28/10/08

47

IL MAESTRO PERBONI

E.De Amicis

CUORE

- Pubblicato a Milano nel 1886, è, dopo Pinocchio, il più celebre libro per ragazzi scritto in Italia e uno dei più famosi del mondo. Come scrive nella breve prefazione, l'autore finge che un ragazzo di terza elementare, Enrico Bottini, di facoltosa famiglia borghese di Torino, abbia raccolto in un suo quaderno le impressioni, le vicende, la storia dell'anno scolastico e che poi le note siano state rivedute dal ragazzo stesso in età più matura, e dal padre che però avrebbe cercato, fin dov'era possibile, di non alterare il testo originale.

Assai ammirato ai suoi tempi, Cuore è oggi considerato con molte riserve, per l’eccesso dell’esaltazione dei valori patriottici e sociali dell’Italia post-unitaria e per il sentimentalismo retorico e un po’ eccessivo che De Amicis fa esprimere ai suoi personaggi, ma è stato il libro più amato, non solo dai bambini, per molti decenni.

" Il nostro maestro

18, martedì

Anche il mio nuovo maestro mi piace, dopo questa mattina. Durante l'entrata, mentre egli era già seduto al suo posto, s'affacciava di tanto in tanto alla porta della classe qualcuno dei suoi scolari dell'anno scorso, per salutarlo; s'affacciavano, passando, e lo salutavano: - Buongiorno, signor maestro. - Buon giorno, signor Perboni; - alcuni entravano, gli toccavan la mano e scappavano. Si vedeva che gli volevan bene e che avrebbero voluto tornare con lui. Egli rispondeva: - Buon giorno, - stringeva le mani che gli porgevano; ma non guardava nessuno, ad ogni saluto rimaneva serio, con la sua ruga diritta sulla fronte, voltato verso la finestra, e guardava il tetto della casa di faccia, e invece di rallegrarsi di quei saluti, pareva che ne soffrisse. Poi guardava noi, l'uno dopo l'altro, attento. Dettando, discese a passeggiare in mezzo ai banchi, e visto un ragazzo che aveva il viso tutto rosso di bollicine, smise di dettare, gli prese il viso fra le mani e lo guardò; poi gli domandò che cos'aveva e gli posò una mano sulla fronte per sentir s'era calda. In quel mentre, un ragazzo dietro di lui si rizzò sul banco e si mise a fare la marionetta. Egli si voltò tutt'a un tratto; il ragazzo risedette d'un colpo, e restò lì, col capo basso, ad aspettare il castigo. Il maestro gli pose una mano sul capo e gli disse: - Non lo far più. - Nient'altro. Tornò al tavolino e finì di dettare. Finito di dettare, ci guardò un momento in silenzio; poi disse adagio adagio, con la sua voce grossa, ma buona: - Sentite. Abbiamo un anno da passare insieme. Vediamo di passarlo bene. Studiate e siate buoni. Io non ho famiglia. La mia famiglia siete voi. Avevo ancora mia madre l'anno scorso: mi è morta. Son rimasto solo. Non ho più che voi al mondo, non ho più altro affetto, altro pensiero che voi. Voi dovete essere i miei figliuoli. Io vi voglio bene, bisogna che vogliate bene a me. Non voglio aver da punire nessuno. Mostratemi che siete ragazzi di cuore; la nostra scuola sarà una famiglia e voi sarete la mia consolazione e la mia alterezza. Non vi domando una promessa a parole; son certo che, nel vostro cuore, m'avete già detto di sì. E vi ringrazio. - In quel punto entrò il bidello a dare il finis. Uscimmo tutti dai banchi zitti zitti. Il ragazzo che s'era rizzato sul banco s'accostò al maestro, e gli disse con voce tremante: - Signor maestro, mi perdoni. - Il maestro lo baciò in fronte e gli disse: - Va', figliuol mio".

47 commenti:

  1. Pierluì tu serial killer, io strega cattiva formiamo davvero una bella coppia...invidiabile!

    RispondiElimina
  2. Il libro ce l'ho, ma non l'ho mai inserito nella mia agendina "prossime letture". Dovrò farlo.

    RispondiElimina
  3. xpiciox "Cuore" merita di essere letto".Non me ne sono mai disfatta.

    RispondiElimina
  4. e chi non ha questo libro in casa?

    RispondiElimina
  5. io non ho il libro ma l'ho letto prendendolo dalla biblioteca...lo stile non è tra i miei preferiti...ma capisco l'importanza di questo racconto..e di averlo letto

    RispondiElimina
  6. Asterix,più di quanti immagini.

    Non dare mai niente per scontato.

    RispondiElimina
  7. Lo capisco,lo stile è arcaico.
    Era un capolavoro di quei tempi!

    RispondiElimina
  8. Cuore e il maestro unico, una riedizione a cura di Mariastella Gelmini.

    RispondiElimina
  9. mi hai fatto ricordare la maestra delle elementari, una ex suora che si era data all'insegnamento. Ha sempre fatto il suo dovere ma non faceva mistero che non le garbavo anche se non ho mai capito il perchè... non c'ero mai. Studiavo per lo più a casa o in liguria dove mi portavano per guarire dopo i ricoveri. Forse era quello che la disturbava, mah!
    Nonostante tutto per me era la mia maestra e quel che diceva per me era vangelo. Ciao Stella ^_^

    RispondiElimina
  10. Ancora non ho scritto alcun commento e gia' mi rispondi?
    Sempre piu' moupost!
    Dove e' finita la buona e sana malvagita' di un tempo?
    La nostra non potra' mai essere una coppia, perche' il serial killer e' un solitario. Se tu mi fossi vicina, strega o non strega, il mio coltello affonderebbe subito tra le tue carni. Meglio che tu stia lontana.
    Ho sempre fatto il tifo per Franti e ho sempre sperato che nel viaggio dagli Appennini alle Ande quel Marco si perdesse definitivamente; ottimo colpo quello del cecchino austriaco sulla piccola vedetta lombarda...

    RispondiElimina
  11. "Cuore" me lo mandò mio nonno in regalo...nel 1948!non mi piacque! mi annoiava...poi la mia "MAESTRA" cominciò a leggerlo in classe,ma a parte l'episodio della piccola vedetta lombarda,non ricordo altro!...
    strano...nell'ultima mezzora ho sempre trattenuto gli alunni con mia letture,così come faceva la mia insegnante,MAI pensato a questo libro!sbaglierò... ma è di una noia mortale!
    ciao Stella
    buon pomeriggio!
    angela

    RispondiElimina
  12. UN SALUTO AFFETTUOSO DA DOMENICO
    CIAO STELLA CON I TUOI CONSIGLI RENDI IL TUO BLOG SEMPRE PIù SPECIALE

    RispondiElimina
  13. Devo comprarlo; la mia bimba comincia a crescere, meglio averlo a portata di mano...

    RispondiElimina
  14. Personalmente preferisco Pinocchio, molto meno retorico, per certi versi più attento alla psiche degli uomini e degli italiani in ispecie e soprettutto ironico, arguto e pungente. Un caro saluto, Fabio

    RispondiElimina
  15. Venus l'importante è che tu abbia un bel ricordo della tua maestra!

    Un forte abbraccio.

    RispondiElimina
  16. Non tutto quello che viene dal passato è da buttare, tra questo il libro 'Cuore' e alcuni dei valori che l'autore di 'Cuore' esalta.

    Un caro saluto ;)

    RispondiElimina
  17. Cara Angela,pomeriggio in ospedale a trovare una persona cara.

    Potresti inviarmi alcuni tuoi scritti poetici,attinenti il mio blog?

    Mi faresti cosa gradita.

    Grazie con un abbraccio.

    RispondiElimina
  18. Pierluì ora faccio la maestra:

    Coppia= 2

    Serial killer e strega cattiva sono due persone orribilanti!

    Pertanto,in ogni caso,la strega ha le sue pozioni per far fuori il killer.

    Comincio ad avere il senso dell'umorismo e dell'ironia!

    RispondiElimina
  19. Grazie domenico. Come mi piace il termine "speciale",sarà che una mia alunna mi aveva dedicato una poesia con questo titolo!

    Salutissimi!

    RispondiElimina
  20. Pino è conveniente leggerlo, anche se si parla di un'altra epoca!!

    RispondiElimina
  21. Fabio effettivamente "Pinocchio" è sempre attuale!

    Basti pensare a "il gatto e la volpe": uno era cieco e l'altra era sorda...

    Un carissimo abbraccio esteso alla tua famiglia.

    RispondiElimina
  22. Romano i valori sono sempre gli stessi,hai ragione!

    RispondiElimina
  23. Che vergogna ho questo libro e non l'ho ancora letto!
    Appena posso lo farò, promesso!
    Ciao

    RispondiElimina
  24. IS,vale la pena leggerlo...per tanti motivi...

    RispondiElimina
  25. A scuola non mi hanno costretto a leggerlo e mi è stato regalato durante le scuole medie.
    In effetti è troppo stucchevole per i miei gusti, anche se letto da ragazzini è molto più utile di altri testi.
    Un abbraccione

    RispondiElimina
  26. Di "Cuore" ho solo il ricordo scolastico,purtroppo.A casa mia,per svariati motivi l'unica lettura consentita era quella ad argomento religioso...certamente non l'ideale per un bambino in crescita,per cui ritengo di non essere stato educato alla lettura,quando era tempo e ora. Questa cosa me la porto appresso anche ora,pur avendo provato.

    RispondiElimina
  27. Cuore mi ha commosso sin da bambino ed è un libro che mi ha veramente lasciato qualcosa dentro.

    RispondiElimina
  28. kylie all'epoca in cui fu scritto ,ebbe successo perchè rispecchiava quell'epoca,non a caso vi è stato regalato.

    RispondiElimina
  29. Sirio mi spiace che tu non sia stato educato alla lettura...ricchezza interiore.

    RispondiElimina
  30. Peppe sarai ricco di sentimenti...

    RispondiElimina
  31. Ecco, domattina torneremo indietro di più d'un secolo: allegria!

    RispondiElimina
  32. La scuola appesa ad un filo.
    Un saluto

    RispondiElimina
  33. Infatti ho detto che strega e SK non possono essere coppia, cioe' due, perche' il SK e' un solitario, cioe' uno, e ti assicuro non e' ORRIPILANTE.

    RispondiElimina
  34. Marco,speriamo che quel "filo" tenga!

    RispondiElimina
  35. Andrew d'accordo,anche se superato.

    RispondiElimina
  36. "orripilante" ok,dottor Zanata!

    RispondiElimina
  37. Ciao Star!
    Preferisco Cuore a Pinocchio e al link seguente, c'è un mio breve post ,di un po' di tempo fa, riguardo a "Cuore"
    Buona Lettura!
    http://reanto.wordpress.com/2008/03/20/centenari/

    RispondiElimina
  38. ciao stella... sono un po' giù di corda ... ieri pomeriggio sono stata dal medico... stamane mi sono sottoposta a svariati esami (tutti ultra pagati) ora devo attendere il loro responso e se è positivo devo anche pagare quaclsa in più così mi è stato detto ... in poco più di 12 ore ho speso 152 di visita 172 di analisi e come ho detto se è positivo devo anche pagare qualcos'altro..... che dramma! converrebbe sentirsi sempre bene... ma ... che inizio giornata del ...! Oggi solo giorno... non c'è niente di buono ...

    RispondiElimina
  39. non ci eravamo dimenticati visto?

    RispondiElimina
  40. Cara pupottina,su con il morale!E' vergognoso dover spendere tanti soldi per la salute,chi non se lo può permettere,che fa?
    Ti sono vicina e fammi sapere.
    Se ti può consolare,in questo periodo sto facendo la spola tra casa e ospedale.
    Un abbraccio forte.

    RispondiElimina
  41. Scusami asterix,non avevo guardato nella C-BOX.
    Voi siete sempre solerti e puntuali,infatti mi ero stupita della non risposta.
    Grazieeeeeeeeeeeee,cari amici!

    RispondiElimina
  42. infatti... ne parlavo questa mattina con mio marito ... e poi i vari specialisti del settore quando ti vedono si lamentano che non vai abbastanza spesso a farti controllare... ed uno cosa deve fare? lavorare per loro? è assurdo!
    speriamo di non doverne avere reali neccessità che già ho attinto al fondo per le vacanze estive del 2009 ... spero non ci siano altri imoprevisti... altrimenti le dovrò guardare tramite webcam le località che ho intenzione di visitare....

    RispondiElimina
  43. Pupottina,mi fa piacere risentirti più positiva.
    Purtroppo nella vita ci sono alti e bassi,dobbiamo adeguarci.

    A presto.

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...