29/01/10

27

RIFLETTI : non sorridere!



Luciano ha iniziato la giornata avendo regolato il suo risveglio (sveglia fabbricata in Giappone) alle ore 6.



Mentre la caffettiera (fabbricata in Cina) filtrava il caffé, si è fatto la barba con un rasoio (fabbricato a Hong Kong).




Poi ha indossato una camicia (fabbricata in Turchia), i jeans ( fabbricati in Cina) e le scarpe( fabbricate in Corea).





Dopo aver cotto la colazione nel nuovo tegame (fabbricato in India) adornata di fragole (dalla Spagna)

e di banane (del Costa Rica), si è seduto, calcolatrice in mano (fabbricata in Messico), per calcolare il suo budget della giornata.

Consultando il suo orologio (fabbricato a Taiwan), ha sincronizzato la radio (fabbricata in Cina), poi è salito sulla sua macchina (fabbricata in Giappone) per continuare la sua ricerca d’impiego, causa chiusura di fabbriche (in Italia).




Alla fine di un’ altra giornata scoraggiante, decide di bere un bicchiere di vino (prodotto in California) per

accompagnare i suoi legumi (prodotti in Spagna), mette i suoi sandali (fabbricati in Brasile) e accende la télevisione (fabbricata in Indonésia)




e poi ci si chiede perchè non si riesce a trovare un lavoro, qui in Italia ....

Buona Riflessione!!!!!

27 commenti:

  1. grazie carissima ... un enorme abbraccio ....

    RispondiElimina
  2. Grazie a te, Bruno.
    In bocca al lupo, per domani sera!

    RispondiElimina
  3. Si È la sacrosanta verità. Oggi come oggi siamo a un circolo vizioso, uno non ha soldi e compra cose fabbricate in altri paesi perchè costano meno, di conseguenza ha meno possibilità di guadagnare perchè in Italia si fabbrica di meno, di conseguenza ci si trova con meno soldi e non arrivando a fine mese si continuano a comprare le cose che costano meno, probabilmente fatte all'estero e non è detto che siano fatte bene. Il problema è che tutto questo è iniziato molti anni fa... E altrettanti ce ne vorranno per rimettere le cose apposto. Ciao Stella

    RispondiElimina
  4. Questa riflessione dice solo che la strada che hanno preso ci porterà al fallimento totale, è una verità mostruosa, gli interessi di coloro che potrebbero fare qualcosa, lo ignorano.
    Un buon fine settimana cara Stella, Tomaso

    RispondiElimina
  5. globalizzazione e delocalizzazione ...
    allora perchè gli stranieri rischiano la vita per venire qui?
    P.S. Ho due macchine americane Chevrolet ...

    RispondiElimina
  6. Ciao Stella..hai perfettamente ragione, non usiamo più quasi niente di italiano..pensa che ho avuto per 15 anni auto francesi..appunto per questo tipo di riflessione,ho acquistato una Fiat per dare lavoro in Italia..la beffa più assoluta..la Fiat vuole chuiudere lo stabilimento di Termini Imerese in Sicilia,lasciando senza lavoro un mucchio di Famiglie..è una vergogna, il bello che la Fiat sta guadagnando soldi a palate..ma le auto le costruisce tutte all'estero..ho scoperto che la mia Fiat 16 la fanno in Ungheria. La Panda la fanno in Polonia. Insomma ,il Governo deve chiedere cosa cavolo vogliono i Nostri imprenditori per investire in Italia..cosa vogliono?? meno tasse ? allora detassate il lavoro dipendente..rendiamo competitivi i nostri lavoratori con gli altri Paesi del mondo..tanto poi se il lavoro gira, lo stato i soldi se li riprende, che ha lo stipendio compra..chi compra paga l'I.V.A. , le fabbriche producono e cosi via! ci vuole tanto a capirlo? il capitalismo,funziona soltanto in presenza del consumismo..quindi soldi per comprare = redistribuzione del reddito.
    Scusa mi sono dilungato..ma queste cose mi fanno imbestialire.
    Buon weekend

    RispondiElimina
  7. Orm, è un circolo vizioso, infatti!

    RispondiElimina
  8. Tomaso vedi cosa sta succedendo...
    terribile!

    RispondiElimina
  9. Max, è tutta una contraddizione...

    RispondiElimina
  10. Adam puoi dilungarti finchè vuoi per una nobile causa.
    Non c'è volontà di risolvere il problema scottante...sempre per il vile denaro...
    Poveri giovani!

    RispondiElimina
  11. Stella, siamo molto d'accordo con quello che ha scritto Adamus, il fatto è che anche le aziende italiane vogliono aumentare gli utili, produrre al di fuori dell'Italia ha un costo minore e allora così fanno, senza pensare ai posti di lavoro che saltano. Stiamo vivendo un periodo davvero nero!
    Buonanotte da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  12. Quando posso compero italiano ma non si è mai sicuri che sia effettivamente così...
    Sono anni che la penso in questo modo ma purtroppo la politica del lavoro e i costi per questo hanno costretto molti imprenditore a chiudere in Italia e a riaprire all'estero. Il perchè non se lo chiede nessuno? Io a volte si ma mi è difficile trovare di chi è la colpa.
    Ciao stella, roberta.

    RispondiElimina
  13. Gli extraterrestri sono già qua...ci stanno invadendo e noi non lo sappiamo!!!!
    Siiiii!!!!Sono i Cinesi
    Hihihihihi
    Scherzo!
    Ho un sacco di amici Cinesi, Senegalesi, Pakistani...
    Notte
    Lilly

    RispondiElimina
  14. Cara Stellina, mi viene spontaneo dire:" per fortuna abitiamo in case fabbricate in Italia! o no????"
    Ciao buon fine settimana.

    RispondiElimina
  15. E' un periodo in cui ho poco tempo da dedicare al blog. Passo a leggervi appena posso e spesso non lascio commenti; così facendo recupero tempo e visito altri blog amici.
    Buon fine settimana :)

    RispondiElimina
  16. C'è poco da riflettere quando questa è la pura verità.
    Che amarezza per questa nostra Italia che sembra ormai costruire solo abitazioni, ville, palazzi tutto abusivamente.
    In compenso però molti dipendenti delle industrie italiane e quelli del loro indotto si sono fatti la seconda casa...sui tetti delle fabbriche.

    RispondiElimina
  17. Concordiamo tutti con Adamuse e Gtours ...
    compri italiano?ad esempio... Fiat made in Polonia e chiusura di Termini Imerese ..
    e sempre più disoccupati in Italia ...
    se la gente avesse più soldi da spendere lo Stato incasserebbe molto di più ...
    ma ai Marchionne che gli frega?
    Socializzano le perdite e si intascano gli utili ...
    governi sveglia!!!!!

    RispondiElimina
  18. Paola anche le case vengono abbattute pur con il condono... poveri noi!!!

    RispondiElimina
  19. Luca and Sabrina,Gturs,Max, Monticiano avete ragione, cosa aggiungere ancora?
    Beh una frase di mio padre: è una politica sporca!

    RispondiElimina
  20. che tristezza... senza lavoro non si può stare, non si può vivere... dove andremo a finire???

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...