06/04/09

37

TERREMOTO A L'AQUILA

Terremoto a L'Aquila: Una preghiera per le vittime e per l'Abruzzo

Post n°924 pubblicato il 06 Aprile 2009 da iononsonoio2

da parte di un amico

L'Aquila è stato devastata dal peggiore terremoto dal 2000.Una situazione devastante: le televisioni ci mostrano palazzi sventrati, crollati, l'ospedale di L'Aquila praticamente inagibile.Ma soprattutto molti, moltissimi morti. Al momento in cui scrivo quasi 20, tra cui alcuni bambini. Ma purtroppo la situazione è destinata a peggiorare, anche perchè il tremendo terremoto, la notte, ha colto tutti ovviamente impreparati.Moltissime persone, volontari, stanno accorrendo da tutta Italia per dare una mano a questo paese ed alla regione devastata dalla tragedia.Ovviamente mi rivolgo a tutti coloro che possono dare una mano e che si trovano in zona: aiutate le persone in tutti i modi, sosteneteli soprattutto anche se non solo con l'aiuto materiale.Quello che invito a fare è pregare per le vittime, per i loro famigliari, affinchè almeno siano sostenuti dalla nostra solidarietà e dalla nostra vicinanza cristiana.

Una preghiera per tutti. Una preghiera per l'Aquila e per l'Abruzzo. Vi chiedo di unirvi alla mia preghiera scrivendo anche qui i vostri pensieri di solidarietà per la popolazione, segnalando anche i piccoli e gesti di aiuto che stanno pervenendo nelle zone oggetto del terremoto.

PER AIUTARE :

Per effettuare donazioni alla Croce Rossa Italiana si possono utilizzare: il Conto corrente bancario C/C n. 218020 presso Banca Nazionale del Lavoro-Filiale di Roma Bissolati - Tesoreria - via San Nicola da Tolentino 67 - Roma, intestato a Croce Rossa Italiana via Toscana 12 - 00187 Roma, codice Iban IT66 - C010 0503 3820 0000 0218020, causale pro terremoto Abruzzo; il Conto corrente postale n. 300004 intestato a Croce Rossa Italiana via Toscana 12 - 00187 Roma, codice Iban IT24 - X076 0103 2000 0000 0300 004, causale pro terremoto Abruzzo. E' anche possibile effettuare dei versamenti online, attraverso il sito web della Cri all'indirizzo: [www.cri.it]

37 commenti:

  1. Ho sentito anche io solo adesso di questa tremenda disgrazia... ieri i tg parlavano di scosse nell'Emilia Romagna ma nulla di così forte che facesse presagire da li a poco questa catastrofe.

    Una preghiera per i familiari delle vitte e di sostegno per chi in questo momento sta vivendo questo dramma che è bruttissimo, io ancora non ho dimenticato il terremoto del 1980 qui a Napoli e solo sentendo le notizie di oggi mi viene la pele d'oca.

    RispondiElimina
  2. una preghiera e un abbraccio a tutti coloro che sono stati toccati da questa ennesima tragedia.....

    RispondiElimina
  3. Non sapevo di questa tragedia,da quanto leggo è una situazione drammatica,con vittime!
    Prego anch'io per loro,con tutta le fede che ho.

    RispondiElimina
  4. Gabry ricordo quello dell'Irpinia...terribile.

    RispondiElimina
  5. Ma Zoè adorata è di L'Aquila?
    Stella, passo per salutarti. Domani parto per Parigi con le ragazze. Lascerò un post per tutti voi sul mio blog. Intanto, auguro a te e a tutti coloro che ti porti nel cuore una Buona Pasqua.
    Marinariannachiara

    RispondiElimina
  6. Cara Marina a dire il vero non lo so.

    Tutta la nostra solidarietà e preghiere ai lettori che abitano in quelle zone.
    Vi pensiamo e vi siamo vicini.

    RispondiElimina
  7. cara Stella, una tragedia! daveero, di notte, tutti dormivano, sono stati colti di sorpresa e ora la solidaretà si è mossa, come io ho fede che sia sempre accaduto, quando c'è bisogno le persone si muovono. mi unisco anch' io alla preghiera per tutti coloro che sono coinvolti in questo dramma. seguo passo passo e spero che tanti ne escano vivi! un abbraccio forte

    RispondiElimina
  8. Stringiamoci tutti in un forte abbraccio.

    RispondiElimina
  9. L'ho sentito molto bene anche io stanotte, mi posso immaginare che cosa sia successo nella zona.

    RispondiElimina
  10. STELLA, IO MI SENTO MOLTO TRISTE PER TUTTI LORO, NON POSSO CHE PREGARE E SPERO VERAMENTE CHE RIESCONO AD AIUTARLI IL PIU' POSSIBILE E SUBITO (MI RIFERISCO AI POLITICI)
    CON IL FILO DI RABBIA, MI CHIEDO,SE E' VERO CHE POTEVA ESSERE PREVISTO COME DICONO...

    RispondiElimina
  11. Una sensazione tremenda, come se una mano gigatesca squotesse la casa. Bicchieri che sbattevano e mobili che scricchiolavano. Non finiva mai. A Roma, zona nord, si è sentito abbastanza. In quei momenti ti senti impotente. Il mio pensiero sicuramente va a le persone delle zone maggiormente colpite che stanno vivendo questi momenti. Ho contattato i miei amici che vivono in quelle zone e ho messo a disposizione il mio aiuto.

    RispondiElimina
  12. Un abbraccio a tutte le persone che sono coinvolte direttamente da questa tragedia.
    E un abbraccio a tutti quei famigliari, amici e conoscenti che pregano per loro in questo momento.

    RispondiElimina
  13. Spirit, grazie di esserti fatto vivo...spero che altri blogger ti imitino.
    Avverti tutto il mio affetto.

    RispondiElimina
  14. .....carissimi...la paura è stata tanta... impossibile descriverla!!!!!!!tanta impotenza...i telefoni che non funzionavano...niente corrente ...solo paura!!!!!!!!

    RispondiElimina
  15. Upupa grazie al Cielo, scrivi.
    Coraggio, ti sono tanto vicina.
    Un abbraccio infinito.

    RispondiElimina
  16. Buongiorno Stella...
    Già stamattina ho incrociato le macchine della Protezione Civile di Tolmezzo (il mio paese) che partivano verso l'Aquila.
    Il Friuli sa molto bene cosa significhi subire un terremoto.
    Nei primi momenti, nei giorni dell'emergenza e anche oltre, per molti giorni verso la normalità.
    E sa anche cosa significhi scavare con le mani alla ricerca di persone...
    Perciò le mie preghiere si uniscono a quelle di voi tutti mentre il cuore si stringe ricordando.

    RispondiElimina
  17. ci lamentiamo sempre di tutto nella vita e non ci accorgiamo di quanto siamo fortunati.... le vere tragedie sono queste, anime vittime di qualcosa più grande di noi che non possiamo controllare.
    Mi unisco alle tue preghiere e al dolore dei familiari delle vittime.

    un abbraccio
    Moka

    RispondiElimina
  18. Non volevo crederci questa mattina quando accendendo il computer ho trovato la mail di una amica straniera che mi chiedeva notizie.
    Mi sono detta .........ma cosa dice si è sbagliata........e poi che tragedia.
    Non so cosa dire e cosa fare. Continuo a rincorrere i TG e dico DIO MIO che disastro!
    ciao ciao

    RispondiElimina
  19. Provo tanta pena per i morti, per i sopravissutiche hanno perso tutto, ma almeno sono vivi!
    Prego perchè siano fatte delle riflessioni per capire se era possibile evitare in parte questa tragedia!

    RispondiElimina
  20. ...cara Stella....mi unisco alle vostre preghiere....Rosy...nn ci sono altre parole...

    RispondiElimina
  21. Anche mio marito è partito con la colonna mobile per gli aiuti all'Abruzzo..io intanto non posso far altro che pregare!!!

    RispondiElimina
  22. Mi unisco anche io alla preghiera. Non si può fare altro in questi casi.

    RispondiElimina
  23. Oggi io ho fatto la mia donazione,so che il bisogno è sempre grande e forse il mio gesto non andrà la'.
    Mi unisco con la preghiera ai cuori di quelle persone.

    RispondiElimina
  24. Lello, c'è richiesta di sangue...
    Invito tutti i donatori a fare questo gesto d'amore.

    RispondiElimina
  25. Stella riesco solo a dire che sono molto triste.
    Mi sento impotente anche se sono vicina...

    RispondiElimina
  26. E' stato tremendo stanotte .. una scossa terribile, forte forte e interminabile .. quei secondi sembravano eterni .. per fortuna poi sono passati .. io e la mia famiglia siamo scesi in strada, rifugiandoci in macchina, molti altri come noi si sono riversati fuori dalle case, e poi altre scosse sono succedute .. altre ce ne sono nel corso di oggi .. ma stiamo tutti bene ringraziando Dio, e pensare che io abito ad Avezzano, in provincia dell'Aquila, dista una 50 di km dal capoluogo ... una preghiera per tutti coloro che purtroppo sono lì, per coloro che non ce l'hanno fatta, per le tante persone che conosco e che stanno ora vivendo questa tragedia ... Zoe.

    RispondiElimina
  27. zoè ti abbraccio, siamo tutti vicino a voi.

    RispondiElimina
  28. STELLA SCUSAMI...MI RIVOLGO A TE CHE HAI TANTI LETTORI...POTRESTI PUBBLICARE QUESTO:


    Per effettuare donazioni alla Croce Rossa Italiana si possono utilizzare: il Conto corrente bancario C/C n. 218020 presso Banca Nazionale del Lavoro-Filiale di Roma Bissolati - Tesoreria - via San Nicola da Tolentino 67 - Roma, intestato a Croce Rossa Italiana via Toscana 12 - 00187 Roma, codice Iban IT66 - C010 0503 3820 0000 0218020, causale pro terremoto Abruzzo; il Conto corrente postale n. 300004 intestato a Croce Rossa Italiana via Toscana 12 - 00187 Roma, codice Iban IT24 - X076 0103 2000 0000 0300 004, causale pro terremoto Abruzzo. E' anche possibile effettuare dei versamenti online, attraverso il sito web della Cri all'indirizzo: [www.cri.it]


    L'HO PRELEVATO DA UN POST DI UN BLOGGER...
    http://lozirion-rnr.blogspot.com/2009/04/importantissimo.html

    STO AVENDO PROBLEMI CON LA E-MAIL E NON SONO RIUSCITA AD INVIARTI QUESTO MESSAGGIO LI'...
    UN ABBRACCIO.

    RispondiElimina
  29. Zoè grazie di esserti fatta viva.
    Dev'essere stato veramente terribile per te.
    Vi siamo tutti vicini con tanto affetto e preghiamo per i più sfortunati.

    Un abbraccio immenso.

    RispondiElimina
  30. Cara dark, ho subito fatto un sottopost qui ed ora ne faccio un post.
    Grazie per le preziose informazioni.

    RispondiElimina
  31. ALLORA ...TE LO RIPORTO PER INTERO...SCUSAMI NEL COPIA INCOLLA NE HO PERSO UN PEZZETTO...



    La Croce Rossa Italiana lancia "un appello di emergenza a livello nazionale, chiedendo a tutta la popolazione di partecipare ad un grande sforzo di solidarietà per alleviare la sofferenza di tutte le vittime del terremoto che ha colpito la regione Abruzzo".

    Per effettuare donazioni alla Croce Rossa Italiana si possono utilizzare: il Conto corrente bancario C/C n. 218020 presso Banca Nazionale del Lavoro-Filiale di Roma Bissolati - Tesoreria - via San Nicola da Tolentino 67 - Roma, intestato a Croce Rossa Italiana via Toscana 12 - 00187 Roma, codice Iban IT66 - C010 0503 3820 0000 0218020, causale pro terremoto Abruzzo; il Conto corrente postale n. 300004 intestato a Croce Rossa Italiana via Toscana 12 - 00187 Roma, codice Iban IT24 - X076 0103 2000 0000 0300 004, causale pro terremoto Abruzzo. E' anche possibile effettuare dei versamenti online, attraverso il sito web della Cri all'indirizzo: [www.cri.it]

    RispondiElimina
  32. Ciao Stella.Non ci sono parole per queste tragedie.Solidarietà a questa povera gente.

    RispondiElimina
  33. Francesco non ci sono parole infatti...

    RispondiElimina
  34. Ciao Dolce Stella, è tanto che non passavo di quà... volevo lasciare la mia solidarietà ai terremotati.
    un abbraccio forte.
    Elsa

    RispondiElimina
  35. E' una tragedia..io nel 80 ho vissuto l'Irpinia,sò cosa vuol dire..la paura di quel che si è vissuto,l'incognita del futuro..

    Per noi quest'anno non ci sarà nessun uovo di pasqua..ne ho già parlato con il mio bimbo!
    Come ho scritto nel mio blog..è la nostra piccola goccia!

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...