rendendolo alquanto nervosoOh Jeez per quello che lei gli potrà dire, soprattutto se ha a che vedere con un cavallo.

Alla fine lei gli dice: "Grazie Marco"

"Grazie?" dice Marco

Lui la accompagna a casa e lei si sdraia nel suo letto. Essendo un'anima che si tortura e si tormenta, piange fino all'alba.Weepy
Intanto Marco torna a casa sua, apre un sacchetto di patatine, accende la tele TV e si immerge istantaneamente nella replica di una partita di tennis tra due giocatori cechi dei quali non ha mai sentito parlare.Tennis  Smash
Una debole voce in uno degli angoli più reconditi della sua mente gli dice che qualcosa di importante è successo nell'auto, ma è del tutto sicuro che non c'era modo comunque di capirlo, per cui è meglio non pensarci.Huh?

Il giorno seguente Luisa chiamerà una delle sue migliori amiche, o forse un paio di loro, e parleranno della cosa per sei ore di seguito.Shock 5 In forma dolorosamente dettagliata, analizzeranno tutto quello che lei ha detto e tutto quello che lui ha detto, ritornando su ogni punto una e più volte, esamineranno ogni parola e ogni gesto per quanto minimo, considerando ogni possibile ramificazione.Shock 2 Shock 3
Continueranno a discutere il tema varie volte, per settimane, forse per mesi, senza arrivare mai a conclusioni definitive, ma senza mai neanche annoiarsi del tema.

Intanto Marco un giorno, mentre starà guardando una partita di calcio con un amico, Soccer  bouncedistrattamente dirà: "Luca, sai se Luisa ha mai avuto un cavallo ?"Horse

60 commenti:

  1. sì, le donne pensano e ripensano, rimuginano, riflettono, analizzano ... l'uomo, no. Beato lui, che è più elementare e non si tortura con queste elucubrazioni che non portano a niente ... o sta bene o sta male ... non ci sono vie di mezzo ...
    è inutile: noi donne, da sempre, siamo più contorte ...

    buon giovedì ^___________^

    RispondiElimina
  2. Sela cosa veramente mi interessa non mi arrampico sugli spicchi,
    la vivo pienamente senza tanti problemi.
    queste storie sono sempre strane dalla realtà! forse mi sbaglio ma è così che la penso.
    Buona giornata cara Stella, un abbraccio forte.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Mi ci rispecchio ^__^
    Buona giornata Stella

    RispondiElimina
  4. sì, effettivamente hai scelto l'argomento giusto per farmi parlare o meglio scrivere ... quello è uno dei miei dilemmi esistenziali che non credo riuscirò a risolvere mai ... mi basta guardare mio marito e invidiare la sua serenità ;-D nelle questioni della vita ...

    RispondiElimina
  5. E gia' condivido ank'io... le donne si devono sempre complicare la vita... purtroppo...
    baci e buona giornata
    Chiara

    RispondiElimina
  6. Ciao Stella,

    condivido e no, perché mi rifiuto di accettarlo così,mi pare riduttivo ; voglio pensare che esista anche l'uomo complesso come la donna spensierata e molto meno complicata di quello che la maggioranza tende a pensare.
    Con gli anni mi sono fatta la pelle più duretta e ogni tanto sorvolo ,approfondisco di meno ,mi sono accorta di essere diventata più selettiva e speditiva .
    Se devo complicarmi la vita deve valerne davvero la pena,altrimenti meglio lasciare perdere e cercare,nella misura del possibile, di vivere sereni e in armonia .

    RispondiElimina
  7. Si, accidenti! Le cose stanno proprio così!! Noi e gli uomini siamo universi diversi, questo è poco ma sicuro. Noi lì a pensarci per ore, che dico, ore! Giorni!!! E lui è lontano mille miglia dall'argomento.

    RispondiElimina
  8. A differenza della cara Pupottina, io guardo mio marito e mi chiedo perchè deve "sempre" lambiccarsi il cervello...io agisco dopo una brevissima riflessione, lui no deve calcolare, considerare gli eventuali sviluppi negativi, studiare le mille varianti e...quanto vive male!!!
    Per questo motivo non ritrovo la mia personalità in questo post.
    Ciaso Stella;))
    Roberta.

    RispondiElimina
  9. Ciao,hahahahahaah ! seppur in modo ironico,mette in risalto le 2 diverse Personalità tra uomo e donna, l'uomo con un solo neurone,quindi molto limitato nelle varie elaborazioni , la donna con 100000 neuroni è un fiume in piena, un uragano di congetture.

    Ciaooooooo, un besoto.

    RispondiElimina
  10. Stabilito che il riso è l' emozione più profonda, che fa bene all' umore e spiana pure le rughe.....quanto ti devo dare a te cara Stella per tutte le risate che mi fai fare?
    :))))))))))))))

    RispondiElimina
  11. Mi hai fatto ridere tanto sorellina!
    Comunque è vero che noi donne ci complichiamo la vita, ma è altrettanto vero che questi benedetti uomini sono poveri, poveri...
    Un bacioneeeeeeeeeee

    RispondiElimina
  12. Pupottina, se il Creatore ci ha fatte diverse dagli uomini è perchè ci si compensa...se fossimo identici, la vita sarebbe monotona in entrambi i casi.
    Buon pomeriggio.

    RispondiElimina
  13. Caro Tomaso mi fa piacere, evidentemente tu hai esperienze diverse.
    Buon pomeriggio!

    RispondiElimina
  14. Folletto, penso che noi donne siamo oltretutto più sensibili e ci danniamo l'esistenza.

    RispondiElimina
  15. Pupottina, se è serenità e vuole trasmettertela, ben venga.
    Se, invece, è superficialità o desiderio di non pensare...allora...

    RispondiElimina
  16. Chiara, le donne vogliono sempre vederci chiaro e difficilmente accettano compromessi.

    RispondiElimina
  17. Alessandra, questa è un'ottima filosofia che si intraprende andando avanti negli anni.
    Io che ne ho più di te, ho fatto le tue stesse esperienze...ora, la sera, anche se mi fanno incavolare, riesco a prendere sonno, cosa che non succedeva prima.
    In linea di massima gli uomini non stanno tanto ad arrovellarsi il cervello come invece capita alle donne, soprattutto alle giovani.

    RispondiElimina
  18. Angelo, hai colto nel segno...condivido!

    RispondiElimina
  19. Roberta, sei l'eccezione che conferma la regola.
    Buon pomeriggio.

    RispondiElimina
  20. Ciao Adam, evidentemente quell'unico neurone è quello che manca a noi donne...che peccato!!
    Aspetto le ciliegie, nè!

    RispondiElimina
  21. Teo, bontà tua!
    Vedi tu...in base a come ti senti.

    RispondiElimina
  22. Cara Marina,'sti poveri uomini fanno anche tanto arrabbiare per il loro modo di fare e di non ascoltare...

    RispondiElimina
  23. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  24. più che altro mi sembra una caricatura della donna, soprattutto pensando alle ragazze di oggi che agiscono senza pensare troppo, ma vanno subito al sodo! certo, noi donne, viviamo emozioni che gli uomini neanche percepiscono, loro sono più concreti, ma non mi cambierei con loro per niente al mondo... buona serata!

    stasera andrò all'Ariston,a S.Remo ad un galà di Massimo Ranieri... ti penserò, ma solo un attimo, avrò da cantare e da sognare!!! ciao

    RispondiElimina
  25. Nooooooooooooooooo da sola, pure io..., vai a sentire Ranieri, uno dei miei idoli preferiti.
    Ti penserò.
    Buon divertimento Raggio!

    RispondiElimina
  26. Guarda stella quello che hai scritto è vero... noi uomini non ci pensiamo più di una volta ad ogni particolare invece le donne son sempre a li a pensare e analizzare qualsiasi frase anche detta a casaccio; conoscevo una ragazza che era sempre così, anche se dicevo una virgola se lo ricordava per mesi... non so nell'esempio che hai messo sembra che sta Luisa non abbia niente da fare ihih

    RispondiElimina
  27. Arr, anche chi ha da fare, pensa e ripensa, magari facendo castelli in aria...e poi noi abbiamo una memoria...

    RispondiElimina
  28. Divertente Stella!
    Credo che per la maggiore rispecchi la realtà o la diversità mentale; gli uomini sono più razionali e materiali, noi donne interponiamo sempre il cuore ma a volte le cose sono più semplici e solo noi ce le complichiamo...
    Un abbraccio
    Giulia

    RispondiElimina
  29. ciao,Stella^;^ divertente questa storiella e piena di verita'...a volte ci facciamo andare il cervello in fumo!!buona serata cara a te ed a tutti gli amici;0))

    RispondiElimina
  30. Stella più che altro sto pensando ad una certa persona con cui bisogna stare attenti come si parla, perchè a distanza di anni rispuntano vecchie frasi magari dette per caso che le rimangono impresse e infatti non ci parlo più da chissà quanto tempo... se ogni cosa bisogna farci l'analisi logica e grammaticale è inutile perdere tempo ihihih

    RispondiElimina
  31. Por aquí ando, de nuevo encantado...

    Saludos y un abrazo enorme.

    RispondiElimina
  32. Ahahah, la donna è davvero verosimile! :D
    Per quanto riguarda l'uomo... filo filo generalizzante! ;)
    A me capita di espandere la mente mentre si discute, però non allontanandomi dal contesto, ma immaginandolo in chiave surrealista, fantascientifica, spaziale, di regime... Ah, di paranoie me ne faccio(io, uomo) a milioni!

    P.S. I motori li odio quasi, non ho auto né patente... :)

    RispondiElimina
  33. Certo è che noi donne spesso siamo arzigogolate e complicate: gli uomini non rimuginano come noi...ma magari proprio come questi due...diciamo che sono un po' esagerati! però mi hai fato ridere di cuore.
    Bacio

    RispondiElimina
  34. Giulia più materialisti, fragili e dipendenti...

    RispondiElimina
  35. Ed io sono, anzi ero quella persona, arr...
    La capisco...

    RispondiElimina
  36. Sorriso, un abbraccio enorme a te!

    RispondiElimina
  37. Occhio...buono chi ti comprende...

    RispondiElimina
  38. Ciao Stella, io problematizzo un bel po', ma nel mio caso siamo in due (però devo ammettere che lui non riesce e raggiungere i miei livelli!)...
    Comunque un abbraccione a te!
    Evelin

    RispondiElimina
  39. Carissima; il cervello umano e' cosi', da ragazzo quando pensavo a tante cose mi domandavo se ci fosse un modo per non pensare o di metterlo a riposo, certo che tutto quello che hai raccontato chissa' quante volte al giorno e in quanti posti succede.
    Certo che trovi sempre argomenti ricchi.
    Un profondo abbraccio ed un saluto a Torino.
    gaetano

    RispondiElimina
  40. Il cervello femminile è costantemente sull'on, quello maschile perennemente in stand by.

    RispondiElimina
  41. Magnifica!
    Ah, gli uomini. Meravigliosi esseri assolutamente e stupendamente...SEMPLICI!

    RispondiElimina
  42. Vabbè, rivedo molte scene, ma non generalizziamo all'estremo! ;)
    Anche di stand-by femminili ce ne sono a bizzeffe!
    Un inchino. :)

    RispondiElimina
  43. Stella, cara amica:

    La donna è sempre molto comprensivo,
    ma l'uomo è più compreencivo quella donna:)))
    Bacione
    Paulo

    RispondiElimina
  44. ciao,Stellina^;^ passo per augurarti buon weekend!!tanti baci

    RispondiElimina
  45. Sì Giulia, rimuginiamo troppo...

    RispondiElimina
  46. Elisabetta, hai detto giusto...
    Buona fine settimana...con tanti baci

    RispondiElimina
  47. Grazie Gaetano.
    Buona fine settimana a te!

    RispondiElimina
  48. Kylie mi piace la tua metafora, adatta soprattutto per certi individui...

    RispondiElimina
  49. Sandra, la "semplicità" è una bella virtù però...

    RispondiElimina
  50. Occhio è chiaro, in tutte le situazioni non occorre mai generalizzare ed io parto sempre da questo presupposto...ci mancherebbe...

    RispondiElimina
  51. Ciao Paulo, un forte abbraccio.

    RispondiElimina
  52. Ciao Stella!
    Ultimamente non riesco a tovare tempo nè per me nè per il blog.
    ma oggi sono venuta almeno a salutare e trovo questa fantastica situazione che è VERISSSSSSIMA!
    Noi donne facciamo dei salti mortali tripli con la fantasia e i ragionamenti, mentre l'uomo è elementare...
    Mi sono spataccata dalle risate a mettermi nei panni di Marco!!!
    Fantastica davvero.
    Fantastica tu, cara Stella!
    Baci.
    Nunzia

    RispondiElimina
  53. wow....per fortuna oggi le macchine non hanno piu' il carburatore...un pensiero in meno....!!!!!

    RispondiElimina
  54. Ciao Nunzia, mi manchi quando non ci sei, ma capisco...
    Baci baci.♥♥♥

    RispondiElimina
  55. Bravissimo Bruno, mi hai fatto ridere...

    RispondiElimina
  56. Questo post è un quadro perfetto in cui mi ritrovo. purtroppo, perfettamente. Tante volte ho detto che, se potessi rinascere, vorrei rinascere uomo, avrei sicuramente una vita più facile e con meno pensieri ahahahahaha

    Un abbraccio e ....buon 1° Maggio, cara Stella

    Cri

    RispondiElimina
  57. Grazie Cristina.
    Sai che il tuo stesso pensiero l'avevo fatto pure io?
    Baci

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...