16/10/09

29

V. HUGO - LA GUERRA CIVILE


Quella che vi riporto è una pagina di ottima poesia, ma anche una grande lezione di civiltà.

Che cosa c'è di più tragico di una guerra civile ?

Eppure basta che intervenga un bambino pieno di dignità e di naturale saggezza per riportare

alla luce sentimenti degni dell'uomo.
...

Era piena la via d'uomini truci che gridavano:

"A morte! "

E il fanciullino loro gridò: " Ma è mio babbo, ho detto!"

Disse una: "E' un bel bambino".

Un'altra gli domandò :"Quant'anni ci hai, piccino?"

"Non fate male al babbo, egli rispose."

Qualche sguardo alla terra era già fisso, e qualche pugno già tenea men forte il prigioniero.

Un arrabbiato, forse il più feroce, disse al bambino :

"Scappa! Vattene! "

"Dove? "

"A casa".

"Per che fare ?"

"Da tua madre".

"Sua madre, disse il padre, è morta".

"Dunque non ha più che voi? "

"Che c'entra", disse il prigioniero e calmo scaldava in seno quelle due manine.

...

Allora il padre parlò sommesso al capo della schiera:

"Lasciatemi il colletto e per la mano sol mi tenete.

Io gli dirò -Tra poco-. Mi darà retta.

Mi fucilerete allo svolto, più là, dove vorrete".

"Sia", disse il capo, liberando a mezzo il prigioniero.

Il padre disse : "Vedi ? noi siamo amici.

Vado a fare due passi con questi amici.

Sii savio.

" Ritorna! "

Il bimbo porse al bacio ultimo il viso, e persuaso tornò via.

"Noi siamo liberi", disse il padre ai vincitori :

"Su, fate pure: dove devo andare ? "

Allor su quella folla insanguinata un infinito brivido trascorse,

e il popolo gridò:

" Va' da tuo figlio!"

Autore : Victor Hugo - traduzione di Giovanni Pascoli

29 commenti:

  1. Bellissima poesia sorellina, mi sono commossa!!!
    Qualche volta anche i cattivi sanno avere un cuore!!!
    Bacioni!

    RispondiElimina
  2. Cara Marina,in questo caso le persone non sono rimaste insensibili e indifferenti davanti al bimbo che difende suo padre,purtroppo non succede sempre.

    Bacioni, sorellina.

    RispondiElimina
  3. .... __...--~~~-. _ _.-~~~--...__
    ....// __.MUNDO._ !_.-~~--.. __ \\
    ..// __...--~~~- ._ !_.-~~~- ..__ \\
    // ___.....---~~._\ ! /_ ANIMAL !.\\
    ===========\\!//========--


    A veces nos tropezamos con Personas tan Hermosas
    que sin darnos cuenta se convierten en parte de
    nuestras Vidas... Gracias por tropezarme.

    Hola Stella te deseo un buen fin de semanaa abrazos de tu amigo Christiann

    RispondiElimina
  4. Chris grazie del tuo commento.
    Ti ricordo di andare sul mio blog dei premi.
    Ce n'è uno assegnato proprio a te.

    Un abbraccio e buona fine settimana dalla tua amica.

    RispondiElimina
  5. Bellissima e commovente nella trasfigurazione poetica!

    Purtroppo il messaggio che ne emerge raramente viene recepito perché la bestialità, che spinge l'uomo ad annientare i suoi simili, in quella immane tragedia chiamata guerra, non si ferma nemmeno davanti alle piccole vittime innocenti!

    Baci, Stellì

    RispondiElimina
  6. Que bella entrada me encanto, te dejo un besito y que disfrutes del fin de semana buenas tardess

    RispondiElimina
  7. mi sono emozionata...grazie

    RispondiElimina
  8. Annarita, l'uomo è diventato una bestia, è verissimo!

    RispondiElimina
  9. Grazie Lucero, buona fine settimana anche a te!
    Bacio

    RispondiElimina
  10. Lo anch'io quando l'ho letta.

    RispondiElimina
  11. Una bella morale e la crudeltà umana che non ha memoria,nonostante tutti gli eccidi dei secoli trascorsi.

    Ciao Stella,buon week end,magari freddino ma col sole,pare!!

    && S.I. &&

    RispondiElimina
  12. Ivo preferisco il freddo all'afa opprimente.
    Buona fine settimana.

    RispondiElimina
  13. Sono passati 2000 anni...ma sembra sempre più che "5°- non ammazzare" sia caduto in disuso, in nome di una giustizia che tante volte viene vista come un "fai da te" senza rispetto alcuno per la vita...

    Questa poesia è un bell'esempio di umanità!

    Ciao stellina, un bacione.

    RispondiElimina
  14. Come sarebbe bello se l'amore di un bimbo potessero fermare le atrocità del mondo..Se così fosse sarebbe un mondo felice!Speriamo che i bimbi che parlano d'amore oggi saranno uomini d'amore anche domani!
    un abbraccio..
    Giulia

    RispondiElimina
  15. Purtroppo non tutte le persone hanno questa coscienza.

    RispondiElimina
  16. Qualcosa di infinitamente tenero che colma il cuore di pianto per tutti quei bambini che soffrono a causa della cattiveria degli uomini.Nella poesia vince l'innocenza di questo bambino ed è bellissimo il grido finale : grazie Stella di averci dato ancora una così bella emozione.

    RispondiElimina
  17. Bellissima... l'ho letta con un nodo in gola...
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  18. Sirio, quel comandamento sono in pochi a conoscerlo...

    RispondiElimina
  19. Ali il bambino che è amato, amerà.

    RispondiElimina
  20. Marco pensiamo che, per fortuna, alcuni ce l'hanno.
    Bacioni

    RispondiElimina
  21. Paola io mi emoziono con voi.
    Abbraccio.

    RispondiElimina
  22. Pino so che sei sensibile...
    Un bacio grande.

    RispondiElimina
  23. Penso che l'uomo, talvolta e sempre più spesso smarrisca la sua humanitas...ma leggendo questo splendido racconto in versi... mi rallegro che non tutto è perduto....
    E allora che sia ... la "follia" che auspicava Gandhi, che hai pubblicato in precedenza, ...
    Un bacio!

    RispondiElimina
  24. Miryam, uno spiraglio di luce nell'oscurità del comportamento umano deve far sì che la speranza non venga mai meno.

    Un bacione.

    RispondiElimina
  25. mi riempie il cuore di tristezza per questa realtà cruda... ho appena finito di prepararmi l'argomento della settimana per gli alunni di cl. V: "la tratta degli schiavi" seguita alla scoperta di Colombo...
    quante storie di questo tipo, purtroppo si ripetono, quanta cattiveria nell'animo umano, dettata sempre da profitti... eppure siamo a Sua immagine...

    RispondiElimina
  26. Raggio, puoi leggere loro questo raccontino, tanto più legato alla letteratura.

    RispondiElimina
  27. una lettura che mi commuove ancora.
    alla scuola media l'imparammo a memoria.
    grazie per averla postata.
    ciao Beppa
    b_amb_u@yahoo.it

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...