07/04/10

44

CONTANO LE PERSONE NON LE COSE







Una giovane donna tornava a casa dal lavoro in automobile. Guidava con molta attenzione perchè l'auto che stava usando era nuova fiammante, ritirata il giorno prima dal concessionario e comprata con i risparmi soprattutto del marito che aveva fatto parecchie rinunce per poter acquistare quel modello.

Ad un incrocio particolarmente affollato, la donna ebbe un attimo di indecisione e con il parafango andò ad urtare il paraurti di un'altra macchina.

La donna scoppiò in lacrime. Come avrebbe potuto spiegare il danno al marito?
Il conducente dell'altra auto fu comprensivo, ma spiegò che dovevano scambiarsi il numero della patente e i dati del libretto.

La donna cercò i documenti in una grande busta di plastica marrone. Cadde fuori un pezzo di carta. In una decisa calligrafia maschile vi erano scritte queste parole:

"In caso d'incidente...ricorda tesoro, io amo te, non la macchina!"





Un papà e il suo bambino camminavano sotto i portici di una via cittadina su cui si affacciavano negozi e grandi magazzini.
Il papà portava una borsa di plastica piena di pacchetti, e sbuffò, rivolto al bambino.
"Ti ho preso la tuta rossa, ti ho preso il robot trasformabile, ti ho preso la bustina dei calciatori...
Che cosa devo ancora prenderti ?".

"Prendimi la mano" rispose il bambino.

Lo dovremmo ricordare tutti, sempre. Le persone contano, non le cose.

Quanto facciamo per le cose, le macchine, le case, l'organizzazione, l'efficienza materiale!
Se dedicassimo lo stesso tempo e la stessa attenzione alle persone, il mondo sarebbe diverso.
Dovremmo ritrovare il tempo per ascoltare, guardarci negli occhi, piangere insieme, incoraggiarci, ridere, passeggiare...


Bruno Ferrero- A volte basta un raggio di sole

44 commenti:

  1. ma dove trovi uomini cosi'? sulla luna forse
    buona serata Stella
    Michele pianetatempolibero

    RispondiElimina
  2. Che belli questi racconti e quanta verità racchiudono in loro !

    Un bacio
    Cri

    RispondiElimina
  3. Belli questi brevi racconti: essi mostrano come l'uomo dovrebbe essere realmente e come lo stesso Gesù ci aveva chiesto di essere. Grazie e a presto!

    RispondiElimina
  4. Mah se gli uomini fossero cosi adeso sarei già impegnata...:-(...1 forte abbraccione e buona serata

    RispondiElimina
  5. Michele ce ne sono...rari, ma ce ne sono.

    RispondiElimina
  6. Angel non si può essere felici con il superfluo materiale...

    RispondiElimina
  7. Novelina tu sì che ragioni!

    RispondiElimina
  8. Bella la tua foto! la primavera sembra ancora più bella.
    Le tue sterielle mi piacciono tanto da morire...
    Un abbraccio forte forte.
    Tomaso

    RispondiElimina
  9. Ciao Stella, vedo che porti la stessa borsa della Doll che ti ha create Ale.

    RispondiElimina
  10. Tomaso è foto di oggi pomeriggio...

    RispondiElimina
  11. Mary, ho comprato questa borsetta perchè mi ricordava la mia cartella, quando insegnavo...

    RispondiElimina
  12. Certo che contano più le persone delle cose: io lo sostengo da sempre!!
    A proposito, cara Stella, scusami se passo poco in questo periodo. Non mi sono dimenticata di te, è che mi sto godendo la primavera e sto poco al pc.
    Un caldo abbraccio per farmi perdonare di tutte le mie assenze!!
    Ciao

    RispondiElimina
  13. Angelo fai solo bene, ci mancherebbe!

    RispondiElimina
  14. Le cose andrebbero sicuramente meglio se le persone ragionassero così, purtroppo la nostra società non rispecchia questa morale anzi, dare sempre più importanza alle cose è l'insegnamento prioritario.
    Un caro saluto Stella, Roberta.

    RispondiElimina
  15. Roberta tutto bene?
    E' da un po' che non ti fai viva e non posti.

    RispondiElimina
  16. Parole sante Stellina!! baciotti ! la foto è della mandria.
    Ho abitato 3 anni al 128 di via Cardinal Massaia,dal 72 al 75.
    La mia Ragazza (poi mia moglie) abitava al 47. Quante coincidenze!

    RispondiElimina
  17. Lo immaginavo che fosse di oggi, anche qui un bel giorno di primavera.
    Buona notte cara Stella.
    Tomaso

    RispondiElimina
  18. Adam, tante...coincidenze!
    E chissà quante ancora...

    RispondiElimina
  19. Ma lo sai cara stella che stai bene tra gli alberi fioriti, sembri un fiore tra i fiori.
    Cara Stella mi e' capitato diverse volte di andare a riprendere mia moglie che e' rimasta appiedata a causa delle buche dato che non sa sostituire la ruota, ebbene e' sempre lei importante non la vettura,eppure c'e' chi fa l'umorismo sui piccoli incidenti, mi fa un amico dopo che mi sono sbucciato una gamba e lacerato il pantalone, vedi la gamba guarira' ma lo squarcio del pantalone invece resta!
    Ti sei fatto male ad una mano? ma tanto ne hai un'altra.
    Cosa risponderesti a tipi del genere?
    Ciao Stella, gaetano

    RispondiElimina
  20. Gaetano grazie della tua testimonianza...io credo ancora in uomini come te!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  21. Certo, dovrebbe essere così, come scrive, a sorpresa, quel marito....Non accade quasi mai. Tra adulti è possibile che si pensi più agli oggetti. CVon i bambini no, non lo ammetto. Meglio dire una vita di più: ti voglio bene, che coprirli di doni.

    RispondiElimina
  22. Niente di più vero, eppure tante volte ce lo dimentichiamo!
    Baci da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  23. Bè putroppo stiamo andando sempre di piu verso un mondo materiale....

    RispondiElimina
  24. Zia Stellina come sei bella in questa foto...Oggi sei uscita per fare una passeggiata, nel pomeriggio, lo so perchè me lo ha detto un uccellino "smemorino", ho lasciato detto se potevi richiamarMi al rientro, ma tu gli dai pochi pesciolini da mangiare ed è carente di fosforo. Così immagino che nn si è ricordato di riferire il messaggio. Non mi rimane che abbracciarti forte virualmente e i bacini che ti avrei dato nel pomeriggio, possono aspettare fino a domani.
    Grazie per il dono che mi hai fatto!
    Smak,
    Elena

    RispondiElimina
  25. Hai scritto, carissima Stella. che uomini così ci sono anche se pochi ... bhe, decisamente pochi se il mondo marcia come sta andando ... ne servirebbero tanti altri ... :)
    Baci!

    RispondiElimina
  26. Le persone sono calore , condivisione, comunicazione, amicizia, amore ecc... le cose materiali cosa ti danno a paragone?

    RispondiElimina
  27. La foto con te in mezzo al verde, con quell'albero fiorito, è una meraviglia!!Per quanto riguarda il post: sono pienamente d'accordo.. dirsi spesso e volentieri ti voglio bene può essere molto più importante di tutte quelle cose per cui ci affanniamo e ci diamo tanto da fare. Come sempre tuoi post sono fatti per farci riflettere e richiamarci verso i veri valori della vita.
    Un bacio

    RispondiElimina
  28. Sere, il genitore che dona tanti giocattoli pensa di guadagnarsi l'affetto del figlio, ma non è così!

    RispondiElimina
  29. Luca e Sabrina... e noi ce lo ricordiamo...

    RispondiElimina
  30. Cuoco eppure le disgrazie sono dietro l'angolo.
    Possibile che non si corra ai ripari prima che sia troppo tardi?
    La vita è preziosa, più di qualsiasi lusso.

    RispondiElimina
  31. Alexia, come hai fatto ad indovinare così bene?

    RispondiElimina
  32. Miryam, la disgrazia dell'umanità prosegue proprio perchè c'è avidità di potere...e di ricchezza.
    Possibile che non si riesce ad aprire gli occhi?

    RispondiElimina
  33. S.i.r. le apparenze contano molto per determinate persone...quindi vita sfrenata e figli lasciati ad estranei...

    RispondiElimina
  34. Paola,
    come sempre siamo in sintonia.
    Baci

    RispondiElimina
  35. Bellissime storie, veramente belle

    RispondiElimina
  36. le persone che danno troppe cose è perchè non sanno dare altro. me lo confermano tutti quei casi, purtroppo, di bambini contesi tra adulti...e me ne dispiace molto!

    dare del mio tempo a chi è in solitudine, mi riempie di gioia!!! ho iniziato a farlo e continuerò...

    RispondiElimina
  37. Raggio bravissima, continua!

    RispondiElimina
  38. Bella foto, cara Stella e begli aneddoti!
    Bel post!
    Scusami per non essere molto presente, ma vivo un periodo intenso che mi limita l'attività in rete :-)
    Ciao

    RispondiElimina
  39. Grazie della visita Nounours.
    Non preoccuparti, fai le tue cose tranquilla...
    Baci

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...