03/09/09

33

IL TEMPO PASSA PER TUTTI


Vi siete già sentiti in colpa per aver guardato le persone della vostra età ed aver pensato: "non posso sembrare così vecchio"?
Allora il racconto di questa signora ci riguarda.


Ero seduta in sala d'attesa per il mio primo appuntamento con un nuovo dentista, quando ho notato che il suo diploma era affisso al muro.
C'era scritto il suo cognome, e improvvisamente mi sono ricordata di un gran moro che portava quello stesso cognome.
Era nella mia classe di liceo 30 anni prima, e mi sono chiesta se poteva essere lo stesso ragazzo per il quale avevo "sbavato" all'epoca.

Quando sono entrata nello studio, ho immediatamente allontanato questo pensiero.
Quest'uomo brizzolato,stempiato e con il viso segnato da profonde rughe era troppo vecchio per essere stato il mio amore segreto.
Dopo avermi visitato, gli ho chiesto se era stato al liceo de Mons. 'Si', mi ha risposto. 'Quando si è diplomato?', gli ho chiesto. 'Nel 1988.
Perché questa domanda?', rispose.

'Allora Lei era nella mia classe', ho esclamato!
E allora questo orribile, vecchio, piccolo, stronzo figlio di puttana mi ha chiesto:
'Lei era professoressa di cosa???

Post di Adamus

33 commenti:

  1. Bello questo post..hahahahah!! Ciao Stellina !

    RispondiElimina
  2. Ti piace Adamus?

    Ho problemi a commentare sul tuo blog dei premi, da Pasticcino e da Alessandra.
    La freccina su posta commenti si trasforma in una lineetta verticale.
    Mi sai dire qualcosa?

    RispondiElimina
  3. Che stronzo!!!!!!!!!!!!!!
    Cancellalo anche come dentista....non merita niente!!!!!!!!!!
    A parte gli scherzi...io nel viso dei miei amici vedo me stessa e...non mi riconosco!!!!!!!!
    Ma il mio viso sa di "storia" e per gli anni ruggenti va bene!!!!!!!!!!
    Ahi mè!!!!!!!!!!!!!quanto è bella la gioventù...............

    RispondiElimina
  4. Upupa, io uguale uguale a te!!

    RispondiElimina
  5. Io continuo a pensare che gli uomini invecchiano peggio di noi. Ho rivisto dei compagni di scuola tre anni fa e quasi non li riconoscevo!!

    Ciao Stella

    RispondiElimina
  6. Succede qualche volta anche a me di dire quella "signora anziana" riscontrando poco dopo che è più giovane di me!!
    Ma il dentista ha esagerato, (se voleva mantenere la cliente).
    Ciao Stella un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Troppo forte questa storiella !!!Complimenti anche tuo figlio per la vittoria !!!
    Bravo!

    RispondiElimina
  8. "E' assolutamente necessario assecondare la gravità, ovvero accettare d'invecchiare." (James Hillman)...e poi, vecchio lo sai cosa significa Stellina bella? Significa COMPLETO!

    RispondiElimina
  9. Sai Stella? La risposta del dentista mi è piaciuta!!!E' come se avesse letto nel pensiero della paziente...e si è vendicato! Della serie prendi e porta a casa!!!
    Troppo forte!!!
    Saluti stella1

    RispondiElimina
  10. Eh, sì ci riguarda di sicuro!!!! comunque mi ha fatto ridere di cuore la conclusione.Ciao Stella dolce notte.

    RispondiElimina
  11. Post divertentissimo ma che mi riguarda ben poco: è infatti universalmente risaputo che ho solo venticinque anni, e già da parecchi anni!!!

    RispondiElimina
  12. ...ha ha ha!
    Stallaaaa è troppo simpatco questo post, magari poteva stare al gioco e dirgli che a quei tempi si occupava soltanto di studenti con defict mentale!!!

    RispondiElimina
  13. Stella e' ovvio che il tempo passa per tutti
    o scusa tranne che per qualche politico di "grido"
    ciao
    Michele pianetatempolibero

    RispondiElimina
  14. Angelo, solo alcuni, però...!

    RispondiElimina
  15. Mary quello che è successo a te, è successo a me...ecco perchè questo post mi ha acchiappata.

    RispondiElimina
  16. Marina lo so : completo, maturo saggio, consapevole etc etc etc ma...io non mi sento di avere già la mia età anagrafica, sarà che sto bene grazie a Dio.

    RispondiElimina
  17. Marina no, la vendetta non va bene.
    Mai vendicarsi, è peccato...

    RispondiElimina
  18. Cara Paola, noi siamo ancora giovani o come dice un mio amico "diversamente giovani".
    Baci

    RispondiElimina
  19. Favoloso, ragazzo mio...rileggerai poi questo post divertente e poi divertente non lo sarà più!

    RispondiElimina
  20. Il dentista avrebbe capito Sara?

    RispondiElimina
  21. fantastico......
    pero', adesso che ci penso....
    io mi sono diplomato nel 1990 ..ops... corro a guardarmi allo specchio

    RispondiElimina
  22. Passo per lasciarti solo il mio buongiorno e grazie..bacio

    RispondiElimina
  23. Ostrega che bella figura di cacca! Gli avrà offerto la visita poi?
    Ciaoo

    RispondiElimina
  24. Bruno, è meglio guardare i tuoi coetanei...

    RispondiElimina
  25. Rosy, ti auguro una giornata serena.
    Ti bacio

    RispondiElimina
  26. Orm, esistono persone di questo stampo!

    RispondiElimina
  27. Come si dice....chi la fa..l'aspetti!! Questo dovrebbe insegnare a non fare cattivi pensieri perché essi possono ritornare con gli interessi!! Ringraziamo invece di arrivare ai nostri traguardi e ringraziare di arrivarci come ci arriviamo...oggi ho 28 anni, son giovane per carità, ma ho già perso qualche compagno di scuola delle superiori...quindi..mai lamentarsi, la vita è un dono, e va apprezzata ogni giorno, rughe e capelli bianchi compresi!!

    RispondiElimina
  28. Debora, certamente...
    Se pensassimo sempre a tutti i giovani innocenti che hanno perduto o perdono la vita,non vivremmo più.

    RispondiElimina
  29. Stella

    Ho letto da qualche parte che invecchiare è bello …
    Il segreto, sostiene il direttore della rivista Riza Psicosomatica Raffaele Morelli, sta nel sapersi ascoltare, per imparare che “la vecchiaia è un frutto che matura, che porta intelligenza più larga e più profonda”. E che “si è se stessi a trenta come a cinquanta, a sessant’anni e oltre.” È bene anche non rimanere ancorati ai ricordi, ma vivere il presente, che può offrire mille occasioni per coltivare i propri interessi ad ogni età.
    Ma chi lo dice? Lui!! non io ...spesso il mio pensiero si sofferma su questo pensiero che dicono i psicologi e immediatamente
    sorge spontanea una domanda: che me ne faccio della saggezza, di tutta
    la mia esperienza, quando un giorno la mia mano inizierà a tremare?
    e se un giorno la t.v. inizierà a noiarmi? Immagino se poi in età
    avanzata dovessi dimenticarmi come mi chiamo dove mi trovo , e se non dovessi più
    farcela a salire le scale perchè diventa per me un’impresa, se la
    confusione dovesse mandarmi in tilt?
    Vedo tanti vecchi soli e abbandonati, pare diano fastidio, annoiano se
    stessi e il mondo.
    Già, questo è un argomento che si tende a evitare, tutti a dire che
    sono amati, poi arriva la data delle ferie e se sono fortunati, sono
    messi a parcheggiare in una clinica o in una struttura dove le suorine
    premurose li accudiscono, altrimenti restano a casa soli ad aspettare.
    Mi sono vista allo specchio e mi vedo ancora piacente ma in questo
    momento nonostante tutto desidererei proprio una bella bacchetta magica, un solo
    desiderio: vorrei riavere i miei vent’anni … :-(((
    BUONA GIORNATA A TUTTI
    LINA

    RispondiElimina
  30. Cara Lina evviva la tua spontaneità e sincerità!

    Ha ragione Morelli per gli anziani sani...e per ora io mi ci ritrovo, ma hai ragione anche tu...
    Per due anni ne ho viste di cotte e di crude in una struttura per anziani...ed era una struttura col fiore all'occhiello...
    Non a caso quando mi si chiedono dei desideri rispondo inevitabilmente : sorridere sempre ed essere autosufficiente.

    RispondiElimina
  31. Stella, nelle tue risposte mi piace quel "diversamente giovani"... è proprio vero, siamo prorio così!!!

    la conclusione della storia è davvero cruda...è un lui poco sensibile...

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...