24/11/09

33

25 NOVEMBRE

Violenza sulle donne

La violenza di genere colpisce donne di ogni età, classe sociale, religione, paese ed etnia. Sia in tempo di pace che in tempo di guerra, le donne subiscono atrocità semplicemente per il fatto di essere donne.

A milioni vengono picchiate, aggredite, stuprate, mutilate, assassinate, in qualche modo private del diritto all'esistenza stessa.
Secondo il diritto internazionale dei diritti umani, tutti i governi hanno la responsabilità di prevenire, indagare e punire gli atti di violenza sulle donne in qualsiasi luogo si verifichino: tra le mura domestiche, sul posto di lavoro, nella comunità o nella società, durante i conflitti armati.

La campagna Mai più violenza sulle donne, che Amnesty International porta avanti dal 2004, affronta le diverse violazioni dei diritti delle donne: dalla violenza domestica alla tratta, dagli stupri durante i conflitti alle mutilazioni genitali.

E' essenziale inoltre il coinvolgimento attivo degli uomini perche' la campagna contro la violenza sulle donne deve rappresentare una battaglia di tutte e di tutti contro quello che e' uno scandalo per i diritti umani.

La manifestazione del 28 novembre è un'importante opportunità per rafforzare la consapevolezza sul tema e per coinvolgere governi, organizzazioni e privati cittadini nell'impegno a rendere i diritti umani una realtà per tutte le donne.

Per informazioni: http://www.torniamoinpiazza.it

33 commenti:

  1. Complimenti per il nuovo vestito al tuo blog, adesso mi è meno faticoso, grazie! un bacione.

    RispondiElimina
  2. ora va bene, stella! vedo che hai cambiato look al blog, bello!
    interessante il post su un tema che andrebbe trattato con più frequenza e solerzia.
    baci

    RispondiElimina
  3. Sia ringraziato il cielo : entrambe siete contente!

    RispondiElimina
  4. Complimenti per l'attuale veste del tuo blog...bellissima!

    RispondiElimina
  5. Ever, stavolta tutta farina del mio sacco...grazie!

    RispondiElimina
  6. grazie stella di questo blog ch emi sta molto a cuore!
    occorre sensibilizzare tutti su questo problema enorme....
    ti abbraccio forte!
    azzurra

    RispondiElimina
  7. Oh Stellina,
    che mi combini? Ti lascio sola per una giornata e trovo tutto stravolto!
    Ma hai cambiato template? E come mai?
    ✿ ூAlexiaூ ✿

    RispondiElimina
  8. In effetti è diventato un grosso problema.


    Complimenti......
    bellissimo il tuo nuovo look
    ciao
    buona notte

    RispondiElimina
  9. Alexia ho un grosso problema : non riesco ad andare su modifica post, dove ho parecchie bozze...
    Ho pasticciato per risolvere il problema e questo è il risultato.
    Per fortuna posso postare, pensavo di non poter fare neanche questo.

    RispondiElimina
  10. Azzurra, ho spiegato ad Alessia.

    RispondiElimina
  11. La violenza sulle donne non è solo quella fisica. Esiste anche una violenza "morale", che può essere ancora più "lacerante", e spesso si "consuma" nelle famiglie, sin dalla più tenera età. E' un problema di cultura; spesso è un problema che si "tramanda" di padre in figlio. Forse sto dicendo una cretinata, ma credo che un ruolo "fondamentale" possano averlo gli insegnanti, proprio perchè seguono il "bambino" che cresce, e possono percepire, se ci mettono il dovuto impegno e la dovuta passione, sfumature che possono servire a "portare alla luce" problemi relazionali che, se trascurati, potrebbero essere la causa di futuri "scompensi" psicologici.
    E, ovviamente, è retorico dire che ogni genitore ha il "dovere" morale di trasferire ai propri figli la "cultura" del "rispetto" per l'essere umano in genere, a prescindere dall'assetto cromosomico.

    Serena notte

    RispondiElimina
  12. concordo in pieno con quanto asserito da Maurizio.
    Stellina,vedo ke hai anke tu un nuovo look!Vieni a vedere il mio e dimmi se ti piace
    kiss
    Lella

    RispondiElimina
  13. Comlpimenti hai cambiato l'abito molto carino vado anchio sul sito http://www.torniamoinpiazza.it dobbiamo sensibilizzare il più possibile ciaooooo

    RispondiElimina
  14. Un problema che dovrebbe stare a cuore a tutti: a noi donne di certo, ma prima di tutto, dovrebbe essere considerato dagli uomini.
    Mi piace il tuo presepio: stamani c'era un'altra cosa, ora c'è il presepio...da te c'è sempre una fantasia di colori che rallegra.
    Un bacione

    RispondiElimina
  15. Stella sei in continua evoluzione
    mi piace il tuo nuovo format
    unica cosa io amo i colori piu' pastello e vivaci
    comunque e' una mia fissazione
    buona giornata
    Michele pianetatempolibero

    RispondiElimina
  16. Maurizio non hai detto una cretinata, ma gli insegnanti da soli, pur volendo, non possono sostituire la famiglia...
    Occorre collaborazione tra scuola e famiglia per la sana formazione del bambino e se la famiglia non c'è...addio!

    RispondiElimina
  17. Lella, è molto fine ed elegante.

    RispondiElimina
  18. Paola, ho pasticciato perchè ho un problema : da ieri non posso andare su modifica post...
    Temevo addirittura di non poter pubblicare, invece c'è la voce"nuovo post" e ho potuto farlo.

    RispondiElimina
  19. Michele...sono in continua evoluzione...che ci vuoi fa?

    RispondiElimina
  20. Ciao Stella...che bello il tuo blog...molto caldo,mi piace tantissimo tesoro.Solo che nel caricare la pagina è un pò lenta...controlla se cè qualcosa che ti fà peso...io credo che siano i video di yotube...un bacione grande.

    RispondiElimina
  21. Bellissimo ciò che ha detto Maurizio,concordo in pieno ciò che ha scritto.Un caro abbraccio tesoro.

    RispondiElimina
  22. Maurizio ha scritto tutto e sono concorde con lui...
    Wowww, si respira aria natalizia!!!
    Baci
    Cinzia

    RispondiElimina
  23. Complimenti per il template...
    Vignetta simpatica e terribile al tempo stesso!!!

    RispondiElimina
  24. Fru, ho cancellato con dispiacere tutto...più di così...

    RispondiElimina
  25. Cinzia, il presepe è sempre il mio simbolo del Natale.

    RispondiElimina
  26. Tsoro mio,mi spiace davvero...comunque è bellissimo così mi piace tanto...sai cosa devi sistemare?il contorno una bella cornice...un bacione grande.

    RispondiElimina
  27. La violenza contro le donne è la prima cosa che una persona DEVE aborrire e respingere, se vuole gratificarsi dell'appellativo "uomo".

    Certamente le Leggi occorrono, ma la prima dovrebbe essere la legge morale , quella della coscienza...

    P.S. Che belli i cambiamenti, il presepio è bellissimo e il blog scorre a meraviglia!

    Ciao, un bacione.

    RispondiElimina
  28. Sirio non sei il solo a dirlo...

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...