16/10/08

54

I MORALISTI


MORALISTI

L'obiettivo del moralista non è la difesa dei valori morali, ma la distruzione di alcune persone concrete: la moralità è uno strumento. La persona da colpire slealmente è un avversario politico, un concorrente economico, un rivale nella professione,o in amore.
Altre volte il moralista è mosso da spirito vendicativo,o dall'invidia: critica un comportamento solo perché non ha avuto la possibilità di essere al posto del suo bersaglio, e di fare peggio.

Infine, non è raro scoprire che i moralisti più feroci sono quelli che hanno qualcosa da nascondere: denunciare i presunti vizi altrui è un modo per costruirsi una patina di onorabilità che distolga l'attenzione dai vizi proprî!
Si crea il capro espiatorio, volendo illudere gli altri (e forse anche se stessi) che basti sacrificarlo per purificare la società.
Tutti i benpensanti che ho conosciuto erano dei moralisti!...
da tenere alla larga!

Angela

54 commenti:

  1. uhhhh come non dire con tutto il fiato in gola la penso così....per me questo pensiero è cantato in modo perfetto dalle parole di Samuele Bersani nella canzone Lo scrutatore non votante...la conosci?

    RispondiElimina
  2. Gli ipocriti e i moralisti sono della stessa pasta, ma prima di un'esperienza si è sempre moralisti.. Non fumo.. non bevo..non giudico..
    Il moralismo è una guida sorretta da false esperienze, almeno questa è la mia idea.. se è giusta poi non so..
    Piacere di conoscerti

    RispondiElimina
  3. non so se essere d'accordo con questo pensiero. è vero che spesso il moralismo è sinonimo di ipocrisia e di sentimenti che non fanno certo onore. Ma è anche vero che classificassimo come moralista, in senso evidentemente dispregiativo, chiunque richiami al rispetto di certe norme morali questo significherebbe ammettere e giustificare qualsiasi scorrettezza.
    La definizione data nel post descrive una buona parte della realtà ma non tutta. Secondo me è la descrizione non del moralismo ma semmai del falso moralismo.

    RispondiElimina
  4. La Morale è una cosa, i moralisti un'altra. Concordo con Laubel: pessima categoria.

    A presto, ciao

    RispondiElimina
  5. p.s. grazie mille per il banner!

    RispondiElimina
  6. Sono proprio una brutta cosa i moralisti.

    RispondiElimina
  7. La morale è una cosa seria, il moralismo la parodia.

    RispondiElimina
  8. "Moralista" spesso non ha un bel significato, ma in questo caso comprendo la provocazione e il tuo pensiero!

    RispondiElimina
  9. Sono daccordo con Angela,guardarsi bene dai falsi moralisti,sono quelli che hanno spesso gli scheletri nell'armadio,ma preferiscono guardare nell'armadio degli altri.Cmq.il moralismo nn mi è mai piaciuto,chiunque ne diffonda le verità estreme...io credo,io sono sicuro ecc.ecc.La falsità,la genuinità di una persona alla lunga viene sempre a galla.
    Un abbraccio Stellina.

    RispondiElimina
  10. Laubel,se categoria si può definire...

    RispondiElimina
  11. Cara lo,non conosco la canzone di Samuele Bersani,ma mi fido di te.
    Se me ne scrivi un pezzo, ti sarò grata.

    A presto

    RispondiElimina
  12. In Italia lo sport nazionale è il moralismo, la miglior performance fu al family day del 2007 a Roma dove tutti gli esponenti politici dell'attuale maggioranza presenti le loro famiglie le avevano distrutte divorziando, ah ah ah....

    RispondiElimina
  13. Fenice,il piacere è mio.
    Esperienze con ipocriti ne ho avute,come si sta male perchè sembra che posseggano una morale che in realtà non hanno.

    Ciao.

    RispondiElimina
  14. La morale è fondamentale nella vita di ognuno di noi, credo che delle regole servano altrimenti si vivrebbe in una società anarchica.
    I moralisti sono un'altra cosa, e come dici tu è meglio starne alla larga !!!

    RispondiElimina
  15. Arabafenice,non si deve fare di tutte le erbe un fascio.

    C'è chi fa osservazioni e ragionamenti di morale,in realtà lo fa per apparire,quindi è ipocrita.

    RispondiElimina
  16. Caro russo hai detto bene.Sport nazionale,infatti abbiamo visto gli azzurri che allenatore hanno...

    Gli esponenti di cui parli,appartengono alla "categoria" dei moralisti:per loro va bene,per i "sudditi" no!

    RispondiElimina
  17. qui la puoi ascoltare
    http://www.youtube.com/watch?v=lqB31sGTero
    un bacio

    RispondiElimina
  18. Gturs niente da obiettare,ma gli invidiosi e i bugiardi alla larga!

    RispondiElimina
  19. Asterix sei un fantastico psicologo!

    RispondiElimina
  20. Russo, tanto per essere in tema,per te ho cambiato nome...

    RispondiElimina
  21. Grazie rirì,bersaglio centrato!

    Quante malelingue e la domenica vanno a messa...!!!

    RispondiElimina
  22. anche i moralisti non possono sfuggire alla mia penna!

    ciao

    RispondiElimina
  23. Per me i moralisti sono quelli che mangiano la girella motta. :-D

    RispondiElimina
  24. abbastanza evidente che qualcuno profittasse dell'argomento e qualcun altro gi tenesse di bordone.

    Beh! non tutti i moralisti vanno a Messa, e nemmeno tutti sono amorali... ma tanti si!

    Lucio Musto

    RispondiElimina
  25. ecco! io ho fatto come Angela...e li ho tenuti così alla larga, che ho cancellato la parola dal mio dizionario,
    il loro suono dal mio orecchio, e la loro vista dal mio occhio!! così
    non li vedo,
    non li sento,
    non li conosco...
    li attraverso ignara e vado oltre!

    RispondiElimina
  26. Tanti lucio e ti lasciano ferite indelebili!

    RispondiElimina
  27. ....sono andata per ciclamini!...
    ma non li ho trovati al solito posto!peccato!...
    notteee!
    angela

    RispondiElimina
  28. Janas contagiami,sono dura ...forse non ancora matura a sufficienza...

    Persone così possono letteralmente rovinare vite umane...!

    RispondiElimina
  29. Cara Stella, sembra un post dedicato o rivolto a qualcuno.
    un abbraccio

    RispondiElimina
  30. E dove si erano nascosti angela...?!

    RispondiElimina
  31. Sì marco,a chi mi ha fatto del male,ingiustamente !

    RispondiElimina
  32. xpciox benvenuto nel mio blog.

    Mi fa piacere la tua affermazione.

    A presto!

    RispondiElimina
  33. I falsi moralisti sono ipocriti normalmente,ma gli ipocrtiti credo che siano senz'altro falsi moralisti!
    Credo che sino persone da evitare accuratamente.

    Ciao stella, buona notte.

    RispondiElimina
  34. Non reggo gli ipocriti,non reggo gli ipocriti,non sono ossessiva,grazie a Dio.

    Buona notte, sirio.

    RispondiElimina
  35. Cavolo, non so se sia una verità universale, ma troppo spesso capita di scoprire tanti scheletrini nell'armadio di questi benpensanti...

    Ps: ma poi hai provato a cercare i tuoi ex-allievi? Io ho provato a cercare i miei compagni di scuola e ho trovato che addirittura avevano formato un gruppo per rincontrasi. :)
    Potresti provare a fare così anche tu. ;)

    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  36. memole mi sono iscritta e ho pubblicato anche mie foto,ma per ora nessun alunno!
    Un ragazzo sì : mio figlio!

    Incredibile...
    Non mi aveva detto nulla,sapendo che gestivo già il blog.
    Se mi vieni a trovare,mi fai piacere.

    Bacioni.

    RispondiElimina
  37. Grazie andrew.

    Buona giornata!

    RispondiElimina
  38. non è una cosa che si può contagiare, piuttosto è come un callo, la pelle che diventa dura per non lacerarsi...ma fa male comunque!

    RispondiElimina
  39. Janas,la mia consigliera saggia!

    RispondiElimina
  40. Credo che il moralista sia un vile che non ha il coraggio di vivere la propria vita e, mosso dall'invidia, cerca di distruggere ciò che gli altri hanno il coraggio di fare.

    RispondiElimina
  41. La morale è una specie di misura dei nostri usi e costumi e cambia in continuazione, rispetto all'etica che , in linea di massima rimane sempre uguale, quindi si deve avere pazienza...c'è sempre chi predica bene adeguandosi alla morale del momemnto e magari razzola male andando contro ogni etica soprattutto quella di non giudicare.
    Un abbraccione e peste colghi chi male ti fa!!

    RispondiElimina
  42. magagiò ho conosciuto "persone"così,anche nell'ambito scolastico,figurati!

    RispondiElimina
  43. Giudicare...
    Nessuno ha il diritto di giudicare una persona,soprattutto se la si conosce superficialmente.
    Ognuno di noi ha il suo intimo,segreto,sconosciuto agli altri,ognuno ha i suoi buoni motivi per comportarsi in un un certo modo.

    Fin dagli anni 60,cala luce,la Caselli cantava."Nessuno mi può giudicare,nemmeno tu..."

    Un abbraccio grande.

    RispondiElimina
  44. concordo. I moralisti sono gentaglia

    Etica e rispetto sono una cosa, il moralismo è un'altra

    RispondiElimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...