03/07/09

39

VERGOGNA


Rimandare in Libia i profughi è come mandarli alla tortura e alla morte assicurata.

Dov'è finita la solidarietà umana?

Gesù non predicava l'amore verso i fratelli, soprattutto verso i bambini e i più deboli?

Le parole che seguono hanno colpito molto l'opinione pubblica...
Sono state scritte da uno degli esecutori del "respingimento":

"È l'ordine più infame che abbia mai eseguito.
Non ci ho dormito, al solo pensiero di quei disgraziati.
"Dopo aver capito di essere stati riportati in Libia ci urlavano: "
Fratelli aiutateci".
Ma non potevamo fare nulla, gli ordini erano quelli di accompagnarli in Libia e l'abbiamo fatto.
Non racconterò ai miei figli quello che ho fatto
me ne vergogno".


39 commenti:

  1. Tutto in nome della sicurezza..

    RispondiElimina
  2. Stella cara,
    quello che sta succedendo è una vera infamia... Capisco che non si può far entrare nel nostro paese migliaia di clandestini senza fare nulla, ma sono certa che soluzioni meno barbare si potevano senz'altro trovare. Come possono ritornare nel loro paese questi poveri disgraziati che magari, per compiere quel viaggio, hanno speso gli ultimi soldi che avevano? Sono partiti poveri e ritornano ancora più poveri!!! bella prospettiva di vita!!! E come verranno accolti ne lo loro paese??? Non certo a braccia perte!!!
    UN abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
  3. Il fatto è che poche persone credono che questo sia evitabile, la maggior parte ritiene che sta gente debba essere fatta sparire, per i metodi va bene ogni mezzo, basta che non si vedano altri clandestini al telegiornale.

    RispondiElimina
  4. in questo nostro bel paese ci stanno "assicurando" razzismo, elo sottoscriveranno pure...
    bacio, cara

    RispondiElimina
  5. Buongiorno Stella...
    ieri ero davvero molto delusa del silenzio della Chiesa della quale faccio parte con orgoglio.
    oggi almeno qualche voce si è alzata.
    Vorrei che si unissero quelle di tutti i fedeli.

    RispondiElimina
  6. Stanno rendendo l'Italia un paese infame: ma come si fa a fare certe cose, a promuovere certe leggi, senza tenere conto di quelli che sono i diritti umani?! c'è di che vergognarsi , non c'è che dire: altro che raccontarlo ai figli...
    Buona giornata Stella

    RispondiElimina
  7. Cara stella, chi ci governa secondo me sta tirando troppo la corda...ma chi ci garantisce che un giorno o l'altro non si spezzi?!?!
    Abbiamo visto tutti cosa succede nei "centri di accoglienza", se in quei posti sono scoppiate le rivolte un motivo ci sarà pure...e non è con una legge come questa che si risolve il problema!

    RispondiElimina
  8. Anche io da laico mi aspetto dalla chiesa una voce più forte contro questa infamia, e spero che chi ha fatto questa legge torni presto sui suoi passi.

    RispondiElimina
  9. L'ultima porcata di questo governo!
    Le dichiarazioni,poi, fatte da questi aguzzini sono veramente razziste!

    RispondiElimina
  10. Du, quale sicurezza? ...la loro?

    RispondiElimina
  11. ...ritornano morti, Francesca!

    RispondiElimina
  12. Kylie, ho sentito pure questo!

    RispondiElimina
  13. Maria Rosaria, a questo punto è inevitabile, a meno che...non scoppi una rivolta...

    RispondiElimina
  14. Kais, non ti pare che la Chiesa si sia svegliata tardi? Per difendere i diritti delle persone umane?

    RispondiElimina
  15. Paola...è una vergogna vera!

    RispondiElimina
  16. Sirio, l'ho fatto capire, in precedenza.

    RispondiElimina
  17. Veneris, ce lo auguriamo tutti!

    RispondiElimina
  18. Upupa...assistiamo all'egoismo più profondo!

    RispondiElimina
  19. per fortuna...le persone che hanno un cuore, hanno anche una testa speriamo che sappiano cosa fare quando si andrà a votare! L'Italia sta precipitando nel baratro.

    RispondiElimina
  20. Cara Stella, mi chiedo, ma il Papa le encicliche sociali per chi le scrive se chi sta al potere se ne frega altamente di principi come "Il primato della persona, il bene comune, la sussidiarietà e la solidarietà?". La voce della Chiesa si ascolta solo quando fa comodo, magari i politici lo fanno per assicurasi voti dai cattolici. Io credo che tutti noi, in quanto battezzati e appartenenti alla Chiesa abbiamo il dovere di far sentire la nostra voce..... si fanno tante manifestazioni per motivi futili, perché non organizzare una protesta contro questa vergogna?
    Ma il vero problema secondo me è che purtoppo la mentalità, anche di tanti cattolici, non è per niente cristiana e gli stranieri vengono visti più come intrusi che come fratelli bisognosi.
    Un saluto fraterno!

    RispondiElimina
  21. Non c'è più la memoria di quando i migranti eravamo noi italiani! Impera solo un grande egoismo e il destino del prossimo importa ormai a pochi.

    RispondiElimina
  22. Ma dove stiamo andando? Un paese sempre più alla deriva. Ne ho fatto un post anche sul mio blog di politica, proprio adesso.
    Una vergogna!
    Non riconosco più il mio Paese come un Paese civile.
    E sono avvilita e indignata!
    Ciao Stella!
    P.S.
    Diceva Eduardo "addà passà 'a nuttata"... speriamo al più presto in una nuova alba per l'Italia.

    RispondiElimina
  23. Cara Stella, ormai è chiaro, fin troppo, che con la scusa della "sicurezza"ci stanno mettendo la cavezza al collo come agli asini... siamo un "Paese Civile" alleluia!

    RispondiElimina
  24. Sir, la disgrazia è che a tanti va bene così...

    RispondiElimina
  25. Cara Marina, ho scritto proprio questo prima,molti ora si sentono più sicuri...e pensano solo a se stessi. Degli altri non gliene frega niente!

    RispondiElimina
  26. Angelo, ottima riflessione...

    RispondiElimina
  27. Miryam, a nuttata è long...

    RispondiElimina
  28. Forse gli asini sono più attenti degli umani, cara Sara.

    RispondiElimina
  29. Mi rattristano molto questi fatti che accadono quasi giornalieri nelle nostre coste nel nostro mare.
    Il problema da risolvere però è molto più ampio e stiamo soffrendo della mancanza di una soluzione e legge europea a tutela dei più deboli.

    Buona gg carissima. TIZ. :-))

    RispondiElimina
  30. più passa il tempo però e più mi convinco che ormai siamo rimasti in pochi a lamentarci di queste cose (we happy few? direbbe Shakespeare), il resto d'Italia approva. che fare?

    RispondiElimina
  31. Tiziano...da quanto tempo non ci sentiamo...
    La legge sulla sicurezza è stata approvata!!

    RispondiElimina
  32. Fabio, concordo pienamente con te!

    RispondiElimina
  33. Stella, siamo alla deriva...

    RispondiElimina
  34. Io sono indignato! questo è razzismo! Il pacchetto che è stato approvato è una vera vergogna per il nostro paese (dalle ronde, al reato di clandestinità, al medico spia ecc). E la cosa che mi fa più dispiacere è che il vaticano non prende una posizione in merito.

    RispondiElimina
  35. La legge sulla sicurezza approvata??Visto le decisioni del governo dov'è la sicurezza?Chi ci garantisce che non finiremo peggio di questi poveri immigrati??Il peggio lo dobbiamo ancora vedere!La soluzione dei problemi non è accantonarli, diventeranno sempre più grossi purtroppo...

    RispondiElimina
  36. Luca, cosa posso aggiungere? Hai ragione!

    RispondiElimina
  37. Milena, la legge è stata approvata ieri...
    Per ora si tira avanti...poi vedremo!

    RispondiElimina
  38. Sicurezza? Intanto un'altra donna è stata violentata a Roma. Credo che ci voglia ben altro che i 'respingimenti' per tutelare gli italiani.

    RispondiElimina
  39. Romano bello...ho seguito e non è la prima, lo so.

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...