17/11/08

68

SIMPATIA E ANTIPATIA

SIMPATIA E ANTIPATIA : due sentimenti contrastanti...

Perchè una persona può esserci simpatica o antipatica ?

La simpatia o l'antipatia si manifestano "a pelle" o no ?

Quali sono i tratti o i comportamenti che ti inducono immediatamente a valutare una persona in modo positivo o negativo ?

Secondo me i sociologi parlano di intelligenza emotiva,una forma di intelligenza più immediata e intuitiva, ma non sempre la più efficace.

COSA NE PENSATE ?

68 commenti:

  1. Per quanto mi riguarda l'antipatia o simpatia di manifestano bene dopo la conoscenza di una persona.
    Anche se è innegabile che già a prima vista c'è la tentazione di giudicare: questo mi è antipatico oppure simpatico.
    Ciao, buona giornata.

    RispondiElimina
  2. Perchè una persona può esserci simpatica o antipatica ?
    credo sia una cosa naturale...proprio perché siamo esseri umani...
    io spero di esserti simpatica.. ;-)

    La simpatia o l'antipatia si manifestano "a pelle" o no ?
    sì a pelle, ma a volte cambiano con il tempo, se ci si sforza o si è obbligati a conoscere davvero le persone spesso ci si ricrede...

    Quali sono i tratti o i comportamenti che ti inducono immediatamente a valutare una persona in modo positivo o negativo ?
    negli uomini, il pavoneggiarsi o il vantarsi eccessivo.... come aspetto i capelli lunghi e la barba...
    nelle donne, il sapere che hanno usato mezzucci per ottenere una raccomandazione....
    in questi casi forse divento indisponente io stessa, anche senza accorgermene!

    buon inizio settimana

    RispondiElimina
  3. non vedo l'ora di leggere il tuo post sulle crisi di coppia....
    nel frattempo, per quanto mi riguarda tocco ferro! ;-)

    RispondiElimina
  4. Pupottina,prossimo post.

    Grazie del commento dettagliato,tu mi sei simpatica,semplice e spontanea...

    Buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  5. A me in genere, capita di sentire subito se quella nuova conoscenza mi è o no simpatica: ho, purtroppo, come un sesto senso! dico purtroppo perché in effetti poi mi è difficile nascondere se ho ricevuto un' impressione negativa...mi baso sull'atteggiamento, sul modo di parlare, di proporsi...e quando non trovo affabilità, semplicità e cordialità decido che, difficilmente potrò essere felice di rivedere il tipo...
    Comunque tu mi sei simpatica e spero altrettanto di te nei miei confronti!Ciao ciao, bacione.

    RispondiElimina
  6. xpx,a me capita "a pelle" nutrire i due sentimenti verso persone che conosco poco e con le quali non si può approfondire la conoscenza per diversi motivi.

    Mi riferisco per esempio ai frequentatori dell'unitre.

    Buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  7. Paola condivido pienamente, a volte ,però, forse ci si può ricredere...

    Qualche volta mi è capitato.

    CMQ sempre rispetto verso la persona antipatica.

    Simpatia reciproca!

    Bacione.

    RispondiElimina
  8. Io sono una persona che "cerco" di non notare se ,chi mi sta difronte,mi è a pelle antipatica o simpatica.
    Certo è un sentimento istintivo, è normale che lo si provi,ma per quanto mi riguarda,cerco di contrastare questo sentimento:
    se per una persona sento antipatia,adotto un comportamento distaccato;
    se la sento simpatica,ho un comportamento più spontaneo.
    In ogni caso tratto la persona per quello che è.

    RispondiElimina
  9. Credo si tratti di energia, energia di cui siamo fatti, la famosa aura. Si dice che la nostra aura può essere positiva o negativa, dipende da quanto ci siamo impegnati o meno a diffondere in noi stessi il pensiero positivo, se questo avviene trasmettiamo positività e quindi "simpatia" se invece ci fossiliziamo sul pensiero negativo, la nostra aura non può che trasmettere energia negativa e quindi risultiamo "antipatici". Vedi il mio post
    "Orgoglio e Perdono"
    L'energia non è visibile a tutti, ma si percepisce, la famosa sensazione "a pelle" ne è la prova.
    Ciao!!

    RispondiElimina
  10. Lello,tutto fila liscio come l'olio...

    RispondiElimina
  11. Cara ziorina,la tua teoria è condivisibile.

    Sono andata a rileggere il tuo post indicato e potrebbe effettivamente completare questo mio...

    RispondiElimina
  12. Ovviamente le persone vanno conosciute pero' spesso, a priori, si definisce se antipatico o simpatico. Puo' essere causa di una sensazione "a pelle" oppure, come già mi è capitato, perchè qualcuno continua a parlare male di un determinatio individuo e di riflesso incomincia a stare antipatico. Poi per circostanze casuali si ha l'opportunità di conoscere tale persona e come per incanto ci si accorge che non è antipatico, anzi..e piano piano l'idea cambia.............
    mai fidarsi delle sensazioni a pelle ma soprattutto dei giudizi degli altri.

    RispondiElimina
  13. Caro Bruno hai ragione,a volte la cosiddetta sensazione "a pelle" può essere errata,in entrambi i casi.
    Ci sono però persone,come me,che hanno un "sesto senso" per cui il più delle volte la prima impressione è quella giusta.

    Mi è molto difficile mascherare l'antipatia immediata perchè me lo si legge in faccia,però rispetto sempre chi mi sta di fronte.

    A presto!

    RispondiElimina
  14. Per me è una pura questione di pelle. Purtroppo.
    O per fortuna...

    RispondiElimina
  15. Fabioletterario e non ti ricredi mai?

    RispondiElimina
  16. in genere il primo moto verso una persona non è mai di antipatia, mentre capisco subito se una persona la sento in sintonia con me, in genere non mi stanno simpatiche le persone troppo supponenti di quelle che pare che sappiano tutto loro e che guardano gli altri con la cosidetta puzza sotto il naso, io sono caratterialmente molto tollerante, ti dò più di una possibilità dopodichè pratico l'indifferenza

    RispondiElimina
  17. Credo che poi l'importante sia modificare la propria opinione dopo aver conosciuto una personea.
    Mi è capitato di avere in antipatia delle persone "a pelle" e dopo averle conosciute cambiare totalamente idea.

    RispondiElimina
  18. ciao Stella. Io penso di avere un certo fiuto in queste cose. Una persona mi sta antipatica o simpatica appena la vedo e difficilmente ho modo di ricredermi. Credo che se si ha una certa sensibilità si percepisce il tutto. Non siamo fatti per stare bene assieme a tutti e per questo che, se vogliamo, abbiamo modo di scegliere tra simpatia e antipatia. E va bene così. OH mamma mia che casino che ho fatto eh eh, è un concetto che mi risulta difficile da spiegare! Beh, ti auguro buona giornata!

    RispondiElimina
  19. Ciao Stella... che bel blog (e non è una frase doverosa ma insignificante).

    Adesso sfoglio per bene le tue pagine... ma intanto la prima impressione è ottima.

    A presto!

    P.S. pure io ho il "titolo" di maestra... ma non esercito. Però mi ci sento sempre! La tua è una professione bellissima!!!

    RispondiElimina
  20. Ciao Stella, per quanto mi riguarda non ho un metodo di valutazione..alle volte a primo acchito la persona mi sta sulle...biiippp..poi però ci parli un pochino e ti ricredi...
    Mentre alle volte una persona mi è subito simpatica, per come si propone...e poi c'è una terza versione che è quella che mi rimane subito simpatica ma mi scade dopo pochi giorni di frequentazione...
    Mah, guarda, non ci capisco nulla..
    CIAOOOO

    RispondiElimina
  21. io credo che per simpatia e antipatia funzioni un po' come l'affare che legge il codice a barre al super...noi leggiamo subito il codice a barre di chi incontriamo...e io di solito seguo l'istinto...non sono una di quelle che deve essere simpatica o trovare tutti simpatici...credo sia naturale che qualcuno non piacca
    un bacio

    RispondiElimina
  22. è una questione di feeling innanzitutto ma la cosa che generalmente mi colpisce è il modo di porsi e lo sguardo.
    A volte ho etichettato persone come antipatiche, poi autopunirmi per essere stata precipitosa e ricredermi subito dopo. Tutto questo per dire che il primo impatto è sempre quello giusto e se ascolto il mio istinto difficilmente sbaglio. Buon pomeriggio ^_^

    RispondiElimina
  23. Non so... devo dire che il senso di simpatia/antipatia che può ispirare una persona è talmente una cosa personale, che pur studiando il fenomeno, credo che sia difficile giungere ad una soluzione accettabile e unanimamente condivisibile. Io ho simpatia per le persone ironiche, spiritose, semplici, umili... e ho antipatia per quelle persone distaccate, distanti, che ostentano un'aura di superiorità atta a mettere una palizzata fra loro e gli altri...

    ;-)

    RispondiElimina
  24. A pelle.
    Ho conosciuto il cavaliere a cena a casa di un editore sardo quando era ancora solo il proprietario delle Tv. A pelle non mi e' piaciuto. Come mi ha stretto la mano nella presentazioni, una subitanea orticaria sul corpo. Da allora lo sempre evitato.
    Buona settimana.
    Vale

    RispondiElimina
  25. Credo sia una questione caratteriale, a volte l'antipatia per una "questione di pelle" mi ha tratto in inganno anche se la maggior partet delle volte il mio intuito mi da ragione.

    E poi sarebbe davvero insostenibile una situazione in cui tutti si stanno simpatici, sai che noia! Almeno con gli antipatici possiamo prendercela con più gusto :-DDD

    RispondiElimina
  26. Di solito l'istinto non mi inganna, ma sono pronto a fare autocritica se sbaglio. Sai "l'apparenza" può ingannare.

    Ciao

    RispondiElimina
  27. Lantipatia e la simpatica secondo me,si,sono due sentimenti contrastanti,ma attenzione!A volte mi capita che,conosco una persona e a pelle mi è simpatica poi vien fuori col tempo che mi è antipatica,dal suo atteggiamento scorretto forse?Io dico si,allora mi chiedo:come si fà ad avere una simpatia per una persona quando ella si mostra prima gentile e generosa e poi ad un tratto non lo è più?Ciao Stella colgo l'occaione per ringraziarti per i tuoi apprezzamenti sul mio post"poesia"e le barzellette.Grazie.Un bacio.

    RispondiElimina
  28. Cara Stella, secondo me "a pelle" si percepisce la persona simpatica o antipatica e nelle due parole la radice comune è proprio quella di empatia, cioè la capacità di condiviosione dei sentimenti edelle emozioni.
    Credo che a pelle noi sentiamo chi può "sentire" anche a livello di aura che di energia positiva ( sorrisi ottimismo e buon umore).
    E ti dirò di più: credo che anche il modo di scrivere faccia scattare certe antipatie e simpatie e anche in questo caso, leggendo le parole di qualcuno, si possa precepire il grado di potenziale simpatico o antipatico che si sintonizza con il nostro.
    O certe voci di cui percepisci quancosa che va oltre e che ti fa scattere antipatie o simpatie.

    Un bacione Casissima.

    RispondiElimina
  29. Molte volte mi sono sbagliato ed ho giudicato male, l'apparenza inganna molte volte, comunque certi soggetti sono veramente antipatici a pelle.

    RispondiElimina
  30. Zerfirina,le persone presuntuose e con la puzza sotto il naso lungi da me...

    Con educazione cerco di evitarle.

    RispondiElimina
  31. Du,capita pure questo,infatti!

    RispondiElimina
  32. Anemoneviola, ti sei espressa chiaramente.

    Benvenuta da me e torna ancora.

    A presto!

    RispondiElimina
  33. kaishe leggi pure i miei post precedenti,mi fa piacere.

    Benvenuta da me e torna ancora.

    A presto.

    RispondiElimina
  34. Davide...povero/a chi ti capita di fronte...

    RispondiElimina
  35. Lo indubbiamente.

    Ognuno di noi è una persona unica e irripetibile.

    RispondiElimina
  36. Pierre non ti smentisci con la tua ironia.

    Buona settimana a te!

    RispondiElimina
  37. Glitt bene!

    Il mondo è bello,perchè vario.

    RispondiElimina
  38. Romano spero tu non ti sia ingannato su di me,nel bene e nel male!

    RispondiElimina
  39. Fufru non ho mai avuto simpatia per le persone false ed ipocrite e questa è un'altra storia...

    RispondiElimina
  40. Luce è proprio come dici tu...!

    Bacissimi.

    RispondiElimina
  41. Ste' non e' ironia e' verita', pura e semplice verita'.
    Vale

    RispondiElimina
  42. Pierre ti è venuta l'orticaria veramente?

    Di averlo incontrato,me l'avevi detto.

    RispondiElimina
  43. le persone che a prima vista possono risultare antipatiche alla fine possono rivelarsi le più simpatiche e sincere.. questo ho potuto riscontrare nella mia vita.... ciao da Maria

    RispondiElimina
  44. Che le persone vadano conosciute sempre fino in fondo.
    Ciao Stella.

    RispondiElimina
  45. Senza ombra di dubbio è una sensazione di pelle, mi è capitato
    ( raramente ) di essermi sbagliata.

    Comunque aspetto almeno due massimo tre incontri prima di giudicare.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  46. Io sono uno di quelli che provano "a pelle" simpatia e antipatia, che ce devo fa?

    RispondiElimina
  47. @russo, pensa che per te il giorno che mi volevi sgonfiare le ruote della mia jeep ho provato antipatia via etere...
    Ciao con simpatia

    RispondiElimina
  48. Melina,può capitare,in base alle proprie esperienze!

    RispondiElimina
  49. Marco eppure tu hai ragione!!

    RispondiElimina
  50. Russo cosa combini a gturs?

    C'è pure l'amico simpatico che ti dice apertamente : ANTIPATICA! ,in senso benevolo!

    RispondiElimina
  51. Conoscer gli altri fino in fondo non è impresa facile, non conosciamo neppure noi stessi fino in fondo. Comunque penso che la prima impressione sia importante (a Pelle).
    Ciao Salvo

    RispondiElimina
  52. Salvo, conoscere una persona fino in fondo è impossibile!

    Tu mi sei stato simpatico appena visto 3 anni fa,al laboratorio di lettura e mi sei simpatico ancora ora anche se...mi commenti di rado.

    Quella tipa che mi sorride, invece ,mi è ANTIPATICA ,pur non avendomi fatto del male!

    RispondiElimina
  53. La simpatia e l'antipatia sembrano nascere fin dal primo contatto, senza una vera consapevolezza delle ragioni da parte nostra. La successiva frequentazione spesso non fa che rinsaldare la primitiva impressione. Nel caso della simpatia, allora, cominciamo a sentirci attratti da quella persona perché troviamo tante affinità con noi stessi. Tante volte si tratta di affinità ideali o idealizzate, che coinvolgono insieme al come siamo il come vorremmo essere.

    RispondiElimina
  54. Asterix riflessione oculata che condivido.

    Grazie per esserti inserito tra i miei lettori.

    RispondiElimina
  55. la simpatia e l' antipatia io le sento a pelle! istintivamente si provano! l' importante è che non diventino un pregiudizio nei confronti degli altri! Non è detto che una persona a me, particolarmente antipatica sia, in realtà un soggetto da evitare!!

    RispondiElimina
  56. E' un mix tra razionalità e sensazioni irrazionali... secondo me è sempre un insieme di "elementi" a determinare la linea su cui viaggeranno i nostri "rapporti" umani...
    Buona serata

    RispondiElimina
  57. Fratello certamente,ho parlato di rispetto comunque nei loro confronti.

    Ci può essere la persona antipatica che nasconde disagi o problemi...

    RispondiElimina
  58. ...come viaggia il tuo falco,mauri.

    Buona serata a te !

    RispondiElimina
  59. Secondo me "a pelle" c'è una intuizione,di persona simpatica o antipatica: La valutazione avviene successivamente,e per me normalmente conferma la prima impressione.Mi è anche successo il contrario,in poche casi ma è successo!

    Ciao stella,buona giornata.

    RispondiElimina
  60. Sirio confermi la maggior parte dei commenti.

    Buona giornata a te!

    RispondiElimina
  61. Pierre sei sensibilissimo,allora!!

    RispondiElimina
  62. Ciao Stella.

    Io sento subito a pelle se una persona mi è simpatica o antipatica.
    Una volta, però, mi facevo influenzare dai giudizi degli altri per poi scoprire, dopo un po' di conoscenza... che avevo ragione io a pelle.
    Non so se vale per tutti, ma io ormai ho imparato che devo fidarmi di più del mio istinto, perché finora non ha mai "toppato".

    Infatti mentre per "capire" come è fatta una persona ci vuole tempo (e in fondo non la si conosce mai fino in fondo), per "sentirla" basta poco.

    Almeno questo vale per me. Sarò fortunata? ^_^

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...