30/01/09

28

DAMA NELLE SCUOLE







L'allegria che c'era nel giocare, un gioco che cmq ha reso unite tante persone...i pomeriggi passati alla Fissa...le gare che abbiamo fatto, i viaggi che questo meraviglioso gioco ci ha permesso di fare...ricordo con gioia quei momenti e tuttora è un gioco che mi piace. E' stata un' esperienza che poche persone della mia età hanno fatto, tutto questo grazie a te, a tuo figlio, ad Alessandro e a tutte quelle persone che ci hanno insegnato e fatto amare la dama.
Silvia

Ho ancora i trofei e le medaglie a casa...di dama, però ricordo poco.
Sandra

Ciao Gianna... che dirti, è stata un'esperienza bellissima la dama.. ho avuto a quell'età la possibilità di andare in altre città, di confrontarmi con persone di tutte le età e tutto questo con i miei più cari amici! E poi è un gioco poco usato e sono davvero fiera ogni tanto di riportarlo in tavola tra gli amici... è una soddisfazione..
Anche se devo ammettere che non gioco più come una volta!!
Sai cosa dovremmo fare verso la primavera? Organizzare un pomeriggio una bella gara tra noi ex compagni!! Magari all'aperto..
Devo ringraziarti.. se non avessi avuto te come maestra, tutto questo non sarebbe accaduto!
Grazie!
Alessia

Sono tre testimonianze di ex miei alunni, ora adulti...
Alcuni di voi sanno già che dedicavo un'ora alla settimana al gioco della dama per raggiungere alcuni obiettivi:
accettare la sconfitta,confrontarsi,socializzare,osservare,riflettere,far emergere capacità intellettive...
Ora vi trasmetto la lettera del Circolo Damistico Torinese:

Carissimi futuri damisti,

sono Claudio Tabor, Presidente dell’ A.S.D. Circolo Damistico Torinese , vi informo che La dama è uno dei giochi più antichi del mondo, secondo un'indagine Doxa datata 1988 è la regina dei passatempi preferiti dagli italiani , guida infatti una speciale classifica dei giochi più conosciuti nel Bel Paese, con 23.000.000 di giocatori occasionali e precede dei veri e propri MITI come le bocce, il biliardo, il tennis e gli scacchi.

La Federazione Italiana Dama, fondata nel 1924, entrò a fare parte della Fédération Mondiale Jeu de Dames (FMJD nata nel 1947) nel 1960 grazie allo sviluppo crescente nel nostro paese della Dama Internazionale. Recentemente la Federazione Italiana Dama che conta circa 25.000 iscritti, è stata riconosciuta dalla Giunta esecutiva del C.O.N.I. quale disciplina associata il 19 gennaio 1993.

Dagli anni sessanta i nostri campioni competono nei Campionati del Mondo Cadetti, Juniores e Assoluto facendo onore alla nostra Nazione in questa disciplina che non a caso è stato giustamente definito " Lo Sport della Mente ".

La dama come gli scacchi da alcuni anni è insegnata dai nostri maestri nelle scuole.

Di recente mi è stata posta questa domanda : che vantaggi porta agli alunni imparare la dama nelle scuole ?

In primo luogo aiuta a concentrare, sviluppa la memoria, ha regole molto semplici, abbina matematica, logica e strategia e pone in sana competizione gli atleti (bambini). Si, ribadisco atleti, perché non tutti sanno che la dama come disciplina associata del CONI è a tutti gli effetti uno sport, come il calcio o l’atletica.

La dama non deve essere pensata come un banale gioco dove esiste un movimento casuale di pedine, ma ogni pedina va mossa con logica e profonda analisi della partita in corso.

In stati come la Russia e l’Olanda, la dama è una materia obbligatoria di studio nelle scuole e esiste il professionismo. Noi siamo ancora lontani da questa organizzazione, ma stiamo facendo passi da gigante con un buon coinvolgimento di molte scuole a livello nazionale.

Firmato

Claudio Tabor

28 commenti:

  1. Stella, bel post..e poi la dama mi piace...
    Non ero a conoscenza che fosse materia obbligatoria in altri Stati..
    Siiiiiiiiii in Italia!!!!...ma noi siamo ultimi in tutto...
    Un bacione cara Stella

    RispondiElimina
  2. Ciao dlcissima...che bella foto,mi ha commossa tantissimo...con i tuoi alunni sei straordinaria...la daa è uno dei giochi preferiti delle mie bimbe,ogni anno a scuola cè sempre un corso che fanno per gli alunni e io li faccio partecipare,vi sono gare di dama e di scacchi...adorono giocare,in fatti stamattina li ho tenute in casa per via della frbbre,si son messe a giocare a dama...dicono che sia un gioco che sviluppa in particolr modo l'inteligenza del bambino,beh"ti dirò che è vero...apprendono che è una meraviglia hanno insegnato anche me...e sinceramente preferisco questo per le mie bimbe che i vidiogiochi...ciao Stella dolce giornata.

    RispondiElimina
  3. che bella idea...a volte con cose semplici si arriva lontano un bacione

    RispondiElimina
  4. Davide ,purtroppo lo so, ma io mi diedi da fare subito...

    Hai letto cosa hanno scritto ex bambini, ora giovani su facebook?

    RispondiElimina
  5. Lo,quanto è servito giocare a dama a una bimba particoarmente timida...

    Lentamente ha imparato ad aprirsi e che gioia per entrambe !

    RispondiElimina
  6. La Federazione Italiana Dama ha compiuto 85 anni dalla sua fondazione,ma il gioco come gli scacchi risale agli antichi Egizi.
    Brava Stella sei stata una grande promotrice della Dama nelle scuole e hai assolto talmente bene il tuo compito che per diversi anni hai portato i tuoi alunni a rappresentare il piemonte ai Giochi della Gioventù. Ti ricordo che il 20 settembre si terrà qui a Torino la nota gara nazionale di dama italiana Una Mano Amica, dove oltre ai professionisti giocheranno anche gli esordienti e i ragazzi, è una grande occasione per partecipare tutti a questo grande evento.
    Giorgio

    RispondiElimina
  7. Chi potrebbe venire a Torino il 20 settembre ad assistere ed eventualmente partecipare ad una gara di dama e mangiare insieme ?

    RispondiElimina
  8. Ciao stella, proprio oggi ho pagato la quota di partecipazione del corso di scacchi che si tiene nella scuola di mio figlio, è il quinto anno che partecipa.....come per la dama è un gioco che serve molto ai ragazzi, sono contenta che Giorgio abbia sempre partecipato a questo corso...
    Spero di non essere andata fuori tema.....!
    Bacio, Roberta.

    RispondiElimina
  9. Cara Roberta,non sei andata fuori tema.
    Ottima iniziativa per tuo figlio...
    Nella mia classe tutto era gratuito durante l'ora di Logica e d'estate accompagnavo i miei alunni ai giochi della gioventù,pagandomi il viaggio e l'albergo.

    RispondiElimina
  10. a me l'ha insegnata mio nonno. partite interminabili specialmente quando ero malato. ti lascio immaginare chi vinceva sempre!!!

    RispondiElimina
  11. Chissà che bei ricordi hai del nonno,sprit.

    Soffiare non vale ,lo sai ?

    RispondiElimina
  12. Altri tempi stella, i progetti si pagano, adesso!
    Ciao.

    RispondiElimina
  13. ci sono tra i fantastici lettori solo che il mio logo è venuto a metà.
    coordinate: 4 sopra, solo lì sotto!

    RispondiElimina
  14. Qui sì tesoro ,là no...

    Ora ne ho due!

    RispondiElimina
  15. Ciao Stella, no, non ho letto su facebook.
    Si può leggere anche se non si è iscritti?..mi ci manca anche facebook e poi sono a posto..eh eh...
    Un bacione cara Stella..

    RispondiElimina
  16. Davide ,quei monelli mi hanno taggata in una foto (giovane e rossa).

    Sei curioso ? Allora iscriviti!

    RispondiElimina
  17. La dama, il mio gioco di "strategia"
    Entusiasmante

    RispondiElimina
  18. Confesso di essere un giocatore provetto di dama, se qualcuno volesse sfidarmi... ;-)

    RispondiElimina
  19. Sabatino, proprio per la "strategia" e perchè era maestro di dama, mio figlio colpì la commissione esaminatrice (presente una psicologa) che diede parere favorevole per la sua assunzione in una famosa industria ad Alba ,appena laureato...

    RispondiElimina
  20. Cesco se tu potessi venire a Torino in settembre,potresti "vivere" la dama!

    RispondiElimina
  21. Finora ci ho provato contro il pc...ma vince lui...!!
    Scherzi a parte stella,è certamente uno sport salutare per la mente.
    Credo che anche in questo sia necessario iniziare da giovani,proprio per i motivi che hai detto.

    Ciao,un caro saluto.

    RispondiElimina
  22. Sirio, non è mai troppo tardi!

    RispondiElimina
  23. Ciao Stella, un post emozionante e fa tenerezza la foto.
    Passo per un saluto e per augurarti Buona domenica. Un bacione, con affetto

    RispondiElimina
  24. Grande Paola.

    Buona domenica a voi !

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...