12/04/10

42

CHE COS' E' UNA MAMMA


C'era una volta un albero.....

che amava un bambino.
Ogni giorno il bambino arrivava
e raccoglieva le sue foglie
che intrecciava in corone
per giocare al re della foresta.
Si arrampicava sul tronco
si dondolava sui rami
e mangiava le mele.


Insieme giocavano a nascondino
e quando il bambino era stanco
si addormentava alla sua ombra.

Il bambino amava l'albero......moltissimo

E l'albero era felice.

Ma il tempo passò.
Il bambino crebbe.
E l'albero restava spesso solo.
Poi un giorno il ragazzo tornò dall'albero e l'albero disse:
"Vieni ragazzo, arrampicati sul mio tronco, dondolati sui miei rami, mangia le mie mele, gioca alla mia ombra e sii felice!".
"Sono troppo grande per arrampicarmi e giocare" disse il ragazzo."Voglio comprare un sacco di cose e divertirmi."
"Voglio un po' di soldi. Puoi darmi dei soldi?"
"Mi dispiace" disse l'Albero, "io non ho soldi. Ho solo foglie e mele. Prendi le mie mele, ragazzo, e vendile in città. Così avrai dei soldi e sarai felice".
Allora il ragazzo si arrampicò sull'albero raccolse le mele
e le portò via.


E l'Albero era felice.

Ma il ragazzo rimase lontano per molto tempo.....

e l'Albero era triste.

Poi un giorno il ragazzo tornò e

l'Albero fu scosso dalla gioia

e disse:" Vieni ragazzo, arrampicati sul tronco e dondolati sui rami e sii felice."

"Non ho tempo per arrampicarmi sugli alberi"disse il ragazzo."Voglio una casa che mi ripari dal freddo"disse."Voglio una moglie e dei bambini, quindi mi serve una casa. Mi puoi dare una casa?"
"Non ce l'ho "rispose l'albero "il bosco è la mia casa, ma tu puoi tagliare i miei rami e costruirne una. Così sarai felice".
Allora il ragazzo tagliò i rami dell'albero e li portò via per costruire la sua casa.

E l'Albero era felice.

Ma il ragazzo rimase lontano per molto tempo. E quando tornò

l'Albero era così felice che quasi non riusciva a parlare.

"Vieni ragazzo"sussurrò, "vieni a giocare". " Sono troppo vecchio e triste per giocare"disse il ragazzo. "Voglio una barca che mi porti lontano da qui. Mi puoi dare una barca?"
"Taglia il mio tronco e costruisci una barca" disse l'albero. "Così potrai navigare lontano....e sarai felice". Allora il ragazzo tagliò il tronco, costruì una barca e salpò verso luoghi lontani.

E l'Albero era felice..... ma non troppo...

Passò molto tempo e un giorno il ragazzo ritornò. "Mi dispiace ragazzo" disse l'albero, "non ho più niente da darti ...." "non ho più mele". "Ho i denti troppo deboli per le mele" disse il ragazzo."Non ho più rami" disse l'albero, "su cui farti dondolare..." "Sono troppo vecchio per dondolarmi sui rami" disse il ragazzo. "Non ho più il tronco" disse l'albero."Non ti puoi arrampicare..." "Sono troppo stanco per arrampicarmi" disse il ragazzo. "Mi dispiace" sospirò l'albero. "Vorrei poterti dare qualcosa....ma non mi è rimasto niente. Sono solo un vecchio ceppo. Mi dispiace..."
"Non ho bisogno di molto ora disse il ragazzo,"mi basta un posto tranquillo per sedermi e riposare. Sono molto stanco". "Bene", disse l'albero, cercando di raddrizzarsi più che poteva, "un vecchio ceppo è perfetto per sedersi e riposare.Vieni , ragazzo, siediti. Siediti e riposati".


Il ragazzo si sedette.

E l'Albero fu felice.

Questo raccontino mi ha fatto ricordare una poesia dedicata alla mamma che tutto dà e nulla chiede in cambio...

CHE COS’È UNA MAMMA
di Francesco Pastonchi

Una mamma è come un albero grande
che tutti i suoi frutti dà:
per quanti gliene domandi
sempre uno ne troverà.
Ti dà il frutto, il fiore e la foglia,
per te di tutto si spoglia,
anche i rami si toglierà.
Una mamma è come un albero grande.
Una mamma è come una sorgente.
Più ne toglie acqua e più ne getta.
Nel suo fondo non vedi belletta:
sempre fresca, sempre lucente,
nell’ombra e nel sole è corrente.
Non sgorga che per dissetarti,
se arrivi ride, piange se parti.
Una mamma è come una sorgente.
Una mamma è come il mare.
Non c’è tesori che non nasconda,
continuamente con l’onda ti culla
e ti viene a baciare.
Con la ferita più profonda
non potrai farlo sanguinare,
subito ritorna ad azzurreggiare.
Una mamma è come il mare.
Una mamma è questo mistero:
tutto comprende, tutto perdona,
tutto soffre, tutto dona,
non coglie fiore per la sua corona.
Puoi passare da lei come straniero,
puoi farle male in tutta la persona.Ti dirà:

"buon cammin bel cavaliero!"

Una mamma è questo mistero.

42 commenti:

  1. grazie,Stellina!!!!!appena ho iniziato a leggere il titolo del post,mi è venuta in mente questa bellissima poesia,che studiai da piccina,alle scuole elementari..non sapevo che sotto l'avevi postata..tra l'altro mi ricordavo solo le prime strofe....il racconto dell'albero,mi ha fatto commuovere....è bellissimo!!!sai che anch'io,nel mio balcone,ho 2 piante grasse,che dopo 24 anni di vita, sono diventate alberi,dai tronchi maestosi...ogni tanto li abraccio...se mi vedesse qualche vicino,mi prenderebbe per matta,ma non m'importa...bacioni^;^

    RispondiElimina
  2. Ciao Stella! Bella questa storia dell'albero! Un saluto e un buon inizio settimana, ciao a presto!

    RispondiElimina
  3. ma Stella, cosa dirà la mamma?... lo vorrei sapere senza andarmelo a cercare... ci hai fatto un tuo scherzo???

    RispondiElimina
  4. Questa storiaé belissima!baci e una buonna settimanna.chica

    RispondiElimina
  5. Elisabetta la proposi anche a tanti miei alunni...e ormai la so a memoria pure io...
    Esulti chi ha ancora la mamma.

    RispondiElimina
  6. Francesca spero proprio a prestissimo...
    Rivolgiti allo zio.

    RispondiElimina
  7. Raggio controlla bene...visto che lo sai fare benissimo...

    RispondiElimina
  8. Buona settimana a te, Chica.

    RispondiElimina
  9. bella la storia dell'albero e anche la poesia della mamma.

    RispondiElimina
  10. Dany, la festa della mamma è tutti i giorni... non solo la seconda domenica di maggio.

    RispondiElimina
  11. Molto bella questa storia;la mamma è sempre la mamma.Ti auguro un buon inizio di settimana,saluti a presto

    RispondiElimina
  12. "buon cammin bel cavaliero" prima mancava, ora c'è... la poesia è completa ed è proprio bella!
    solo una madre può fare tanto... concordo con te, la festa della mamma è tutti i giorni!
    buona settimana con un forte abbraccio!

    RispondiElimina
  13. Cavaliere la si appezza di più, quando purtroppo non c'è più.

    RispondiElimina
  14. Raggio sempre attenta così, mi raccomando...

    RispondiElimina
  15. Leggendo questo racconto mi viene quasi da piangere. Ma si sa i genitori tutto danno ai figli mettendo in preventivo anche di non avere nulla in cambio se non la loro felicità. Grazie ciao!

    RispondiElimina
  16. Stella CHI E' UNA MAMMA?
    mA SEI TU, CARINA E COCCOLOSA, DOLCE BUONA, ALTRUISTA, E COMPAGNA DISCRETA...MA QUANDO C'E' BISOGNO TU CI SEI SEMPRE
    gRAZIE X IL TUO AFFETTO
    lilly

    RispondiElimina
  17. Cara Stella Di Mamme possono essercene piu' di una, la mia ad 89 anni e' ancora con noi, ma nel 2000 ne ho persa una cosi' cara che non puoi immaginare quanto mi manca, la conobbi dieci anni prima di passare al cielo dove aveva gia' una dimora, aveva avuto le apparizioni della Madonna nel 57-58, aveva un mare di figli, ed era stata gia' per tre giorni in estasi a contemplare la dimora celeste, mi ha lasciato tanti insegnamenti da fare come l'albero a restare solo il ceppo, potrei raccontarti tante cose ma la piu' importante e' che la vera Mamma e' colei che ti da la vita eterna, non la vita di carne che finisce.
    Un saluto da gaetano

    RispondiElimina
  18. E' vero. Le madri danno molto e nulla chiedono in cambio. Verrà sempre il momento che si potrà contraccambiare e lì si dovrà farlo con tutto il cuore.

    RispondiElimina
  19. buongiorno,Stella!!oh..."buon cammin,bel cavaliero"era la frase mancante..ora ha acquistato tutto il suo significato...è stupenda!!!grazie cara!!si,esulti chi la mamma ce l'ha ancora..immagino,quante volte,l'avrai fatta leggere ed imparare ai tuoi ragazzi,Stella..hai fatto benissimo^;^ bacioni:-*

    RispondiElimina
  20. è vero...la mamma è come un albero grande......
    buonissima giornata...kissssssss

    RispondiElimina
  21. Guardando i post oggi ho trovato questo, apre tutti i cuori, solo un grido forte! una mamma è tutto!!!
    Tomaso

    RispondiElimina
  22. Lilly ricambio tutto con affetto sincero.

    RispondiElimina
  23. Certamente caro Gaetano...la Mamma celeste è una sola.
    Hai fatto belle esperienze nella tua vita...

    RispondiElimina
  24. Kylie dovrebbe essere così...

    RispondiElimina
  25. Ciao Elisabetta, proprio così...
    Bacioni e buona giornata.

    RispondiElimina
  26. Anche a te Lore.
    Abbraccio grande.

    RispondiElimina
  27. Bello il tuo commento, Tomaso!

    RispondiElimina
  28. Ciao Stella!
    Bellissimo questo post.
    Concordo sull'idea che tira fuori della mamma.
    Mia madre è così ed è il mio punto di riferimento per tantissime cose, per non dire tutte.
    Adoro la mia mamma e spero di diventare almeno un pochino come lei.
    Baci e buona giornata.
    Nunzia

    RispondiElimina
  29. Nunzia sei molto fortunata...una mamma come punto di riferimento è il massimo per una figlia...e pure per la mamma.

    RispondiElimina
  30. Ciao cara. La mia mamma non sa più di essere la mia mamma. Almeno questo dice il crudele Alzheimer.
    Ma io lo lascio dire perchè vedo e sento "oltre"...

    RispondiElimina
  31. Certamente Sandra, lei sa che sei sua figlia... e tu pure!

    RispondiElimina
  32. ciao stella
    questo post è tenerissimo!!!
    buon proseguimento e buon appetito

    ^___________^

    RispondiElimina
  33. Grazie Pupottina, altrettanto a te!

    RispondiElimina
  34. ciao...il racconto riesce a toccare il cuore...in profondità... come la poesia... ciao...Luigina

    RispondiElimina
  35. Una mamma è un dolcissimo mistero ed è un tesoro che talvolta ti accorgi di possedere solo quando è tardi.

    RispondiElimina
  36. Paola sono d'accordo con te.

    RispondiElimina
  37. Molto bella quest'analogia, che mostra il volto della mamma. Un caro saluto e a presto!

    RispondiElimina
  38. Solo una mamma, è in grado di fare quello che ha compiuto nella sua vita questo albero.
    Un abbraccio sincero,
    Ele

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...