10/03/10

34

ANEDDOTI BALFOUR

Balfour, Arthur James


Un ragazzo domandò un giorno a Balfour che cosa fosse la diplomazia. E Balfour raccontò il seguente apologo.
C’era una volta un re orientale molto potente che aveva sognato una notte di perdere tutti i denti, uno dopo l’altro. Chiamò un derviscio, perchè gli spiegasse il sogno e questi, tutt’altro che diplomatico, gli disse: “I denti sono i tuoi figli. Essi moriranno tutti uno dopo l’altro e tu li vedrai morire”.
Il re lo fece impiccare.
Poi chiamò un altro derviscio (e questo era diplomatico), il quale disse:
“Rallegrati, Maestà. I denti sono i tuoi figli. E siccome tu sei caro agli Dei, vivrai più a lungo per la felicità del tuo popolo”.
Il re gli diede una borsa piena d’oro. “E ora, concluse Balfour rivolto al ragazzo, puoi capire da te che cosa è la diplomazia”Eyebrow


Un giornale aveva vivacemente attaccato lord Balfour. “Che cosa intendi fare?” gli chiese un amico. “Quereli il direttore?”
Balfour gli rispose col seguente apologo:
In Cina un giornale aveva attaccato un uomo politico. Costui aveva un amico molto savio al quale domandò consiglio: doveva querelare il giornale o vendicarsi in altro modo?
Il savio gli disse:
La metà delle persone che hanno comprato il giornale non hanno visto l’articolo.
La metà di coloro che che l’hanno visto non l’hanno letto.
La metà di coloro che l’hanno letto non l’hanno capito.
La metà di coloro che l’hanno capito non l’hanno creduto.
La metà di coloro che l’hanno creduto sono persone senza importanza. Dunque…”Ignoring You


Nella sua antipatia per l’America, Balfour aveva inventato questa storiella che raccontava
agli amici.
Un uomo d’affari americano, non sapendo che cosa fare di suo figlio, lo chiuse in una stanza con una Bibbia, una mela e un assegno bancario.
Pensava: “Se lo ritroverò a leggere la Bibbia, ne farò un prete; se starà contemplando la mela, ne farò un agricoltore; e se guarderà l’assegno, ne farò un banchiere”.
Passato il tempo prefisso, e tornato nella stanza, trovò il figlio che aveva intascato l’assegno e, seduto sopra la Bibbia, stava mangiando la mela: ne fece allora un uomo politico.Nuts

34 commenti:

  1. Ahahahaha...esilarante direi....
    Il politico, si, mi sembra perfetto!

    RispondiElimina
  2. HOLAAA QUE TENGAS UNA LINDA TARDE SALUDOS DE TU AMIGO
    CHRISTIANNNNNNNNNNNN

    RispondiElimina
  3. Fare il politico è sempre una soluzione possibile,pare non richieda particolari doti,almeno da quanto possiamo osservare.
    Screrziamoci sopra,senza cattiveria.
    Ciao Stella,un piacere lasciarti un saluto.

    RispondiElimina
  4. Simpatici tutti e tre.
    Buona notte Stella

    RispondiElimina
  5. c'è una differenza sostanziale tra il politico e il diplomatico (non colui che segue la carriera diplomatica)...la diplomazia richiede intelligenza...per la politica....lascio a voi la risposta
    kisssssssssss

    RispondiElimina
  6. Sono spettacolari questi aneddoti! Quello del politico poi....

    RispondiElimina
  7. Uno meglio dell'altro, questo aneddoti...
    Da far riflettere, pur se al primo colpo inducono a sorridere.
    Buongiorno, Stella.

    RispondiElimina
  8. ciao,Stella!!!grazie,per questi aneddoti sempre utili e d anche molto divertenti!!!beh..la prima cosa da fare,era intascare l'assegno,no??felice giornata!!baci

    RispondiElimina
  9. Ma dove le trovi tutte queste fantastiche storielle?

    RispondiElimina
  10. Ciao Stella.
    Begli aneddoti.
    Simpatici da leggere, ma ti lasciano un insegnamento per riflettere.
    E' sempre piacevole passare da te.
    E contenta di esserti amica.
    Buona giornata.
    Nunzia

    RispondiElimina
  11. Pepe, perchè furbacchione?

    RispondiElimina
  12. essere diplomatici è una dote rara. io non la posseggo, tendo sempre a dire "pane al pane, vino al vino"..., ma mi piace così! buona giornata!

    RispondiElimina
  13. Ciao Chrisss, buona giornata con tanti bacioni.

    RispondiElimina
  14. Chicchina avevo letto che non viene richiesto neanche il titolo di studio...

    RispondiElimina
  15. Lore, a buon intenditor, poche parole...

    RispondiElimina
  16. Kylie io sono stata colpita dal primo.

    RispondiElimina
  17. Kais, lo scopo principale era appunto per riflettere.

    RispondiElimina
  18. Eli, subito non ci avevo pensato...

    RispondiElimina
  19. Paoladany, mentre vado alla ricerca di immagini o mi arrivano mail o perchè ho in testa un concetto da sviscerare.

    RispondiElimina
  20. Nunzia sono orgogliosa anch'io della tua amicizia.

    RispondiElimina
  21. Raggio, è da poco che ho imparato a parlare con diplomazia, prima la reputavo ipocrisia, poi mi sono ravveduta.

    RispondiElimina
  22. Tu cara Stella, non puoi immaginare
    per me quanto bello è leggere questi post, che con cura sai scegliere!!! Un forte abbraccio!
    Tomaso

    RispondiElimina
  23. Tomaso lo so, grazie.
    Un abbraccio caldo, non nevoso...

    RispondiElimina
  24. Divertenti e a un tempo molto pieni di significato: inducono a riflettere. Riguardo al senso di diplomazia e politica, concordo in pieno con la definizione di Lore.
    Ciao ciao

    RispondiElimina
  25. interessante questo Lord Balfour, mi hai fatto venir voglia di saperne di più

    RispondiElimina
  26. Bellissime, tutte...verrebbe da pensare che i politici hanno sempre bisogno di un saggio, e nonostante questo nessuno li capisce anche se usano la diplomazia...!!

    Buon pomeriggio stellina!

    RispondiElimina
  27. Queste si che sono pillole di saggezza !

    Cri

    RispondiElimina
  28. Balfour è davvero interessante.
    Come sempre la semplicità è la risposta che più spesso si addice alle vicissitudini del quotidiano.
    Bellissimo ed interessantissimo post. Spero di poterti rileggere presto.

    RispondiElimina
  29. Valentina grazie, ti aspetto.

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...